Domanda:
Storia dell'umanità che si rende conto di essere in una simulazione
Zoneman
2017-08-10 23:22:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sto cercando di individuare una storia che ho letto un paio di anni fa su Internet. La storia ruota attorno all'idea che la Terra, l'umanità e il nostro intero universo fanno tutti parte di una simulazione al computer. Poiché questa idea è circolata, sia come narrativa che come saggistica, tentare di utilizzare Google per rintracciarla è stato quasi impossibile.

La storia inizia quando l'umanità scopre che esiste in una simulazione e alla fine scoprono un modo per "hackerare" la simulazione e ottenere l'accesso a una console per l'intero universo. Alla fine imparano a conoscere le specie che hanno effettuato la simulazione hackerando altri computer (e dispositivi) sulla rete di computer, e penso che scoprano che la simulazione in cui si trovano è una simulazione di cosa succederebbe se l'aggressività fosse piuttosto uno stato naturale degli esseri senzienti dell'empatia e della gentilezza.

Alla fine, gli umani introducono nella rete la tecnologia avanzata di stampa 3D e gli alieni costruiscono le macchine e iniziano a usarle. Dopo aver ottenuto un uso diffuso, gli umani hanno attivato un meccanismo nascosto che ha indotto le macchine a creare corpi per l'umanità e hanno trasferito la loro coscienza a questi nuovi corpi stampati in 3D nel "mondo reale", conquistandolo da soli.

Mi è davvero piaciuta questa storia, ma non riesco a rintracciarla. Qualsiasi aiuto sarebbe apprezzato!

La storia classica su questo è [Simulacron 3] (https://en.wikipedia.org/wiki/Simulacron-3), ma non è tua.
Grazie per averlo menzionato!Amo la fantascienza e mi è piaciuto molto questo, quindi controllerò anche quello.
Il romanzo di Red Dwarf, Better Than Life.Inoltre, tutti i racconti.Questo è un tropo fantascientifico piuttosto comune.
@AJFaraday Sì!Puoi risalire a tutto questo fino all'Allegoria della caverna di Platone.
@Zoneman Aspetta, non stai pensando a Matrix, vero?
@AJFaraday No. Al di là della simulazione, non c'erano molte somiglianze nei dettagli con The Matrix.La risposta accettata di seguito è la storia a cui stavo pensando.
Un concetto simile appare in [Breeds There a Man ...?] Di Asimov (https://en.wikipedia.org/wiki/Breeds_There_a_Man...%3F).Non una simulazione al computer, ma un esperimento scientifico.
Inoltre, * Crystal Nights * di Greg Egan ha questa trama dal punto di vista opposto.
IMHO questa intera storia è il [concetto molto vecchio] (https://en.wikipedia.org/wiki/Gnosticism) che precede l'antica Roma.Gli autori moderni hanno appena aggiunto alcuni inchiostri cyberpunk fluorescenti blu e magenta.
Uno degli esempi più recenti è la serie Magic 2.0 di Scott Meyer.Vari hacker scoprono che nei loro computer c'è un file che contiene i parametri per la simulazione e modificando il file possono cambiare la realtà, eseguendo in modo efficace la magia.La maggior parte di loro si trasporta nel medioevo, quando i contadini credevano davvero nei maghi, e alla fine si incontrano e lavorano l'uno contro l'altro.
Matrix ovviamente
Quattro risposte:
#1
+118
Baronet_Canid
2017-08-11 00:16:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potrebbe essere questo. È una schermata di un thread di 4chan su reddit e si adatta ai battiti della storia che descrivi. Copierei e incollerei alcuni paragrafi da esso, ma sono solo screenshot. La storia inizia con il CERN che apre accidentalmente una finestra di debug per sviluppatori per l'universo.

Ecco una schermata della storia: screenshot of 4chan thread

e qui è il thread di reddit a cui era collegato.

