Domanda:
I Balrog hanno le ali?
Slytherincess
2012-03-17 21:53:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Apparentemente ci sono controversie sul fatto che un Balrog abbia ali, sia letterali che figurative.

I Balrog hanno ali funzionanti e utilizzabili?

NOTA: preferisco una risposta basata sul canone LOTR , ovvero i libri o le informazioni fornite da JRR Tolkien o Christopher Tolkien, ecc. Come vedrai di seguito, ho già letto sia il Wiki regolare che le voci di LOTR Wikia sul Balrog, quindi non ho bisogno che queste informazioni vengano ripetute. Inoltre, ho visto il film La compagnia degli anelli , che mostra chiaramente il Balrog con le ali, ma non considero i film di libri veri e propri canoni. YMMV, ovviamente.

Non è chiaro se i Balrog abbiano le ali (e in tal caso, se possono volare). Ciò è dovuto in parte alla mutevole concezione di Tolkien dei Balrog, ma soprattutto alla sua descrizione imprecisa ma suggestiva e forse figurativa del Balrog che affrontò Gandalf a Moria. L'argomento dipende dal fatto che le "ali" siano ali fisiche o semplicemente ali figurate dell'ombra.

Le due citazioni chiave:

Il suo nemico si fermò di nuovo, di fronte a lui, e l'ombra si protendeva come due vaste ali .

... improvvisamente si sollevò a grande altezza, e le sue ali furono spiegate da un muro all'altro ...

Fonti: Wikipedia - Balrog, LOTR Wikia - Balrog, JRR Tolkien Il Signore degli Anelli: La Compagnia degli Anelli . Mi dispiace di non poter citare i numeri di pagina esatti delle citazioni FOTR ; Non ho ancora terminato FOTR e l'eBook costava $ 15 su iTunes e non sto pagando $ 15 per un libro che già possiedo solo per cercare i numeri di pagina!

Sembra che tu sappia che questo è un argomento controverso, che non è stato risolto da anni di discussioni. Non puoi sperare in una risposta definitiva, quindi questa domanda è presumibilmente destinata ad avviare ulteriori discussioni. Gli argomenti di discussione sono purtroppo fuori tema qui.
@DJClayworth - Non sei corretto. La mia conoscenza di LOTR è che ho letto la trilogia e * Lo Hobbit * all'inizio degli anni '80 quando ero piuttosto giovane. Ho visto i film di Jackson * molto *. Sto iniziando una rilettura dei quattro libri e sono circa 1/4 - 1/3 del * FOTR *. Questo è tutto. Non sapevo che fosse un argomento "controverso", né avrei avviato deliberatamente una domanda di sola discussione. Sono consapevole delle aspettative di questo sito. Personalmente, preferisco estendere il beneficio del dubbio prima di fare affermazioni con tono presuntuoso. Di certo non stavo cercando di creare problemi.
FWIW, di solito puoi ottenere i numeri di pagina tramite la funzionalità "cerca all'interno" di Amazon. Tuttavia, solo TT e RotK sono insidiabili per la ricerca, per qualche bizzarro motivo dell'editore.
@Slytherincess FWIW, mi considero di avere una conoscenza di Tolkien superiore alla media, e penso che questa sia una buona domanda. :) È discutibile? Può essere. Ci sono punti validi su entrambi i lati. Tendo a credere che avessero le ali, a causa delle descrizioni definitive di Tolkien. Tuttavia, non credo che possano volare con loro. Li vedo come una cosa imponente, come il cappuccio di un cobra. Se fossero volati, sarebbe stato per magia. Tolkien aveva un acuto senso di ciò che funzionava in senso fisico. Un essere ombra non avrebbe bisogno di ali per volare.
@DJClayworth - questa è un'ipotesi molto scarsa da parte tua per quanto riguarda ad hominem, E un'ipotesi molto scarsa che solo perché non c'è una risposta definitiva sì / no, è una domanda offtopica. Una risposta SFF definitiva illustrerebbe entrambi i lati del dibattito, come ha fatto Dlanod (o meglio, il saggio a cui si è collegato - la sua risposta manca di punti di vista "pro" per essere completamente completa).
@Slytherincess La domanda se i Balrog abbiano le ali, proprio come le domande sulla vera natura di Tom Bombadil, sono state poste dai fan dal primo giorno dopo che Tolkien ha scritto quei dannati libri :) È impossibile rispondere, sono tutte speculazioni, e Tolkien ha lasciato indizi che possono essere interpretato in entrambi i modi. Questo enigma non verrà risolto qui. L'unica risposta possibile è "ci sono suggerimenti in entrambi i casi". Ora, per favore, non chiedere se Tom Bombadil è Ilúvatar o un Elfo o un Maia, ecc.: P
@AndresF. - Pensavo solo che Tom Bombadil fosse super pazzo. Lui e sua moglie Riccioli d'oro. O_O;)
nota che i libri dicono "COME ali", mi dice che non ci sono ali. Anche le ali sarebbero fuori posto, visto che nient'altro che uccelli e insetti nella Terra di Mezzo le ha.
@jwenting: Conti gli animali caduti dei Nazgul tra gli uccelli o gli insetti? E i pipistrelli presenti alla Battaglia dei Cinque Eserciti?
Anche i draghi avevano le ali.
Ricorda: la vera domanda non sono né ali né ali.La vera domanda è [soffici pantofole da camera o non soffici pantofole da camera] (http://flyingmoose.org/tolksarc/theories/slippers.htm)!
Otto risposte:
#1
+46
TGnat
2012-03-18 00:20:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il miglior argomento per un Balrog senza ali non dipende da metafore sconcertanti, licenza poetica o interpretazione letteraria. Considera i due esempi noti di qualcuno che abbatte un Balrog.

