Domanda:
Bootstrap Paradox in Interstellar
travis bickle
2015-01-09 13:17:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quindi, la spiegazione plausibile per chi ha messo il wormhole e il tesseract nel posto è

L'umanità è sopravvissuta attraverso il piano B, ecco perché lo menzionano tutto il tempo . Quindi costruiscono il worm hole per salvare le persone del pianeta.

Ma questa spiegazione solleva un'altra domanda e un altro paradosso (simile).

Domanda -

Perché loro non ci hanno semplicemente fornito le informazioni dal buco nero di cui abbiamo bisogno per capire come manipolare la gravità?

Paradox -

Per non parlare del motivo per cui sulla Terra i futuri discendenti (con un margine di oltre 1.000.000 di anni) si preoccuperebbero di cambiare la loro sequenza temporale in ordine salvare gli abitanti della Terra morti da tempo sradicandosi dall'esistenza nel processo? Questa è più di una domanda logica, questo è un Mad Scientist Paradox .

Riferimenti & Sources-

  1. Chi ha costruito esattamente la sala tesseract in Interstellar?
  2. http://www.imdb.com/title/tt0816692/faq?ref_=tt_faq_sm#.2.1.33
  3. http://www.reddit.com/r/interstellar/comments/2lt085/there_is_no_paradox_in_interstellar/clyam3g
Cinque risposte:
#1
+49
Hypnosifl
2015-01-09 22:06:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che il fisico Kip Thorne ha svolto un importante ruolo di consulenza in questo film e ha anche co-scritto il trattamento della sceneggiatura originale, scommetto che la teoria del viaggio nel tempo si presumeva il principio di autoconsistenza di Novikov, in cui esiste solo una singola linea temporale auto-coerente, senza capacità di "cambiare" il passato e senza ramificazioni delle linee temporali. Thorne è stato il fisico che per primo ha scoperto la possibilità teorica di wormhole attraversabili nella teoria della relatività generale di Einstein e il fatto che la teoria prevede che potrebbero essere usati per viaggio nel tempo a determinate condizioni. Dopo questa scoperta, Thorne e colleghi hanno dimostrato che indipendentemente dalle "condizioni limite" iniziali impostate con una macchina del tempo, è sempre possibile trovare risultati coerenti con se stessi. Ad esempio, nel suo libro Black Holes and Time Warps discute l'analisi in articoli pubblicati come questo, che immagina che una palla da biliardo sia inviato verso una bocca del wormhole su una traiettoria che, se consentito di continuare, lo farà emergere dall'altra bocca in passato, in rotta di collisione con il proprio sé precedente. Questo sarebbe un potenziale paradosso perché se avesse buttato via il suo sé precedente e gli avesse impedito di entrare nel tunnel spaziale, allora non sarebbe dovuto emergere dall'altra bocca in passato, e quindi non ci sarebbe nulla che possa deviare il suo sé precedente e il suo sé precedente sarebbe entrare nel wormhole ed emergere in rotta di collisione, ecc (vedere la parte superiore del diagramma sotto, che ho trovato su questa pagina).

La risoluzione trovata da Thorne e dai suoi colleghi era che la palla da biliardo potesse fuoriuscire dall'altra bocca con una traiettoria leggermente modificata, il che l'avrebbe comunque indotta a colpire il suo sé precedente ma a sferrare solo un colpo di sguardo che avrebbe la traiettoria del sé precedente che entra nel wormhole piuttosto che buttarlo via del tutto dal wormhole, e che questa traiettoria leggermente alterata sarebbe proprio quella giusta per farlo emergere nel passato su una traiettoria per sferrare lo stesso colpo di sguardo - quindi lì potrebbe essere una singola sequenza di eventi autoconsistente (vedere la parte centrale del diagramma).

enter image description here

Thorne e i suoi colleghi hanno sostenuto che questo è probabilmente il modo in cui funzionerebbe sempre con scenari di viaggio nel tempo, non importa quanto contorti - in Infatti, hanno trovato motivo di pensare che per ogni data traiettoria iniziale di una palla da biliardo, ci sarebbe stato probabilmente un numero infinito di diverse continuazioni auto-coerenti, quindi se il viaggio nel tempo fosse davvero possibile, l'universo potrebbe sceglierne uno a caso (hanno anche analizzato il problema in fisica quantistica e hanno scoperto che diverse continuazioni autoconsistenti dovrebbero avere probabilità diverse).

