Domanda:
C'è mai stato un buon Sith?
bitmask
2012-04-29 23:48:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'ordine Sith non richiede letteralmente che i suoi membri siano malvagi; Dichiara semplicemente come accedono e usano la Forza. Ciò solleva la questione se ci sono Sith che possono essere descritti come intenzionalmente facendo "del bene" (Darth Sidious occasionalmente ha fatto cose buone come effetti collaterali del suo complotto e di un piano malvagio più grande)?

Sappiamo che il Maestro Windu (così come Luke Skywalker) si è avvicinato molto al lato oscuro, pur rimanendo tecnicamente Jedi. Sto pensando di oltrepassare chiaramente il confine con il Lato Oscuro ed essere ufficialmente un Sith, ma producendo comunque intenzionalmente qualche risultato positivo.

In questo contesto, "buono" dovrebbe essere soggetto a qualsiasi ragionevole interpretazione del parola. Ad esempio, schiavizzare metà della galassia (e uccidere l'altra metà) "per avere finalmente la pace" (citazione di Sidious) non è certamente "buono", anche se Sidious potrebbe essere stato convinto che lo fosse.


Modifica: per quanto riguarda la discussione buona / cattiva (morale / immorale) nei commenti. Questo è il gergo di Star Wars. Il linguaggio di Star Wars (in contrasto con la realtà) impone un'immagine più o meno in bianco e nero della moralità e quindi "buono" può essere considerato un'azione, secondo la definizione di "buono" di Star Wars.

Gente, fate una chiacchierata con le discussioni sulle motivazioni di Vader e sulla natura del bene e del male nell'universo di Star Wars. (o lascia che ti ispiri a fare più domande sull'argomento!)
La differenza tra ciò che è buono e ciò che è male dipende da chi vince alla fine della giornata.
https://www.youtube.com/watch?v=aeDk6ZeGNnU
Ho sempre pensato che le persone che hanno i midi-chlorian a un certo punto siano dal lato chiaro o dal lato oscuro e siano * chiamate * Jedi o Sith rispettivamente.Quindi "Jedi" è la parola per "midi-chlorian-proprietario sul lato leggero" e "Sith" è la parola per "midi-chlorian-proprietario sul lato oscuro" e se cambi lato sei chiamato dall'altra parte dapoi via.
"Jedi buono, Sith cattivo" è propaganda Jedi.* Star Wars * è la storia scritta dai vincitori.
il motivo per cui ho cercato è stato a causa di Erwin Rommel.Di recente ho visto tutti e 6 i film (ne ho solo 22) e conoscendo il codice jedi grigio, non ho potuto fare a meno di sentire che il lato "oscuro" della forza non è intrinsecamente malvagio.parla come ogni essere umano dovrebbe vivere. (ma come ho letto i jedi con tale potere non dovrebbero vivere in questo modo. cioè sono più che umani) penso che con il potere venga in un aspetto del giudizio di sé interiore.se non cerchi il potere (come fanno i detentori del lato oscuro), il lato "oscuro" porterebbe alla pace molto più di quanto farebbe alla tirannia.lo stesso si potrebbe dire per il comunismo, che se tu
Dal mio punto di vista, * la maggior parte * dei Sith erano bravi.Non sono ipocriti, ipocriti, celibi, unilaterali, maniaci del controllo come la feccia Jedi.
Ci sono alcuni utenti sensibili alla forza, non diversamente da Anakin, che hanno cambiato lealtà come il Conte Dooku, che ha iniziato un Jedi (il maestro di Qui-gon), poi è diventato un ricco aristocratico e poi è diventato un apprendista Sith.C'è anche Asajj Ventress, che è stata padawan, sorella notturna e cacciatrice di taglie.C'è anche il gruppo scissionista Jedi Ordu Aspectu o il Bendu che rappresentano tutti diversi punti di vista sulla forza e quindi offrono la nozione di "grigio", il che implica che il mainstream (Jedi / Sith) ha difetti filosofici e potrebbe non essere fedele alle nozioni di "buono omale".
Undici risposte:
#1
+90
Domenic
2012-04-30 20:05:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Darth Vectivus

Da Legacy of the Force: Betrayal :

Jacen Solo: "Mai sentito parlare di lui."

