Domanda:
Perché non c'era un rappresentante di Rohan al Consiglio di Elrond?
The Witch King of Angmar
2017-12-22 23:28:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Durante il Consiglio di Elrond, i presenti a questo consiglio erano persone che appartenevano alle tre più grandi razze del bene nella Terra di Mezzo. Ma queste persone hanno rispettive dal loro posto come Boromir; un uomo di Gondor, e l'unico rappresentante di Gondor presente al consiglio. Aragorn; un Dunedain Ranger, che rappresenta i Rangers del Nord. Questi due guerrieri sono le uniche persone identificate della razza dell'Uomo al Consiglio. Ora, perché non c'erano rappresentanti di Rohan? A differenza del loro altro regno di uomini, Gondor, che ha un rappresentante che è Boromir.

Perché perché vorresti che un gruppo di selvaggi partecipasse alla tua festa?Dov'era anche il rappresentante delle montagne blu?Le Iron Hills?Lothlorien?The Grey Havens, Bree ecc. Ecc.
In realtà c'era un rappresentante dei Grey Havens, Galdor.
Nella versione cinematografica, almeno, c'erano diversi umani non identificati.Forse possiamo fingere che uno di loro fosse di Rohan.
Omegacron, non possiamo giudicare poiché è una persona non identificata
Cinque risposte:
#1
+77
Edlothiad
2017-12-22 23:48:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Consiglio di Elrond era solo un insieme di persone a caso presenti all'epoca.

Rohan non era "rappresentato" perché nessuno di Rohan era al Consiglio di Elrond all'epoca in cui Frodo è arrivato con l'Anello. Il Consiglio non è stato un evento a lungo programmato, è stato un incontro spontaneo tenuto con i popoli "importanti" che si trovavano a Gran Burrone in quel momento.

Boromir era a Gran Burrone a causa di un profetico sogno che suo fratello aveva fatto regolarmente e che ha avuto una volta

Qui ", disse Elrond, rivolgendosi a Gandalf," c'è Boromir, un uomo del sud. È arrivato nella grigia mattina e cerca consiglio ...

Vengo a chiedere consiglio e svelare parole dure. Perché alla vigilia dell'improvviso assalto un sogno venne a mio fratello in un sonno agitato; e in seguito un sogno simile gli venne di nuovo, e una volta anche a me.
Compagnia dell'Anello - Libro Due, Capitolo 2: Il Consiglio di Elrond

Aragorn era lì con gli Hobbit, Gimli era lì con suo padre Gloin perché avevano ricevuto una visita da un messaggero di Sauron e volevano consigli da Elrond

Il Signore Sauron il Grande, quindi disse, desiderava la nostra amicizia. Anelli che avrebbe dato per questo, come quelli che dava un tempo. E chiese urgentemente degli hobbit, di che tipo fossero e dove dimorassero.
ibid.

Legolas era lì per informare Gandalf della perdita di Sméagol che era tenuto dagli Elfi del regno dei Boschi

C'era anche uno strano Elfo vestito di verde e marrone, Legolas, un messaggero di suo padre, Thranduil, il Re degli Elfi di Bosco Atro settentrionale ...

Ahimè! ahimè! "gridò Legolas, e nel suo bel viso elfico c'era una grande angoscia. 'La notizia che sono stato mandato a portare ora deve essere raccontata. Non sono buoni, ma solo qui ho imparato quanto possano sembrare cattivi a questa compagnia. Sméagol, che ora si chiama Gollum, è scappato.
ibid.

Galdor in viaggio dai Porti con notizie da Círdan

Galdor, un Elfo dei Porti Grigi che era venuto per una commissione da Círdan il Maestro d'ascia.
ibid .

e la maggior parte delle altre persone si trovava anche solo a Gran Burrone all'epoca, o nella Casata di Elrond.

Non c'era quindi alcun motivo che ci fosse un rappresentante di Rohan.

Grima e Saruman stavano cercando di distruggere Rohan.

Considerando che c'erano così tante persone da Elrond, si può presumere che sia stato uno scherzo fortunato del destino , o che Elrond è piuttosto ricercato per molte notizie (anche se è a circa 100 giorni di viaggio da Gondor). Rohan, nello stato in cui si trovava, non sarebbe andato da Elrond per chiedere aiuto se ne avessero avuto bisogno, perché Saruman e Grima avevano avvelenato la mente di Théoden e avrebbero impedito a chiunque di andare a cercare aiuto da Elrond. Dato che Gandalf era a conoscenza del tradimento di Sauron, sarebbe stata una delle priorità di Saruman assicurarsi che non venisse fuori alcuna notizia della malattia di Théoden. Théoden non ha visto di buon occhio l'arrivo di Gandalf dopo la sua fuga da Saruman e lo ha mandato via immediatamente.