Gandalf e un Balrog si affrontano alla torre di Durin, in cima allo Zirak-zigil:

Ho abbattuto il mio nemico , ed è caduto dall'alto e ha rotto il fianco della montagna dove l'ha colpito nella sua rovina.

E alla caduta di Gondolin:

Molte sono le canzoni che sono state cantate del duello di Glorfindel con il Balrog su un pinnacolo di roccia in quell'alto luogo; ed entrambi caddero in rovina nell'abisso.

Entrambe le battaglie terminano con il Balrog che cade e muore. Ora, se i Balrog avessero le ali, non credi che uno di loro si sarebbe ricordato e le avrebbe usate per evitare di precipitare?

Segretamente, ogni volta che leggo quei passaggi ... Il Balrog ha le ali ...

Dipende se le ali sono state danneggiate in battaglia prima della caduta
Come ha detto @Izkata, potrebbero essere danneggiati. Oppure, il Balrog non "si ricordava" di usare le sue ali, perché aveva il #### battuto ed era solo semi-cosciente - o gravemente indebolito e * incapace * di raccogliere l'energia necessaria per volare .
Oppure potrebbe essere che le ali fossero pensate per l'equilibrio e non per il volo
Non per entrare in speculazioni sulla massa o sulla forza di sollevamento di un Balrog, ma quando in una caduta libera che non è un tuffo, è molto difficile per una creatura alata raddrizzarsi e partire in volo. Le ali non sono jetpack, richiedono un insieme specifico di circostanze per funzionare e generare abbastanza portanza per supportare la creatura (e rallentare la caduta). Certo, stiamo parlando di una creatura di ombre e fiamme, per quanto ne sappiamo ha la portanza di un 747 e il peso di una piuma, ma questa è un'altra discussione> _>
"potenza di massa o portante di un Balrog" - sarebbe un Balrog africano o europeo?
@mh01 La domanda importante è: il Balrog trasporta una noce di cocco?
Una noce di cocco di ombre e fiamme.
Questo indica se un Balrog ha capacità di volo così eccezionali da potersi prendere da una caduta morta nel mezzo di un combattimento con un avversario estremamente potente, non se ha le ali.
Le ali composte da ombre fumose sarebbero inutili per il volo reale.Sto solo dicendo ...
Alcuni animali hanno le ali ma non possono usarle per volare, quindi questo è un argomento molto debole.
Qualcosa da considerare anche: nei tempi in cui vediamo i Balrog venire per combattere, sono sui draghi (non vi è alcun suggerimento che ne avessero bisogno per salvare Morgoth da Ungoliant).
#2
+38
dlanod
2012-03-18 00:53:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è stato discusso molte volte nei vecchi newsgroup di Tolkien, e il resoconto conclusivo di entrambi i lati del dibattito è disponibile in questo saggio di Conrad Dunkerson. Penso che il saggio fornirà una risposta più completa di qualsiasi risposta a questa domanda.

