Domanda:
Quali sono i poteri di Gandalf?
Kevin Howell
2013-01-08 22:50:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gandalf è un mago. È anche l'equivalente di Tolkien di un angelo mortale (se capisco cosa sono correttamente i Maiar). Quali sono i suoi poteri però? Nello specifico, quali magie usa in Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli? Presumo che sia un mago grande e potente, ma non riesco a pensare a una sola cosa magica che fa e che mi rimanga impressa come dimostrazione del suo grande potere. Combatte contro un Balrog ma è una battaglia completamente invisibile. La sua bacchetta brilla e parla alle aquile e telepaticamente con gli elfi, ma a me sembra una magia minore. Grigio o bianco cosa ha fatto?

Modifica: aggiunta di un collegamento a una domanda precedente che affronta usi specifici del potere. In che modo Gandalf il Bianco è una "figura significativamente più potente" di Gandalf il Grigio?

Ha colpito un Balrog. Anche se non viene descritto, non credo che dovresti sottovalutare quell'atto. È morto. E restituito. Questo è anche un potente mojo: è un grande mago perché è sottile.
@JohnO Non sto contestando che Gandalf sia un grande mago. Sicuramente non potrei affrontare un Balrog e rinascere questo è certo! È solo che lo considero sempre uno dei più grandi maghi, anche se non riesco a pensare a quello che chiamerei vera magia o incantesimi che fa. Le sue imprese che esegue sembrano essere una combinazione di conoscenza e poteri di base piuttosto che esibizioni di qualsiasi tipo. Sto solo cercando di scoprire perché è uno dei migliori maghi nella mia mente quando in realtà non fa molta magia.
"Quando fai le cose per bene, le persone non saranno sicure che tu abbia fatto nulla." - Galactic God Entity, Futurama
Nella tua seconda frase dici * ... angelo mortale *. È immortale - * Maiar, come gli Elfi, sono immortali, ma sono essenzialmente esseri di puro spirito. *
@spiceyokooko Ho detto mortale perché è stato ucciso e rinato. Quindi, anche se la sua essenza o anima è immortale, il suo corpo può essere distrutto.
Rinato, reincarnato, ma con un potere molto maggiore di quello che possedeva prima, il che credo sia pertinente alla tua domanda. È diventato Gandalf il Bianco e ha esercitato un potere molto maggiore.
Direi piuttosto che è un essere immortale incarnato in un corpo fisico mortale.
@spiceyokooko Da quello che ho capito anche se questo non aveva nulla a che fare con i suoi poteri. Era più un intervento di Eru.
@KevinHowell Non ci sono prove canoniche che Gandalf sia stato reincarnato, rinato o rimandato indietro da Eru.
@spiceyokooko È uscito qui un paio di volte; è stato rimandato indietro da _qualcuno_ con potere extra, non è risorto.
@Izkata Perché credi che non sia stato in grado di farlo da solo? Eventuali riferimenti, citazioni ecc. Per questo? Si è ripreso anche con Galadriel, forse un accenno?
@spiceyokooko [Proprio qui, su questo sito] (http://scifi.stackexchange.com/questions/13346/how-is-gandalf-the-white-a-significently-more-powerful-figure-than-gandalf-the)
@Izkata buon collegamento lo aggiungerò al corpo della mia domanda.
@Izkata Non sono convinto da * doveva essere stato ... * me stesso, ma puoi crederci se ti piace :) Mi piace trattare ** fatti ** non supposizioni o opinioni.
@spiceyokooko La lettera 156, da cui dlanod stava citando, fu scritta da Tolkien stesso.
@spiceyokooko From wiki "In Letters, # 156, pp 202-3, Tolkien implica chiaramente che l '" Autorità "che rimandò indietro Gandalf era al di sopra dei Valar (che sono vincolati dallo spazio e dal tempo di Arda, mentre Gandalf andava oltre il tempo). intende questo come un esempio dell'intervento di Eru per cambiare il corso del mondo ". Non devi chiamarlo Eru ma si presume che sia Eru.
@Izkata non è certo dalla mia lettura della LOTR in diverse edizioni cosa sia realmente accaduto con Gandalf, se sia morto o cosa. Lo stesso Gandalf non lo menziona mai, ma semplicemente di non avere alcun ricordo.
@KevinHowell Ho svolto ulteriori ricerche al riguardo e sono felice di accettare l'opinione secondo cui * l'Autorità * si riferisce a Eru Illuvatar.
La morte rende i suoi fulgori più luminosi. La maggior parte delle persone muore semplicemente.
È l'unico mago che Voldemort abbia mai temuto ..
"" "" Quando fai le cose per bene, le persone non saranno sicure che tu abbia fatto nulla. "- Galactic God Entity, Futurama" - Thaddeus "- corsiKa" - Michael Scott
Essere il ragazzo più figo della Terra di Mezzo.
Lui ** può ** credere che non sia burro.
Nove risposte:
#1
+140
balanced mama
2013-01-09 00:33:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dal momento che Tolkien non stava davvero cercando di scrivere una storia, ma piuttosto di dare all'Inghilterra quella che vedeva come una storia perduta, vorrei offrire come la saggezza di Gandalf sia dimostrativa della magia vista dall'antica visione della magia. Tolkien ha avuto grandi difficoltà a definire la magia quando gli è stato chiesto di definire i confini di Faerie, ma basandosi sui suoi scritti su Gandalf e su ciò che era in grado di dire sulla magia, (più la sua insistenza nell'usare l'ortografia inglese antico della parola) è facile vedere il suo concetto di magia più simile a quelli del mondo antico dove la magia era la "grande opera" o l'opera del "saggio".

