Domanda:
Perché Snape non ha chiesto a Silente perché ha lasciato che "Moody" perquisisse il suo ufficio?
Jimmy Vailer
2019-09-29 10:25:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In Harry Potter e il calice di fuoco , Snape dice:

"Sai che non sto nascondendo nulla, Moody", disse in un tono morbido e voce pericolosa, "come hai perquisito il mio ufficio abbastanza a fondo da solo."

La faccia di Moody si contorse in un sorriso. "Privilegio di Auror, Snape. Silente mi ha detto di tenere d'occhio - "

" Dumbledore si fida di me, "disse Piton a denti stretti. " Mi rifiuto di credere che ti abbia dato l'ordine di perquisire il mio ufficio! "

Quindi, perché Piton non ha chiesto a Silente perché ha lasciato "Moody" Crouch Jr.) perquisire il suo ufficio?

Sappiamo che ha avuto l'opportunità di parlare con Silente in privato (ed era abbastanza in rapporti con lui da potergli chiedere se aveva dato l'ordine a "Moody" dato che loro stavano discutendo del suo marchio) in questo periodo. Da The Prince's Tale in Harry Potter e i Doni della Morte :

Un vortice di colori, e ora tutto si è oscurato, e Piton e Silente erano un po 'in disparte all'ingresso mentre gli ultimi ritardatari del ballo del Natale li hanno superati mentre andavano a letto.

"Allora?" mormorò Silente.

"Anche il marchio di Karkaroff sta diventando più cupo. È in preda al panico, teme il castigo; sai quanto aiuto ha dato al Ministero dopo la caduta del Signore Oscuro. " Piton guardò di traverso il profilo dal naso storto di Silente. "Karkaroff intende fuggire se il Marchio brucia."

"Davvero?" disse Silente a bassa voce, mentre Fleur Delacour e Roger Davies arrivavano ridacchiando dal giardino. "E sei tentato di unirti a lui?"

"No," disse Piton, i suoi occhi neri sulle figure in ritirata di Fleur e Roger. "Non sono così codardo."

Ovviamente, c'è una ragione fuori dall'universo per cui Piton non lo chiede a Silente, poiché Silente avrebbe poi capito che "Moody" era un impostore prima che Rowling volesse rivelarlo al lettore.

Tuttavia, c'è una ragione nell'universo per cui Snape non ha mai chiesto a Silente?

In ogni risposta vale la pena ricordare che Moody è stato rapito da Barty Crouch prima che lui (Moody) assumesse la posizione di insegnante di DADA.Per tutto il tempo in cui pensiamo di avere a che fare con Moody, in realtà abbiamo a che fare con Crouch.
Dal momento che Moody è famigerato per la sua paranoia e odio nei confronti dei Mangiamorte, in particolare quelli che sono riusciti a scappare, sarebbe perfettamente nel carattere perquisire l'ufficio di Snape senza un vero permesso.Ciò non indicherebbe che Moody fosse un impostore, infatti, dimostrare che l'assenza di un permesso non avrebbe fruttato nulla a Snape.Poteva lasciare una nota di protesta e Silente avrebbe detto a Moody di non farlo di nuovo e basta.Ma Moody non lo rifarebbe comunque.
Sei risposte:
#1
+59
tbrookside
2019-09-29 18:00:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È del tutto possibile che Silente abbia effettivamente chiesto a "Moody" di tenere d'occhio Snape.

Silente (e Snape) hanno condotto una campagna in corso per mantenere lo status di Piton come "doppio agente credibile" "e parte di qualsiasi campagna di questo tipo userebbe ogni opportunità per creare dubbi sul vero status di Snape, anche tra persone come Moody che dovrebbero saperlo. Chiedere a "Moody" di tenere d'occhio Snape crea il minimo dubbio, senza creare un conflitto aperto, per fare il trucco.

Se tutti intorno a Silente fossero completamente convinti che Snape fosse uno dei bravi ragazzi, quell'impressione non potrebbe mai essere contenuta tra le mura di Hogwarts. Sarebbe stato molto più difficile per Piton riprendere il suo ruolo nel campo di Voldemort quando ciò (inevitabilmente) divenne necessario.

