Domanda:
Chi è l'originale nel film The Prestige?
Niklas R.
2012-06-11 16:19:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel film The Prestige , Hugh Jackman interpreta un mago che, quando esegue un trucco, viene clonato e diventa due persone. Ma chi è chi? Quello che appare sul balcone tra il pubblico è quello originale o il clone? Sarebbe logico se il clone venisse distrutto, ma come facciamo a sapere che non è il clone che finisce per continuare il trucco / spettacolo?

Otto risposte:
#1
+53
Avner Shahar-Kashtan
2012-06-11 16:43:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che vediamo che il dispositivo di Tesla clona oggetti a distanza, è ovvio che sia l'originale ad essere annegato e ucciso, mentre il clone vive.

Tuttavia, non credo che importi davvero, tranne quello che viene ucciso ovviamente, poiché "l'originale" che viene ucciso oggi è il clone vissuto ieri.

Il film fa una scelta esplicita nel vecchio dilemma della clonazione "chi è il vero me", optando per la scelta "sia il clone che l'originale sono equivalenti".

+1 per "non importa", rendendo così discutibili il 90% dei commenti su questa domanda :)
Controverso, sì, e ancora decine di voti e commenti. Questo è ciò che amo di Internet. :)
#2
+41
KutuluMike
2012-06-11 16:45:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In realtà è il clone che sopravvive, questo è il profondo e oscuro segreto dietro il dispositivo di Tesla.

Nel romanzo originale, il dispositivo uccide effettivamente il suo utente. Dopo aver creato il clone e averlo depositato da qualche altra parte, lascia il corpo ormai morto dell'utente originale nella macchina.

Nel film, il corpo originale viene lasciato cadere, legato, nel serbatoio dell'acqua di annegare, mentre il clone finisce lo spettacolo.

Questo ha lo scopo di mostrare fino in fondo che Angier (il personaggio di Hugh Jackman) è disposto ad andare contro il suo rivale: è letteralmente disposto a uccidersi sul palco .

Ancora di più, è disposto ad annegare se stesso, in quello che equivale a un trucco di fuga fallito: Angier legato non esce dal carro armato vivo. Ricorda che questo è esattamente il modo in cui è morta sua moglie Julia (che Angier ha incolpato Borden, e ha iniziato l'intera rivalità tra loro). Quello era il destino autoimposto di Angier: soffrire per la morte di sua moglie ogni notte solo per un solo Borden, solo per il suo clone appena creato (che ha i suoi ricordi, i suoi sentimenti, ecc.) Se ne andasse in giro sapendo che stava per farlo. rifare tutto la notte successiva.

Riguardo all'ultimo paragrafo, ho effettivamente capito il contrario del film; vale a dire che mentre Angier è felice di uccidere * altri * (cloni inclusi), Borden compie l'ultimo sacrificio di sé essendo impiccato, rendendo Angier il più insensibile e meno comprensivo dei due. Ora mi rendo conto di aver frainteso completamente questa parte.
IIRC nel romanzo originale anche la clonazione è leggermente imperfetta.
#3
+11
Stefan
2012-06-11 17:21:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Pensavo che non fosse specificato, quindi era disposto a rischiare di essere annegato per vincere la battaglia con il suo avversario.

Hugh Jackman non dice nel film che non sa mai se sarà lui quello che cade o quello che si inchina?

Sì, penso di ricordare HJ che l'ha detto nel film. Buon punto.
È passato un po 'di tempo, ma ricordo che ha detto che non sa mai quale "sarà". Due persone escono dalla macchina; non c'è differenza che chiunque possa rilevare. Ma sembra che il personaggio di Hugh Jackman creda che solo uno di loro porti la sua vera coscienza. Se è così, significa che è disposto a distruggere la sua anima per vincere.
Ma sicuramente avrebbe saputo di essere un clone se l'originale fosse sempre morto?
Immagino che ci siano due modi per interpretare quella frase. Quello che hai detto è interessante e certamente non "sbagliato". Tuttavia, la linea può anche essere molto più semplice e avere l'interpretazione che ho ottenuto da essa, cioè non è letteralmente sicuro se annegherà quella notte o se il clone lo farà ed è disposto a rischiare una morte orribile. Riesci a vedere un motivo per cui l'interpretazione più semplice non si adatta (domanda onesta dato che è passato un po 'di tempo dall'ultima volta che ho visto il film).
Scusa, avrei dovuto essere più chiaro. Penso che quando dice che non sa se è lui che affoga o si inchina, penso che voglia dire quella sera in cui non sa se la sua coscienza sarà nel corpo che sta annegando o se sarà trasferita alla copia. Quindi non sa se sperimenterà la morte o no. Il suo ricordo è sempre dal balcone, ma potrebbe essere una copia e l'originale è morto o potrebbe essere stato l'originale e la copia è morta. È più chiaro? La mia interfaccia iPhone mi dà problemi !!!!
#4
+7
TARS
2016-01-20 19:22:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Stai facendo la domanda sbagliata. Sono entrambi gli originali Angier . Il punto centrale della macchina è che crea una copia perfettamente esatta dell'oggetto che clona.