In un universo che rispetta il principio di autoconsistenza di Novikov è ancora possibile per i viaggiatori del tempo influenzare il passato, forse anche giocando un ruolo decisivo nel causare alcuni elementi del proprio passato, anche se è impossibile per loro cambiare qualcosa (quindi non possono sradicare se stessi dall'essere esistiti, qualunque cosa facciano). Il libro Time Machines di Paul Nahin ha una sezione che discute questa idea a p. 269 ​​che fornisce una serie di esempi di fantasia, come la storia "The Past Master" di Robert Bloch, in cui (spoiler!) Un viaggiatore del tempo dal trentesimo secolo torna al nostro prossimo futuro salva alcune opere d'arte da una guerra nucleare che sa si è verificata in questo momento (ma non conosce la causa esatta), e la sua macchina del tempo viene scambiata per un'arma sovietica e finisce per essere l'innesco della guerra nucleare.

Per un esempio di una palla da biliardo che viaggia nel tempo che gioca un ruolo decisivo nel far sì che se stessa sia tornata indietro nel tempo in primo luogo, guarda la parte inferiore del diagramma sopra. Qui vediamo un altro scenario di palla da biliardo autoconsistente, uno in cui una palla da biliardo si trovava originariamente su una traiettoria che non l'avrebbe fatta cadere nel wormhole, ma poi viene colpita dal suo sé futuro in un modo simile per buttarlo nel wormhole, diventando lo stesso sé futuro (questo scenario è stato originariamente menzionato in il documento di Thorne et al. menzionato sopra, vedi Fig.6 a p. 1083, illustrazioni bec) . Questo genere di cose è simile a ciò che potrebbe essere accaduto in Interstellar : il viaggio degli esseri futuri nel passato (o più precisamente, la loro trasmissione di segnali gravitazionali nel passato) è proprio la cosa che mette i loro sé passati (cioè l'umanità) sulla rotta per diventare quegli stessi esseri futuri e fare un viaggio nel passato. Potremmo rendere questo scenario della palla da biliardo ancora più simile a Interstellar immaginando che la traiettoria originale della palla da biliardo fosse puntata direttamente su una bomba che avrebbe distrutto la palla in caso di collisione, quindi solo perché il suo sé futuro è apparso dal wormhole e deviato è stato in grado di evitare la distruzione, proprio come l'umanità ha evitato l'estinzione solo grazie all'intervento dei nostri sé futuri.