Nei tempi antichi, quando le persone credevano veramente nella magia e in esseri magici come come streghe e maghi, non c'erano davvero "grandi poteri" e incantesimi come quelli che vediamo in così tante fantasie e finzioni oggi. In effetti, la parola magia deriva da un titolo che veniva usato per le persone che praticavano lo zoroastrismo e potevano leggere le stelle per i segni. I tre saggi che portarono doni alla nascita di Gesù sono anche indicati come i tre Magi.

La magia nasce dalla conoscenza del mondo. I primi maghi, druidi, sciamani, streghe, sacerdoti, ecc. Spesso conoscevano un po 'di chimica o meccanica (questa era la parte appariscente dell'essere un prete del tempio: mescolare le sostanze chimiche giuste e usare i meccanismi giusti per far credere alle persone di aver visto i segni del potere degli dei) e possedeva alcune abilità che oggi non considereremmo affatto magiche. Anche gli "incantesimi" di Gandalf che lancia e gli oggetti come i suoi fuochi d'artificio sono legati a questo aspetto della magia antica.

I popoli magici erano solitamente i leader religiosi ed erano visti come leader in quel senso. Alcuni di loro erano visti come capaci di parlare o resuscitare i morti, alcuni erano visti come preveggenti e altri erano guaritori - dipende dalla cultura che guardi.

Nel Medioevo, la magia era vista come avente due forme distinte, sebbene all'interno della chiesa ci fosse più attenzione al male e alla stregoneria (la forma demoniaca della magia), la fede nella magia naturale da parte delle persone come un modo per trovare guarigione e protezione rimaste anche. Lanciare monete nei pozzi dei desideri, i Santi Patroni e molte delle nostre "superstizioni" sono trattenute da questo periodo. La magia che è rimasta accettabile per tutti tranne che per i cristiani più devoti è rimasta radicata nell'uso di elementi naturali (nel nord Europa, in particolare in relazione all'acqua - pozzi dei desideri e poteri curativi). Inoltre, molti cristiani delle classi comuni praticavano ancora alcuni "rituali magici" e la Chiesa metteva le sue festività vicino alle festività pagane e inseriva le pratiche pagane nelle pratiche della Chiesa (in una certa misura) al fine di aiutare a convertire la popolazione generale.

I maghi di Tolkien sono in armonia con la tradizione altomedievale e antica. Possono leggere i segni in natura: vedere e capire cose che gli altri non possono, fare previsioni, maneggiare oggetti magici (bastoni, anelli e Palantir), di tanto in tanto far sembrare che sia accaduto qualcosa che è miracoloso per tutti gli altri (incantesimi ), e guidare e "parlare con la natura": comunicare con falene e aquile e, nel caso di Saruman, i corvidi della Terra di Mezzo.

Gli antichi maghi erano per lo più guide e considerati persone altamente istruite. Gandalf ricopre chiaramente quel ruolo e lo fa con superba abilità. Prende suggerimenti e indizi, cresce il sospetto e si dirige in biblioteca per confermarlo. È in grado di leggere i segni delle cose a venire, conosce le parole giuste da dire (non solo quando si tratta di incantesimi, ma per alleviare la paura e incoraggiare, sa quando non dire qualcosa. È visto come un uomo saggio e seguito come tale. .

Se leggi la leggenda arturiana di prima del ventesimo secolo, generalmente troverai che Merlino non è più grande nelle sue capacità. Esercitano la magia della terra, ma non necessariamente per scopi di intrattenimento o convenienza nel modo in cui i maghi e le streghe, ad esempio, descrivono Harry Potter, La spada nella roccia della Disney e altre opere più moderne.

Allo stesso modo, Saruman è in grado di usare la sua vicinanza alla natura per influenzare il tempo, ma mentre dimentica il suo legame con la natura, la natura si rivolge davvero a lui. Barbalbero è molto più irritato dalla distruzione di Saruman perché è un mago e dovrebbe sapere meglio come trattare la natura che lo circonda.

Radagast è il più perfetto di Istari per quanto riguarda la dimostrazione di vicinanza e potere nella canalizzazione. la natura a suo vantaggio (sebbene sia meno perfetto nel dimostrare la leadership sull'umanità e sui tipi accademici di saggezza, portando al suo fallimento).

L '"incantesimo" che Gandalf usa per rompere il ponte e impedire al Balrog di annientare l'intera compagnia, a proposito, è uno dei suoi momenti meno magici della serie, quando la magia è vista in questo modo (anche se dovrei essere d'accordo con i poster precedenti, mostra che è piuttosto potente con i pensieri del ventesimo secolo sulla magia pure). Gli antichi avrebbero visto quel momento come la sua richiesta di aiuto agli dei. La rottura del ponte sarebbe stata l'azione di un dio, non l'azione di un mago. Naturalmente, dal momento che è, in effetti, finzione, Gandalf ha alcuni poteri che un antico sciamano non avrebbe avuto, come elencato da altri qui.