Si potrebbe sostenere da un punto di vista tecnico che le particelle effettive del ragazzo che appare sul balcone sono stati creati dalla macchina e quindi non hanno la storia di far parte del corpo di Robert Angiers. Ma questa è una premessa errata, dal momento che la storia di una particella non ha comunque alcuna relazione con essa. Non c'è assolutamente alcun modo per distinguere un Angier dall'altro .

Questo è l'intero punto della macchina e un punto che il film rafforza ripetutamente, sia quando Angier e Tesla scopri prima il funzionamento della macchina trovando tutti i cappelli clonati:

Tesla: non dimenticare il tuo cappello
Angier: Bene, qual è il mio?
Tesla: sono tutti i tuoi cappelli, signor Angier.

O alla fine quando Angier rivela il verità ovvia ma oscura del suo trucco a Borden:

Ci voleva coraggio per salire su quella macchina ogni notte senza sapere se sarei stato l'uomo nella scatola ... o nel prestigio.

Il punto è che Angier è sempre stato entrambi gli uomini . Ovviamente è sempre stato quello che è sopravvissuto a tutti gli spettacoli precedenti, ma è anche quello che sopravviverà al prossimo spettacolo e quello che morirà nella vasca nel prossimo spettacolo.

(Questa nozione può anche essere estrapolata a un livello più metaforico in cui Angier ha praticamente sacrificato la propria personalità semplicemente facendo copie di se stesso e uccidendosi ad ogni spettacolo, nello stesso modo in cui ha sacrificato la sua stessa anima con quelle azioni terribili.)

#5
+2
Wolfiness
2015-12-13 11:10:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il primo Angier che appare fuori dalla gabbia dice "No, aspetta, io sono il ...!" appena prima che gli sparino. Se pensi che stia cercando di dire "io sono l'originale!", Allora o è l'originale e si è teletrasportato o è il clone e non può dire la differenza perché i suoi ricordi e il senso di identità sono identici. Quindi Angier dice che non sa se sarà l'uomo annegato o il prestigio perché sa che anche se pensa di essere sopravvissuto e teletrasportato non potrà mai essere sicuro che non sia una memoria / identità clonata e il filo originale della coscienza non è finito nella vasca. L'annegamento di Angier avrebbe l'incertezza inversa. Penso che dalla prima volta che usa la macchina abbia perso traccia della sua identità in un modo che i gemelli non fanno mai.

Anche se detto questo, forse una macchina che clona E teletrasporta è meno elegante e il rasoio di Occam- y di una semplice macchina clone, quindi se dobbiamo fare la distinzione (ignorando che Tesla dice che sono tutti uguali) allora l'originale muore sempre. Ma secondo la definizione di Tesla ("Sono tutto il tuo cappello, signor Angier"), che penso sia importante, è un clone E teletrasporto perché il cappello / gatto / mago che si apre a distanza è autentico quanto il uno nella macchina.

#6
+1
VanZyl Naude
2013-03-10 15:34:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho letto alcune risposte molto perspicaci qui e anche se questo post è di 9 mesi, vorrei aggiungere i miei 2 centesimi all'argomento e forse così facendo ti lascio con qualche spunto di riflessione.

Non ho letto il romanzo originale, ma sarebbe stato più chiaro se la versione nella scatola fosse stata uccisa istantaneamente come suggerisce il signor Edenfield, ma questo di per sé lascia un conuncdrum molto grande. Perché entrare nella scatola in primo luogo ???

