Domanda:
Cosa impedisce a una spada laser di andare avanti all'infinito?
DForck42
2011-08-04 02:10:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è mai stata una ragione che spieghi perché una spada laser (che presumo / è stato fatto supporre sia una sorta di laser) non si accende all'infinito come un normale laser (escluse le condizioni atmosferiche)?

Oppure la lama di una spada laser è qualcosa di diverso da un laser?

Lightsaber Reference in XKCD

Penso che sia scientificamente possibile attraverso un concetto chiamato trasformazioni di Fourier, anche se la sciabola non potrebbe essere fatta di un laser in quel caso.
@apoorv020: Questo non ha molto senso. La trasformazione di Fourier non è una vera trasformazione che trasforma un oggetto fisico (o una forza elettromagnetica o altro). È un'operazione matematica.
@vsz Usando una trasformata di Fourier, è teoricamente possibile formare un impulso di luce, usando lunghezze d'onda da 0 a infinito. Anche se non tutti avrebbero frequentato corsi universitari, ho tralasciato i dettagli tecnici.
@apoorv020: Forse usi la trasformazione di Fourier per calcolare cosa dovrebbe fare il tuo controller, ma non per realizzare fisicamente qualcosa. Avere un numero infinito di laser per annullarsi completamente è ancora impossibile da fare.
Aggiunto un divertente (e, credo, rilevante) fumetto XKCD. Per favore ripristina se non approvi :)
Cinque risposte:
#1
+64
K-H-W
2011-08-04 03:49:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo molte informazioni sull'universo esteso di Star Wars, in realtà tornano indietro dopo una certa distanza; semplicemente non è molto visibile nei film; pensa a come si riaccendono in un raggio proprio accanto a quello che emana per l'emettitore. (Può essere utile pensare a un campo magnetico (come la tradizionale 'Bottiglia magnetica') generato per indirizzare l'energia che fluisce in qualche punto a pochi metri di distanza, quindi essere 'Tappato' lì, costringendolo ad arco di nuovo dove si trova motivi.)

Sto cercando di cercare l'articolo con tutta la cronologia su di loro (sono cambiati molto nel tempo), ma per il momento, questo è probabilmente quello che stai cercando:

... hanno sviluppato un metodo per generare un raggio di energia focalizzato che ardeva circonferenzialmente tornando alla sua fonte, creando un circuito di energia controllata e portando alle prime lame portatili ad alta energia.

Quindi,

Una volta focalizzato dai cristalli, il plasma è stato inviato attraverso una serie di energizzatori di campo e circuiti di modulazione all'interno della matrice dell'emettitore che lo focalizzano ulteriormente, rendendolo in un raggio coerente di energia che è stato proiettato dall'emettitore. [25] La lama si estendeva tipicamente per circa un metro prima di essere incurvata dal campo di contenimento della lama fino a una fessura caricata negativamente che circonda l'emettitore, dove è stata convogliata indietro alla cella di potenza da un superconduttore, completando il circuito. Di seguito è riportato un elenco delle parti principali di quasi tutte le spade laser necessarie per funzionare correttamente:

Da: Lightsaber su Wookieepedia

#2
+13
Joel Coehoorn
2011-08-04 09:21:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da quello che ho letto, è meglio pensare matematicamente alla lama come un'ellisse o un ellissoide con un diametro coniugato eccezionalmente piccolo, piuttosto che come una linea retta. Invece di creare una linea di energia che si ferma in un punto arbitrario, crea una sfera di energia eccezionalmente distesa in un modo specifico.

In termini più semplici, pensa a mettere a fuoco in qualche modo un laser per un cerchio molto stretto piuttosto che una linea retta, quindi la luce si avvolge a forma di lama di spada. Naturalmente, il problema è "in qualche modo". Questo è ciò che rende questa scienza finzione . Non sappiamo come farlo in questo momento, ma forse puoi solo immaginare qualcuno che scopre un principio che lo rende possibile.

Ciò giustificherebbe che le spade laser a doppia estremità sono più facili da realizzare rispetto a quelle singole: il generatore è al centro, quindi quelle a estremità singola necessitano di un ulteriore pezzo di tecnologia per il contenimento asimmetrico. Le spade laser a doppia estremità erano quindi gradualmente eliminate al momento dell'episodio IV, essendo tutti passati alla tecnologia più nuova e più maneggevole.
Allettante, ma questo non spiega come un lato si accende prima dell'altro nell'episodio 1, né come funziona ancora come una spada laser laterale singola quando viene tagliata a metà.
Forse aveva un meccanismo specifico per attivare il contenimento asimmetrico se assemblato ma dall'episodio IV era perduta la tecnologia?
@Aphaea Erano due spade laser saldate insieme ... - http://starwars.wikia.com/wiki/Darth_Maul's_lightsaber
#3
+10
user179700
2011-08-05 11:14:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le spade laser sono cambiate poco nei migliaia di anni in cui sono state impiegate dai Cavalieri Jedi. Coloro che credono che l'ordine Jedi sia iniziato nell'antico mondo di Ossus indicano come prova l'abbondanza di cristalli di Adegan nel sistema. Questi cristalli sono ideali per la creazione di spade laser, poiché concentrano l'energia rilasciata dalla cella di potenza di una sciabola nel raggio stretto, simile a una lama. Le prime spade laser non avevano celle di alimentazione autonome, ma erano invece collegate da un cavo conduttore a un alimentatore indossato dalla cintura. Una volta rilasciato, il potere si incanala attraverso una lente di energia continua caricata positivamente al centro dell'impugnatura. Il raggio quindi si inarca di nuovo circonferenzialmente fino a un'apertura di flusso ad alta energia caricata negativamente. Un superconduttore trasferisce la potenza dall'apertura del flusso alla cella di potenza. Di conseguenza, una spada laser consuma energia solo quando la sua lama taglia qualcosa. La lama è così efficiente che non irradia calore a meno che non venga a contatto con qualcosa.

