Domanda:
Perché Susan è stata trattata così scortesemente?
Janus Bahs Jacquet
2016-10-30 23:47:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Attenzione: spoiler su Narnia in arrivo! E anche molto, molto testo.

Alla fine del capitolo 12 in The Last Battle , l'ultima puntata di CS Lewis ' Cronache di Narnia , ci viene detto che,

"Mia sorella Susan", rispose Peter brevemente e gravemente, "non è più un'amica di Narnia".

"Sì", disse Eustace, "e ogni volta che hai cercato di convincerla a venire a parlare di Narnia oa fare qualcosa per Narnia, lei dice 'Che bei ricordi hai! Immagina che tu stia ancora pensando a tutti quei giochi divertenti che facevamo da bambini. ""

"Oh Susan!" ha detto Jill, "non le interessa nulla al giorno d'oggi eccetto calze di nylon, rossetto e inviti. È sempre stata una persona allegra, troppo appassionata di essere adulta. "

" Adulta, davvero ", disse Lady Polly. “Vorrei che crescesse. Ha sprecato tutto il suo tempo scolastico volendo avere l'età che ha adesso, e sprecherà tutto il resto della sua vita cercando di rimanere quell'età. La sua idea è quella di correre verso il momento più stupido della propria vita il più velocemente possibile e poi fermarsi lì il più a lungo possibile. "

Quindi chiaramente, in un modo piuttosto Peter Pan- allo stesso modo, Susan era "cresciuta" e non credeva più in Narnia. A un certo punto aveva disattivato la sua capacità di credere (come aveva fatto lo zio di Digory in origine) e si era chiusa nel nostro mondo.

Ora, ho passato gli ultimi mesi a leggere a intermittenza il Chronicles of Narnia per la prima volta, e non ricordo di essermi imbattuto in parti in cui questo è davvero spiegato in dettaglio. In Il principe Caspian , c'è la parte di Aslan che guida i Pevensie, con Lucy che è la prima a vederlo e Susan che è l'ultima e la più esitante, ma alla fine torna e riacquista la sua fede: / p>

"Lucy", disse Susan con voce molto sommessa.

"Sì?" disse Lucy.

"Adesso lo vedo. Mi dispiace. "

" Va tutto bene. "

"Ma sono stato molto peggio di quanto pensi. Credevo davvero che fosse lui - lui, voglio dire - ieri. Quando ci ha avvertito di non scendere nell'abete. E ho davvero creduto che fosse lui stasera, quando ci hai svegliati. Voglio dire, nel profondo. Oppure avrei potuto, se me lo permettessi. Ma volevo solo uscire dal bosco e ... e ... oh, non lo so. E cosa dovrei dirgli? "

" Forse non avrai bisogno di dire molto ", suggerì Lucy.

[…]

Poi, dopo una terribile pausa, la voce profonda disse: "Susan". Susan non rispose ma gli altri pensarono che stesse piangendo. "Hai ascoltato le paure, bambina", disse Aslan. “Vieni, lasciami respirare su di te. Dimenticali. Sei di nuovo coraggioso? "

" Un po ', Aslan ", ha detto Susan.

Forse la mia memoria è pessima, ma non ricordo alcuna menzione dopo che quella Susan aveva perso la fede, fino a quella descrizione piuttosto negativa di lei in L'ultima battaglia . A questo punto del libro, mi aspettavo piuttosto un'altra svolta per lei: mi ero chiesto perché non fosse presente e pensavo che in qualche modo sarebbe stata reintrodotta nella storia.

Ma non lo era. t. Non viene più menzionata.

Verso la fine del libro, scopriamo che la scossa che ha riportato Peter, Edmund, Lucy, Eustace, Jill, Digory e Polly a Narnia il tempo (e alla fine, ehm, "Super-Narnia" per mancanza di un nome migliore) era in realtà un incidente ferroviario. Nel nostro mondo, tutti e sette sono morti, e quindi trascorreranno la loro vita ultraterrena (o come vogliamo chiamarla) a Super-Narnia.

Questo lascia Susan.

Visto dal punto di vista di Susan, essenzialmente perde tutti i suoi fratelli, alcuni dei suoi più cari amici d'infanzia e i suoi genitori (se Edmund ha ragione che erano sullo stesso treno diretto a Bristol) in un terribile incidente. Non scopre mai che loro (senza contare i genitori) sono stati riportati a Narnia: per quanto ne sa, loro muoiono e lei rimane l'unica sopravvissuta. L'unica persona al mondo che conosce l'esistenza di Narnia, infatti.

Anche in Super-Narnia, nessuno degli altri sembra riservare un pensiero alla sorella e all'amica che ora sanno che lo faranno non vedrò mai più.

