Domanda:
Come viene determinata la canonicità delle opere derivate per Star Wars?
MPelletier
2011-01-19 07:44:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per tutti i tipi di opere derivate, ovvero:

  • Film
  • Romanzi
  • Fumetti
  • Altre opere scritte (inclusi materiali di giochi di ruolo)
  • Cartoni animati
  • Videogiochi
  • Film derivati ​​ (come i famigerati film Ewok e ancora più famigerati Speciale vacanze )

Secondo quali regole qualcosa diventa " canone " e chi è responsabile della valutazione di un'opera pubblicata?

Tre risposte:
#1
+111
Valorum
2015-01-26 05:32:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La canonicità nell'universo di Star Wars è, ad aprile 2014, determinata da un gruppo di lavoro composto da rappresentanti di Disney e LucasFilm noto come Lucasfilm Story Group.

Le primarie la modifica apportata è che il vecchio sistema canonico (G-Canon, T-Canon, ecc.) è stato rimosso dall'orbita e solo i sei film originali (la trilogia originale e la trilogia Prequel, come si vede nel Edizione Blu-ray 2011), il programma TV Star Wars: The Clone Wars, il film Star Wars: The Clone Wars e i programmi TV Star Wars: Rebels sono considerati parte del canone ufficiale di Star Wars .

Tutte le altre proprietà, con poche piccole eccezioni, sono ora raggruppate sotto un unico banner noto come " Star Wars: Legends ". Queste eccezioni sembrano includere il film novelisations (dove elaborano in modo specifico le cose che si vedono sullo schermo) e la banca dati di Star Wars (che sostituisce il vecchio sito web Banca dati / Enciclopedia e).

"Mentre Lucasfilm ha sempre cercato di mantenere le storie create per l'UE coerenti con i nostri contenuti cinematografici e televisivi, nonché internamente coerenti, Lucas ha sempre chiarito che era non è legato all'UE. Ha impostato i film che ha creato come il canone. Questo include i sei episodi di Star Wars e le molte ore di contenuti che ha sviluppato e prodotto in Star Wars: The Clone Wars. Queste storie sono gli oggetti inamovibili della storia di Star Wars, i personaggi e gli eventi a cui tutti gli altri racconti devono allinearsi. " Starwars.Com - THE LEGENDARY STAR WARS EXPANDS UNIVERSE GIRA UNA NUOVA PAGINA

Per definizione, le altre proprietà originariamente ritenute essere "G-Canon" e "T-Canon" (le Star Wars Radio Dramatisations, Star Wars Holiday Special, precedente Star Wars: Clone Wars TV Show, Ewoks films, Star Wars: DroidsTV show e Star Wars: Ewoks TV show), insieme a qualsiasi scena cancellata (dai film teatrali), versioni cinematografiche precedenti dei film, commenti, citazioni di interviste, documentari sul making-of, documentari dietro le quinte, concept i libri d'arte e le versioni precedenti degli script sono ora tutte considerate proprietà " Legends ". Le proprietà create dai fan e le opere parodiche (come la serie Lego di Star Wars e gli speciali di I Griffin) rimangono completamente al di fuori del quadro canonico


Andando avanti, tutto le proprietà future (film, libri, fumetti, giochi e racconti) saranno concesse in licenza e pienamente conformi alle regole di Star Wars Story Group relative allo stato canonico, a meno che non sia esplicitamente dichiarato. Ciò ovviamente esclude le stampe future di vecchi titoli che saranno chiaramente contrassegnati con il banner "Legends".

Escludendo le eccezioni sopra elencate, l ' elenco completo delle opere canoniche (passate, presenti e prossime) ora è il seguente.