Di solito non assegno una risposta così rapidamente, ma credo che la tua risposta abbia affrontato i problemi che stavo avendo meglio.
Un'altra cosa che mi piace della tua risposta è che mi ha ricordato che la Terra di Mezzo è in uno stato di decadenza per quanto riguarda la magia.
Notate che Tolkien dice esplicitamente che Radagast ha fallito nella sua missione, però.
Anche oggi, quando le persone chiamano altre persone "un mago" per risolvere un problema al computer o alla macchina, cucinare un ottimo pasto in circostanze non ideali, ecc., Lo usano nello stesso senso - un "mago" è una persona che ha potere su qualcosa che la maggior parte trova complicato o misterioso (per la maggior parte della storia quella era la natura).
Un'ottima risposta, ma contiene un grosso errore / disinformazione. "Durante il Medioevo, le streghe e i maghi erano considerati più capaci di maneggiare oggetti magici, (...) e avevano una vicinanza e una comprensione della Terra (e degli dei al suo interno)". Affatto. Se parli del Medioevo, si vedeva che le streghe traevano il loro potere da un patto con il male e non dalla comprensione della natura. E, nel medioevo, non esistevano cose come "La Terra e gli dei dentro". Forse in altre culture allo stesso tempo lo era, ma "medioevo" si riferisce generalmente all'Europa.
@balancedmama "ma piuttosto dare all'Inghilterra una storia perduta" potrebbe essere riformulato o rimosso per favore, è piuttosto offensivo per gli inglesi
@APaleShadow Ho letto una volta che Tolkien era affascinato da un periodo storico nel passato di una particolare cultura, ma non sono sicuro se fosse anglosassone o meno. Qualche riferimento sul vedere una grande battaglia epica che potrebbe essere avvenuta in Inghilterra ma i record sono stati persi, o non è accaduta in Inghilterra ma sembra una parte mancante della storia. Penso che questo fosse da un documentario AE su Tolkien in onore del film di Peter Jackson LOTR.
@APaleShadow. Creare un passato mitologico per l'Inghilterra era * precisamente * l'intenzione di Tolkien.
@balancedmama: Cristianesimo e paganesimo potrebbero essere stati praticati insieme per un po 'di tempo all'inizio per poche generazioni, ma questo significa alto medioevo. Non la metà successiva.
Parti di @vsz si sono fuse con la religione. Ad esempio, spargere petali di rosa a un matrimonio è un residuo di un rituale riguardante la fertilità della sposa. Alcune pratiche erano ancora in atto e non tutti i pagani semplicemente svanirono: potevano essersi nascosti ma non se ne andò. I guaritori finirono per avere nomi legati alla medicina invece che alla magia come altro esempio. Mentre l'astrologia era fuorilegge dalla chiesa, era ancora praticata. Le percezioni su come funzionava esattamente la magia sono cambiate durante questa era per certo, ma non sono state chiaramente come indicate.
@APaleShadow - Cosa importa che sia offensivo se è vero? La risposta fa notare come Tolkien percepì gli sviluppi e gli atteggiamenti nella società inglese di turno del secolo e come ciò influenzò la sua scrittura. Non è un'affermazione che l'Inghilterra non abbia una storia. E penso che gli inglesi siano abbastanza intelligenti da vedere la differenza. Se, tuttavia, hai alcune intuizioni sostanziali da aggiungere riguardo alla prospettiva e alle ispirazioni di Tolkien, per favore condividi.
Buona risposta. Un buon esempio di fantasy del ventesimo secolo che gestisce la magia nel modo descritto nella Trilogia Earthsea di Le Guin, che parla di equilibrio e ordine.
Commento di un pedante ... non siamo sicuri di quanti Magi ci fossero ... hanno portato 3 regali (incenso d'oro e mirra) ma non si conta mai quanti fossero.
#2
+55
Ian Thompson
2013-01-09 03:43:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni esempi che non sembrano essere menzionati in altre risposte.

  • Gandalf aiuta Elrond a creare il diluvio che spazza via i Nazgûl:

    Ho aggiunto alcuni miei tocchi ... alcune delle onde hanno preso la forma di grandi cavalli bianchi con splendenti cavalieri bianchi; e c'erano molti massi rotolanti e macinanti. (Molti incontri)

  • In qualche modo respinge il Nazgûl da Weathertop:

    tale luce e fiamma non possono essere state viste su Weathertop dai fari di guerra di un tempo. (Il Consiglio di Elrond)

  • Conosce molti incantesimi per aprire le porte:

    Ricordo ancora dieci decine di loro senza cercare nella mia mente. (Viaggio nell'oscurità)

  • Respinge i Nazgûl fuori dai cancelli di Minas Tirith :

    A Pipino sembrò che [Gandalf] avesse alzato la mano, e da essa un raggio di luce bianca trafisse verso l'alto. Il Nazgûl lanciò un lungo lamento e si allontanò ... (L'assedio di Gondor)