Eccomi fuori. Angier va da Tesla (dopo aver acquisito le informazioni dal diario rubato di Bordens) Tesla gli mostra la macchina che ha realizzato per Borden, ma anche che la macchina è difettosa. Non fa nulla (apparentemente). Angier torna ripetutamente da Tesla per testare la macchina, finché alla fine non testano il gatto. È solo dopo aver testato il gatto che Angier scopre che la scatola ha fatto dei cloni. Trova il secondo gatto (vivo) e la moltitudine di tophats. Quindi, ciò indicherebbe che la macchina stava funzionando "TUTTO IL TEMPO".

Ok, ecco qua. Se seguiamo la scia della logica dei romanzi, nel momento in cui hanno messo il gatto nella scatola, avrebbe dovuto lasciarli con un gatto morto. A meno che il gatto non torni vivo e vegeto nello studio "mentre" Tesla tiene in mano il cadavere del gatto originale, ci vorrebbe un sacco di fegato per entrare nella macchina se sapessi che saresti morto come il gatto. Chi vuole una scatola della morte? È il momento cruciale in cui trova i due gatti e poi il cappello a cilindro che rivela la vera natura della macchina.

La versione cinematografica in realtà dà una svolta più plausibile all'intero concetto. Ci lascia anche con l'enigma che ogni volta che la macchina viene utilizzata, ne fa una copia perfetta, corpo / coscienza / anima. Perché dico questo ... Tesla ora ha 2 gatti, ma immediatamente fa cose diverse, come se fosse una copia, ma con una nuova vita diversa dall'originale. Ciò indicherebbe anche perché la copia non è stata eseguita nella scatola, ma piuttosto a una certa distanza. Questo indica lo stesso, ma separato ... cioè unico.

Vediamo anche Angier cadere nella cisterna dell'acqua e cercare immediatamente di uscire. Lui "sa" di essere appena stato fregato. Ciò indicherebbe anche che è sempre l'originale che viene ucciso (nel serbatoio dell'acqua), il che significa che la domanda che dovresti fare è questa. Chi ha ucciso chi per primo? Ricorda che Angier prova la macchina su se stesso per la prima volta e ha quel breve episodio di sbalordita realizzazione di quale sia l'implicazione di avere 2 di se stesso intorno. Lui o lui uccide l'altro in un modo molto "ci può essere solo uno". Quindi il clone ha ucciso l'originale, o l'originale ha ucciso il clone ... dipende da chi ci ha pensato per primo e in realtà non lo sappiamo ... dovrò andare a controllare per assicurarmi che non ce lo mostrino. Tutto quello che sappiamo è che uno entra nella macchina e ne esce e l'altro si manifesta da qualche altra parte. Ciò indicherebbe che quando sa che se sale nella macchina morirà, perché sa che si sta uccidendo, ma che la copia "esatta" fino a quel secondo, continuerà con la sua vita. La copia manterrà l'atto o sceglierà un'altra strada? Non lo scopriamo mai.

Questa è la domanda più grande su cui vorrei che rifletteste. Contiene uno SPOILER per coloro che non hanno visto il film dopo 6 anni, quindi smetti di leggere ora.

Ok, tieni a mente il vecchio mago giapponese con una ciotola di pesce tra le gambe. Abbiamo un indizio sulla trama dietro il film in questo. "Fa sempre la recita, non si ferma mai", questo significa che porta sempre quella ciotola tra le gambe ... per lo spettacolo. Hai capito ... in seguito scopriremo che questo è esattamente ciò che fa Borden, ha sempre cambiato ruolo. Ecco perché scrive, a volte sa di averla uccisa e altre volte sa di non averlo fatto. Il che ci lascia con la consapevolezza che ci sono 2 Bordens. Ho sempre pensato che fosse solo il fratello gemello di Bordens e che mascherassero l'intera faccenda. Molto elaborato. Indicherebbe anche perché a volte desiderava ardentemente la sua famiglia e talvolta l'amante, perché 2 persone diverse, ma molto dedite all'atto (acquario) ... Poi mi ha colpito, Angier ha letto di Tesla nel diario di Bordens, borden è andato a Tesla per una macchina, una macchina che ha sempre funzionato. Borden ha usato la macchina su se stesso, ha lasciato lo studio dopo aver pensato che non funzionasse e si è ritrovato nella foresta? L'unica differenza è che non si è ucciso come Angier, ma ha concepito l'idea per l'atto. Teorizzerò anche che sia il nuovo Borden che ha evitato la sua famiglia per l'amante, perché ... non avrebbe mai potuto stare con la famiglia con cui voleva così disperatamente stare.