Perché Piton sarebbe stato così oltraggiato allora?
@JimmyVailer probabilmente un falso caso di "signora protesta troppo".
@JimmyVailer Forse Silente l'ha fatto senza che Snape lo sapesse?La visione pensierosa di Harry delle interazioni di Piton e Silente in * Hallows * rende chiaro che Silente non era sempre schietto al 100% sulle sottigliezze dei suoi piani.Ma anche la risposta di Muru è possibile.E in tutti i libri è chiaro che a Piton non sono mai * piaciuti * gli altri membri dell'OOTP, e ha litigato spesso con loro;ogni volta che pensava o immaginava di avere un reclamo.
@muru Avrebbe senso se ci fossero testimoni diversi da Gazza.Non avrebbe molto senso per Piton esprimere finta indignazione se "Moody" e Gazza fossero gli unici a testimoniarlo.
@tbrookside Se è così, allora torna alla mia domanda iniziale: "Perché Piton non l'ha chiesto a Silente?"Non sono sicuro che gli piacessero gli altri membri dell'OOTP, ma sicuramente rispettava qualcuno come la McGranitt.Non ha mai mostrato apertamente DIS-simpatia per nessuno tranne Sirius (e Remus fino a un certo punto).
Se prendi semplicemente le parole per valore nominale puoi arrivare alla ragionevole conclusione che Silente ha effettivamente chiesto a Moody di tenere d'occhio Piton, ma non gli ha dato il permesso di perquisire il suo ufficio.Snape non mette mai in dubbio la parte del "tenere d'occhio", solo la ricerca dell'ufficio.E tenere d'occhio qualcuno è abbastanza lontano dalla ricerca attiva tra le loro cose!
Uno dei principi di una buona storia di copertina è che dovresti seguirla il più possibile, perché non sai mai chi ti sta ascoltando.A Hogwarts non mancano occhi indiscreti - centinaia di studenti curiosi, insegnanti rivali, elfi domestici, fantasmi - che potrebbero ascoltare una presunta conversazione privata.Piton e Moody farebbero bene a portare avanti la farsa anche se dovessero esserci entrambi.
@JimmyVailer Snape è un agente sotto copertura di grande talento che ha pubblicamente usato la fiducia di Silente in lui per evitare la prigione.Durante l'anno avrebbe sentito il suo marchio partire e potrebbe aver preso provvedimenti per creare credibilità all'interno dei ranghi dei Mangiamorte senza rendersi l'obiettivo del Ministero.È quindi del tutto possibile che l'indignazione sia un atto.
@Muzer Penso che questo sia abbastanza probabile.E mentre perquisire l'ufficio di Snape avrebbe potuto essere al di fuori del mandato dei compiti che Silente potrebbe avergli affidato, probabilmente non sarebbe stato fuori luogo per Moody farlo comunque.A volte, le buone bugie non sono quelle che ti dipingono nella luce migliore.
#2
+16
Torsten Link
2019-09-29 10:49:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il paragrafo che hai citato esattamente non esclude la possibilità che Snape l'abbia fatto e non ha avuto alcun effetto. Leggi attentamente: Moody dice:

per tenere d'occhio ...

Quindi viene interrotto da Snape. Se Snape avesse chiesto a Silente se avesse chiesto a Moody di tenerlo d'occhio, Silente avrebbe sicuramente rifiutato e probabilmente avrebbe chiesto a Moody.

Ma Moody potrebbe dire qualcosa del genere:

Non ho mai voluto dire "un occhio a Snape", ma tu (Silente) mi hai chiesto di tenere d'occhio Harry e siccome non mi fido di Snape ho cercato nel suo ufficio.

Sarebbe stato plausibile in quanto è un fatto noto, che gli altri auror e membri dell'Ordine della Fenice non si siano mai fidati di Snape come ha fatto Silente.

E lo stesso ragionamento sarebbe valido anche se Moody lo avesse detto davvero Silente gli disse di osservare Snape e Piton chiese a Silente.

Silente avrebbe supposto che il ragionamento per la menzogna di Moodys fosse semplicemente la sua sfiducia in Piton e NON che fosse un impostore: Moody (quello vero) no agisci sempre in modo razionale e questo comportamento rientra nei limiti della sua personalità.

Questa è una speculazione su ciò che un personaggio ** avrebbe potuto ** dire.Non è una vera risposta.
#3
+16
Buzz
2019-09-29 12:02:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è motivo di pensare che Snape non l'abbia chiesto a Silente, ma "Moody" non sostiene mai che Silente abbia ordinato la ricerca. "Moody" dice solo che il preside gli ha chiesto di tenere d'occhio le cose mentre è lì ad Hogwarts.

Piton probabilmente sa già perfettamente che Silente non avrebbe ordinato una perquisizione nel suo ufficio. Ciò contro cui sta veramente protestando è che "Moody" ha apparentemente deciso di andare a frugare nelle stanze di un altro membro dello staff di sua iniziativa (il privilegio di Auror, "Moody" lo chiama *). Piton ha probabilmente buone ragioni per essere indignato, dal momento che "Moody" - che è il suo collega, non il suo superiore in alcun modo - ha violato la privacy di Snape.

* Se preso alla lettera, questo "privilegio di Auror" potrebbe suggerire che la Gran Bretagna magica sia in realtà uno stato di sorveglianza piuttosto brutto, qualcosa che potrebbero indicare anche altri eventi.

Su quest'ultimo punto, Moody è un Auror * in pensione *, quindi presumibilmente non stava agendo per alcun reale privilegio legale.Più probabilmente intendeva dire che Silente gli ha concesso un po 'di margine di manovra dato il suo status passato, e non la legge.
@TenthJustice A meno che non mantengano quel privilegio durante il pensionamento, il che sarebbe anche peggio: D Ci sono alcuni precedenti di servizi che "non finiscono mai" e invece di essere in pensione, sei essenzialmente "di guardia".Un maestro auror come Moody potrebbe benissimo essere tenuto di riserva, da usare in caso di emergenza.
#4
+10
Alex
2019-09-29 19:20:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Direi che Snape non avrebbe interrogato Silente su questo perché aveva paura della risposta. Se Snape avesse chiesto a Silente perché Moody avesse cercato l'ufficio di Snape, la risposta avrebbe potuto benissimo indicare che Silente in realtà non si fidava completamente di Snape.