Un termine per questo tipo di scenario, in cui le azioni di un viaggiatore nel tempo in passato causano effetti che in seguito garantiranno che lo stesso viaggiatore nel tempo torni indietro nel tempo, è un paradosso della predestinazione, ma non è un vero paradosso logico, è solo paradossale nel senso di essere strano e controintuitivo (cioè la prima definizione di "paradosso" qui, non la seconda). Questo è correlato, ma in qualche modo diverso da, un paradosso del bootstrap in cui c'è qualche oggetto o informazione che sembra non avere un creatore, come se un viaggiatore del tempo tornasse con una futura edizione delle opere complete di Shakespeare, e un drammaturgo hack di nome Shakespeare li copiò di sua mano e li pubblicò sotto il suo nome. Anche questo non è un vero paradosso logico, ma si potrebbe almeno dubitare che cose del genere sarebbero probabili anche in un universo con viaggi nel tempo che obbediscono al principio di Novikov. (In Buchi neri e distorsioni temporali Kip Thorne menziona che per gli scenari di palla da biliardo / wormhole in cui esistono più scenari auto-coerenti a seguito delle stesse condizioni iniziali, i principi quantistici possono essere utilizzati per assegnare diverse probabilità a differenti scenari, ma non conosco alcun lavoro che applichi questo a casi in cui ci sono scenari auto-coerenti che coinvolgono cicli di informazioni sia significativi che privi di significato. È possibile che un'analisi del genere mostri che i paradossi bootstrap che coinvolgono informazioni significative senza origine sono possibili ma molto improbabile, allo stesso modo in cui è possibile ma molto improbabile che una scimmia che sbatte a caso su una tastiera possa produrre le opere complete di Shakespeare). Ma anche se uno è preoccupato per questo problema di probabilità, penso che in realtà non ci siano chiari paradossi bootstrap in Interstellar poiché gli esseri di dimensione superiore non ci hanno fornito direttamente le equazioni quantistiche corrette per capire gravità, piuttosto hanno permesso a Cooper e TARS di scoprirli cadendo nel buco nero, per poi trasmetterli indietro nel tempo. Allo stesso modo, quando Cooper ha trasmesso le coordinate della NASA al suo io più giovane, ha dovuto chiedere a TARS di "fornirmi le coordinate della NASA in binario", piuttosto che ricordarsi semplicemente le coordinate che aveva ricevuto in passato e trasmetterle di nuovo (il che avrebbe essere un paradosso bootstrap simile all'esempio di Shakespeare).

Per quanto riguarda il motivo per cui lo hanno fatto in questo modo, invece di darci semplicemente le informazioni direttamente, possiamo solo speculare. Forse sapevano che le circostanze avrebbero teso a contrastare i tentativi di creare paradossi bootstrap, proprio come in un universo Novikov avrebbero sicuramente contrastato i tentativi di creare contraddizioni autentiche come un viaggiatore nel tempo che cerca di assassinare uno dei propri antenati prima che abbiano figli. Ma un'altra possibile risposta potrebbe essere che le loro menti erano diventate troppo diverse dalla nostra perché sapessero come comunicare con noi direttamente piuttosto che aiutarci a capire come comunicare al meglio tra loro (con il film che sottolinea che la nostra capacità di comunicare, e la nostra intuizione per la persona migliore con cui cercare di comunicare con , è fondata sull'amore), come suggerito da queste righe della sceneggiatura:

COOPER: 'Loro' avere accesso a tempo infinito, spazio infinito ... ma non c'è modo di trovare ciò di cui hanno bisogno - ma posso trovare Murph e trovare un modo per dirglielo - come ho trovato questo momento -

TARS: Come?

COOPER: Love, Tars. Amore - proprio come ha detto Brand - è così che troviamo le cose qui.

Sulla base di tutto ciò, non sono d'accordo con la risposta all ' altra domanda, dicendo che "L'umanità è sopravvissuta attraverso il piano B" - la persona che pone la domanda (e la persona che dà quella risposta) sembra assumere un quadro in cui il viaggio nel tempo fa cambiare il passato, quindi deve sono state una storia "originale" inalterata che ha dato origine a esseri avanzati che hanno inviato segnali indietro nel tempo, creando una "nuova" versione della storia che abbiamo visto nel film. Ma se pensi in questi termini, nella versione originale della storia non ci sarebbe stato un wormhole, dal momento che il wormhole stesso è stato costruito dai futuri discendenti dell'umanità, vedi questa discussione sui wormhole attraversabili di Kip Thorne nel cap. 14 di The Science of Interstellar :

Dubito fortemente che possano formarsi naturalmente nell'universo astrofisico. La mia unica vera speranza per formarli è artificialmente, nelle mani di una civiltà ultra avanzata. Ma siamo estremamente ignoranti di come una tale civiltà potrebbe farlo ... In Interstellar, tuttavia, si pensa che il wormhole sia stato creato, tenuto aperto e posizionato vicino a Saturno da una civiltà che vive alla rinfusa, una civiltà i cui esseri avere quattro dimensioni spaziali, come la massa.