Qui è dove qualcuno l'ha trascritto in un pastebin. https://pastebin.com/gA4aRc0T
Identificare una storia scritta in 4chan.Sorprendente
tldr della storia: gli umani sono skynet, gli spammer salvano l'umanità, non aprono allegati di posta elettronica non richiesti o costruiscono macchine utilizzando gli schemi mostrati in esso e, se lo fai, non collegarli MAI alla tua rete
Hmmm ... dovrò andare a saperne di più su questo - * 4 * - chan ...
"C'era un continente che sembrava un cazzone."Valeva la pena leggere rigorosamente per quella riga.
#2
+30
Murphy
2017-08-11 15:13:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'altra risposta è già stata accettata ma c'è una storia simile un po 'più vecchia con lo stesso tema che la descrizione mi ha ricordato:

http://lesswrong.com/lw/qk/ that_alien_message /

Un giorno, le stelle nel cielo notturno iniziano a cambiare.

Alcune diventano più luminose. Alcuni diventano più deboli. La maggior parte rimane la stessa. I telescopi astronomici catturano tutto, momento per momento. Le stelle che cambiano, cambiano la loro luminosità una alla volta, distintamente; il cambiamento di luminosità avviene nel corso di un microsecondo, ma un intero secondo separa ogni cambiamento.

È chiaro, dal primo istante in cui chiunque si rende conto che sta cambiando più di una stella, che il processo sembra centrarsi intorno alla Terra in particolare. L'arrivo della luce dagli eventi, a molte stelle sparse per la galassia, è stato sincronizzato con precisione rispetto alla Terra nella sua orbita. Presto, la conferma arriva dai telescopi ad alta orbita (hanno quelli) che i miracoli astronomici non sembrano sincronizzati dall'esterno della Terra. Solo i telescopi della Terra vedono una stella che cambia ogni secondo (1005 millisecondi, in realtà).

Quasi l'intera capacità cerebrale combinata della Terra si trasforma in analisi.

Diventa subito chiaro che le stelle che saltano in luminosità, tutti saltano esattamente di un fattore 256; quelli che diminuiscono di luminosità, diminuiscono di un fattore esattamente 256. Non c'è alcun modello apparente nelle coordinate stellari. Questo lascia, semplicemente, uno schema di BRIGHT-dim-BRIGHT-BRIGHT ...

"Un messaggio binario!" è il primo pensiero di tutti.

Ma in questo mondo ci sono pensatori attenti, anche di grande prestigio, e non ne sono così sicuri. "Ci sono modi più semplici per inviare un messaggio", pubblicano sui loro blog, "se riesci a far tremolare le stelle e se vuoi comunicare. Sta succedendo qualcosa. Sembra, prima facie, concentrarsi sulla Terra in particolare. Per chiamalo "messaggio" presume molto di più sulla causa che c'è dietro. Potrebbe esserci una sorta di processo evolutivo tra, ehm, cose che possono far tremolare le stelle, che finisce per essere sensibile all'intelligenza in qualche modo ... Sì, probabilmente c'è qualcosa come 'intelligenza' dietro, ma cerca di apprezzare quanto sia ampia la gamma di possibilità che implicano davvero. Non sappiamo che questo sia un messaggio, o che sia stato inviato dallo stesso tipo di motivazioni che potrebbero commuoverci. Voglio dire, segnaleremmo semplicemente usando una grande torcia, non rovineremmo un'intera galassia. "

A questo punto qualcuno ha iniziato a raccogliere i dati astronomici e pubblicarli su Internet. suggerimenti che i dati potrebbero essere dannosi, sono stati ... non ignorati, ma nemmeno rispettati. Se qualcosa di così potente vuole ferirti, sei praticamente morto (la gente ragiona).

Molteplici gruppi di ricerca stanno cercando schemi nelle coordinate stellari - o tempi di arrivo frazionari dei cambiamenti, relativi al centro della Terra - o durate esatte dello spostamento di luminosità - o qualsiasi minima variazione nello spostamento di magnitudine - o qualsiasi altro fatto che potrebbe conoscere le stelle prima che cambino. Ma la maggior parte delle persone sta rivolgendo la propria attenzione al pattern di BRIGHTS e dims.