Lumiya: "Questo perché non ha fatto del male. Non ha tentato di conquistare la galassia, ha cercato di spazzare via il popolazione di uno star system, o iniziare una guerra a tutto campo con i Jedi. È semplicemente esistito, imparato. È morto di vecchiaia, circondato da familiari e amici. "

Wookieepedia ha di più ma in sintesi:

Al momento della sua ascensione al Signore Oscuro dei Sith, Darth Vectivus mantenne i principi e la posizione etica della sua precedente esistenza. Con quella fondazione evitò le trappole dei Sith che lo avevano preceduto; non è mai stato motivato dal dominio galattico o da un odio divorante per i Jedi, e invece ha scelto di vivere il resto dei suoi giorni lussuosamente in compagnia dei suoi cari. Tuttavia, Vectivus era ancora un individuo spietato, in parte collegato al suo background di uomo d'affari, ed era disposto a fare tutto il necessario per avere successo, una caratteristica che ha promosso anche negli altri.

+1, ottima risposta, e come commento offro che a causa della natura di un Sith, essendo guidato e traendo potere dalla sua passione, sarebbe difficile immaginare che uno non sia spietato e meschino quando un sentimento negativo lo prende, nonostante fosse complessivamente motivato a "fare del bene" o "aiutare gli altri", nel modo in cui Vader era motivato dal desiderio di vedere la pace e la giustizia nell'universo ma era spietato nei suoi mezzi.
Another similar example could be Mara Jade. She wasn't a Sith, but she was trained to use the Dark Side of the Force. She mentions in 'I, Jedi', that when she is trained by Luke to be a Jedi, all she is really doing is learning to use a new fuel source for her powers. She remained the same person she always was though. Jumping universes, Jim Butcher attempted to tackle this question in the Dresden Files book 'White Knight'. "'Constructive anger,' the demon said... 'Also known as passion,' I said quietly, 'Passion has overthrown tyrants and feed prisoners and slaves..." With this, I agree
@Xphile Ho cercato di evitare tutti gli esempi di "Jedi Oscuri redento" o "Jedi rivolto al Lato Oscuro per desiderio di fare del bene"; sembravano un po 'troppo facili.
@Domenic sì, la tua risposta è stata decisamente migliore della mia per questo motivo.
Darth Stevejobs, suona come.
Non credo che questo ragazzo conti. Certo, non ha cercato di conquistare la galassia o di spazzare via qualcuno di proposito. Ma in realtà non ha * fatto * nulla di positivo. E la sua "tecnica fantasma" che * lega un essere vivente * al fantasma (al punto che muoiono insieme) non suona esattamente bene. = /
Sembra che Vectivus fosse un Sith solo di nome.
Anche http://starwars.wikia.com/wiki/Light_Sith
#2
+22
Nathan C. Tresch
2012-04-30 00:01:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Trovo che Star Wars sia troppo bianco e nero, con i personaggi che si presentano tutti come archetipi di uno standard arbitrario di "bene" e "male". Sidious chiaramente non era bravo, ma Vader, d'altra parte, era motivato da buono, e se fosse riuscito a reclutare Luke e abbattere l'Imperatore, conquistando poi la Galassia, più persone sarebbero state meglio nel governo che seguì? Forse, poiché la motivazione di Vader era quella di impedire che accadessero cose brutte essendo in grado di dire a tutti cosa fare. È questo che è "buono"? Non so, se il governo di Vader è durato mille anni e ci sono state pace e prosperità per così tanto tempo, forse il fine ha giustificato i mezzi e lui è "buono"?

C'erano Sith che erano motivati ​​da buono e destinato a fare del bene nell'universo? Sì. Ecco una fonte che sembra essere considerata canonica in cui un Sith viene onorato dalla Repubblica come un buon eroe. Ha iniziato come Jedi, ma è caduto in disgrazia volontariamente:

Dal ponte di comando della Star Forge, Darth Revan si dichiarò Oscuro Signore dei Sith e prese Malak come suo apprendista. E così, con la flotta appena creata e con i numerosi ex membri dell'esercito della Repubblica, creò il proprio Impero Sith in diretta opposizione all'Imperatore Sith e al suo Impero.