Film

  • Episodio I: La minaccia fantasma (e i romanzi di Terry Brooks e Patricia Wrede)
  • Episodio II: L'attacco dei cloni (e le novelisations di RA Salvatore e Patricia Wrede)
  • Episodio III: Revenge of the Sith (e le novelisations di Matthew W. Stover e Patricia Wrede)
  • Episodio IV: Una nuova speranza (e le novelle di Alan Dean Foster, Ryder Windham e Alexandra Bracken)
  • Episodio V: L'Impero colpisce ancora (e le novelisations di Donald F. Glut, Ryder Windham e Adam Gidwitz)
  • Episodio VI: Il ritorno dello Jedi (e le novelle di James Kahn, Ryder Windham e Tom Angleberger)
  • Episodio VII: Il risveglio della forza (e le novelisations di Alan Dean Foster, Michael Kogge ed Elizabeth Schaefer)
  • The Clone Wars (e la novelizzazione di Karen Traviss)
  • Rogue One (e le novelle di Alexander Freed e Matt Forbeck)

Programmi TV

Romanzi

  • Lords of the Sith di Paul S. Kemp
  • Tarkin di James Luceno
  • A New Dawn di John Jackson Miller
  • Servants of the Empire: Edge of the Galaxy di Jason C. Fry
  • Ezra ' s Gamble di Ryder Windham
  • Dark Disciple di Christie Golden

Fumetti

  • Kanan: The Last Padawan di Greg Weisman
  • Star Wars di Jason Aaron
  • Star Wars: Darth Vader di Kieron Gillen
  • Vader Down di Jason Aaron e Kieron Gillen
  • Lando di Charles Soule
  • Poe Dameron di Charles Soule
  • Shattered Empire di Greg Rucka
  • Han Solo Han Solo di Marjorie Liu
  • Chewbacca di Gerry Duggan
  • Principessa Leia di Mark Waid
  • Star Wars Special: C-3PO di James Robinson
  • Darth Maul: Son of Dathomir di Jeremy Barlow
  • Heir to the Jedi di Kevin Hearne

Altri formati

Ci sono anche oltre 40 romanzi, romanzi per ragazzi e libri di riferimento che sono stati pubblicati sotto la bandiera di Star Wars: Journey to the Force Awakens , Star Wars: Journey to the Last Jedi nonché un numero elevato (e in aumento) di libri che verranno pubblicati in concomitanza con il lancio dei film di Star Wars 7, 8 e 9 e di Star Wars autonomi (Rogue One e Solo). Ciò include una serie di factbook come "Absolutely Everything You Need to Know", "Ultimate Star Wars", "The Force Awakens: Incredible Cross-Sections", "The Force Awakens: Visual Dictionary", "Ships of the Galaxy" e "Star Wars in 100 Scenes" insieme a romanzi come "Aftermath" e "Lost Stars" e "Before the Awakening", ecc.

In generale, qualsiasi il libro o la proprietà pubblicati dopo l'aprile 2014 sono considerati canonici a meno che non sia dichiarato esplicitamente che non lo siano .

I commenti non sono per discussioni estese;questa conversazione è stata [spostata in chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/60025/discussion-on-answer-by-valorum-how-is-canonicity-of-derivative-works-determined).
Hai detto che il TFA Visual Dictionary è canonico.E gli altri dizionari visivi?Anche canone per analogia, o sono stati de-canonizzati nel grande canone rejig?
@Randal'Thor - Quelli che sono stati scritti dopo il 2014 sono dichiarati esplicitamente canonici.Quelli di prima sono lo stesso tipo di strano * canone-fintanto che-concorda-con-i-film * in cui i romanzi sembrano adattarsi.
#2
+16
Dori
2011-01-19 07:52:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è un articolo di Wikipedia su questo: Canone di Star Wars.