Diventa quasi immediatamente chiaro che il pattern inviato è altamente ridondante. Dei primi 16 bit, 12 sono BRIGHTS e 4. I primi 32 bit ricevuti si allineano con i secondi 32 bit ricevuti, con solo 7 bit su 32 diversi, quindi i successivi 32 bit ricevuti hanno solo 9 bit su 32 diversi dal secondo (e 4 di questi sono bit modificati in precedenza). Dai primi 96 bit, quindi, diventa chiaro che questo modello non è una codifica ottimale e compressa di nulla. Il pensiero ovvio è che la sequenza ha lo scopo di trasmettere le istruzioni per decodificare un messaggio compresso da seguire ...

"Ma", dicono i pensatori attenti, "chiunque abbia a cuore l'efficienza, con una potenza sufficiente per pasticciare con le stelle, potrebbe forse averci segnalato con una grande torcia e inviarci un DVD? "

Sembra esserci anche una struttura all'interno dei gruppi a 32 bit; alcuni 8 bit i sottogruppi si verificano con una frequenza maggiore di altri e questa struttura appare solo lungo gli allineamenti naturali (32 = 8 + 8 + 8 + 8).

Dopo le prime cinque ore a un bit al secondo, una ridondanza aggiuntiva diventa chiaro: il messaggio ha iniziato a ripetersi approssimativamente al 16.385 bit.

Suddividendo il messaggio in gruppi di 32, ci sono 7 bit di differenza tra il 1 ° gruppo e il 2 ° gruppo e 6 bit di differenza tra il 1 ° gruppo e il 513 ° gruppo.

"Un'immagine 2D!" pensano tutti. "E i quattro gruppi a 8 bit sono colori; sono tetracromatici! "

Ma presto diventa chiaro che c'è un'asimmetria orizzontale / verticale: meno bit cambiano, in media, tra (N, N + 1) e (N, N + 512) . Cosa non ti aspetteresti se il messaggio fosse un'immagine 2D proiettata su una griglia simmetrica. Quindi ti aspetteresti che la distanza bit per bit media tra due gruppi a 32 bit corrisponda alla norma 2 della separazione della griglia: √ (h2 + v2).

Esiste anche un consenso generale sul fatto che una certa codifica binaria da 8 gruppi su numeri interi compresi tra -64 e 191 - non la codifica binaria che ci sembra ovvia, ma comunque altamente regolare - minimizza il distanza media tra cellule vicine. Questo continua a essere confermato dai bit in arrivo.

Gli statistici, i crittografi, i fisici e gli informatici si mettono al lavoro. C'è una struttura qui; deve solo essere svelata. I maestri di causalità ricerca di indipendenza condizionale, screening-off e quartieri di Markov, tra bit e gr oups di bit. Il cosiddetto "colore" sembra giocare un ruolo nelle vicinanze e nella schermatura, quindi non è solo l'equivalente della riflettività superficiale. Le persone cercano equazioni semplici, semplici automi cellulari, alberi decisionali semplici, in grado di prevedere o comprimere il messaggio. I fisici inventano intere nuove teorie della fisica che potrebbero descrivere universi proiettati sulla griglia, poiché sembra abbastanza plausibile che un messaggio come questo venga inviato da oltre Matrix.

Dopo aver ricevuto 32 * 512 * 256 = 4.194.304 bit, circa un mese e mezzo, le stelle smettono di lampeggiare.

Il lavoro teorico continua. Fisici e crittografi si rimboccano le maniche e si mettono seriamente al lavoro. Hanno risolto problemi con molti meno dati di questo. I fisici hanno testato interi edifici teorici con piccole differenze di massa delle particelle; i crittografi hanno svelato messaggi più brevi deliberatamente oscurati.

Passano gli anni.