Allora cosa ne pensi. ..è Borden un clone o un gemello ... difficile nascondere un gemello per tutti quegli anni.

Anche se questa è una bella idea, non credo sia corretta. Borden menziona quando è ancora un assistente finanziariamente povero che ha un trucco che nessun altro può eseguire ecc.Che significa che allora ce ne sono due. Da dove avrebbe preso i soldi per pagare Tessla? Inoltre, voleva indirizzare male Angier, perché l'avrebbe mandato nel posto giusto? Angier dice, dopo che gli hanno sparato "un fratello, un gemello" e Borden non lo corregge. Anche Borden è sorpreso quando scopre che "Angier" è ancora vivo, perché dovrebbe esserlo se sapesse che c'era un clone?
#7
-2
Taa
2017-07-20 17:37:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Chi viene trasportato vede se stesso come l'originale e lo farebbe sempre, in ogni atto. Così facendo, non sente il dolore e la morte di chi è rimasto indietro. Chi annega si vede come l'originale e subito dopo l'attivazione della macchina scopre di aver commesso un terribile errore, cerca di aggrapparsi alla vita, di sopravvivere e di dimostrare che lui è l'originale ma non ha mai la possibilità.

... quindi entrambi si considerano l'originale.Ma chi è l'originale * reale *?Questo è ciò che si pone la domanda.
Il ricordo del sopravvissuto è l'unica cosa originale, nello stesso tempo che entrambi sono falsi. Il primo Angier la pensa così: wow!Sono appena stato teletrasportato! Il secondo Angier è come: aspetta un minuto!qualcosa è sbagliato!Sono ancora qui!Agggggh!
Non credo proprio ... sapeva che stava creando dei cloni.così chi sta morendo ora "cosa è andato storto".e quello che vive sarebbe andato "wow, non ero io questa volta"
#8
-2
Red Dragon Nitro
2017-08-31 17:04:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non so come mi sia perso questo film per tutto questo tempo, ma finalmente l'ho visto. Quello che ho interpretato da questo film è che l'Angier clonato era sempre quello che si presentava sul balcone. Tuttavia, come altri hanno detto, in quel momento entrambi credono di essere il vero Angier. Questo si vede durante la prima clonazione, quando l'Angier che esce dalla scatola cerca di dire "Aspetta, io sono quello vero!" Quindi, come è stato detto, dopo i processi di clonazione, l'Angier sul balcone pensa di essere quello reale e viene trasportato nella scatola, mentre quello nella gabbia pensa di essere quello reale e viene lasciato cadere nella vasca. Ma è un rischio che è disposto a correre per il trucco. Quindi, anche se l'Angier primario muore sempre e il nuovo clone vive sempre, hanno la stessa coscienza fino al momento in cui viene creato il nuovo. Questo può essere il motivo per cui l'ultimo Angier ha sentito di non sapere mai se sarebbe stato nella vasca o sul balcone, perché la stessa coscienza è sempre la stessa fino a quando non viene prodotto il clone, quindi crede sempre di essere l'originale che è stato appena trasportato e quello nella vasca, pensando cazzo che io sia quello vero e che morirò. La coscienza del nuovo clone non viene mai interrotta e la memoria viene sempre trasferita. È possibile che Angier pensasse che il clone non avesse una vera coscienza o memoria, perché non sono mai stati tenuti in vita abbastanza a lungo per determinarlo. Quindi, mi chiedo se Angier pensasse che ogni volta che entrava nella gabbia veniva trasportato e sostituito con un clone. So che in qualche modo rende discutibile il mio punto precedente, poiché Angier avrebbe dovuto pensare di aver ucciso l'originale la prima volta e perché aveva tutti i ricordi. Probabilmente un buco nella trama, chi lo sa. Quindi mi chiedo, Angier ha ideato la trama che non si sarebbe presentato sul balcone prima del trucco finale e credeva che il suo clone sarebbe caduto nel serbatoio, solo per il principale Angier all'inizio del trucco a pensare, "oh uomo , Ho fatto un casino! " e il nuovo clone Angier a pensare che fosse l'originale e decidere di non presentarsi sul balcone? Amico, non sono stato così eccitato per un film dai tempi di Donnie Darko! PS: mi chiedo quante volte ho detto Angier in questo post ?!

Questa risposta trarrebbe grande beneficio da alcune interruzioni di paragrafo e forse da un piccolo riassunto dei tuoi punti amin.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...