Bella risposta. Questo sarà difficile da battere.
Non è stato l'ultimo perché Nazgul è andato a combattere contro Rohirrim?
@DVK: Penso che l'ultimo sia stato il salvataggio del Faramir in fuga davanti alle mura di Minas Tirith dopo essere stato inviato a recuperare Osgiliath dall'avanzata dell'esercito di Mordor.
Infatti. Gandalf scaccia i Nazgul che stavano inseguendo Faramir, e più tardi nello stesso capitolo affronta il Re Stregone direttamente al grande cancello. Il Re Stregone si ritira quando arrivano i Rohirrim e finisce invece per litigare con una ragazza.
Un altro esempio non menzionato da aggiungere alla lista: disarma Aragorn, Legolas e Gimli quando ritorna
I suoi incantesimi per aprire le porte sembrano un po 'uno scherzo, poiché nessuno di loro funziona. Anche in Lo Hobbit lo vediamo mentre il gruppo cerca di entrare nella caverna dei troll.
@phs --- Forse ha dimenticato tutti i migliori.
#3
+26
DVK-on-Ahch-To
2013-01-08 23:02:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli Istari non sono realmente destinati a essere "detentori di poteri magici". Sono intesi come insegnanti / leader / guide per Uomini ed Elfi.

In quanto tali, il loro potere principale è l'esperienza, la saggezza e la conoscenza, le capacità di leadership e i poteri di rete (testimoniano le Aquile) nel caso di Gandalf.


Per quanto riguarda le manifestazioni di magia, la principale è probabilmente Gandalf che ha messo giù Saruman quando ha rotto il bastone di Saruman; e l'accesso a (e la capacità di usare) oggetti magici, come il suo bastone e Narya, uno dei 3 Anelli degli Elfi.

Possedeva una sorta di capacità di prevedere il futuro, o almeno di buon senso " scelte "corrette, come scegliere uno hobbit per il gruppo dei Nani come ladro.

Tutti i poteri magici aggiuntivi che Gandalf aveva erano per lo più legati al fuoco (non è chiaro se fossero dovuti al possesso di Narya, l'Anello di Fire, o ruolo di "servitore del fuoco segreto").

  • Fuochi d'artificio alla festa di Bilbo

  • Pirotecnici quando i nani stavano scappando Città dei goblin

  • Bruciare gli alberi quando vengono attaccati dai Warg a Hollin

  • Costruire incendi con tempo inclemente (ad es. Bufera di neve)

Un elenco di poteri leggermente più completo, anche se meno strutturato, può essere trovato sulla pagina Gandalf di Tolkien Gateway.

Questa è una connessione interessante tra i suoi poteri e il fuoco. Non ci avevo mai pensato in quel modo. Anche la sua sconfitta del Balrog è una sconfitta di Ombra e ** fiamma **.
Grandi esempi come al solito DVK. Inoltre non avevo mai notato prima la sua affinità per il fuoco. È anche una specie di grigio fumo. Penso che tu abbia risposto alla domanda con ottimi esempi, ma la mamma equilibrata ha fatto alcuni punti importanti su ciò che in realtà ha definito un mago grande e potente al momento in cui questo libro è stato scritto. Che è davvero il cuore della mia domanda. Se ritieni che sia ingiusto fammelo sapere. Ed ecco il mio PSA. Ho dimenticato che la conoscenza è potere.
@KevinHowell - In tutta onestà non posso rivendicare il pieno merito. Anche se ho notato questo schema durante la lettura dei libri, la formulazione effettiva proveniva da Tolkien Gateway: http://tolkiengateway.net/wiki/Gandalf
@balancedmama: Gandalf in realtà indossa uno dei tre anelli elfici: Narnya, l'Anello di Fuoco. Quindi potrebbe non essere insolito che alcuni dei suoi poteri siano legati al fuoco. (Anche se il potere dell'anello deve essere usato per "riaccendere il fuoco nel cuore degli uomini" secondo Cirdan, non necessariamente nel senso letterale del fuoco).
@XavierT. Lo so, era per questo che era interessante. Ora che ho visto la connessione stabilita, avrebbe dovuto essere ovvio, ma non avevo mai pensato molto ai "trucchi magici" che fa prima, anche se avevo collegato il modo in cui potrebbe aver aiutato a "riaccendere il fuoco nel cuore degli uomini ". e il suo successo come fonte d'ispirazione per Aragorn ecc. . .
@KevinHowell I libri sono stati scritti molto tempo dopo che molte di quelle credenze sulla magia erano standard, ma molte di esse erano state invece trasformate dalla Chiesa cattolica in simboli come Angeli. Tolkien era sia cattolico che immerso in un'educazione di mitologia antica, quindi lo standard era ancora chiaramente emerso. Tanto per chiarire.
#4
+21
spiceyokooko
2013-01-08 23:18:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gandalf possedeva il potere della mente e la capacità di influenzare le persone e una grande saggezza.

Gandalf è il più saggio dei Maiar. Era conosciuto come Olórin, che a volte abitava nei giardini di Irmo ed era allievo di Nienna, che gli insegnò saggezza e pietà, e di Manwë e Varda. Quando i Valar decisero di inviare l'ordine dei Maghi (noto anche come Istari) nella Terra di Mezzo, Olórin fu proposto da Manwë e Varda, al fine di consigliare e assistere tutti coloro che nella Terra di Mezzo si opponevano all'Oscuro Signore Sauron. Al suo ingresso nella Terra di Mezzo, Gandalf (Olorin) trascorse mille o due anni camminando tra gli elfi come un estraneo e imparando da loro e insegnando loro. Successivamente si è rivelato come Istari, ed è diventato noto come il più saggio di quell'ordine. È il più saggio e il più potente dei Cinque Maghi: sebbene alcuni abbiano ipotizzato che Saruman fosse più potente a causa della sua posizione prebellica come capo dei Saggi, Tolkien scrisse che Saruman sapeva che Gandalf possedeva il potere e la saggezza maggiori e lo odiava per (Appendice B: The Tale of Years, The Third Age, Year 2953).