Per riassumere il saggio per il TL; DR crowd la risposta, come previsto per qualcosa ancora non risolto, è che è ambigua . Coloro che desiderano che i Balrog abbiano le ali (me compreso) possono leggerlo nei passaggi che descrivono i Balrog. Come accennato nel saggio, ci sono numerosi casi di Balrog che non volano, ma ogni istanza di Balrog che non volano può essere spiegata come una di queste:

  1. Spazio insufficiente per volare
  2. Troppo infortunato per volare
  3. Non avevo motivo di volare in quel momento
  4. Era un Balrog "pre-volo" del primo periodo

Quindi non c'è letteralmente nulla di conclusivo in entrambi i casi. La mia raccomandazione personale è di scegliere il modo in cui funziona meglio nella visualizzazione delle scene e attenersi a quello.

"3. Non avevo motivo di volare in quel momento" - Questa è la mia ragione preferita per non volare. Mi succede tutto il tempo.
Ci sono istanze di Balrog ** sì ** che volano?
@DVK Non credo. Quel saggio a cui dlanod è collegato è molto istruttivo: quasi tutte le istanze di Balrog che potrebbero essere in volo possono anche essere interpretate - dato lo stile di scrittura di Tolkien - nel senso di "muoversi velocemente". Pensa alla "mosca, sciocchi" di Gandalf, dove ovviamente intendeva "fuggire" e non "volare come uccelli" :) Tutte le occorrenze di Balrog "volanti" sono ambigue in questo modo.
Il passaggio che sostiene più fortemente il volo di Balrog è "Rapidamente si alzarono, e passarono con velocità alata sullo Hithlum, e arrivarono a Lammoth come una tempesta di fuoco".
** La mia raccomandazione personale è di scegliere il modo in cui funziona meglio nella visualizzazione delle scene e di attenervisi. ** Questo è qualcosa che ho espresso (cioè scritto) molto tempo fa in un saggio.Dovresti goderti ciò che la tua immaginazione ti dà.Se lo immaginate con le ali ci volete credere in quel modo più probabile e se vi piace perché non godetevelo davvero?Ha importanza se lo vedi in modo diverso, anche se ti sbagli?Voglio dire, è nella tua mente e nessuno dovrebbe giudicarti per questo né qualcuno dovrebbe dirti che non puoi godertelo nel modo in cui vorresti.È semplicemente sbagliato.
@Shamshiel Questo è figurativo però.Tolkien usa spesso la parola "Vola" per significare fuggire.Che in realtà è una delle definizioni.Ricorda anche che i Balrog erano sui draghi: perché se potessero volare?Ma comunque qualcuno preferisce immaginare che dovrebbe essere come lo immaginano.Perché altrimenti non si divertiranno così tanto e che senso ha leggere se non divertimento?
Qualcosa da considerare anche: nei tempi in cui vediamo i Balrog venire per combattere, sono sui draghi (non vi è alcun suggerimento che ne avessero bisogno per salvare Morgoth da Ungoliant).
#3
+19
user8719
2013-05-14 04:51:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'altra discussione su questo argomento è disponibile qui:

Ciò che lo rende particolarmente interessante è che l'autore ha iniziato nel campo "pro-wings" ma è finito nel campo "anti-ali" e questa pagina fornisce il suo ragionamento.