Dice:

Il canone di Star Wars è costituito dai sei film di Star Wars, insieme a tutti gli spin-off non contraddittori e con licenza ufficiale dei sei film . Come una volta definito da Lucas Licensing:

Abbiamo ciò che chiamiamo Canon, ovvero le sceneggiature, i romanzi e altri lavori che sono direttamente collegati alla continuità, e poi ci sono molte cose marginali , come la vecchia serie Marvel Comics, che non cerchiamo davvero di lavorare nella continuità quando stiamo pianificando nuovi progetti. Anche i giochi interattivi di LucasArts hanno una premessa, un retroscena con i personaggi dei giocatori che stiamo cercando di collegare alla continuità generale. È una specie di impresa divina. Stiamo creando questo universo mentre procediamo, ma qualcuno deve tenere il dito su tutto ciò che è accaduto prima.
- Allan Kausch, da I segreti di Star Wars: Shadows of the Empire

Più avanti nell'articolo c'è un'ulteriore ripartizione, tra ciò che Lucas considera canone e l'Universo Espanso, e un altro livello definito come G-canon, T-canon, C-canon , S-canon e N-canon.

Ho accettato un'altra risposta che riflette i recenti cambiamenti. Nota che questa risposta è stata valida finché è durata.
Più persone hanno vandalizzato questo post, contro la politica: http://meta.scifi.stackexchange.com/questions/5229/is-it-acceptable-to-edit-in-this-answer-is-wrong-header-into-a-wrong-but-upvot Non farlo.
@user1027: Quella politica non ha davvero nulla a che fare con il "vandalismo" qui.È prassi generale modificare le vecchie domande / risposte in modo che rimangano rilevanti per le persone in futuro.In questo caso, la modifica era semplicemente per chiarire che la risposta ora non è aggiornata e non c'è nulla di maleducato o dannoso al riguardo.Se c'è una politica diversa su un modo migliore per farlo (ad esempio, aggiungendo le nuove informazioni alla risposta esistente e convertendola in wiki della comunità), va bene.Ma io non ne ho visto uno.
#3
+7
Rincewind
2016-05-13 17:36:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono andato a cercare e ho trovato una serie di cose che potrebbero rispondere alla tua domanda:

Canonicity

Quando ci sono più "ufficiali" opere o supporti originali, la questione di cosa sia e cosa non sia canonico può essere poco chiara. Ciò viene risolto escludendo esplicitamente alcuni media dallo stato di canone (come nel caso di Star Wars), assegnando diversi livelli di canonicità a diversi media (come era nel caso di Star Wars prima che il franchise fosse acquistato da Disney) , considerando trattamenti mediatici diversi ma autorizzati come ufficiali all'interno delle proprie continuità ma non trasversali o non risolti affatto. L'uso del canone è di particolare importanza per quanto riguarda i riavvii o le rivisitazioni di franchise affermati, come il film di Star Trek del 2009, a causa dei modi in cui influenza l'esperienza dello spettatore.

The Star Wars canon originariamente esisteva su più livelli. Il livello più alto erano i film originali di Star Wars e le dichiarazioni di George Lucas; La narrativa tie-in dell'universo espanso di Star Wars aveva un diverso livello di canonicità. Il complesso sistema è stato mantenuto da Leland Chee, un dipendente della Lucasfilm.

Dopo che la Disney ha acquistato il franchise, tutto il materiale pubblicato prima del 25 aprile 2014 non era uno dei film di Star Wars o il cartone animato CGI The Clone Le guerre furono dichiarate continuità "Leggende", contrassegnandole come canoni non più ufficiali. Tutto il materiale successivo esiste allo stesso livello del canone, con il Lucasfilm Story Group che è stato istituito per garantire l'assenza di contraddizioni tra le opere canoniche.

Acquisizione Disney, revisione canonica e Star Wars Legends

Il 30 ottobre 2012, Lucasfilm è stata venduta a The Walt Disney Company per 4,05 miliardi di dollari. Dopo l'acquisizione, Disney e Lucasfilm hanno istituito il Lucasfilm Story Group, un comitato il cui compito è tenere traccia e definire il "canone" nel tentativo di unificare film, fumetti e altri media con il canone esistente.