Quindi, se si assume una linea temporale "originale" senza alcun intervento da parte del nostro sé futuro, il Piano B non avrebbe potuto funzionare perché non ci sono altri abitabili mondi nel nostro sistema solare per stabilirsi e viaggiare in un altro sistema stellare richiederebbe molte migliaia di anni con la tecnologia del prossimo futuro. In un'unica storia autoconsistente che rispetta il principio di autoconsistenza di Novikov, la sequenza temporale che abbiamo visto sullo schermo era quella originale, quindi gli esseri di massa potrebbero essere i discendenti degli stessi umani che abbiamo visto alla fine del film, forse discendeva da entrambe le persone che erano scappate dalla Terra secondo il piano A, e i bambini cresciuti dagli embrioni Amelia Brand avevano probabilmente iniziato a crescere secondo il piano B.

Se questo sembra ancora confuso o paradossale, potresti dare un'occhiata alla mia risposta qui che cerca di dare più senso a dove "provengono" loop causali auto-coerenti come questo, immaginando come potremmo simula un universo in cui il viaggio nel tempo funziona in questo modo su un computer.

C'è un altro modo in cui potrebbe essere risolta l'improbabilità dei loop di informazioni.Potrebbe verificarsi un loop di informazioni a causa di alternative incoerenti che portano a un paradosso.Ad esempio, se senza il ciclo di informazioni saresti uscito a cercare queste informazioni e le avresti trovate per rispedirle indietro nel tempo.Ma una volta che lo avessi rispedito indietro nel tempo non ci sarebbe davvero alcun motivo per perdere tempo a cercarlo, perché lo avresti già.
@Hypnosifl: Sfumare i confini tra scienza e fantascienza!
#2
+14
Lightness Races in Orbit
2015-01-09 19:02:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non si stanno "sradicando dall'esistenza"; stanno assicurando la propria esistenza.
È essenzialmente un paradosso di predestinazione.

Ma come ha fatto l'umanità a sopravvivere la prima volta?Se l'unico modo per esistere è cambiare il passato, allora come mai esisti in primo luogo?
@AnmolSinghJaggi: Non hanno cambiato il passato.C'è una sequenza temporale.Per citare LOST, "quello che è successo, è successo".
@AnmolSinghJaggi: Se domani sto camminando per strada e un me dall'aspetto più vecchio corre da me e mi salva da un camion canaglia, so che quando sarò grande ad un certo punto [dovrò comprare una macchina del tempoe torna indietro per salvarmi] (https://en.wikipedia.org/wiki/Causal_loop).:)
(lol "quando sarò grande ad un certo punto": D)
Ma come è iniziato il ciclo di salvarti dalla morte in passato?All'inizio del ciclo, non c'era un "tu futuro" per salvare il "tu attuale".
@AnmolSinghJaggi: Sì, c'era.È tornato dal futuro.
Capisco quello che stai dicendo ora, ma è possibile solo se la "linea temporale" e tutti i suoi eventi (dall'inizio dell'Universo fino alla fine) erano già predeterminati quando l'Universo è nato.E questo probabilmente significherebbe anche che il libero arbitrio non esiste.
@AnmolSinghJaggi: Sono d'accordo.:)
Ciò rende anche convenientemente impossibili i veri paradossi ("eh? Come farà il tempo a impedirmi di uccidere mio nonno?" Non "ti fermerà", semplicemente non l'hai mai fatto e non lo farai mai, punto), che è uno deimotivi mi piace questa interpretazione.
#3
+2
Johnny
2015-05-07 06:41:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il mio pensiero è che non ci abbiano fornito le informazioni di cui avevamo bisogno perché non sapevano esattamente di cosa avevamo bisogno o come comunicarcelo. Erano sufficientemente avanzati (forse al punto in cui non hanno nemmeno più corpi fisici) da non capire di cosa esattamente avessimo bisogno né come darci le informazioni, ma sapevano che avevamo bisogno alcune informazioni dal buco nero, e sapeva che Cooper poteva fornire le informazioni (forse attraverso documenti storici)