Mi sembra un affare piuttosto difficile per Susan. Lewis doveva in qualche modo considerare Susan particolarmente indegna di escluderla in quel modo. In effetti, nell'intera serie, non riesco a pensare a un solo altro esempio di un personaggio essenzialmente buono che diventa "cattivo" e poi non alla fine si pentirà ed è perdonato per questo. Edmund in Il leone, la strega e l'armadio , Eustachio in The Voyage of the Dawn Treader e così via: tutti tradimenti fuorvianti e tutti perdonati e redenti.

Ma non Susan. Susan è, in termini religiosi, tenuta permanentemente in purgatorio e fuori dal paradiso. E non c'è nemmeno una vera menzione da nessuna parte di ciò che ha fatto per guadagnarsi questo tragico destino senza nemmeno la possibilità di pentirsi ed essere perdonata.

Quale (dentro o fuori dall'universo) era il motivo del Susan è così difficile senza nemmeno spiegare cosa l'ha portato?

Quando ho riletto The Last Battle da adolescente, ho pensato che se Lewis avesse un motivo "ulteriore" in quello che diceva di Susan, fosse più un commento sul concetto emergente di "adolescente" con il proprio (forte, rauca) musica e mode che non avrebbero rimorchiato la linea tradizionale di essere bambini fino a quando non hanno lasciato la scuola e poi sono diventati adulti, piuttosto che specificamente perché Susan era una donna.Se i Pevensies fossero stati Peter, Simon, Edmund e Lucy, per esempio, allora "Simon" avrebbe potuto essere "più interessato alle ragazze e al cinema, alle motociclette e alle chitarre di Narnia".
Per ulteriori letture, Fred Clark ha scritto su questo problema, e ha anche avuto la briga di collegarsi a un mucchio di opinioni e scritti di altri sull'argomento nel suo post, [Redeeming Susan Pevensie] (http://www.patheos.com/blog / slacktivist / 2012/08/13 / redeeming-susan-pevensie /).
Alcuni commenti interessanti ma molto lunghi qui;Li ho [archiviati in chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/60029/discussion-on-question-by-janus-bahs-jacquet-why-was-susan-treated-so-unkindly).
@Wallnut a proposito di nulla, nella frase "_toe the line_", la parola è scritta / scritta "toe" piuttosto che "tow".Cioè, il soggetto deve riportare tutte le dita dei piedi dietro una linea, non trascinarla dietro.:-)
Susan e Lucy erano regine e governavano bene e con orgoglio.Onorato il loro Signore e la loro terra, suonò le campane a lungo e forte;non hanno mai chiesto una volta di tornare alle loro vite, di essere bambini e beni mobili e madri e mogli, ma la terra li ha scacciati in una lezione che solo uno ha imparato, e una regina ha detto "Non sono un giocattolo!"e lei non è mai tornata ...
Otto risposte:
#1
+140
Rogue Jedi
2016-10-31 04:34:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo una lettera a un giovane fan, Lewis ha deciso di tenerla fuori dal paradiso perché pensava che l'alternativa sarebbe stata una storia troppo complicata per lui da scrivere. Quindi ha chiesto alla ragazza di considerare di concludere la storia da sola.

Non sono riuscito a scrivere quella storia da sola. Non che io non abbia alcuna speranza che Susan entri mai nel paese di Aslan, ma perché ho la sensazione che la storia del viaggio sarebbe più lunga e più simile a un romanzo per adulti di quanto avrei voluto scrivere. Ma posso sbagliarmi. Perché non provarlo tu stesso?

Lewis ha anche scritto nelle sue Lettere ai bambini che Susan potrebbe un giorno raggiungere il paradiso seguendo un percorso diverso, oltre a spiegare ulteriormente il motivo non l'ha ancora fatto.

I libri non ci dicono cosa è successo a Susan. Alla fine viene lasciata viva in questo mondo, essendo ormai diventata una giovane donna piuttosto stupida e presuntuosa. Ma ha tutto il tempo per rimettersi a posto e forse alla fine arriverà nel paese di Aslan ... a modo suo.