Il 25 aprile 2014, Lucasfilm e Disney hanno rimosso tutte le opere di Expanded Universe dal canone. Hanno annunciato che i sette film esistenti e la serie televisiva The Clone Wars sono gli "oggetti inamovibili" della narrazione di Star Wars. Il materiale pubblicato in precedenza è stato rietichettato con l'etichetta "Legends" e il contenuto futuro presenterà una visione diversa di persone, luoghi ed eventi dopo Il ritorno dello Jedi. Hanno anche annunciato che tutte le future storie di Star Wars saranno collegate e allo stesso livello di canone dei film, con la guida proveniente dal gruppo di storie di Star Wars. Inoltre, è stato annunciato che i film della trilogia sequel non seguiranno la stessa storia di quella dei lavori dell'Universo Espanso che si svolgono dopo gli eventi di Return of the Jedi. Il primo romanzo canonico ufficiale nella continuità rivista era Star Wars: A New Dawn di John Jackson Miller, che è un romanzo prequel di Star Wars Rebels. È stato rilasciato il 2 settembre 2014.

Determinazione della canonicità (canone originale)

Il canone di Star Wars è stato definito per la prima volta in un'intervista del 1994 con Sue Rostoni e Allan Kausch di Lucas Licensing nel numero 23 di Star Wars Insider :. Gospel, o canone come lo chiamiamo, include le sceneggiature, i film, i drammi radiofonici e le novelle. Queste opere derivano dalle storie originali di George Lucas, il resto è scritto da altri scrittori. Tuttavia, tra di noi, abbiamo letto tutto e gran parte di ciò viene preso in considerazione nella continuità generale. L'intero catalogo delle opere pubblicate comprende una vasta storia, con molte derivazioni, variazioni e tangenti, come qualsiasi altra mitologia ben sviluppata.

Questa politica è stata ulteriormente perfezionata e arricchita nel corso degli anni. Il sito web ufficiale di Star Wars ha anche descritto in dettaglio il ruolo del canone, dell'universo espanso o delle fonti "UE" e come si inseriscono nella continuità generale di Star Wars. In una risposta del 2001 "Ask the Jedi Council" di Steve Sansweet (direttore delle relazioni con i fan) e Chris Cerasi (un editore di LucasBooks all'epoca), si affermò che:

Quando arriva al canone assoluto, la vera storia di Star Wars, devi rivolgerti ai film stessi e solo ai film. Anche i romanzi sono interpretazioni del film e, sebbene siano in gran parte fedeli alla visione di George Lucas (lavora a stretto contatto con gli autori del romanzo), il metodo in cui sono scritti consente alcune piccole differenze. I romanzi sono scritti in concomitanza con la produzione del film, quindi le variazioni nei dettagli si insinuano di tanto in tanto. Tuttavia, dovrebbero essere considerati come rappresentazioni molto accurate dei film di fantasia di Star Wars.

Più ci si allontana dai film, più entrano in gioco l'interpretazione e la speculazione. LucasBooks lavora diligentemente per mantenere il continuo universo espanso di Star Wars coeso e uniforme, ma stilisticamente c'è sempre spazio per la variazione. Non tutti gli artisti disegnano Luke Skywalker allo stesso modo. Non tutti gli scrittori definiscono il personaggio allo stesso modo. Entrano in gioco anche le caratteristiche particolari dei singoli media. Un'interpretazione a fumetti di un evento avrà probabilmente meno dialoghi o ritmi diversi rispetto a una versione inedita. Un videogioco deve adottare un approccio interattivo che favorisca il gameplay. Così anche i giochi di carte e di ruolo devono attribuire determinate caratteristiche ai personaggi e agli eventi per renderli giocabili.

L'analogia è che ogni pezzo di narrativa di Star Wars pubblicato è una finestra sull'universo "reale" di Star Wars. . Alcune finestre sono un po 'più nebbiose di altre. Alcuni sono decisamente astratti. Ma ognuno contiene una pepita di verità.