La solita analisi "letterale vs figurativa", la "velocità alata", ecc. serve come apertura, ma - IMO - la maggior parte parte avvincente della sua argomentazione inizia a circa due terzi in fondo alla pagina, dove tenta di calcolare quale sarebbe l'apertura alare di un Balrog alato (basato sul fatto che l'abisso è largo 50 piedi, una definizione del dizionario della parola "abisso", la sala è abbastanza ampia per due file di pilastri, e una - certamente difettosa perché dipende dal materiale pre-LotR - deduzione dell'altezza di un Balrog).

Sebbene sia un argomento convincente, ci sono - come ho detto - difetti in esso (l'esempio che ho dato non è l'unico) e come sempre ci rimangono le parole di Tolkien stesso:

Di queste due cose si dicono , th ma il che è vero solo i saggi potrebbero dire che ora se ne sono andati.

Aggiornamento :

Probabilmente vale la pena intervenire con il mio ragionamento Qui. Prima di tutto, asserirò che quando molte persone immaginano mentalmente il Balrog, immaginano qualcosa di simile a un Ifrit / Efreet della mitologia araba:

Un ifrit è un'enorme creatura alata di fuoco, maschio o femmina, che vive sottoterra e frequenta le rovine.

È necessario dissipare quell'immagine (e ho intenzione di martellare ripetutamente questo punto a casa quindi perdonami se sembro esagerare) perché quando il Balrog viene incontrato per la prima volta in realtà non ha alcun fuoco :

Qualcosa stava arrivando dietro di loro. Quello che era non si vedeva: era come una grande ombra, in mezzo alla quale c'era una forma oscura, forse di forma umana, ma più grande; e un potere e un terrore sembravano esserci e precedere.

A parte ragionamenti circostanziali, come quello che Gandalf avrebbe descritto fuoco e calore quando il Balrog entrò nella Camera di Mazarbul, questa descrizione lo rende inattaccabile: l'immagine mentale di Ifrit non è corretta e l'incontro iniziale con il Balrog è con un essere di pura oscurità e ombra (immagina qualcosa come l'incontro di Radagast con il Negromante nel primo film di Hobbit qui).

È solo quando il Balrog salta sopra la fessura infuocata che diventa la famosa creatura di "ombra e fiamma":

Giunse al bordo del fuoco e la luce svanì come se una nuvola si fosse piegata su di esso. Poi con un balzo attraversò la fessura. Le fiamme si levarono per salutarlo e vi avvolgevano attorno; e un fumo nero turbinava nell'aria. La sua criniera fluente si accese e divampò dietro di essa.

Anche qui vediamo che l'elemento ombra era sufficiente per spegnere gran parte della luce dalla fessura, quindi l'elemento principale del Balrog è sicuramente l'ombra - il fuoco è solo secondario e l '"immagine Ifrit" deve essere scartata. Questo si vede anche nella descrizione di Gandalf di dopo che il Balrog cadde nell'abisso sotto il Ponte:

Il suo fuoco era spento, ma ora era una cosa melmosa, più forte di un serpente strangolante.

Quindi il fuoco di un Balrog può essere spento, indebolendo ulteriormente (se fosse anche necessario farlo ormai) l '"immagine Ifrit".

Ora per " ali ", e diamo un'occhiata alla prima menzione:

Il suo nemico si fermò di nuovo, di fronte a lui, e l'ombra che lo circondava si allungò come due enormi ali.

Anche in questo caso non stiamo parlando dell'elemento fuoco, stiamo parlando dell'ombra, e in questa fase l'ombra inizia a espandersi e prende la forma di ali. Ora per la parte successiva, e qui citerò un piccolo extra (enfatizzato) rispetto a quanto si fa di solito:

Il fuoco sembrava spegnersi, ma l'oscurità crebbe . Avanzò lentamente sul ponte e improvvisamente si sollevò a una grande altezza, e le sue ali furono spiegate da un muro all'altro ...