Piton ha attraversato una dura esperienza in cui la sua vera lealtà è messa in dubbio da molti altri personaggi, su entrambi i lati. L'unica persona da cui pensava di poter contare era Silente, che apparentemente aveva accettato la contrizione di Snape e si era fidato della sua dichiarazione di lealtà. Quando il rispettatissimo Auror gli dice apertamente che Silente non si fida di lui, e lo fa in modo così sicuro da rendere improbabile che si stia inventando del tutto, Piton è presumibilmente emotivamente scosso. Probabilmente inizia a pensare che Dumbledore non si fidi davvero di lui, dopotutto.

A questo punto Snape ha due scelte. LUI può affrontare Silente o non affrontare Silente. Se non affronta Silente, può semplicemente dire a se stesso che Moody sta mentendo, o che c'è stato qualche tipo di errore / cattiva comunicazione, e quindi conservare le vestigia della speranza che ci sia ancora almeno una persona al mondo dalla sua parte. Se affronta Silente, rischia la possibilità che Moody stesse dicendo la verità e Snape non sarà poi in grado di fingere che tutto vada bene.

Se guardiamo in Doni della Morte possiamo trovare alcune prove dell'insicurezza di Snape su questo argomento. Nel capitolo trentatré troviamo quanto segue:

"Informazioni", ripeté Snape. "Ti fidi di lui ... non ti fidi di me."

"E perché potrei non avere le stesse informazioni?"

"Eppure confidi molto di più con un ragazzo incapace di occlumanzia, la cui magia è mediocre e che ha un collegamento diretto con l'oscurità Mente del Signore! "

"Ti rifiuti di dirmi tutto, ma ti aspetti quel piccolo servizio da me!" ringhiò Snape, e adesso la rabbia reale divampò sul viso magro. “Dai molto per scontato, Silente! Forse ho cambiato idea! "

Nota anche che Snape non dice "Non credo". Se fosse davvero sicuro che Silente non avrebbe autorizzato la ricerca, allora potremmo aspettarci che lo dicesse. Invece dice "Mi rifiuto di credere". Questo suona più come se lui stesse in qualche modo negando. Non chiederà a Silente se la ricerca è stata autorizzata, perché non vuole credere che sia stata autorizzata.

#5
+3
bornfromanegg
2019-09-30 22:38:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Dumbledore sembra fidarsi di me," disse Piton a denti stretti. "Mi rifiuto di credere che ti abbia dato l'ordine di perquisire il mio ufficio!"

Come dice Piton, semplicemente non crede che Silente abbia lasciato che Moody cerchi il suo ufficio. Chiederlo a Silente sarebbe quindi inutile. L'indignazione di Snape è perché Moody ha interpretato le istruzioni di "tenere d'occhio ..." come se gli dessero il diritto di perquisire l'ufficio di Snape, un diritto che Piton chiaramente pensa di non avere.

Anche noi don ' In realtà non conosco la fine di quella frase. "Per tenere d'occhio -" ... cosa?

Questa era anche la mia comprensione.
#6
-1
Crowley
2019-10-01 02:09:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink
  • L'ordine della Fenice non è stato ancora assemblato, quindi Moody e Snape non conoscevano i compagni di squadra quella volta.

  • Piton fa il doppiogiochista per anni con uno solo che conosce le sue vere motivazioni - Silente. Entrambi sapevano che la guerra non era stata decisa, ma in realtà è stata messa in pausa. Entrambi sapevano che la riapertura della guerra è vicina e che potrebbero esserci agenti addormentati.

  • Anche Piton è un uomo dal forte controllo emotivo. Ci sono solo due circostanze in cui ha perso la pazienza:

La morte di Lily e la sua stessa morte.

Messo insieme, Snape interpreta il ruolo di doppio agente a favore dei Mangiamorte e la sua risposta a Moody fa parte di quel ruolo. Qualsiasi dimostrazione di relazioni cordiali tra Snape e Silente può destare sospetti ai Mangiamorte. Quindi Silente che manda Moody potrebbe aver fatto parte del piano di travestimento o l'ispezione di Moody sarebbe un segno di un intruso a Hogwarts.

Quando stavano discutendo dei segni, l'ascesa in atto dei poteri di Voldemort era di più alto livello. priorità che assicurare la visita di Moody faceva parte del piano.


Tutti i libri sono scritti con forza dal punto di vista di Harry con una storia molto limitata. In realtà potrebbe aver chiesto a Silente. Ma considerando quanto erano occupati entrambi in quel momento, quindi quanto poco tempo hanno a disposizione per incontrarsi casualmente ma molto privatamente, potrebbe aver chiesto troppo tardi.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...