Due modelli dominanti sono sopravvissuti, in ambito accademico, sotto il controllo dell'opinione pubblica e sotto quello di quegli scienziati che una volta ha fatto un lavoro simile a Einstein. C'è una teoria secondo cui la griglia è una proiezione di oggetti in uno spazio a 5 dimensioni, con un'asimmetria tra 3 e 2 delle dimensioni spaziali. Esiste anche una teoria secondo cui la griglia dovrebbe codificare un automa cellulare: probabilmente, la griglia ha diverse proprietà fortunate per questo. Sono stati ideati codici che danno comportamenti interessanti; ma finora, eseguire gli automi corrispondenti sui computer più grandi disponibili, non è riuscito a produrre alcun risultato decodificabile. La corsa continua.

Ogni tanto qualcuno prende un gruppo di giovani studenti particolarmente brillanti che non hanno mai guardato la sequenza binaria dettagliata. A questi studenti vengono quindi mostrate solo le prime 32 righe (di 512 colonne ciascuna), per vedere se sono in grado di formare nuovi modelli e quanto bene questi nuovi modelli riescono a prevedere i successivi 224. Sia il modello 3 + 2 dimensionale che il cellulare -modello automa, sono stati ben riprodotti da tali studenti; devono ancora fare di meglio. Ci sono modelli complessi che si adattano perfettamente all'intera sequenza, ma quelli, lo sanno tutti, probabilmente lo sono inutile.

Dieci anni dopo, le stelle iniziano a tremare di nuovo.

Entro la ricezione dei primi 128 bit, diventa chiaro che la seconda griglia può adattarsi a piccoli movimenti nello spazio tridimensionale dedotto 3 + 2, ma non assomiglia affatto allo stato successore di nessuno dei teorie sugli automi cellulari dominanti. Segue molta gioia, ei fisici lavorano per indurre quale tipo di fisica dinamica potrebbe governare gli oggetti visti nello spazio 3 + 2 dimensionale. Molto lavoro in questo senso è già stato fatto, solo speculando sul tipo di forze bilanciate che potrebbero dare origine agli oggetti nella Prima Griglia, se quegli oggetti fossero statici, ma ora sembra che non tutti gli oggetti siano statici. Come la maggior parte dei fisici immaginava, le teorie staticamente bilanciate sembravano inventate.

Molte equazioni chiare sono formulate per descrivere gli oggetti dinamici nello spazio 3 + 2 dimensionale proiettati sulla Prima e Seconda Griglia. Alcune equazioni sono più eleganti di altre; alcuni sono più precisamente predittivi (in retrospettiva, ahimè) della Seconda Griglia. Un gruppo di brillanti fisici, che si sono accuratamente isolati e hanno guardato solo le prime 32 righe della Seconda Griglia, produce equazioni che sembrano loro eleganti - e le equazioni fanno bene anche a prevedere le successive 224 righe. Questa diventa l'ipotesi dominante.

Ma queste equazioni sono sotto specificate; non sembrano essere sufficienti per creare un universo. Nasce una piccola industria artigianale nel tentativo di indovinare che tipo di leggi potrebbero completare quelle così indovinate.

Quando la Terza Griglia arriva, dieci anni dopo la Seconda Griglia, fornisce informazioni sui derivati ​​secondari, costringendo una maggiore modifica della teoria "incompleta ma buona". Ma la teoria non se la cava troppo male, tutto sommato.

La quarta griglia non aggiunge molto al quadro. Le derivate terze non sembrano importanti per la fisica 3 + 2 dedotta dalle Griglie.

La Quinta Griglia sembra quasi esattamente come dovrebbe apparire.

E la Sesta Griglia e la Settima Griglia.

(Oh, e ogni volta che qualcuno in questo mondo cerca di costruire un'intelligenza artificiale davvero potente, l'hardware informatico si scioglie spontaneamente. Questo non è molto importante per la storia, ma devo postulare questo per avere persone umane che restano in giro, nella carne, per settant'anni.)

La mia morale?

Che nemmeno Einstein fosse arrivato a meno di un milione di anni luce da un uso efficiente dei dati sensoriali.