Di nuovo, Tolkien de-enfatizza il fuoco e rafforza l'ombra, e le ali descritte sono chiaramente quelle che l'ombra "tendeva" a formare (e ricorda che l'ombra, quando il Balrog fu descritto per la prima volta, non era qualcosa di separato intorno esso, ma è stato descritto come parte di esso : "era come una grande ombra").

L'evoluzione delle ali prende chiaramente le seguenti fasi:

  • Quando il Balrog viene incontrato per la prima volta non c'è nessuna descrizione di "ali"; il Balrog non è un Ifrit, è una creatura di ombra e ombra solo che successivamente prende fuoco.
  • La forma dell'ombra è inizialmente più piccola ma si estende come ali all'inizio del suo incontro con Gandalf: " l'ombra su di essa si stendeva come due enormi ali " - niente sul "fuoco" qui.
  • Dopo la sfida di Gandalf, il il fuoco si spegne (" il fuoco in esso sembrava morire ") e la forma dell'ombra (" ma l'oscurità è cresciuta ") è ormai diventata ali che "si sono sparse dal muro al muro ".

Quello che abbiamo qui è - come ho detto più volte sopra - non un demone alato infuocato come un Ifrit, ma qualcosa di completamente diverso . Qualcosa che può avere fuoco da qualche parte, ma è principalmente un essere di oscurità e ombra (vedi anche Valaquenta : "i loro cuori erano di fuoco, ma erano ammantati di oscurità ") e quell'oscurità / ombra è mutevole. In questo incontro l'ombra cambiò per assumere la forma di ali , che sembra essere ciò che Tolkien sta chiaramente descrivendo.

Mi piace molto questa analisi.
Sembra che sia fatto di un bruciatore a propano per barbecue.Mettiti davanti a una scintilla o una fiamma ... WOOOOF!
È un grande sforzo minimizzare il fuoco, che in realtà non sembra particolarmente rilevante, ma sembra contenere un argomento piuttosto forte che ha le ali, o almeno che può * formare * ali dalla sua mutevole forma oscura.
@DCShannon Come si dice '** forma di ** ali * un argomento che ha le ali o può formare ali?"Forma di qualcosa" non significa affatto "forma qualcosa".
@DCShannon Oh e sì, il Maiar potrebbe cambiare forma.Ma c'è ancora una differenza tra le due affermazioni.
Qualcosa da considerare anche: nei tempi in cui vediamo i Balrog venire per combattere, sono sui draghi (non vi è alcun suggerimento che ne avessero bisogno per salvare Morgoth da Ungoliant).
#4
+8
johnny tea
2012-12-22 21:11:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è LA domanda di Tolkien (forse rivaleggiata solo con la questione Bombadill). Tolkien chiamava i balrog "una specie di demone del fuoco primordiale": uno spirito semicorporeo nella sua forma nativa. I demoni sono angeli caduti, e gli angeli sono generalmente raffigurati come aventi ali Io sospetto che Tolkien potrebbe abbia immaginato ali: forse rovinata e terribile come il resto della manifestazione fisica dei balrog.