Ottima scoperta, +1!Mi chiedo ancora perché la sua trasformazione in quella donna sciocca e presuntuosa sia avvenuta così completamente fuori dallo schermo quando ha avuto un impatto così enorme su uno dei personaggi principali della serie ... ma ho piuttosto la sensazione dalla sua risposta qui che forse era unun po 'stanco di Susan e non potevo proprio essere disturbato a dedicare più tempo a lei.
Rispetto a quella prima lettera, hai trovato l'originale?Ho visto almeno una lettera apocrifa di Lewis fluttuare in giro.
@JanusBahsJacquet (pt 1) Considera da una prospettiva narrativa i quattro figli di Pevensie: Peter, Susan, Edmund e Lucy.Lucy viene designata fin dall'inizio come perennemente fedele, quella che crede sempre con la fede di un bambino indipendentemente dalle prove (vedi il principe Caspian).Edmund era il traditore redento, quindi non può tornare indietro senza danneggiare la caratterizzazione.Peter era l'Alto Re, quindi perdere la sua presenza nella storia avrebbe danneggiato la storia.Ma Susan fin dall'inizio si è mostrata esitante, anche se alla fine disposta a credere.Quindi, tra tutti i personaggi, aveva più senso usare come
(pt 2) persona la cui fede attraversa la maggior parte delle prove e dei dubbi, ma alla fine verrebbe comunque incontro.È solo che le storie di Lewis su Narnia sono finite nel mezzo della storia di Susan.Modifica: Ops, non mi rendevo conto che altri commenti e risposte lo riguardavano.Lo lascio, se solo così gli altri lettori sapranno di cercare ulteriori dettagli.
@janusbahsjacquet Non credo che fosse completamente fuori schermo;ma considera che non la vediamo per qualcosa come 8 anni, tempo sufficiente perché succedano molte cose.
@JanusBahsJacquet Penso che sia stato accennato in * Dawn Treader * quando parlano di Susan che andrà in America.
Ho approvato una modifica al tuo post che forniva la fonte principale, ma a un esame più attento sembra che né la versione modificata né il link che accompagna la tua citazione originale contengano la dicitura precisa nel tuo blocco di citazione.[Questo] (http://www.realclearreligion.org/articles/2013/11/19/a_plea_to_narnia_fans.html) è forse la fonte?
@Adamant La lettera precisa da * The Collected Letters of C.S. Lewis, Volume 3: Narnia, Cambridge, and Joy * è stata trovata.
Alcune delle storie che amo di più non hanno risolto tutte le questioni in sospeso.Questa è una cosa che li rende così stimolanti.Ti fa fare domande e pensare a possibili risposte.Lewis chiarisce che è un punto interrogativo piuttosto che un punto esclamativo alla "fine" della storia di Susan.
@Turambar: hai sollevato un punto eccellente sulla caratterizzazione dei bambini Pevensie.Vorrei anche sottolineare che il "Narnia Club" (come lo definiva Machavity) e Caspian rappresentano i discepoli di Aslan, alias Gesù.Il comportamento di Susan si adatta vagamente a quello di Tommaso, che era un po 'pessimista, ed è ovviamente famoso per aver dubitato della risurrezione di Cristo a meno che non potesse vedere e toccare Gesù da solo.
#2
+81
Stephen
2016-10-31 05:03:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quale (dentro o fuori dall'universo) è stato il motivo per dare a Susan una partita così difficile senza nemmeno spiegare cosa l'ha portata?

Lewis voleva mostrarla potrebbe cadere in disgrazia. Doveva essere un personaggio a cui tenevamo. Diamo un'occhiata ai personaggi principali della serie:

  • Peter, il leader naturale del gruppo. Sarebbe sembrato fuori luogo per lui cadere.
  • Edmund - era già caduto ed era stato perdonato / redento.
  • Eustachio - era stato radicalmente cambiato dal suo tempo a Narnia. Sarebbe stato sciocco per lui cadere.
  • Digory: era ritratto come un saggio e ancora un credente nella sua vecchiaia. Non poteva davvero cadere.
  • Polly e Jill erano entrambi trattati in un solo libro. Potrebbe essere stato uno di questi due, ma non erano così centrali nella storia. Si potrebbe presumere che Lewis li abbia omessi accidentalmente se avesse scelto uno di questi due.
  • Lucy - era ovviamente la preferita di Lewis. Era già stata tentata dalla vanità e dalla gelosia e aveva resistito alla tentazione in Voyage. Potrebbe essere stato più scioccante ma meno caratteriale per Lucy essere caduta.
  • Susan - centrale per due dei libri ma non così importante come Lucy. La scelta ovvia di dipingere come il "caduto". Susan non è mai stata così ben definita come i suoi fratelli e quindi, nonostante la sua importanza, è stata il personaggio principale più malleabile per Lewis per farlo. Nota che nei libri non è mai stata così vicina ad Aslan come Lucy ed è sempre stata la più scettica dei bambini.

Il peccato di Susan non è stato "scoprire il sesso" o la femminilità (come alcuni hanno suggerito ), piuttosto, il suo peccato era vanità. Preoccuparsi più delle apparenze e della socializzazione che di Narnia (ricordando che Narnia era un'allegoria della fede cristiana).

Non ci viene mai realmente detta la conclusione della storia di Susan. Dai messaggi risulta chiaro che non era con gli altri al momento dell'incidente ferroviario. Potrebbe benissimo essere viva ora (anche se ha 80 anni). Uno dei temi delle storie di Narnia era quello della redenzione. Penso che Lewis volesse che il lettore pensasse su questo e si immaginasse come Susan, essenzialmente ponendo la domanda "lascerai che le frivolezze ti consumino o ti concentrerai sulla tua fede cristiana?" Il fatto che Lewis avesse lasciato aperto il destino di Susan era intenzionale. C'era ancora speranza per il personaggio se avesse voltato le spalle alla sua vanità.