Sarebbe come un essere umano che vede un'inondazione avvicinarsi a una colonia di formiche e vuole salvarla. L'umano può vedere che stanno lottando con l'acqua, ma non ha modo di comunicare con le formiche e dire loro che se si trasferissero sulla collina vicina, starebbero bene - il suo metodo di comunicazione è così diverso dalle formiche che non esiste un terreno comune per la comunicazione. Tutto ciò che le formiche sanno è che si stanno bagnando e hanno bisogno di rimanere asciutte, ma mancano le informazioni chiave che la collina le proteggerà. Tuttavia, se l'umano potesse attirare Cooper la formica su per la collina, vedrebbe che è asciutto lassù, e poi l'umano può trasportare Cooper Ant indietro nella colonia e lasciargli dire al resto delle formiche come salvarsi. .

Non penso che i futuri umani stiano sradicando se stessi salvando gli umani, invece, penso che stiano salvando se stessi. Nella loro cronologia, sanno che Cooper (dall'interno del buco nero) ha fornito agli umani le informazioni di cui avevano bisogno per sopravvivere, e sanno che sono discendenti di quegli umani, quindi sanno che devono salvare i primi umani per assicurarsi che propria esistenza. Indipendentemente da come è iniziata quella particolare sequenza temporale, sanno che fa parte della loro storia, quindi devono perpetuarla.

O forse hanno una tale padronanza nel tempo che non importa davvero cosa succede ai primi umani, ma sono solo altruisti e aiutano i loro antenati.

#4
  0
carb0nshel1
2015-01-09 13:23:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nell'interstellare (e nella realtà) il tempo non è lineare nel modo in cui normalmente lo pensiamo. Il futuro, il passato e il presente esistono e sono ugualmente reali allo stesso tempo. Perché non darci solo le informazioni dal buco nero? La semplice risposta è che nel loro passato (che sarebbe stato il presente dei bottai) non è andata così. dovevano cambiare la nostra sequenza temporale. In futuro è andata così, quindi dovevano farlo in quel modo. Non esiste un paradosso, solo la realtà.

Ma cambierebbero la linea temporale sradicandosi dall'esistenza nel processo, perché e come lo farebbero?
Non esiste una "sequenza temporale che cambia", la sequenza temporale è già presente.
Penso che tu stia suggerendo la stessa risposta di base di Lightness Races in Orbit e ho suggerito, ma in tal caso potresti voler cambiare la dicitura "hanno dovuto cambiare la nostra sequenza temporale", il che è fonte di confusione se intendi che non lo sono cambiando davvero il passato, solo influenzandolo.
#5
  0
yolo
2018-12-11 02:50:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà non è così complesso come potresti pensare. Per la tua prima domanda, sanno che ciò che hanno dato erano informazioni su un buco nero, poiché provenivano dal futuro. Così, come il modo in cui Cooper sapeva di inserire le coordinate per la base della NASA, sapevano solo darci un modo per comunicare. In generale, se avessero appena fornito dati sulla manipolazione della gravità, Cooper non sarebbe stato in grado di inviare informazioni. Il motivo principale è che non è stato possibile per loro farlo. Quindi, sebbene potessero raggiungere momenti diversi nel tempo, "non erano vincolati da nulla". Ciò significava fondamentalmente che non avevano modo di vedere la progressione come il modo in cui siamo vincolati dal tempo che va avanti. Ciò significava che non potevano "trovare un luogo specifico nel tempo", quindi non potevano viaggiare nel tempo o inviare cose nel passato (come i dati sulla gravità). Quello che hanno fatto è stato includere il tesseract con ogni momento della camera da letto di Murph. Hanno dovuto mettere ogni momento perché non potevano raggiungere quelli giusti.

Per la tua seconda domanda: sembra logico salvare i tuoi sé passati dalla morte in modo che tu possa esistere. Inoltre, non c'era alcun suggerimento che si fossero sradicati in tal modo. Sebbene siano diventati esseri di dimensioni superiori, ciò non suggerisce che abbiano cambiato se stessi in quel modo per il bene degli eventi del film. Penso che sia stata solo un'evoluzione.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...