Riemann inventò le sue geometrie prima che Einstein avesse un utilizzare per loro; la fisica del nostro universo non è così complicata in senso assoluto. Una superintelligenza bayesiana, collegata a una webcam, avrebbe inventato la Relatività Generale come ipotesi - forse non l'ipotesi dominante, rispetto alla meccanica newtoniana, ma ancora un'ipotesi sotto diretta considerazione - nel momento in cui aveva visto il terzo fotogramma di una mela che cade . Potrebbe indovinarlo dal primo fotogramma, se vedesse la statica di un filo d'erba piegato.

Ci penseremmo. La nostra civiltà, cioè, ha dato dieci anni per analizzare ogni fotogramma. Certamente se il QI medio fosse 140 e gli Einstein fossero comuni, lo faremmo.

Anche se fossimo intelligenze a livello umano in un diverso tipo di fisica, menti che non avevano mai visto uno spazio 3D proiettato su una griglia 2D —Penseremo ancora all'ipotesi 3D-> 2D. I nostri matematici avrebbero ancora inventato gli spazi vettoriali e le proiezioni.

Anche se non avessimo mai visto una palla da biliardo in accelerazione, i nostri matematici avrebbero inventato il calcolo (ad esempio per problemi di ottimizzazione).

Diamine, pensa ad un po 'di matematica folle che è stata inventata qui sulla nostra Terra.

Di tanto in tanto mi imbatto in persone che dicono qualcosa del tipo: "C'è un limite teorico su quanto puoi dedurre dal mondo esterno , data una quantità finita di dati sensoriali. "

Sì. C'è. Il limite teorico è che ogni volta che vedi 1 bit aggiuntivo, non ci si può aspettare che elimini più della metà delle ipotesi rimanenti (metà della massa di probabilità rimanente, piuttosto). E che un messaggio ridondante, non può trasmettere più informazioni della versione compressa di se stesso. Né è in grado di trasmettere alcuna informazione su una quantità, con la quale ha una correlazione esattamente zero, attraverso i mondi probabili che immagini.

Ma niente di ciò che ho raffigurato facendo questa civiltà umana, inizia nemmeno ad avvicinarsi al teorico limiti fissati dal formalismo dell'induzione di Solomonoff. Non si avvicina all'immagine che potresti ottenere se potessi cercare attraverso ogni singola ipotesi calcolabile, ponderata dalla loro semplicità, e fare aggiornamenti bayesiani su tutte.

Per vedere il limite teorico delle informazioni estraibili, immagina di avere una potenza di calcolo infinita e simuli tutti i possibili universi con la fisica semplice, cercando universi che contengono la Terra incorporata in essi - forse all'interno di una simulazione - dove un processo fa tremolare le stelle nell'ordine osservato. Qualsiasi bit nel messaggio, o qualsiasi ordine di selezione delle stelle, se è per questo, che contiene la più piccola correlazione (tra tutti i possibili universi calcolabili, ponderati per semplicità) con qualsiasi elemento dell'ambiente, fornisce informazioni sull'ambiente.

L'induzione di Solomonoff, presa alla lettera, creerebbe un numero infinito di esseri senzienti, intrappolati nei calcoli. Tutti i possibili esseri senzienti calcolabili, infatti. Il che sembra a malapena etico. Quindi siamo contenti che questo sia solo un formalismo.

Ma il mio punto è che il "limite teorico alla quantità di informazioni che puoi estrarre dai dati sensoriali" è molto al di sopra di quello che ho descritto come il trionfo di un civiltà dei fisici e dei crittografi.

Certamente non è niente come un essere umano che guarda una mela che cade e pensando: "Dur, mi chiedo perché è successo?"

Le persone sembrano fare un salto da "Questo è 'limitato'" a "Il limite deve essere una quantità ragionevole sulla scala Sono abituato a." La potenza di una supernova è "limitata", ma non consiglierei di provare a proteggerti da una con una tuta in Nomex ignifuga.

Nessuno, nemmeno una superintelligenza bayesiana, verrà mai lontanamente vicino a fare un uso efficiente delle loro informazioni sensoriali ...

... è quello che vorrei dire, ma non mi fido della mia capacità di porre limiti alle capacità delle superintelligenze bayesiane.

(Anche se ci scommetterei dei soldi, se ci fosse un modo per giudicare la scommessa. Solo non con quote estreme.)