Qualcuno non ha scritto un libro o un racconto con quello come premessa?Di una donna anziana, che ricordava come i suoi fratelli e amici erano morti in un disastro ferroviario.Anche se non * effettivamente * menziona mai il suo nome;da quello che ricorda delle loro avventure d'infanzia, è ovvio che si tratta di Susan di Narnia.
@BaardKopperud collegato sopra nella risposta di Imperator Helvetica, è [The Problem of Susan] (http://grotesqueanddecadent.tumblr.com/post/21272759751/the-problem-of-susan-by-neil-gaiman) di Neil Gaiman.
Mi dispiace ma questa risposta somiglia molto a una razionalizzazione post-hoc, derivante dal fatto che stai cercando di evitare di implicare la visione delle donne di Lewis.Come mostrano molte altre risposte, questo semplicemente non è possibile: far notare che egli si oppone alla vanità di Susan piuttosto che alla sua femminilità, in particolare, sta supplicando la domanda perché la visione di Lewis di ciò che costituisce la "vanità" è pericolosamente vicina a una tipica adolescente di sesso femminile.crescendo.
#3
+39
Imperator Helvetica
2016-10-31 00:52:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ci sono molte prove nel testo, a parte il fatto che Susan è diventata troppo mondana e il suo fascino per rossetti, calze di nylon e inviti ha sostituito la sua fede in Narnia.

La spiegazione, considerando l'autore è probabilmente più semplicemente che Lewis aveva una visione vaga e poco caritatevole delle donne. Le ragazze andavano bene - vedi Lucy e Polly come figure innocenti, inventive e nutrienti - Jill ha un po 'più di libertà, ma è ancora più una "coraggiosa avventuriera del gel". Le donne adulte, tuttavia, sembrano avere un periodo più duro nel suo lavoro: Jadis (la strega bianca) è al centro.

La forte fede cristiana di Lewis sembra aggrapparsi fortemente all'idea di donna dei "peccati di Eva". Anche se è Edmund a soccombere alla tentazione, si pente e Jadis è da incolpare come tentatore. Data la sua epoca e l'atteggiamento generale da schifo, Lewis era dell'opinione che le donne fossero il sesso più debole e fallibile e che il loro ruolo fosse il migliore come aiuto. Menzionato in quanto Aslan ha dato a tutti i fratelli Pevensie armi, Lucy e Susan sono stati ammoniti a non usarli se non nel disperato bisogno poiché lui (Aslan / Cristo / Lewis) non intendeva che combattessero.

La sua Pelelandra i romanzi ripetono anche il tema di Eva / Donna come l'anello debole che l'Avversario può sfruttare. In questo romanzo spetta al suo robusto eroe cristiano dibattere il tentatore, per proteggere Tinidril (Eve spaziale) poiché non ci si può fidare che resista al male.

Infine, l'approccio generale di Lewis alla società e alla morale ha apprezzato virtù nei fratelli Pevensie, ma vedeva le virtù maschili (come sostenute da Peter ed Edmund) come quelle che rimasero per tutta la vita perché gli uomini non si distraevano da loro a causa di fripperie e debolezze morali (come discusso obliquamente in The Screwtape Letters.)

Questo è in linea con un'educazione edoardiana, ed era noto per essere resistente alle idee al di fuori delle sue - il classico punto di vista accademico "Se non mi interessa, non può essere importante". Da qui il suo rifiuto di rossetto, calze di nylon e inviti come distrazioni dispendiose, a differenza presumibilmente del suo tabacco, della corrispondenza e del bere con gli Inkling.

Potrebbe anche essere che Lewis avesse solo bisogno di un esempio che "non tutti si salvano". e che vivere una vita morale devota a Cristo ne faceva parte (non gli piaceva l'idea cattolica dell'assoluzione attraverso "parole non azioni") e aveva bisogno di un personaggio da distinguere.

Neil Gaiman scrisse un cortometraggio interessante su The Susan Problem e Phillip Pullman lo cita come fonte d'ispirazione chiave per la sua Dark Materials Trilogy (la sua serie Anti-Narnia.) Rowling l'ha anche menzionato (come Adamant sottolinea nei commenti) ma la posizione centrale di Narnia nel canone letterario britannico dei bambini è una domanda che ogni lettore deve essersi posto.