Grigio o bianco cosa ha fatto?

Penso che tu stia perdendo il senso di Gandalf e sembri che stia cercando una sorta di abilità militare in cui sconfigge i suoi nemici attraverso la pura magia. Quello non è Gandalf, Gandalf riesce attraverso la saggezza.

  • Chi ha studiato e capito che l'anello che Bilbo aveva era davvero l'Unico Anello? Gandalf.
  • Chi ha identificato il Negromante a Bosco Atro come Sauron e ha informato il Consiglio Bianco? Gandalf.
  • Chi ha organizzato la compagnia per distruggere l'Unico Anello? Gandalf.
  • Chi si è sacrificato, anche se era immortale quando la Compagnia è stata minacciata dal Balrog? Gandalf.
  • Chi ha riportato Theoden al suo trono e ha cacciato Saruman? Gandalf
  • Chi è venuto in soccorso a Helms Deep? Gandalf
  • Chi ha orchestrato la distruzione di Isengard e abbattuto Saruman? Gandalf.
  • Chi ha organizzato la difesa di Gondor in assenza del Sovrintendente? Gandalf.

Potrei andare avanti, ma penso che tu abbia capito il punto di Gandalf attraverso la sua saggezza di sapere cosa fare era assolutamente fondamentale per assicurare che l'Unico Anello fosse distrutto e Sauron alla fine sconfitto. Anche se è stato fatto senza alcuna magia, stregoneria o abilità militare.

"chi ha fatto ricerche"? "Chi ha identificato"? "Chi ha organizzato"? OK, ok, abbiamo capito. Gandalf è ** Hermione Granger **!
Chi sapeva che il Nord sarebbe caduto quando Sauron passò all'offensiva, guidando così una banda di Nani (+1 Hobbit) in una missione per uccidere un drago e ricostruire un regno nanico? Gandalf.
#5
+21
fantasywind
2013-03-15 19:08:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Tutte le risposte precedenti sono molto buone, ma riassumiamolo. Gli esempi effettivi della sua potenza attiva sono:

  • Capacità di evocare e controllare il fuoco (incluso il riscaldamento di oggetti e l'accensione a distanza), luce ( di intensità variabile), fumo (incandescente in molti colori, che spargono scintille bianche)

  • Controllo sull'acqua come si è visto nell'ondata di alluvione del Bruinen.

  • Spostare oggetti usando la mente ( Telecinesi ) usando un bastone o un gesto ("Ma Gandalf salì i gradini e gli uomini si ritirarono da lui e coprì i loro occhi; poiché la sua venuta fu come l'arrivo di una luce bianca in un luogo buio, e venne con grande rabbia. Sollevò la mano, e nello stesso colpo, la spada di Denethor volò su e lasciò la cadde dietro di lui nell'ombra della casa e Denethor fece un passo indietro davanti a Gandalf come uno sbalordito. ")

  • Incantesimi e benedizioni (disattivando l'incantesimo la porta della camera di Mazarbul e aprendo quelle al cancello ovest di Moria, "parole di guardia e guida" a Bill il pony, benedizione sulla birra di Butterbur, Parola di comando che sembra uno spettacolo speciale di potere di controllare gli oggetti materiali: "Poi qualcosa è entrato nella camera - l'ho sentito attraverso la porta, e gli orchi stessi avevano paura e tacquero. Ha afferrato l'anello di ferro e poi ha percepito me e il mio incantesimo. Che cosa fosse non posso immaginarlo, ma non ho mai sentito una tale sfida. Il controincantesimo era terribile. Mi ha quasi rotto. Per un istante la porta ha lasciato il mio controllo e ha cominciato ad aprirsi! Ho dovuto pronunciare una parola di comando. Si è rivelato uno sforzo troppo grande. La porta è scoppiata. ")

  • Esplosioni esplosive capaci di lacerare la struttura di pietra ("In quel momento Gandalf sollevò il suo bastone e gridando forte colpì il ponte davanti a lui. Il bastone si spezzò e gli cadde di mano . Un velo accecante di fiamma bianca spuntò. Il ponte si spezzò. Proprio ai piedi del Balrog si spezzò, e la pietra su cui si trovava si schiantò nel golfo, mentre il resto rimase, in bilico, tremando come una lingua di roccia spinta fuori dentro vuoto. "

    " La torre dietro era ridotta in polvere, la finestra scomparsa; la scala in rovina era soffocata da pietre bruciate e rotte ")

  • Fulmine che uccide all'istante diversi goblin ("Ma non Gandalf. L'urlo di Bilbo aveva fatto molto bene. Lo aveva svegliato in un frantumato secondo, e quando i goblin sono venuti ad afferrarlo, c'era un tremendo lampo come un fulmine nella caverna, un odore di polvere da sparo, e molti di loro caddero morti. ")

  • Abilità di previsione .