L'Holocron

Entro il 1996, Licensing ha mantenuto bibbia interna di materiali di riferimento man mano che il volume di pubblicazioni, fatti e cifre cresceva a proporzioni così ingombranti che diventava difficile conoscere tutto ciò che era rilevante per un particolare progetto. Alla fine decisero di fare qualcosa per organizzare la sempre più ampia raccolta di media che raccontava l'universo di Star Wars. È stato sviluppato un sistema di canoni che ha organizzato i materiali in ciò che era e non era adatto per la storia di Star Wars.

Nel 2000, Lucas Licensing ha incaricato Leland Chee di creare un database di monitoraggio della continuità denominato " Holocron ".

L'Holocron era diviso in cinque livelli (in ordine di precedenza): G-canon, T-canon, C-canon, S-canon e N-canon. Questi livelli non saranno più in uso dopo il 25 aprile 2014.

G-canon era il canone di George Lucas: considerato canone assoluto, includeva gli episodi I – VI (i film usciti in quel momento) e qualsiasi dichiarazione di George Lucas (comprese note di produzione inedite da lui o dal suo reparto di produzione che non sono mai visto dal pubblico). Gli elementi originati con Lucas nelle sceneggiature, scene cancellate filmate, romanzi cinematografici, libri di riferimento, giochi radiofonici e altre fonti primarie erano anche G-canon quando non erano in contraddizione con i film rilasciati. G-canon ha sovrascritto i livelli inferiori del canone quando c'era una contraddizione.

T-canon era un canone televisivo: riferito al livello canone che comprende solo il film d'animazione Star Wars: The Clone Wars e le due serie televisive Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels. La sua precedenza sul canone di livello C è stata confermata da Chee.

Il canone C era il canone di Continuity: costituito da materiali dell'universo espanso di Star Wars, inclusi libri, fumetti e giochi con l'etichetta di Star Wars. I giochi e le fonti dei giochi di ruolo erano un caso speciale; le storie e le informazioni di base generali erano esse stesse completamente C-canon, ma gli altri elementi come le statistiche di personaggi / oggetti e il gameplay erano, con poche eccezioni, N-canon.

S-canon era Secondary canon: cover lo stesso mezzo del canone C, è stato immediatamente sostituito da qualsiasi cosa nei livelli superiori del canone in qualsiasi luogo in cui due elementi si contraddicessero a vicenda. Gli elementi non contraddittori erano ancora una parte canonica dell'universo di Star Wars. Ciò includeva alcuni elementi di alcune storie N-canon.

N-canon era Non-canon: storie "what-if" (come le storie pubblicate sotto l'etichetta Star Wars: Infinities), apparizioni crossover (come le apparizioni dei personaggi di Star Wars in Soulcalibur IV), statistiche di gioco e qualsiasi altra cosa direttamente contraddetta dal canone superiore finisce qui. N-canon era l'unico livello che non era considerato canone ufficiale da Lucasfilm. Qualsiasi materiale pubblicato che contraddiceva le cose stabilite in G-canon e T-canon era considerato N-canon.

Quindi, per riassumere: The Offical Cannon è i film di Star Wars e i loro romanzi immediati . A partire dal 25 aprile 2014 tutti i lavori esclusi i film e il programma televisivo Clone Wars sono ora classificati come Star Wars Legends. Tutte le future storie di Star Wars saranno considerate allo stesso livello dei film.

Il 25 aprile 2014, Lucasfilm ha ufficialmente rivisto e consolidato il canone, affermando che tutti i lavori dell'universo espanso precedentemente pubblicati essere ribattezzato sotto il nuovo banner di Star Wars Legends, al fine di garantire una sequenza temporale fluida con l'uscita della trilogia del sequel di Star Wars. Hanno anche annunciato che le future storie di Star Wars saranno considerate allo stesso livello dei film, con la guida del gruppo di storie di Star Wars.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...