"Lewis aveva una visione vaga e poco caritatevole delle donne" - Non sono d'accordo con questo.I suoi atteggiamenti erano da qualche parte intorno alla norma culturale per il suo tempo.Un tema che emerge a Narnia è l'idea che la vanità sia una tentazione lontano dalla fede.Lucy ne è tentata nel Viaggio del veliero.Guardando i personaggi maschili, Peter è sempre stato ritratto come il leader, Edmund ed Eustace erano stati entrambi redenti e Digory è stato ritratto come saggio nella sua vecchiaia.Ciò ha lasciato Jill, Susan o Lucy a cadere in disgrazia e Susan è la scelta più ovvia.
Penso che tu stia confondendo il valore dell'innocenza che emerge spesso nella serie con l'odio per le donne.I giovani hanno la fede più forte Uomini e donne se ne vanno, ma ragazzi e ragazze credono.Man mano che i bambini crescono, non possono tornare a Narnia se non nella morte (ultima battaglia).Ci sono uomini sciocchi e malvagi come lo zio Andrew ei Calormen che portano il male a Narnia e ne schiavizzano la gente.È il personaggio più giovane Lucy che ha di gran lunga la fede più forte (vede sempre Aslan quando gli altri no) ed è senza dubbio la più coraggiosa.
Jadis è condannata come tentatrice non perché era una donna, ma perché quello era il suo ruolo nella storia - non adempie il ruolo di Eva nella Genesi, ma quello del serpente (a partire da The Magician's Nephew, almeno).Nota anche che in A Horse and His Boy, Lucy combatte con gli arcieri dell'esercito (credo che Susan fosse tornata a Cair Paravel a quel punto).Ho bisogno di rileggere Perelandra, ma non ricordo davvero che lo spazio di Adam stia facendo molto meglio.
-1, sono d'accordo con i commenti sopra.Inoltre, descrivere Tinidril in Perelandra come "l'anello debole sfruttabile" è una falsa dichiarazione.La parola "debole" non sembra descriverla affatto.
In realtà è abbastanza fastidioso che questa risposta sia la più votata.Ignora le prove, infastidisce l'autore ed è più una speculazione che una risposta.
Penso che questa risposta sia perfetta.Per quanto riguarda le risposte ... "I suoi atteggiamenti erano da qualche parte intorno alla norma culturale per il suo tempo"?Ebbene, sì, le norme culturali di quel tempo erano sessiste.
@charginghawk Le norme culturali di quel tempo sono sessiste secondo le norme culturali di * questa * epoca.È una risposta un po 'arbitraria mettere le parole nella bocca dell'autore e poi giudicarlo secondo le norme di un altro tempo che probabilmente cambieranno ancora in altri 50 anni, quando ci sono altre risposte che in realtà fanno appello alle fonti e usano le proprieparole.(Questo non vuol dire che non sono a favore dell'uguaglianza tra i sessi, ma dobbiamo riconoscere che un simile argomento fa appello allo "snobismo cronologico" come direbbe Lewis)
@Turambar:, se si vuole evitare lo snobismo cronologico, si può leggere "una visione vaga e poco caritatevole delle donne" come "una visione delle donne che, per gli standard moderni, è oscura e poco caritatevole".Ma comunque la si esprima, la questione di Susan non può essere separata dalle opinioni morali di Lewis, e in particolare dal loro rapporto con le ragazze e le donne.Non è tutta la risposta a questa domanda, ma è piuttosto inevitabilmente un aspetto importante della risposta.
Minor nitpick: Pelelandra (in questa risposta) dovrebbe essere [Perelandra] (https://en.wikipedia.org/wiki/Perelandra).
Ci sono molti punti interessanti qui, ma molti di loro hanno davvero bisogno di riferimenti di supporto che mancano.
@PLL Supponendo che Lewis fosse sessista nella scelta di Susan per il personaggio "caduto", chi avresti scelto * tu * come personaggio "caduto" tra gli otto principali bambini terrestri?Nessuna delle altre scelte è logica senza aumentare la credibilità.Lewis sta discutendo contro * Vanity * non femminilità.Chiunque desideri interpretare il sessismo in questo molto probabilmente proietta i propri pregiudizi nel testo.
@Stephen Vanity è classicamente percepito come un difetto comune nelle donne.Quindi la vanità di tutti i vizi possibili è già di per sé sessista.Presumi anche che ci sia assolutamente bisogno di un personaggio "caduto".Perché?Inoltre, il fatto che il personaggio abbia iniziato la storia dove l'hanno fatto è anche causato da Lewis, quindi non prova nulla.Avrebbe potuto facilmente scambiare i ruoli di Susan e Thomas nella prima storia, ma non lo fece.E non avere una donna come Alta Regina su fratelli maschi quasi certamente aveva qualcosa a che fare con questo.
@Erik - Vorrei anche sottolineare che la vanità è il male principale contro cui si scaglia il Libro dell'Ecclesiaste.(Le frasi di inizio e fine sono dichiarazioni quasi identiche contro la vanità).Molte persone sostengono che Lewis avesse una particolare affinità con quel libro.
@T.E.D.Ma non è affatto lo stesso tipo di vanità.Ecclesiaste ha poco o nulla a che fare con la vanità stereotipata e molto superficiale attribuita alle donne (ad esempio da uomini seri in abiti opulenti) e che Susan esemplifica.
Non avrei lottato per credere che Peter potesse diventare un politico estremamente vanitoso e orgoglioso, con le giuste (o meglio, le sbagliate) influenze terrene, pur rimanendo un leader forte.Se hai intenzione di scrivere di una perdita di innocenza, il fatto che in anticipo la persona sia innocente non rende la perdita non plausibile!Se è vero che l'unico dei suoi innocenti che Lewis potrebbe concepire cadere, è la ragazza più grande, allora possiamo almeno concludere che la sua visione di * Susan * era oscura e poco caritatevole rispetto alla sua visione di Peter o di Lucy.
"Le donne adulte, tuttavia, sembrano avere un periodo più difficile nel suo lavoro" - Questa è un'affermazione strana considerando che Polly ha dimostrato di aver mantenuto la sua fede e fede in Narnia fino all'età adulta.Al di fuori degli adulti Diggory e Polly (e dei bambini adulti Penseve), praticamente TUTTI gli adulti sono rappresentati male.
#4
+18
Graham
2016-10-31 18:06:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Secondo la risposta di @ ImperatorHelevetia sopra, The Problem of Susan prende questo e funziona con esso. Una cosa che Gaiman sottolinea non è solo la crudeltà nell'aldilà, ma la crudeltà qui sulla Terra costringendo un bambino a identificare i corpi straziati della sua famiglia all'indomani di un incidente ferroviario, come un chiaro risultato della decisione di Aslan che lei non era in grado di tornare a Narnia. Questa è sempre la domanda che uno scettico pone a un "credente" - vale a dire, se c'è un Dio, perché permette che queste cose accadano?