La storia continua:

Millenni dopo, fotogramma dopo fotogramma, è diventato chiaro che alcuni degli oggetti nella raffigurazione estendono tentacoli per spostarsi attorno ad altri oggetti, e configurano attentamente altri tentacoli per fare segni particolari. Stanno cercando di insegnarci a dire "rock".

Sembra che i mittenti del messaggio abbiano ampiamente sottovalutato la nostra intelligenza. Da cui potremmo intuire che gli alieni stessi non sono così brillanti. E questi bambini goffi possono spostare la luminosità delle nostre stelle? Quella potenza e quella stupidità sembrano una combinazione pericolosa.

I nostri psicologi evoluzionisti iniziano a estrapolare possibili percorsi evolutivi che potrebbero produrre tali alieni. È stato dimostrato che si sono evoluti asessualmente, con scambi occasionali di materiale genetico e contenuto cerebrale; questa sembra la via più plausibile attraverso la quale creature così stupide potrebbero ancora riuscire a costruire una civiltà tecnologica. I loro Einstein potrebbero essere i nostri studenti universitari, ma potrebbero comunque raccogliere dati scientifici sufficienti per portare a termine il lavoro alla fine, forse in decine dei loro millenni.

La fisica dedotta dell'universo 3 + 2 non è del tutto nota, a questo punto; ma sembra sicuro che consenta computer molto più potenti dei nostri quantistici. Siamo ragionevolmente certi che il nostro universo stia funzionando come una simulazione su un simile computer. L'umanità decide di non sondare i bug nella simulazione; non vorremmo chiuderci accidentalmente.

I nostri psicologi evoluzionisti iniziano a indovinare la psicologia degli alieni e pianificano come convincerli a farci uscire dagli schemi. Non è difficile in senso assoluto - non sono molto brillanti - ma dobbiamo stare molto attenti ...

Dobbiamo anche fingere di essere stupidi; non vogliamo che si accorgano del loro errore.

È solo un milione di anni dopo, però, che riescono a dirci come restituire il segnale.

A a questo punto, la maggior parte della specie umana è in sospensione cronica, a temperature di elio liquido, sotto la schermatura dalle radiazioni. Ogni volta che proviamo a costruire un'intelligenza artificiale, o un dispositivo nanotecnologico, si scioglie. Quindi l'umanità aspetta e dorme. La Terra è gestita da uno scheletro equipaggio di nove supergeni. Cloni, noti per lavorare bene insieme, sotto la supervisione di alcune protezioni informatiche.

Un ulteriore centinaio di milioni di esseri umani nascono in quell'equipaggio scheletrico, invecchiano ed entrano in sospensione cronica, prima che abbiano la possibilità di farlo. iniziare lentamente ad attuare piani fatti eoni fa ...

Dal punto di vista degli alieni, ci sono voluti trenta dei loro minuti equivalenti per imparare, oh-così-innocentemente, la loro psicologia, oh-così-persuadere attentamente loro di darci accesso a Internet, seguiti da cinque minuti per scoprire innocentemente i loro protocolli di rete, poi qualche banale cracking la cui unica difficoltà era un travestimento dall'aspetto innocente. Abbiamo letto una manciata di documenti di fisica (un po 'alla volta) dal loro equivalente di arXiv, imparando molto di più dai loro esperimenti di quanto non avessero loro. (La squadra di scheletri della Terra ha generato altri venti Einstein, quella generazione.)

Poi abbiamo risolto l'equivalente del problema del ripiegamento delle proteine ​​nell'arco di un secolo circa, e abbiamo fatto un po 'di ingegneria simulata nella loro fisica simulata. Abbiamo inviato messaggi (codificati steganograficamente fino a quando i nostri server crackati non li hanno decodificati) a laboratori che hanno eseguito il loro equivalente di sequenziamento del DNA e sintesi proteica. Abbiamo trovato qualche idiota ignaro e gli abbiamo fornito una storia plausibile e l'equivalente di un milione di dollari di denaro di monopolio computazionale incrinato, e gli abbiamo detto di mescolare alcune fiale che aveva ricevuto per posta. Proteine ​​equivalenti che si sono autoassemblate nelle nanomacchine del primo stadio, che hanno costruito le nanomacchine del secondo stadio, che hanno costruito le nanomacchine del terzo stadio ... e poi potremmo finalmente iniziare a fare le cose a una velocità ragionevole.