  • "Fuoco bianco" il flusso di luce che scacciò Nazgul (,, Come un tuono si infranse sul nemico su entrambi i lati della ritirata; ma un cavaliere li superò tutti, veloce come il vento nell'erba: Shadowfax lo portò, splendente, svelato ancora una volta, una luce che partì dalla sua mano alzata. il fuoco bianco del suo nemico ... ")

  • Poteri telepatici (" Hai parlato a lungo nel sonno e non è stato difficile per me leggerti nel pensiero e memoria ", comunicazione di pensieri, induzione di paura o rafforzamento del coraggio, probabilmente tramite il potere dell'anello, combattendo mentalmente la volontà di Sauron, mi sono seduto in alto e mi sono battuto con la Torre Nera" cercando di liberare la mente di Frodo dall'influenza di Sauron a Amon Hen, era la voce che spingeva lo hobbit a togliersi l'anello, mettendo "belle visioni e suggerimenti di saggezza nel cuore degli elfi")

  • resistenza , forza del corpo e velocità insolite (combattimento fisico con Balrog che è "più forte di un serpente strangolante" , agendo in ,, scheggiato secondo ", ,, agilmente come una capra", ,, il vecchio era troppo veloce per lui ", ,, Gandalf ha rivelato la forza in lui" mentre sollevava facilmente il corpo di Faramir, sensi acuti: ,, Uno segno del cambiamento che presto notò fu che poteva vedere di più nell'oscurità di tutti i suoi compagni, tranne forse Gandalf. ")

I tratti fisici potrebbero essere magici perché il suo potere proviene dallo spirito e più forte è lo spirito, maggiore è il controllo sul corpo che può esercitare (come nel caso degli elfi, i loro spiriti hanno un controllo maggiore sul corpo che tra gli uomini).

L'unica delle sue capacità è probabilmente anche quella di far sì che le illusioni appaiano alte e minacciose e si muovano invisibili, impedendogli di riconoscere la sua identità: "Gandalf! Che velo era sulla mia vista", usa la forza della mente per paralizzare persone / o comandarle: ,, Gimli iniziò e poi rimase immobile come una pietra fissando ... ", ,, gli altri si rilassarono e si mossero come se fosse stato rimosso un incantesimo", ,, Legolas piegò lentamente l'inchino come se qualcun altro avesse resistito lui "," 'Torna indietro, Saruman!' disse Gandalf con voce imponente. Con stupore degli altri, Saruman si voltò di nuovo e, come trascinato contro la sua volontà, tornò lentamente alla ringhiera di ferro, appoggiandosi su di essa, respirando affannosamente. Il suo volto era segnato e raggrinzito. La sua mano stringeva il suo pesante bastone nero come un artiglio. "

Tutti questi esempi sono stati eseguiti in momenti scelti con cura, di solito Gandalf cerca di trattenersi dall'usare le sue capacità in modo da non assumere il controllo diretto sugli altri attraverso tali manifestazioni di potere e invece ispirare gli abitanti della Terra di Mezzo a risolvere le cose da soli, prestando solo la sua conoscenza e saggezza attraverso sottili consigli.

+1, un eccellente riepilogo. Sarebbe ancora meglio se mettessi in evidenza quali poteri si sono manifestati solo dopo il suo passaggio a Gandalf il Bianco.
#6
+6
user8719
2014-01-26 06:19:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alle altre risposte, Gandalf ha un potere e un terrore abbastanza simili al Balrog, il che può sembrare sorprendente in superficie, ma se ci pensi (sono entrambi Maiar, dopotutto) fa parecchio di senso.

Per prima cosa guardiamo di nuovo la famosa descrizione di Balrog:

Ciò che era non si vedeva: era come una grande ombra, nel mezzo della quale era una forma oscura, forse di forma umana, ma ancora più grande; e un potere e un terrore sembravano esserci e andare prima di esso.

Ed ecco Gandalf svelato alla fine dell'assedio del Fosso di Helm (quando arriva con Erkenbrand):

Là improvvisamente su una cresta apparve un cavaliere, vestito di bianco, splendente nel sole nascente ... Il Cavaliere Bianco era su di loro, e il terrore della sua venuta riempì il nemico di follia. Gli uomini selvaggi caddero a faccia in giù davanti a lui.

È interessante che il Balrog sia descritto in termini di oscurità e ombra, mentre Gandalf è tutto splendore e luce, ma il potere in mostra è senza dubbio lo stesso (quello di Gandalf, infatti, sembra maggiore).

#7
+1
Fred Turk
2014-02-05 02:02:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dopo la ribellione di Noldor, Valar è intervenuto negli affari di Middleearth solo una volta di più per sconfiggere Melkor e mai più. Invece, mandano i propri agenti - gli Istari sono tra loro -. Valar e gli Istari (o il buon maestro in generale) essendo identità buone e benevoli, non cercano il potere per ambizioni egoistiche, cercano di non oscurare troppo i figli di Illuvatar e di non disturbare in alcun modo il grande piano di Iluvatar. Ecco perché i Valar contengono i loro poteri fino all'ultimo momento di bisogno e vietano ai loro agenti di rivelarsi anche vicino alle loro vere forme (maia). Tutti gli agenti di Valar avranno una forma mortale siano essi maschi o femmine, elfi o uomini. Gli Istari sono travestiti da vecchi ma ci sono molte affermazioni nei libri che potrebbero assumere un'altra forma se lo desiderano. Per farla breve; gli Istari sono deliberatamente limitati da Valar in termini di potenza e potere. Essendo l'unico malvagio Vala e un ribelle, Melkor ei suoi servi maia (come Balrog e Sauron) non sono limitati in questo modo, quindi scelgono di assumere forme oscure, focose, terribili e solitamente soprannaturali.