La risposta di Lewis (ripetuta più volte in "Shadowlands") è "Dio vuole che cresciamo", e tutta la sofferenza e il dolore è il modo in cui ci fa crescere, così che alla fine è per il nostro bene. Molti scettici (ad esempio, Philip Pullman) vedrebbero questo come il dio che è attivamente malvagio e immorale. I credenti possono dire che quei giudizi vanno oltre la comprensione umana. YMMV.

Una possibile risposta separata è che Dio non interviene, ed è così che molte persone di fede riconciliano la loro fede con gli ovvi problemi del mondo. Lewis non ha adottato questo approccio da solo, e chiaramente non è applicabile ad Aslan che interviene negli affari di Narnia.

Vale la pena sottolineare che questo è un libro per bambini. Se sei abbastanza grande per risolvere problemi di secondo ordine come questo, allora sei abbastanza grande per guardare oltre i libri per bambini per la filosofia! :) Ha scritto molti libri che spiegavano il suo punto di vista in modo molto più dettagliato. Mi capita di non essere d'accordo con lui, ma è istruttivo seguire il suo ragionamento, anche se puoi vedere i buchi negli argomenti.

nessuno degli altri sembra riservare un pensiero alla sorella e all'amica che ora sanno che non vedranno mai più.

Lewis affronta questo punto in The Great Divorce in due modi.

Il primo è il tempo che intercorre tra l'incidente del treno e ogni volta che Susan muore in seguito. Le persone arrivano in paradiso in momenti diversi e (se arrivano e accettano il paradiso) sono felici insieme a prescindere. Lewis ci dice che il tempo non è rilevante per il paradiso, perché tutti i tempi sono uguali. Il paradiso è garantito per coloro che lo accettano, quindi Susan potrebbe arrivarci un'altra volta, ed è sempre la stessa ora, quindi non c'è motivo di essere arrabbiati per un ritardo che in realtà non esiste.

E il secondo modo è che se qualcuno sceglie di non accettare il paradiso, la sua famiglia e i suoi amici in paradiso non possono essere abbattuti da loro. Lewis è chiaro che Dio non rifiuta alle persone l'accesso al paradiso; invece ogni individuo sceglie se accettare il paradiso, e se la sua anima è stata corrotta abbastanza da cattive abitudini allora sceglierà attivamente di rifiutarlo. Quindi la felicità nell'aldilà è una scelta. Da ciò, Lewis sostiene che non puoi permettere a qualcuno che si rifiuta di essere felice di rovinare le cose per gli altri (altrimenti, come dice Lewis, "farai diventare un cane nella mangiatoia il tiranno dell'universo") perché il paradiso è un luogo di felicità.

+ 1 per aver sottolineato, essenzialmente, che stiamo * tutto * pensando troppo a questo.
#5
+16
Oriol
2016-10-31 03:43:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ecco una citazione interessante da Il cavallo e il suo ragazzo :

"E dov'è la regina Susan?"

"A Cair Paravel ", ha detto Corin. " Non è come Lucy , sai, che è brava come un uomo , o comunque brava come un ragazzo. La regina Susan è più simile a una normale donna adulta . Non va in guerra, anche se è un'eccellente arciere. "

Quindi sembra che Lewis pensasse che la maggior parte delle donne sia inferiore agli uomini. Potrebbero esserci alcune eccezioni come Lucy, ma non Susan.