http://starwars.com/databank/technology/lightsaber/index.html

Alcuni hanno suggerito campi magnetici e plasma:

Shin ha anche consigliato di aggiungere un suono di smagnetizzazione oltre agli altri suoni per l'arma da allora il suono ricorderebbe un campo magnetico.

Progetta e crea una "bottiglia magnetica". Dagli anni '50, la capacità di contenere plasma e altre particelle ad alta energia è stata ottenuta con campi di contenimento elettromagnetici, altrimenti noti come "bottiglie". Gli elettroni e altre strutture atomiche hanno difficoltà ad attraversare un campo magnetico. Modellando il campo, puoi dirigerli o contenerli. La forma del campo varia, ma per l'effetto spada laser, l'interno della bottiglia magnetica dovrà essere lungo circa 3 piedi e largo 2 pollici. Ciò richiede che diverse bobine di induzione focalizzate e ad alta energia siano montate su un disco con nucleo di ferro pesante. Il disco funge anche da una montatura per l'elsa.

http://www.ehow.com/how_5056861_make-real-lightsabers.html#ixzz1U8DcZ8IM

Un problema con le critiche da un punto di vista degli scettici (me stesso) sono troppe possibilità. Ad esempio, sì, la luce passerebbe, ma i campi magnetici potrebbero reagire tra loro. La luce potrebbe essere presente solo come effetto visivo e il taglio effettivo potrebbe avvenire con altri mezzi. In breve, potrebbe essere possibile realizzare una "spada laser" con una combinazione di tecnologie. Alcuni lavorano insieme per respingere le spade laser l'uno dall'altro, altri per tagliare materiali e altri ancora per creare effetti visivi che guidino l'uso.

Interessante: ti viene indicato che è possibile che la "lama" sia stata sviluppata prima e forse non era visibile, e che l'effetto di luce è stato aggiunto in seguito, forse per aiutare chi lo impugnava a sapere dove fosse la sua lama per prevenire l'autolesionismo.
#4
+8
Aphaea
2011-08-04 02:58:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non esiste un buon modello fisico ipotetico di una spada laser. Sebbene tu possa potenzialmente utilizzare un campo elettrico per contenere il plasma nella forma corretta, questo (a) richiederebbe enormi quantità di energia per mantenerlo e (b) probabilmente non mostrerebbe ancora tutte le caratteristiche simili a quelle di una spada. Pensa a un alleggerimento continuo più un campo forte e altamente localizzato per contenerlo. Anche con i cristalli magici per risuonare (inserire il techno-balbettio appropriato) abbastanza energia, la presa sarebbe incredibilmente calda.

Le spade laser chiaramente non sono laser, poiché sono visibili, larghe e interagiscono tra loro con sostanziali forze. Purtroppo, questo è uno dei dettagli "magici" di Star wars.

Perché la "magia" nella fantascienza è triste?
"Purtroppo", credo, perché significa che è improbabile che giocheremo mai con loro per davvero.
Sì, intendevo purtroppo irrealizzabile. Se la fantascienza si attenesse a tecnologie puramente ragionevoli, sarebbe noioso o tutti gli autori avrebbero bisogno di dottorati di ricerca.
@Aphaea, Desidero i giorni in cui questa era la realtà, ai tempi d'oro dell'Hard SF.
Sul rinascimento chi avrebbe pensato a una scatoletta che potesse farti dialogare con chiunque anche a migliaia di chilometri di distanza e funzionare anche come biblioteca personale? (smartphone) sarebbe stato chiamato tristemente magico
Non è esattamente sci-fi hard, ma ci sono state alcune spiegazioni semi-ragionevoli in giro. Non è certo la cosa più assurda di Star Wars.
#5
-1
Charles H
2016-01-12 01:15:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le sciabole luminose non sono laser. Sono una proiezione / ingrandimento di energia del cristallo al loro interno. La sua struttura cristallina è appena percettibile a causa della luce intensa che emana la proiezione ma puoi vederla sulla punta delle sciabole. Pensalo come un ologramma, l'unico che canalizza e concentra un'immensa energia nella sua proiezione.

Non proprio, c'è un po 'di plasma in corso e anche altre cose se si guardano fonti come il dizionario visivo.Sono davvero dei laser, ma non proprio una proiezione come dici tu.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...