Grazie per la risposta - +1. Da quello che ho letto, il Balrog nella tradizione di Tolkien è di fuoco e ombra, che ovviamente porta la visione di un mondo sotterraneo (qualunque cosa si voglia chiamare - Hell, Hades, WalMart ...) Mi chiedo se parte del La maledizione dei Balrog è di avere ali maledette - ali, ma ali che non funzionano. Se il Balrog avesse le ali funzionanti nella * Compagnia dell'Anello *, non sarebbe caduto fino al lago e al fondo di Moria. :)
"Questa è LA questione di Tolkien (forse rivaleggiata solo con la questione Bombadill)."Insieme a "Perché Frodo non è volato a Mordor su un'aquila gigante?"e "Gli Elfi di Tolkien hanno orecchie a punta?"
Perché qualcuno ha un dubbio su Tom Bombadil è al di là di me.Da quando l'ha inventato molto prima che gli hobbit lo incontrassero.era su Oxford Magazine.Completamente estraneo a Il Signore degli Anelli o al Legendarium.
@RobertF Beh, non lo fanno.In tutti i luoghi in cui sono descritti gli Elfi non vi è alcun riferimento alle orecchie a punta.Tuttavia ha descritto i volti.E come o perché qualcuno non capisca l'altra domanda è anche al di là di me.Ovviamente la domanda su Tom Bombadil deriva anche dall'ignoranza di quando Tom è stato inventato e di come non abbia alcun legame con il Legendarium stesso.Oh, e il fatto che Tolkien lo abbia affermato direttamente.
@Pryftan Non nei romanzi, ma in una delle lettere di Tolkien e nelle Etimologie da "The Lost Road and Other Writings" sembra chiaro che gli Elfi (e in misura minore gli Hobbit) avevano orecchie a punta.Vedi https://scifi.stackexchange.com/questions/35059/do-tolkiens-elves-have-pointy-ears
@RobertF Oh?Non lo ricordo dalle Lettere.In realtà ho un ricordo * molto vago * di questo ... Nelle Etimologie, davvero?Non lo ricordo e sembra essere un posto strano.Oh bene.In questo caso dipende da come interpreti ciò che è "valido" in quanto tale.In Il Signore degli Anelli le orecchie non vengono mai sollevate, ma i volti lo sono certamente e lo sono anche gli occhi.Hmm ... Ta per i riferimenti.Sono troppo stanco per considerare di esaminarlo di più, ma ti crederò sulla parola, specialmente perché ho quel vago ricordo che si trova nelle Lettere ...
Quanto a Bombadil, non vedo come sia lontanamente una domanda.Nelle Lettere (è anche in HoMe) Tolkien afferma direttamente che non c'è bisogno di filosofarlo.Non solo è un fatto ben noto (e questo è anche nelle Lettere) che aveva inventato Tom Bombadil molto tempo prima: su Oxford Magazine.Parla anche del motivo per cui lo ha tenuto nel libro.In altre parole, l'unica ragione per cui è una domanda è che la gente vuole che sia una domanda basata sul non conoscere l'invenzione di Oxford Magazine e le Lettere.
@Pryftan È un po 'strano che Tolkien non descriva esplicitamente le orecchie elfiche nei romanzi.Dopo tutto, quando si tratta delle prime impressioni, qual è l'unica cosa che distingue gli Elfi dagli umani?Le loro orecchie a punta, giusto?In effetti Tolkien non descrive a lungo nessuna delle razze nei romanzi, vero?Forse i troll, ma credo che pensasse che tutti sapessimo che aspetto avevano gli orchi e i goblin.
@RobertF In realtà direi che ha * descritto * gli Orchi e i Troll, ma solo nella stessa misura degli Elfi, cioè non molto dettagliato.In effetti è piuttosto simile a tutti gli altri personaggi che descrive: abbastanza breve.Ricordo di aver scritto un commento qui da qualche parte anche sulla Bocca di Sauron e in HoMe non c'è davvero molta differenza da Il Signore degli Anelli.È strano?Non lo so.Penso che forse ha descritto gli aspetti più importanti: le luci ecc. (Si consideri quando Frodo vede Glorfindel dall'Invisibile - quindi luci).Quello che penso prima degli Elfi sono i loro volti / luci / occhi.
#5
+5
Ralph
2016-09-27 11:44:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In The Lost Road and Other Writings, che contiene una versione del Silmarillion post-Hobbit ma pre-Il Signore degli Anelli *, i Draghi Alati sono descritti come le prime creazioni aviotrasportate di Morgoth:

Poi, vedendo che le sue schiere erano state rovesciate e il suo potere disperso, Morgoth si spaventò e non osò uscire di persona. Ma lanciò ai suoi nemici l'ultimo assalto disperato che aveva preparato, e dalle fosse di Angband uscirono i draghi alati, che non erano stati visti prima; perché fino a quel giorno nessuna creatura del suo crudele pensiero aveva ancora assalito l'aria.

I balrog esistevano certamente in questo momento sia nell'immaginazione di Tolkien che nella storia.