Non ci avevo mai pensato prima, ma questo aggiunge ulteriore supporto all'idea di Gandalf che ci fosse "un altro potere all'opera".Tutti questi eventi erano * destinati * ad accadere.Forse il sogno di Boromir è stato inviato dall '"altro potere" in un modo e in un momento che lo avrebbe fatto arrivare più o meno nello stesso periodo degli hobbit.
@ToddWilcox tutto ciò che doveva accadere, questa è l'idea dietro la Musica degli Ainur è una linea guida per raccontare l'intero futuro e la trama lo segue efficacemente, è stato quasi certamente _non_ l'intervento divino, se fosse stato Eru si sarebbe scioltol'anello o scacciare Sauron sul posto.
Non sarebbe incoerente con la visione cristiana del mondo di Tolkien se "l'intervento divino" fosse sottile ma quanto basta per rendere _possibile_ (non garantito) il prevalere del Bene alla fine.
Beh, non vuoi che Good stia seduto a sorseggiare Mai Tais in attesa dell'intervento divino per fare tutto il lavoro pesante ...
@ToddWilcox Elrond lo dice apertamente, come citato nella risposta di Golding.
@AlexeyRomanov Golding sembra ritenere che imo sia una lettura troppo letterale del testo.Sebbene vi sia effettivamente un potere superiore, la quantità di intervento divino che sembrano implicare è molto maggiore di quanto sia chiaro dal testo, il potere superiore sembra suggerire solo la riproduzione della musica degli Ainur.
@Edlothiad Penso che questa sia in qualche modo una distinzione senza differenze.Eru è colui che alla fine ha arrangiato la musica, quindi per lo più non ha bisogno di intervenire direttamente e le occasioni in cui lo fa (ad esempio affondare Numenor o riportare in vita Gandalf) fanno già parte della musica.
#2
+25
M. A. Golding
2017-12-23 00:07:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo La Compagnia dell'Anello , Libro Due, Capitolo Due "Il Consiglio di Elrond", tutti nel Consiglio di Elrond vivevano a Gran Burrone (Elrond, Bilbo, Aragorn quando non su un viaggio, Glorfindel, Erestor e altri consiglieri di Elrond) oppure si trovavano lì per altri affari (Gandalf, Frodo portato a Gran Burrone da Aragorn, Galdor per affari dai porti grigi, Legolas con un messaggio che Gollum era fuggito, Gloin e Gimili con un messaggio di Dain, Boromir di Gondor, ecc.). Elrond ha detto:

"..Cosa dobbiamo fare con l'Anello, l'ultimo degli anelli, la sciocchezza che Sauron immagina? Questo è il destino che dobbiamo ritenere.

Questo è lo scopo per cui sei stato chiamato qui. Chiamato dico, anche se non ti ho chiamato da me, stranieri da terre lontane. Siete venuti e vi siete incontrati qui, proprio in questo momento, per caso come Può sembrare. Eppure non è così. Credi piuttosto che sia così ordinato che noi che siamo qui, e nessun altro, dobbiamo ora trovare consigli per il pericolo del mondo ".

Nessuno degli estranei è venuto a Gran Burrone a causa di una convocazione di Elrond, né nessuno di loro sapeva in anticipo che avrebbero dovuto decidere cosa fare con l'Anello. Sembravano essere arrivati ​​lì per caso e per caso, ma Elrond credeva che fossero stati scelti e convocati da Eru, Dio Onnipotente, per formare il consiglio e decidere cosa fare con l'Anello.

Rohan non ha inviato un rappresentante a Gran Burrone per dibattere sul destino dell'Anello, perché nessuno a Rohan sapeva che l'Anello era stato trovato e si trovava a Gran Burrone.

Perché no Eru ha fatto sì che re Theoden di Rohan mandasse qualcuno a Gran Burrone per qualche altra faccenda al momento giusto per far parte del Consiglio di Elrond?

Se gli altri erano a Gran Burrone per coincidenza e per caso, la risposta è che Rohan non ha mandato nessuno a Gran Burrone per caso. E se gli altri sono venuti a Gran Burrone grazie alle manipolazioni segrete del dio onnipotente Eru, solo Eru sa perché loro, e nessun altro, sono stati selezionati da Eru.

Quindi se credi, come Elrond, che Eru ha i membri del consiglio insieme come parte del Suo piano divino per il destino del mondo, dovrai chiedere a Eru perché alcune persone sono state manipolate per arrivare al Consiglio di Elrond e altre no. E buona fortuna per avere una risposta.