Tuttavia, in seguito alla fine ha decide di attivare Malak:

Secondo il canone, Revan è tornato come un cavaliere Jedi che ha fermato le forze Sith sotto il controllo di Malak e distrutto la Star Forge.

Questo fa la differenza che sia tornato come Jedi, ma cosa significa veramente? Se prendiamo Sith per intendere il modo in cui il praticante della Forza trae il suo potere, come suggerito nei film e nella tua domanda, è giusto dire che era governato dalla sua passione e quindi era un Sith.

Sith è una disciplina, nell'universo espanso può esserci un buon Sith. I Sith che seguono il sentiero della luce compaiono persino nel gioco con licenza ufficiale SW: KOTOR come scelte per i personaggi dei giocatori.

L'MMO SW: TOR si espande sulla storia di Revan, ma aggiungerò che introduce alcuni personaggi Pureblood Sith, come Lord Praven e Lord Scourge, che possono aiutare il Cavaliere Jedi a sconfiggere l'Emporer.
@JoshuaShaneLiberman Lord Scourge ... con un nome così, deve essere un cattivo ragazzo
È un Guerriero Sith e un Vero Sith, ma può diventare un compagno e un alleato del Cavaliere Jedi. Sconfiggerlo in combattimento gli dà una pausa sufficiente per considerare che il lato oscuro non è l'ultima fonte di potere.
#3
+15
colin burke
2013-11-01 13:29:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Darth Gravid , credeva che ci fosse spazio per il lato leggero della forza, della compassione e dell'altruismo nell'ordine dei Sith. Purtroppo, è impazzito nel tentativo di farlo, ha pensato che l'unico modo per salvare i Sith fosse distruggere tutti i suoi precedenti insegnamenti e reliquie ed è stato ucciso dal suo apprendista, ma non prima di aver distrutto un numero non piccolo di reliquie Sith e olocroni. In una vena molto simile è Kel'eth ur, che credeva che la paura e la passione, le emozioni che i Sith usavano più spesso per incanalare la Forza, fossero bugie, il potere della paura era fugace e la passione era facile da manipolare, sostenendo che il vero potere veniva quando non avevi più paura. Affermò che sebbene fosse morto (questa informazione proveniva da un'impronta Holocron della sua personalità), era eterno e in pace, e che c'era solo la Forza.

#4
+5
anon
2014-12-11 00:49:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è tutto WMG, ma solo a giudicare dalle varie descrizioni della forza nei giochi e nei libri che ho letto è più facile pensarlo come un fiume che scorre.

La tua persona media non lo sa di esso, vanno alla deriva, forse si impigliano sui lati e causano un blocco di tanto in tanto, ma sono altrimenti inalterati e irrilevanti per il flusso maggiore individualmente.

Un utente forzato, tuttavia, ha la forza di spostarsi. Agire a favore o contro il flusso della forza. Un Jedi segue la volontà della forza, rompendo i blocchi e levigando le cose, lasciando che il fiume scorra pacificamente. Mentre un Sith fa l'opposto, sforzandosi ostinatamente contro la corrente dei fiumi dove vuole andare usando la sua forza in modo dirompente.

Questo è il motivo per cui i Jedi hanno lungimiranza, lavorano attivamente per calmare le acque della forza e chiaro, facile da vedere attraverso, mentre le lotte dei Sith e l'uso del potere agitano e infangano quelle stesse acque anche quando raggiunge i loro obiettivi.

Questo è anche il motivo per cui il sentiero Sith è più veloce e più facile, il le difficoltà li fanno diventare forti o soccombere. Ma alla fine, un Jedi di pari forza li supererà sempre perché non stanno combattendo la corrente.