Coppia questo con il fatto che i due casi specifici sappiamo di dove muore un Balrog, entrambi cadendo, e sembra chiaro che i Balrog non hanno ali. Il passaggio in Il Signore degli Anelli è un esempio di similitudine e metafora che viene spesso confuso come descrizione fisica.

(* The Lost Road è stato scritto proprio mentre Tolkien stava per iniziare a scrivere Il Signore degli Anelli e rappresenta una versione piuttosto tarda del Silmarillion.)

Grazie per aver fornito la citazione Rand al'Thor.Va oltre suggerendo che i Balrog non volavano in precedenza;alato o no.
I Balrog erano davvero _creati_ da Morgoth?
No, errore mio.Non intendevo implicarlo nella mia risposta e la citazione non lo suggerisce.Direi però che sono creature del suo pensiero.
@TGnat Tolkien ha una lettera molto interessante con un pastore (o qualche altra figura religiosa - non conosco davvero i termini) sulla differenza tra "creare" e "fare".Sarebbe il posto migliore per farti davvero un'idea migliore.Scusa ma sono troppo esausto in questo momento e ho troppe cose da fare per andare a prendere il libro e scoprire che lettera è.Quello che è certo però: in origine erano ciascuna Maia che ne era stata sedotta.
Qualcosa da considerare anche: nei tempi in cui vediamo i Balrog venire per combattere, sono sui draghi (non vi è alcun suggerimento che ne avessero bisogno per salvare Morgoth da Ungoliant).
#6
+4
Wad Cheber stands with Monica
2015-06-02 04:06:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Impossibile dirlo con certezza. Se la Tolkien Society non lo sa, nessuno lo sa. E la Società di Tolkien non lo sa:

Sebbene gli artisti visivi rappresentino quasi sempre Balrog con le ali, un lettore di Tolkien di solito è meno convinto. Nel "Ponte di Khazad-dûm" Tolkien dice che "l'ombra attorno [il Balrog] si estendeva come due vaste ali" (p. 330). Questo riferimento metaforico alle ali è seguito poco dopo dalla descrizione che il Balrog "fece un passo avanti lentamente sul ponte, e improvvisamente si sollevò a una grande altezza, e le sue ali erano spiegate da muro a muro ”(p. 330). Non si fa più menzione delle ali mentre precipitano nell'abisso, o più tardi quando Gandalf descrive la sua lunga battaglia con il Balrog. La descrizione di Tolkien potrebbe essere solo un modo per dire che l'ombra del Balrog sembrava prendere la forma di ali, perché se avesse le ali, ti aspetteresti che le sbattesse quando precipita a Moria, o le usi nella sua battaglia con Gandalf sulla cima della montagna.

Quando le bozze del Silmarillion furono pubblicate nell'Anello di Morgoth si scoprì che Tolkien scrisse dei Balrog: "rapidamente sorsero, e passarono con velocità alata sullo Hithlum, e giunsero a Lammoth come una tempesta di fuoco ". (p. 297). Ancora una volta, a una prima occhiata può sembrare che siano implicite vere ali, ma è anche possibile che "velocità alata" sia usata in senso metaforico. Nel complesso è impossibile dire categoricamente se i Balrog hanno le ali oppure no, quindi spetta a ogni singolo lettore decidere .

[i riferimenti delle pagine si riferiscono a Il Signore degli Anelli: Edizione 50 ° Anniversario, 2004; Morgoth’s Ring, brossura del Regno Unito del 2002]