Dato l'antagonismo che Rohirrim mostra inizialmente nei confronti degli elfi, è improbabile che il loro rappresentante contribuisca molto al consiglio o possa avere qualcosa che potrebbe occasionalmente cercare Gran Burrone.I vari gusti di Elfi, Nani, Rangers, Gandalf e Gondor facevano tutti parte di un'alleanza esistente contro Sauron, e tutti lo avrebbero riconosciuto.Rohan non lo era, se non indirettamente dal loro sostegno a Gondor.Fondamentalmente, Rohan non era ancora un giocatore completo nel gioco.
Cosa c'entra Eru con questo?
È implicito che l'intera faccenda faceva parte del suo piano, assicurarsi che Bilbo trovasse l'Anello, che finisse nelle mani di Frodo e quindi aiutando ad assicurarsi che fosse effettivamente distrutto alla fine.
Tutto fa parte del suo piano, ecco cos'è la musica, tutto segue il piano stabilito nella musica.L'intera idea di Arda Marred viene dalle interruzioni di Melkors nella musica.In quel caso si può rispondere a ogni cosa con "Eru's doing", il che è significativamente insoddisfacente ...
@suchiuomizu se _ fosse_ opera di Eru, perché non ha mandato gli Elfi da Lothlorien?Nani delle Blue Mountains?Gli uomini di Lake Town?Qualcuno del Druadan?Persone di Bree?
E io chiederei perché avrebbe mandato qualcun altro?Tutto ha funzionato con il Consiglio così com'era.Se qualcuno di loro avesse avuto bisogno di essere lì, ci sarebbero stati.Inoltre, c'è il sogno profetico che ha portato Boromir lì come un altro segno del coinvolgimento di un potere superiore.O era Eru, forse i Valar, o pura coincidenza.
@suchiuomizu: Ebbene, questo è il problema con la fede.È facile credere che qualunque cosa accada è stata ordinata da qualche potere superiore, invece di essere essenzialmente un caso, in qualche modo provocata dalle stesse azioni di Sauron nell'indagare in vari luoghi dopo Hobbit e così via.
@jamesqf tranne per il fatto che gli Elfi non solo * credevano *.* Sapevano * dell'esistenza di Eru e qualcosa del modo in cui lavorava.Elrond non parla per fede, ma per esperienza degli Elfi.
Gandalf è stato colui che ha detto a Frodo che Bilbo avrebbe dovuto trovare l'Anello e alla fine darlo a Frodo.Questo è qualcuno creato direttamente da Eru.Gli Ainur non sapevano tutti, ma questo era qualcuno che conosceva Eru e non era solo ottimista, si spera.
@Matt Gutting: Non proprio.Anche se accetti Eru & c come realtà all'interno della storia piuttosto che come la mitologia degli Elfi, c'è una differenza nel credere qualcosa e nel saperlo.Oserei dire che se un altro gruppo di persone fosse finito a Gran Burrone in quel momento, Elrond avrebbe creduto che LORO avrebbero dovuto affrontare il problema dell'Anello.
#3
+5
reirab
2017-12-23 01:15:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alle risposte che sono già state fornite (che indicano correttamente che Elrond non ha effettivamente convocato gli aspiranti membri del consiglio a Gran Burrone) è importante ricordare che Théoden era ancora sotto l'incantesimo di Saruman a quella volta.

Dato che Théoden era sotto il controllo di Saruman, quasi certamente non avrebbe aiutato a distruggere l'anello.

Inoltre, poiché MA La risposta di Golding menziona, Elrond ha detto al consiglio,

Cosa dobbiamo fare con l'Anello, l'ultimo degli anelli, la sciocchezza che Sauron immagina? Questo è il destino che dobbiamo ritenere.

Questo è lo scopo per cui sei stato chiamato qui. Chiamato dico, anche se non vi ho chiamato da me, stranieri da terre lontane. Siete venuti e vi siete incontrati qui, proprio in questo momento, per quanto possa sembrare per caso. Eppure non è così. Credi piuttosto che sia così ordinato che noi che siamo qui, e nessun altro, dobbiamo ora trovare consigli per il pericolo del mondo.

Presumibilmente, almeno secondo la convinzione di Elrond, chiunque o qualunque cosa avesse `` ordinato '' cose in modo tale che i membri del consiglio si trovassero a Gran Burrone al momento giusto sarebbero stati consapevoli del controllo di Saruman su Théoden e, quindi, non volevano che un rappresentante di Théoden fosse presente a ordine di impedire che le notizie sull'intento del consiglio raggiungessero Saruman (e, da Saruman, probabilmente anche Sauron). Impedire a Sauron di conoscere i loro piani per distruggere l'anello era la chiave per poter portare a termine quei piani. Gandalf ha parlato del desiderio di mantenere questa segretezza:

Lascia che la follia sia il nostro mantello, un velo davanti agli occhi del Nemico! Poiché è molto saggio e pesa tutte le cose con la massima delicatezza sulla bilancia della sua malizia. Ma l'unica misura che conosce è il desiderio, il desiderio di potere; e così giudica tutti i cuori. Nel suo cuore non entrerà il pensiero che nessuno lo rifiuterà, che avendo l'Anello possiamo cercare di distruggerlo. Se cerchiamo questo, lo metteremo fuori dai conti.