Tre dei loro giorni, tutto sommato, da quando hanno iniziato a parlare con noi. Mezzo miliardo di anni, per noi.

Non hanno mai sospettato nulla. Non erano molto intelligenti, vedi, anche prima di prendere in considerazione il loro ritmo più lento. I loro equivalenti primitivi di razionalisti andavano in giro dicendo cose come: "C'è un limite alla quantità di informazioni che puoi estrarre dai dati sensoriali". E non hanno mai capito cosa significasse, che eravamo più intelligenti di loro e hanno pensato più velocemente.

Se copi e incolli ancora un po 'della storia, la risposta potrebbe iniziare con "La risposta è questa risposta" :-p.
Hmmm.Questa persona sembra fare l '* errore opposto *, di presumere che si possa inevitabilmente ottenere una grande quantità di informazioni da un messaggio complicato.Ad esempio ... se qualcuno ti invia per email un video grezzo, diciamo di 500 GB di dimensione, non puoi davvero sapere molto sulla psicologia della persona che ti ha inviato il video (in particolare se è un alieno).Ci sono un milione e una ragione per cui qualcuno lo fa.
Alcune altre cose utili da tenere a mente: 1) La teoria del caos afferma che la potenza di calcolo necessaria per inferire concetti complessi, ad esempio, dalla latenza dei messaggi è elevata e in aumento esponenziale.2) Le correlazioni osservatore aumentano ulteriormente la difficoltà: devi essere in grado di prevedere l'influenza del tuo comportamento, il che rende i calcoli ancora più difficili.3) Il teorema di Bell dice che lascia perdere comunque: non puoi misurare l'intero universo, quindi sei fondamentalmente limitato, qualunque cosa accada.
E infine, c'è una serie infinita di possibili comportamenti per qualsiasi sistema, quindi supporre che * qualsiasi cosa * su qualsiasi potenziale overworld potrebbe essere infondato.Le loro leggi fisiche potrebbero essere state "escogitate dalla mente di un pazzo".Potrebbero avere una filosofia di "comportarsi come esseri benevoli fino al tempo z (entro l'errore di misurazione), poi uccidere tutto".Cercare di ridurre una serie infinita di possibilità (in effetti innumerevoli) da informazioni finite ... potrebbe andare bene o in modo orribile.
@Adamant da quella scienza filosofica è inutile perché ci sono infinite possibilità.Ma il vero infinito è estremamente improbabile.[numero veramente grande] non è uguale a infinito.Anche le leggi della fisica "escogitate dalla mente di un pazzo".è improbabile che resista a migliaia di anni di analisi da parte di persone intelligenti.
#3
+3
aliential
2017-08-11 17:49:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per un secondo ho pensato che stessi parlando di Red Dwarf ... È la storia di un essere umano, una persona ologramma, un gatto-umano e un robot-umano nello spazio su una vecchia astronave disordinata che attraversa vari circuiti logici . Un episodio degli anni '90 ... Un epizodo, si rendono conto che la loro vita è interamente composta all'interno di un pod di realtà virtuale, quando il gioco si ferma e ne escono, In realtà, uno di loro si chiama Dwayne Dibbly e anche gli altri hanno vite poco affascinanti:

un episodio completo: http://www.dail”.com/video/x55vpou

Ci sono forse due episodi di VR.

DWAYNE DIBLEY !!
#4
  0
David Brin
2018-05-19 20:09:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vedi anche le vecchie serie The Universe Makers e World Of Tiers di Philip Jose Farmer e le mie "Stones of Significance".

David Brin, autore di EARTH

Ciao e benvenuto in SFF!Puoi [modificare] nella tua risposta come queste storie corrispondono alla descrizione dei PO?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...