Come pensatore letterale dirò questo: quando si legge un senso figurato di una parola, allora dovrebbe leggere quella parola in senso figurato ** fino a quando non viene specificato di essere nuovamente letterale **.E in realtà questo è il modo in cui la lingua dovrebbe leggere, indipendentemente dal fatto che nessuno sia un pensatore letterale.** Velocità alata ** implica solo che erano veloci ** come se avessero le ali **.E in molti punti de Il Signore degli Anelli usa la parola "volare" per fuggire.Se guardi il dizionario vedrai anche questo: 'arcaico scappa via;fuggi ', parti frettolosamente'.Come filologo lo sapeva molto bene.
Sospetto anche che non lo specifichino per ragioni diplomatiche di qualche tipo.Se leggessero di nuovo i libri per intero, vedrebbero che usa molte metafore, incluso il "volo".Se guardassero anche all'OED lo saprebbero ancora di più.Non solo la parola "volare" ma anche "ali" e altre cose simili.Anche in The Silmarillion sappiamo che le volte in cui i Balrog vengono portati in battaglia (e il salvataggio di Morgoth da Ungoliante non è rilevante qui perché erano vicini) sono sui draghi.
#7
+3
Belegorn
2015-07-31 05:38:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non credo che i Balrog abbiano le ali. Questo non sembra essere il caso in nessun caso con la loro apparizione nella prima era o con il Balrog di Moria. Si dice che la sua ombra si allargasse come ali, "l'ombra attorno a essa si protendesse come due vaste ali" [Il Ponte di Khazad-dûm] che non significa necessariamente "le sue ali spiegate". Potresti sottolineare che poco dopo si afferma che "le sue ali erano spiegate da un muro all'altro", quindi come puoi dire che non ha le ali? Credo che le ali di cui si parla siano solo ombre che sembrano diffondersi come ali "l'ombra attorno si allungava" e mentre "l'oscurità cresceva ... le sue ali si allargavano da un muro all'altro". Le ali sono solo le ombre.

Se le ali, che sono ombre, sono utilizzabili, perché cadere nella piscina gelata con Gandalf? Quando il Balrog scappa da Gandalf nella fossa, perché non decollare e uscire dalla sua portata se poteva volare invece di correre con Gandalf alle calcagna? Perché non prendere il volo nel loro attacco a Gondolin nella Prima Era e lanciare missili fiammeggianti nella città fuori dalla portata degli archi degli Elfi?

I Balrog sono passati da demoni a maiar, con un grande aumento del potere personale. In The Book of Lost Tales molti di loro vengono uccisi da una sola persona, Tuor stesso ne uccide diversi. Il successivo Balrogs Tuor non avrebbe avuto la possibilità di fare una cosa del genere. Non credo che in nessuna incarnazione fossero in grado di volare.

Inoltre i Balrog furono portati a combattere contro i draghi.Perché ne avrebbero bisogno se avessero le ali?Quando Ungoliante ha attaccato Morgoth i Balrog erano nelle vicinanze, quindi non ci sarebbe stato motivo per loro di volare letteralmente.
#8
  0
Nick Marzullo
2016-05-11 06:58:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ho mai finito Il Signore degli Anelli , ma ho letto Il Silmarillion (volevo leggere in ordine cronologico). Rende chiaro che i Balrog sono Maiar, corrotti da Morgoth. Il Maiar, come tutti gli Ainur, non aveva una forma fissa e poteva cambiare forma tanto liberamente quanto noi potevamo cambiare i vestiti. La mia interpretazione è che i Balrog potrebbero avere le ali se lo volessero.

Non ho ancora raggiunto la parte di Il Signore degli Anelli dove la Compagnia passa attraverso le Miniere di Moria , ma secondo il wiki (e il film non canonico) che il Balrog cade in un Gandalf combattente e finisce per combatterlo in cima a una montagna. Lo interpreto come se si trasformasse in una forma con le ali a metà combattimento.

Ma è proprio quello che ho ottenuto da Il Silmarillion e dal wiki. Avrò un'opinione più informata quando avrò il tempo di continuare a leggere Il Signore degli Anelli .

Un buon punto di vista sul cambiare forma, ma mi chiedo se effettivamente potrebbero.Dopotutto, i maghi non erano in grado di cambiare forma, essendo più legati a un corpo della tua solita Maia.Credo...
Ho appena fatto una [domanda] (http://scifi.stackexchange.com/questions/127711/how-many-of-the-ainur-can-change-their-physical-form) su cui Maiar può cambiare forma a piacimento.I Balrog apparentemente non possono, ma comunque, non credo che ci siano prove reali che non possano far germogliare le ali.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...