O forse Lewis pensava che Corin l'avrebbe pensata in quel modo.
Penso che questa citazione dica molto di più su Corin, che ha anche dimostrato di essere irresponsabile e un po 'egoista, di quanto non faccia su Lewis.
Troverai la stessa frase "buono come un ragazzo" molto spesso anche in Enid Blyton.È un prodotto del loro tempo.Ai ragazzi della classe media è stata concessa molta libertà e libertà d'azione, con l'obiettivo finale di sviluppare iniziative che li aiutassero in seguito a trovare un lavoro produttivo.Le ragazze, al contrario, sono state addestrate quasi dalla nascita a gestire una casa e prendersi cura di una famiglia, senza che nessun altro obiettivo finale fosse considerato possibile / accettabile.Le ragazze / donne che hanno rotto gli schemi, assumendosi le libertà (e le responsabilità!) Che un ragazzo / uomo avrebbe preso come suo diritto, sono state abbastanza eccezionali da giustificare commenti.
Qualunque cosa Lewis pensasse delle donne, se le "normali donne adulte" generalmente ai suoi tempi non "cavalcavano per le guerre" (per qualsiasi motivo, giusto o sbagliato), allora come spiegazione del perché Susan era a Cair Paravel piuttosto chein combattimento è meramente descrittivo in quelle che allora erano le norme sociali comunemente intese.Nessuno sostiene che le cose non siano diverse oggi, ma siamo colpevoli di presentismo se leggiamo in esso un livello di dispetto che potremmo se fosse scritto oggi.Sei personalmente consapevole dei tuoi pregiudizi che saranno disapprovati tra 100 anni?
@jinglesthula Probabilmente non sono a conoscenza dei miei pregiudizi.Quindi se scrivo una storia e in 100 anni qualcuno mi chiede perché ho trattato un personaggio in modo così scortese, qualcun altro può dire che è a causa dei miei pregiudizi.
@Oriol il punto è che non credo che la frase dimostri positivamente che Lewis sentisse che le donne erano inferiori agli uomini.La parte "buono come un uomo" o ragazzo penso faccia riferimento alle norme culturali differenziate allora prevalenti per il genere, e quindi non può essere presa come prova di un'opinione personale considerata delle donne come inferiori."Buono come" può essere inteso come "incline a una cosa in modo simile a", e Lewis sapeva, come dovremmo capire, che le donne ai suoi tempi tipicamente non facevano molte cose allora considerate "uomini".Non dire giusto o sbagliato.Solo che quindi non segue ...
Potrebbe aver avuto qualche pregiudizio di genere.Che non lo soHo letto solo uno dei suoi libri oltre alla serie di Narnia - non abbastanza per formare un quadro completo delle sue opinioni, abbastanza per costruire un'opinione ben supportata in un modo o nell'altro su ciò che penso fossero effettivamente le sue opinioni sulle donne.Penso che valga la pena esaminare a fondo se si è interessati alla domanda.Semplicemente non sembra giustificabile fare una simile affermazione sulla base di due frasi che ha detto a un personaggio di fantasia, e soprattutto quando non c'è nulla a sostegno dell'idea che il personaggio e le opinioni di Corin rappresentassero Lewis.
#6
+12
Joshua
2016-10-31 02:32:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se consideri i personaggi come agenti liberi, Susan ha scelto di buttarlo via. Perché questa scelta non dovrebbe essere onorata?

Se consideri la prospettiva letteraria di scrivere l'Ultima Battaglia e vuoi il numero simbolico 7, uno deve essere escluso e non ci sono troppe opzioni che non lo fanno. t rompere le cose.

Ma se non ti piace la risposta e vuoi essere uno scrittore, considera il seguente scenario:

Pochi giorni dopo, un funzionario di Londra chiama Susan, e le restituisce gli effetti dei suoi fratelli trovati nel disastro del treno, inclusa una scatola con alcuni anelli. Prende un anello verde, poi uno giallo, e urla e urla. Quando ha finito di urlare, scegli una piscina, una piscina qualsiasi. Dato che le regole del tempo parallelo sono quelle che sono, questa avventura può durare decine di migliaia di anni.

E non c'è ancora motivo di credere che alla fine non ce la farà.

Hmmm.Sono d'accordo con te sul fatto che Susan abbia scelto di buttare via tutto.Penso che quell'elemento debba essere legato alla filosofia fortemente cristiana di Lewis (Dio permette agli umani il libero arbitrio, ecc.).Forse qualcosa da * The Great Divorce * aiuterebbe a chiarire questo?
@Adamant: Hai ragione.Non posso citare The Great Divorce, anche se non sono sicuro di averlo letto.
@Joshua Non è tanto che lei scelga di buttarlo via - e vedi la mia risposta di seguito su quel legame con * The Great Divorce *.È solo che non lo sceglie adesso."In verità vi dico, a meno che non cambiate e diventiate come bambini piccoli, non entrerete mai nel regno dei cieli".Gli adulti * devono * lasciarlo alle spalle per diventare adulti, specialmente per gli standard sociali dei tempi di Lewis.Ciò non significa che non possano reclamarlo in seguito, come Digory, quando nella loro "seconda infanzia" è socialmente accettabile per le persone anziane essere un po 'insolite.
#7
+10
Chris Sunami supports Monica
2016-11-02 00:47:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'intera serie esiste in uno stato di tensione tra la storia come storia e la storia come allegoria cristiana, e in L'ultima battaglia in particolare, gli aspetti allegorici dominano chiaramente.