Per quanto riguarda i poteri di Gandalf (non gli incantesimi), "non dovrebbe essere preso per un prestigiatore di trucchi da quattro soldi" e attraverso di lui l'anello avrebbe "un potere terribile". In molti punti si è accennato al fatto che Gandalf avesse dentro di sé un potere troppo grande eppure era avvolto dagli spettatori "come se il sole fosse nascosto dietro una nuvola" o che "la sua allegria potesse far ridere interi regni". Rispetto a Sauron com'è durante gli eventi della storia, Gandalf ha il potere maggiore in intelligenza e saggezza. Sauron è mutilato per aver perso due volte la sua forma terrena (la prima nell'annientamento di Numenor, la seconda per mano di Isildur) e viene ferito molte volte (una volta mortalmente da Huan) e soprattutto, ha "orrore" la maggior parte dei suoi poteri nell'anello che non possiede più. Anche allora è una forza da non sottovalutare e Gandalf lo teme saggiamente come ha sempre fatto. Tuttavia, anche se Gandalf lo teme, uno scontro tra Gandalf il Bianco e No-ring-Sauron resta in equilibrio finché Sauron non ha l'anello. Aragorn afferma che Gandalf il bianco era più potente del 9 combinato. E Gandalf afferma che Sauron temeva Aragorn per quello che avrebbe potuto diventare (un re). Gandalf il bianco ha anche una grande forza di volontà sufficiente a lottare con l'occhio indiscreto e la mente di Sauron lontano da Frodo.

Mettendo da parte la politica e la filosofia profonda, soddisfiamo il lato distruttivo della tua curiosità. Gandalf è un maestro delle forme e della luce. Può dare forma a determinati elementi, causare esplosioni di luce, scudo di luce, lancia di luce, fulmine, un certo grado di guarigione, può evocare campi di forza usando il suo bastone (la sua lotta con Saruman a Orthanc, distruggendo il ponte a Khazaddum, tenendo Azog a bada, spingendo l'incantato Theoden sul suo trono, ecc. Ecc.). Possiede la capacità di "lungimiranza" che gli consente di vedere telepaticamente persone ed eventi da una grande distanza. Ha anche una connessione telepatica con altri portatori di anello. È piuttosto abile con il fuoco e, soprattutto, ha l'incantesimo "parola di comando" che gli si vede usare quando cerca di contrastare l'incantesimo di Saruman a Caradhras, dissipando l'incantesimo di occultamento di Sauron a Dol Guldur, tenendo la porta contro Balrog, ecc. un maestro stratega e tattico, la sua più grande risorsa è il suo anello Narya. Sfida Balrog come "il detentore della fiamma di Anor" che supera in forza "la fiamma di udun". Anche se suona come una metafora in cui l'ovest sfida l'est, in realtà Gandalf suggerisce a Balrog di avere "una fiamma segreta" dalla quale, nonostante tutta la sua forza e potenza, il Balrog dovrebbe allontanarsi. Con ogni probabilità, tutti i poteri di Gandalf legati alla fiamma potrebbero essere originati da Narya. L'anello è anche il suo canale telepatico per gli altri portatori dell'anello.

Chiunque cerchi poteri divini in un mago dovrebbe leggere la serie di Dragonlance e adorare Raistlin Majere. Gandalf è un comandante, un leader, un tattico, un servitore e, solo allora, un mago. Questa è la bellezza di tutto. Sconfiggi i tuoi più terribili nemici con la tua intelligenza, nonostante i poteri che possono esercitare.

Molto di questo proviene dai film, ma c'è una buona risposta se hai preso un elenco simile di abilità dai libri. Puoi sostituire il materiale del film (la maggior parte dei quali non esiste nemmeno nei libri) con un tale elenco o aggiungerlo come secondo elenco, indicando quale elenco proviene da quale fonte.
#8
+1
Rusty Shackleford
2014-05-11 06:04:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ecco il passaggio dalla Compagnia dell'Anello in cui Gandalf mostra un po 'di potere contro un branco di warg attaccanti. Questa è l'impresa dal suono più impressionante di cui io sia a conoscenza. Va di pari passo con le risposte di altre persone sulla sua affinità con il fuoco, così come con il potere del terrore.