Questo è un buon pensiero, ma non risponde alla domanda posta.
Non in modo esplicito, ma implicito: riesci a compiere una buona azione con metodi dirompenti? Certo che puoi. Tutto ciò che i Sith stanno davvero facendo è combattere il destino, se il destino di qualcuno è crudele, allora combattere è una buona azione.
La domanda non è "Può esserci un buon Sith?", Era "C'è mai stato un buon Sith?". Rispondi implicitamente che * possono * essere buoni, ma non accennare al fatto che qualcuno lo abbia fatto o meno.
È abbastanza giusto sostenere che potrebbe esserci, poiché lo spirito della domanda non era limitato a un esempio reale. Ho solo pensato che potrebbe non essere possibile rispondere se * potesse * esserci un buon Sith, quindi ho chiesto prove. Ma anche questa analogia è piuttosto interessante e affronta la questione. +1
#5
+4
Bulldog
2014-01-12 12:47:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Darth Revan era un Sith che aiutò i Jedi a causa di una cancellazione della memoria e sconfisse Darth Malak. Revan era un Jedi e si è rivolto al lato oscuro ed è diventato un maestro Sith. Questo è stato auto proclamato da Revan e ha preso Darth Malak come suo apprendista. Dopo essere stato ferito, il Jedi ha colto l'occasione per cancellare i suoi ricordi e gli ha fatto credere che la sua vita fosse diversa da come era realmente avvenuta. Revan è stato anche un grande combattente.

Qual è la tua fonte per questo? Potrebbe esserti utile leggere il Tour nella sezione della guida per avere un'idea migliore di ciò che cerchiamo di realizzare con questo sito. Non siamo come la maggior parte dei forum.
Questo è tratto dal gioco per computer [Knights of the Old Republic] (http://en.wikipedia.org/wiki/Star_Wars:_Knights_of_the_Old_Republic).
I miei ricordi di KotOR sono un po 'frettolosi, ma non c'erano indizi che, anche prima della cancellazione della mente, Revan non fosse veramente malvagio ma in realtà stava cercando di salvare la galassia da un male più grande (e senza nome AFAIK)? Sith-dom era il modo in cui ha scoperto di farlo, ma non era davvero interessato a conquistare la galassia, giusto?
@AndresF.È vero, che è uno dei motivi per cui Malak si rivolge a lui e finisce per metterlo nella situazione in cui i Jedi lo catturano e lo mettono in riga.
#6
+2
Karic Orynn
2015-12-16 10:47:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Ricorda: le abilità non sono intrinsecamente buone o cattive, è come le usi." - Kyle Katarn

È del tutto possibile che un Sith sia una forza del bene. Gli insegnamenti Sith (1) impongono solo che la passione (emozione) sia usata come fonte di forza. Anche se questo spesso li porta ad essere spietati e assetati di potere, questo non è affatto un prerequisito per essere un Sith. Sebbene la maggior parte dei Sith addestrasse i propri apprendisti ad essere malvagi, quella pratica era dovuta più alla tradizione che ai principi dell'Ordine Sith. Non sono sicuro di quale fosse l'esatta formulazione, ma come Darth Nox in SWtOR, ho insegnato il codice Sith a un apprendista in un modo simile a questo:

"La pace è una bugia, c'è solo passione .

"Dove i Jedi dicono che" non c'è emozione, c'è pace ", stanno parlando dell'idea che non si dovrebbe lasciare che le loro emozioni li governino nella loro vita quotidiana. I Sith, d'altra parte, credono che i Jedi abbiano torto. Non esiste un modo reale per eliminare le emozioni dal processo decisionale. Gli esseri umani sono esseri fatti di emozioni. Le nostre passioni sono ciò che ci spinge ad essere il meglio di qualunque cosa perseguiamo nella vita.

"Attraverso la passione, acquisisco forza.

" Nella passione, ci ritroviamo a voler fare meglio ... essere i migliori in quello che possiamo essere. In questa passione, diventiamo più forti. Questa è la forza delle capacità e del carattere. È il modo in cui definiamo chi siamo ... le nostre passioni siamo noi. "(2)

Proprio come tutti nella vita reale hanno le proprie filosofie sulla vita, così fanno i Sith. Mentre la maggioranza è cattiva, lì sono eccezioni occasionali.

Se vuoi vedere le mie fonti, sono qui. Dovrai conoscere il numero della nota a piè di pagina.