Nella versione narniana di Lewis della teologia cristiana, è possibile (e persino accettabile) adorare Cristo (Aslan) senza saperlo, ma ciò che non è accettabile aver conosciuto Cristo (Aslan) e aver scelto di dare valore a qualcosa altro di più. Lewis considera questo un pericolo reale e attuale per un cristiano, e quindi sceglie di drammatizzarlo in questo libro, come un avvertimento (piuttosto severo) per il lettore. Il fatto che la decisione di Susan sia apparentemente sia irrilevante che comprensibile fa parte dell'avvertimento.

Se questa sia una buona teologia, una buona narrazione o una buona combinazione delle due, è una questione di notevole dibattito, ma Le motivazioni di Lewis sembrano relativamente chiare. La serie ha lo scopo di svolgere un vero lavoro evangelico, oltre che intrattenere e affascinare, e se un obiettivo deve essere sacrificato all'altro, non è mai in dubbio quale Lewis sceglierà.

#8
+4
Machavity
2016-11-04 09:00:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

CS Lewis stava cercando di tracciare un'analogia cristiana qui (un tema comune a Narnia). In questo caso, sembra che stia toccando una questione spinosa: i cristiani perdono la salvezza. Cercherò di rimanere il più in tema possibile per la fantascienza per questo, ma richiede una certa conoscenza del cristianesimo in generale.

Una volta Gesù fece un'analogia con un uomo che semina. Una parte di quell'analogia era che i semi cadevano tra le spine / erbacce e venivano soffocati via. Sulla base di quel poco che sappiamo della caduta di Susan, sembra che sia così qui

"Oh Susan!" disse Jill, "non le interessa nulla al giorno d'oggi tranne le calze di nylon, il rossetto e gli inviti. È sempre stata una persona allegra, troppo appassionata di essere adulta. "

" Adulta, davvero ", disse Lady Polly. “Vorrei che crescesse. Ha sprecato tutto il suo tempo scolastico volendo avere l'età che ha adesso, e sprecherà tutto il resto della sua vita cercando di rimanere quell'età. La sua idea è quella di correre verso il momento più stupido della propria vita il più velocemente possibile e poi fermarsi lì il più a lungo possibile. "

Quello che ho visto come Susan, in Alla fine, viene semplicemente escluso dall'urgenza di tornare a Narnia. Chiamerò il gruppo di persone uccise nell'incidente ferroviario il Narnia Club per semplicità. Pensa a come siamo arrivati ​​qui

  1. Tirian appare davanti al Club di Narnia come un'apparizione spettrale
  2. Il Club di Narnia decide che devono tornare a Narnia. L'armadio non ha funzionato dal libro 1
  3. Il professor Kirke (che possedeva il famigerato guardaroba, realizzato con il legno di un albero di Narnia) aveva ancora gli anelli di Il nipote del mago
  4. Durante il tentativo di convocare tutti a usare gli anelli, accade un incidente ferroviario, uccidendo l'intero Narnia Club

Susan è appena mancato.

I motivi per cui sembrano abbastanza semplici. Susan ha chiaramente continuato con la sua scuola e probabilmente si è innamorata della folla popolare. Come spieghi loro che esiste un mondo reale con animali parlanti? Oh, e nemmeno lei sa come tornare lì per dimostrare che quello che sta dicendo è vero. Voglio dire, se ti dicessi che la Terra di Mezzo è un posto reale in cui sono stato personalmente, chiederesti una prova e, se non potessi produrla, mi considereresti pazzo.

Benvenuto nel mondo di fede. Non è facile credere in cose che non possono essere provate empiricamente come reali. Non sorprende che Susan sia rimasta intrappolata e abbia abbandonato la sua fede nel tentativo di rimanere popolare. Data la lettera di Lewis, non credo che intendesse lasciarla lì. Ma, come ha detto, il suo percorso sarebbe stato più lungo e molto più adulto. Lo stesso Lewis, purtroppo, non ha avuto il tempo di raccontarlo da solo.

Un elemento interessante è che Eustachio e Jill * tornano * con delle prove: i loro vestiti e le loro armi narniane.Per i Pevensie che hanno trascorso un'intera vita adulta a Narnia, la loro prova sarebbe stata la forma delle abilità che hanno appreso per quanti anni si trovavano lì.Lucy non ha alcuna abilità chiara descritta (la sua guarigione dipende in qualche modo dalla pozione), ma Edmund è un esperto con una spada, e Susan e Peter sono eccezionali rispettivamente con arco lungo e spada.Non ci possono essere molti spadaccini pre-adolescenti di livello master là fuori!
Abbastanza vero.Ma è importante notare che non c'è nulla per superare definitivamente uno scettico.Spade e vestiti possono essere realizzati nel nostro mondo.La padronanza delle abilità potrebbe essere spiegata.Uno scettico vorrebbe * andare * lì.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...