[È notte, sono raccolti intorno a un fuoco da campo, i warg attaccano e ora le persone stanno combattendo ... ] "Nella luce vacillante Gandalf sembrò crescere all'improvviso: si alzò, una grande forma minacciosa come il monumento di un antico re di pietra posto su una collina. Chinandosi come una nuvola, sollevò un ramo ardente e andò incontro ai lupi . Gli restituirono davanti a lui. In alto nell'aria lanciò il marchio fiammeggiante. Fiammeggiò con un'improvvisa radiosità bianca come un fulmine e la sua voce rimbombò come un tuono. gridò. Ci fu un ruggito e un crepitio, e l'albero sopra di lui esplose in una foglia e fiorì di fiamma accecante. Il fuoco balzò dalla cima dell'albero alla cima dell'albero. L'intera collina fu incoronata di luce abbagliante. Le spade e i coltelli dei difensori brillavano e tremolavano. L'ultima freccia di Legolas si accese nell'aria mentre volava, e si tuffò nel cuore di un grande capo dei lupi. Tutti gli altri fuggirono. "

Un'altra più sottile , ma probabilmente il potere più importante è la capacità di accendere i cuori delle persone come altri hanno menzionato. Ha usato questo per annullare il potere magico dell'orrore che i Nazgul stavano usando contro Gondor. Sembra che senza Gandalf lì nessuno avrebbe litigato: [durante l'assedio di Gondor] "Il Nazgul tornò di nuovo, e mentre il loro Signore Oscuro cresceva e mostrava la sua forza, così le loro voci, che pronunciavano solo la sua volontà e la sua malizia, erano piene di male e orrore. Sempre volteggiavano sopra la Città, come avvoltoi che aspettano il loro pieno di carne di uomini condannati. Lontani dalla vista e sparati volavano, eppure erano sempre presenti, e le loro voci mortali squarciavano l'aria. Divennero più insopportabili, non meno, a ogni nuovo grido. Alla fine anche i coraggiosi lo avrebbero fatto si gettavano a terra mentre la minaccia nascosta passava su di loro, oppure si alzavano, lasciando cadere le loro armi da mani inermi mentre nelle loro menti veniva l'oscurità, e non pensavano più alla guerra, ma solo al nascondersi e al strisciare, e della morte ... Ovunque egli [Gandalf] venisse, il cuore degli uomini si sollevava di nuovo, e le ombre alate passavano dalla memoria. Instancabilmente camminava dalla Cittadella alla Porta, da nord a sud intorno al muro ... Eppure, quando [Gandalf e il principe di Amroth che era andato con lui] era andato, lo sha I rabdomanti si chiusero di nuovo sugli uomini, e il loro cuore si gelò, e il valore di Gondor appassì in cenere. "

Ecco un passaggio su Gandalf dai Racconti incompiuti di Numenor e della Terra di Mezzo, nel capitolo" Dei Istari [Wizards] "che parla del suo uso del" fuoco che accende "nel senso di accendere la speranza, ecc .: "Ma l'ultimo arrivato è stato nominato tra gli Elfi Mithrandir, il Pellegrino Grigio, perché non abitava in nessun luogo e non raccoglieva per sé né ricchezze né seguaci, ma andava sempre avanti e indietro nelle Terre dell'Ovest da Gondor ad Angmar e da Lindon a Lorien, facendo amicizia con tutte le persone nei momenti di bisogno. Caldo e desideroso era il suo spirito (ed era potenziato dall'anello Narya), perché era il nemico di Sauron, opponendosi al fuoco che divora e divora con il fuoco che si accende, e soccorsi nella speranza e nell'angoscia; ma la sua gioia e la sua rapida ira erano velate da vesti grigie come la cenere, così che solo coloro che lo conoscevano bene intravidero la fiamma che era dentro. Buon poteva essere, e gentile con i giovani e i semplici , eppure a volte pronto a parlare in modo tagliente e rimproverare la follia; ma non era orgoglioso, e non cercava né potere né lode, e così in lungo e in largo era amato da tutti coloro che non erano orgogliosi ".

#9
+1
user41971
2015-02-18 03:40:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le persone stanno rendendo complicato qualcosa di così semplice. Gandalf ha mostrato quanto segue ...

  • telecinesi (come nella sua lotta con Saruman mentre si lanciavano l'un l'altro)
  • quasi invulnerabilità (ritratto mentre si impegnava a combattimento a mano con un demone fiammeggiante di grandi dimensioni / Balrog)
  • capacità di parlare con animali / insetti (parlando con falene e aquile)
  • controllo della luce (scappato dalle aree di Nazgul / illumina )
  • Resistente / manipolazione delle fiamme (mostrato durante il combattimento di Balrog e l'attacco di fiamma di Saruman / controllo sui fuochi d'artificio)
  • controllo sui fulmini (colpisce il balrog con fulmini / fulmina i goblin)
  • riflessi super veloci (blocca le frecce di Legolas con facilità quando è tornato come "il Bianco")
  • misteriosa capacità di apparire dal nulla (come quando ha seguito Bilbo durante la festa)
  • campi di forza (usati per trattenere l'orco bianco / bloccare l'attacco fisico del Balrog)
  • capacità di evocare incantesimi (usato per sollevare / annullare altri incantesimi e curare altri)
  • una vasta conoscenza di la nguage, incantesimi ed esseri / oggetti magici
  • uno spirito immortale puro e potente che sembra essere appositamente nascosto nel suo fragile corpo

Tuttavia, è importante ricordare che non è mandato a usare i suoi poteri sull'umanità. Viene mandato come guida. L'abuso di potere è ciò che ha creato tutti gli altri nemici malvagi menzionati nella storia. Dovrebbe guidare e illuminare.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...