#7
-1
What is the universe12
2016-08-09 18:56:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che dipenda da come lo guardiamo. Jedi e Sith possono avere il potere di usare la forza, ma non è del tutto chiara o oscura. Dipende da come qualcuno usa la forza. Quando guardiamo i codici dei Jedi e dei Sith, vediamo come funziona la loro prospettiva della forza. Ma penso che entrambi i codici non siano veramente corretti e siano ancora incompleti.

Se i Jedi dicono che "non c'è emozione, c'è pace", allora perché siamo nati con le emozioni? E se i Sith dicono che "la pace è una menzogna, c'è solo passione", come fanno a sapere che c'è solo passione. E cos'è la pace? Come possiamo noi esseri sapere cos'è la Pace.

Ci deve essere una ragione per cui siamo nati con emozioni negative e positive. Forse le emozioni sono istinti più controllati e quando proviamo quelle emozioni diverse allora forse siamo più connessi alla natura di quanto pensiamo. E penso che ci possano essere dei buoni Sith, ma non so se sono più simili a Revan o se sono diversi. Penso che la forza sia più simile alla filosofia Yin e Yang, che la luce non può esistere senza l'oscurità e viceversa. E la pace può essere l'equilibrio tra luce e buio. L'oscurità da sola non è malvagia, è semplicemente "lì", e anche la luce esiste semplicemente. Se dovessi scegliere tra Jedi e Sith non sarei nessuno dei due. Combatterei naturalmente (significa che userei sia le tecniche Jedi sia le tecniche Sith). E userei sia le emozioni negative che le emozioni positive. Quando odio qualcuno proverei anche a perdonarlo e forse crescerei mentalmente con quella decisione.

Se un Sith è bravo, forse ha la stessa opinione, anche se è più estremo in quel modo.

Benvenuto in [scifi.se]!Sebbene questa sia una posizione filosofica interessante, penso che la domanda sia cercare un personaggio individuale che fosse un Sith ma anche "bravo".
#8
-1
Jeremy Harden
2016-08-29 19:42:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un jedi grigio e un Sith hanno un concetto più definito di come si vive totalmente la vita. C'è una differenza tra essere un fanatico Jedi / Sith, essere un Jedi / Sith ed essere un grigio-jedi, uno che non cerca di capire o fare una religione della forza, ma ha un concetto spirituale e una relazione con la Forza senza bisogno di capirlo. Tali jedi grigi possono usare entrambe le aree della Forza, che se me lo chiedi, è un pieno abbraccio della Forza ... Se hai abbracciato completamente la Luce, allora sei corrotto come chi abbraccia l'Oscurità (noi siamo parlando di te, Palpatine!) ... Per molti versi, Luke Skywalker è un grigio-jedi, perché usa molte emozioni. Tuttavia, spesso mi chiedo, se non mi chiedo, se Snoke possa essere un Sith totale, perché sembra troppo fervente nella logica e nella ragione, quindi fa emozione. Quindi sarebbe stato un cattivo Sith. Se lo guardi negli occhi, è un misto di blu morto e oscurità, non come un Sith o un Jedi. È troppo freddo, più macchina di Darth Vader nella sua personalità. Non è davvero uno che teme facilmente ... E dubito che possa avere l'attaccamento emotivo dell'amore.

#9
-2
Reverse Fuhrer
2018-10-04 02:37:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, non esiste un buon Sith. Certo le loro azioni potrebbero causare qualcosa di buono, ma le loro azioni sono egoistiche. Per quanto riguarda Darth Vectivus

enter image description here Darth Vectivus faceva parte dell'Ordine Banite Sith, che è il lignaggio di Bane. Questa organizzazione Sith ha cercato di distruggere i Jedi dall'interno tramite complotti, segretezza e infiltrazione, non attacchi diretti e imboscate contro la Repubblica e l'Ordine Jedi. Il background dei Banite Lords è mantenuto nell'anonimato e tu non hai accesso alle loro vite private.
Darth Vectivus è un Banite Sith. E questi sono i principi dell'Ordine Banite:

"Il vero potere può venire solo a coloro che accettano la trasformazione. Non ci possono essere compromessi. Misericordia , compassione , lealtà : tutte queste cose ti impediranno di rivendicare ciò che è tuo di diritto. Coloro che seguono il lato oscuro devono mettere da parte queste presunzioni. Quelli che non lo fanno, quelli che cercano di percorrerai la via della moderazione - fallirà, trascinato dalla propria debolezza. Coloro che accettano il potere del lato oscuro devono anche accettare la sfida di mantenerlo (...) " ― L'avatar di Darth Revan, a Darth Bane (Star Wars: Darth Bane: Path of Destruction)

Fu Lumiya - che voleva trasformare Jacen nel Lato Oscuro - a dirgli che Vectivus era un "brav'uomo".