Pertanto, non avere un rappresentante di Théoden presente era importante affinché il consiglio raggiungesse il suo scopo.

Cosa c'entra Eru con questo incontro?
Dice "credo che sia così ordinato" non che sia stato necessariamente ordinato, tuttavia ciò che Elrond sembra riferirsi è la _Musica_, non necessariamente Eru stesso.[Una risposta ragionevole] (https://scifi.stackexchange.com/a/63434/68872) sul destino e sul libero arbitrio.
La mia domanda rimane comunque, mentre Eru _poteva_ aver impedito a qualcuno di andare, perché non ha mandato un rappresentante da Lake Town?O Bree?O gli uomini Pukel, i Druadan?ecc ecc.
@Edlothiad Questa è sicuramente una domanda interessante, ma, almeno a me, non sembra scontato che per rispondere sia necessario rispondere a questa.Per lo più ho aggiunto questa risposta per sottolineare la parte in cui Théoden è sotto l'influenza di Saruman.Anche se ora vedo che hai modificato la tua risposta per menzionarla anche mentre scrivevo la mia.In ogni caso, sembra, almeno, che Elrond fosse convinto che chi sarebbe stato presente al consiglio fosse intenzionale e non solo una questione di fortuna.
È rilevante dato il punto che fai per rispondere a questa domanda, sarebbe una premessa errata se invitasse solo coloro che sono "buoni" e non i cattivi quando c'erano persone "buone" che non c'erano.
Cerchiamo di [continuare questa discussione in chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/70698/discussion-between-reirab-and-edlothiad).
Sono scettico su questo motivo specifico: il rappresentante di Théoden non potrebbe fornire alcuna informazione a Saruman se si unisse alla Fellowship, ed Eru potrebbe fare in modo che il rappresentante fosse qualcuno che si oppone a Saruman (come Eomer; potrebbe essere troppo importante per inviare, ma, beh, Boromir).D'altra parte, il Consiglio ha ritenuto possibile che Rohan avrebbe sostenuto Saruman;se il rappresentante li rassicura che Rohan è dalla parte del Bene, la Compagnia può scegliere la rotta meridionale verso Mordor, e questo fa deragliare la visita a Lothlorien ...
#4
+3
chx
2017-12-24 15:24:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Va ​​notato che Rohan, nel più ampio schema delle cose, non era un potere a sé stante. Calenardhon faceva parte del Regno di Gondor:

enter image description here

Fonte: Tolkien Gateway.

Ma * al momento in cui è impostato SdA *, Rohan è certamente una potenza indipendente, un alleato di Gondor ma non una parte di esso.
Entra nell'immaginario cosa / chi ecc - c'era un potere che certamente interferiva nelle cose (spostare l'Anello nell'oscurità, riunire il Consiglio) e non è chiaro quanto fosse alto quel potere e come minuzie come Rohan diventassero indipendenti"recentlly".
#5
+1
Kanishk
2017-12-24 15:51:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non era una specie di consiglio programmato, era solo il caso che aveva portato così tante persone importanti che rappresentavano persone diverse da luoghi diversi in un momento così grave come allora. E così Elrond o Gandalf o entrambi insieme (con forse Saruman e Galadriel) hanno tenuto un consiglio in cui tutti i presenti a Gran Burrone avrebbero avuto la possibilità di discutere cosa li ha costretti a venire a Gran Burrone e una soluzione al problema oltre che al problema. dell'Unico Anello, dal momento che c'era molto di cui discutere al riguardo e cosa farne da quando è stato trovato e la guerra era vicina.

Gimli non fu invitato, né Boromir, né Galdor dai paradisi ecc. Ognuno di loro venne indipendentemente per cercare l'aiuto di Elrond, e così Elrond convocò un incontro.

Ci sono molte possibili spiegazioni sul motivo per cui nessuno di Rohan è venuto.
In primo luogo, il re non era nei suoi sensi ed era molto meno preoccupato di ciò che stava accadendo altrove, poiché era sotto l'influenza di Grima Vermilinguo.
In secondo luogo, i Rohirrim non ebbero rapporti con nessuno tranne Gondor o Dunland (che molto tempo fa terminarono durante il regno di Helm Hammmerhand).
Se il consiglio fosse stato pianificato in anticipo, le situazioni avrebbero avuto un molto diverso, forse Eomer sarebbe venuto lui stesso con Boromir a Gran Burrone. Chissà cosa sarebbe successo?



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...