Essendo un fantasma Sith (legato all'essenza di Lumiya), ha spinto una cavaliere Jedi di nome Nelani Dinn ad ucciderlo - e ad arrendersi al Lato Oscuro - presumibilmente per farla diventare la sua apprendista Sith. Ha anche assunto la somiglianza di Palpatine, e lei non ha ceduto. Quindi si è sentito in pena per lei e l'ha avvertita di andarsene. E non ha mai rivelato la persona a cui Vectivus era legato (che era Lumiya).

Ora, questo potere ci dice qualcosa su Vectivus. Ha bisogno di un ospite vivente per evocare un fantasma Sith, ma Vectivus era d'accordo. È del tutto possibile che abbia sperimentato con la sua famiglia (Star Wars: Legacy of The Force: Betrayal)

Vectivus ha continuato il lignaggio di Bane e alla fine ha preso un apprendista. È possibile che la sua morte sia stata causata dal suo apprendista.

Quindi - no. Non esiste un buon Sith.

Darth Gravid ha cercato di implementare le linee guida Jedi nella filosofia Sith e si è arrabbiato abbastanza da distruggere gran parte della tradizione Sith di Bane; la sua fine arrivò quando il suo apprendista - Darth Gean - lo fermò. (Star Wars: Darth Plagueis)

Sembra che tu stia citando qualcosa, puoi confermare da dove viene e come ha a che fare con la domanda
Le fonti sono Darth Bane Trilogy e Legacy of The Force: Betrayal
Puoi per favore indicare (usando> quote tags) quali bit sono scritti da te e quali bit hai preso da altre fonti.È quindi possibile utilizzare il pulsante di collegamento per aggiungere collegamenti ai libri (mi piace usare i collegamenti da Wookieepedia)
Ma ho messo questi [""]
Sì, ma non sei riuscito a confermare (nel post) da dove hai ottenuto queste citazioni originariamente.
Le fonti sono Darth Bane Trilogy e Legacy of The Force: Betrayal
Grande.Ora modificali nella tua risposta
#10
-3
user47937
2015-07-09 15:59:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No. (non ancora) Ma è certamente possibile essere Sith e neutrali.

Questa risposta non aggiunge nulla alla risposta già accettata.
#11
-4
Daniel Thompson
2014-07-24 00:12:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ci può essere un Sith "buono". I nostri insegnamenti liberano lo studente dai concetti di bene e male, poiché ostacolano la tua capacità di incanalare adeguatamente la Forza. Siamo semplicemente dei condotti attraverso i quali scorre la Forza; se blocchiamo un lato perché lo percepiamo buono o cattivo, allora abbiamo sconvolto l'equilibrio energetico dell'intera galassia. Essere un vero Sith significa rendersi un perfetto vaso della Forza, permettendole di fluire senza restrizioni e rimuovere il senso di individualità che causa le nostre decisioni morali che interrompono l'equilibrio. A meno che tu non voglia sederti in una camera di meditazione per il resto dell'eternità, senza fare letteralmente nulla oltre a lasciare che l'energia della Forza fluisca attraverso di te, non c'è modo oltre alla morte per raggiungere il vero Sithdom. Quindi facciamo come tutte le altre creature; prendiamo ciò che possiamo usare dagli insegnamenti e facciamo del bene ciò che abbiamo per migliorare la nostra esistenza. Essere Sith non significa essere buono o cattivo, è semplicemente essere.

Questo è un bel saggio, ma c'è un vero supporto in Canon per il resoconto?
"Sithdom" non suona come un termine preciso, nemmeno dal fandom.
@dvk - No, perché questa è una fanfic


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...