Domanda:
Chi pensavano gli Elfi fosse Annatar (Sauron)?
Toproller777
2014-09-30 17:00:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sauron ha posato in bella forma davanti agli Elfi come "Annatar" (Signore dei doni). Considerando che molti degli elfi che Annatar sembravano essere stati probabilmente vivi per centinaia o addirittura migliaia di anni, chi pensavano che fosse? Fingendosi un elfo così bello e potente, penseresti che avrebbero sentito parlare di lui molto tempo fa o che ci sarebbero molte informazioni di base su di lui dal passato. Un elfo così giusto, ben informato e potente che veniva fuori dal nulla sarebbe sembrato molto improbabile che gli elfi non avessero sentito parlare di lui prima o sapessero da dove veniva.

C'è qualche riferimento su quanto tempo Sauron fingeva Annatar prima di ottenere la fiducia di Celebrimbor e degli elfi dell'Eregion? Menziona da dove Annatar afferma di essere e perché gli Elfi si fidavano di lui così facilmente?

C'erano sicuramente altri Maiar non malvagi in giro con gli Elfi. Non c'era motivo per cui non potesse essere stato, erano innumerevoli e gli elfi non li conoscevano tutti.
Non si stava atteggiando a un elfo?
@Toproller777 cosa te lo fa pensare? Hai una citazione? Come Shisa, ho pensato che pensassero che fosse solo un Maia che non conoscevano.
Vedo ora da Wikipedia: come parte di un piano per sedurre gli Elfi al suo servizio, Sauron assunse un bell'aspetto come Annatar, "Signore dei doni", [28] fece amicizia con i fabbri elfici dell'Eregion, guidati da Celebrimbor, e consigliò loro nelle arti e nella magia. Sauron ha lasciato intendere che era un emissario dei Valar, in particolare di Aulë, che i Noldor in esilio tenevano in grande considerazione. Alcuni Elfi diffidavano di lui, specialmente Galadriel e Gil-galad, l'Alto Re dei Noldor. Gli Elfi dell'Eregion, tuttavia, non prestarono attenzione ai loro avvertimenti.
Sauron si veste bene e fa regali? Non so chi sia questo Jerry Tokin, ma la sua fan fiction sta rovinando un franchise cinematografico perfettamente funzionante. ;)
Cinque risposte:
#1
+41
Avner Shahar-Kashtan
2014-09-30 17:37:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non c'è motivo di presumere che gli elfi, anche Celebrimbor e il più saggio dell'Eregion, presumano che qualsiasi estraneo informato sarebbe sospettoso, o addirittura che sarebbe necessariamente un Maia. I personaggi principali nei libri scritti da Tolkien sono Valar e Maiar, Elfi, Uomini e Nani, ma non sono gli unici al mondo. Non è chiaro cosa fosse Ungoliant, ad esempio, e la sua esistenza sembrava sorprendere persino la gente di Valinor. C'erano Ent di cui persino gli Elfi si erano dimenticati, Druedain selvaggi nei boschi di Wose con il proprio marchio di magia, e molti altri esseri potenti, fino all'ingimatico Tom Bombadil.

perché gli elfi si sarebbero fidati di lui? A causa della classica fame di conoscenza dei Noldorin. È venuto da loro offrendo segreti per creare anelli e non hanno potuto resistere allo luccicante . Questo è il peccato originale dei Noldorin, innamorarsi del proprio lavoro e di ciò che si può fare.

"Era un vicino così gentile e disponibile ... non mi sarei mai aspettato che potesse fare tanto male!"
#2
+34
user8719
2014-09-30 23:43:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La nota 7 alla storia di Galadriel & Celeborn (in Unfinished Tales ) contiene alcuni commenti interessanti da fare su questo. Questa nota a piè di pagina discute quella che CT chiama "una nota isolata e non databile" e prima di tutto menziona il fatto che gli Elfi non erano nemmeno a conoscenza del fatto che Sauron fosse ancora attivo fino a circa SA 1600 e al tempo della forgiatura dell'Uno Anello.

Si passa poi alla discussione di Annatar:

Quando venne tra i Noldor adottò una forma equa e speciosa (una sorta di anticipazione simulata del tardo Istari) e un bel nome: Artano "alto fabbro", o Aulendil, che significa colui che è devoto al servizio della Vala Aulë. La nota prosegue dicendo che Galadriel non fu ingannato, dicendo che questo Aulendil non era sul treno di Aulë a Valinor, "ma questo non è decisivo, poiché Aulë esisteva prima del 'Edificio di Arda', e la probabilità è che Sauron era infatti uno degli Aulëan Maiar, corrotto 'prima che Arda iniziasse' da Melkor. "

Questo è, ovviamente, tipico Tolkien, che fornisce una versione variante delle cose (in questo caso il nome usato da Sauron, sebbene non ci sia motivo per cui dovette limitarsi a un solo nome), ma il punto chiave qui è che in questa nota almeno Tolkien riconosceva che Sauron si sarebbe dichiarato apertamente servitore di Aulë.

In precedenza nello stesso testo, abbiamo letto dell'arrivo di Sauron tra gli Elfi:

Quando si sentì sicuro, mandò degli emissari all'Eriador e, infine, in circa un anno 1200 della Seconda Era, arrivò lui stesso, indossando la forma più bella che potesse escogitare.

E anche:

Nell'Eregion Sauron si atteggiava a emissario dei Valar, inviato da loro nella Terra di Mezzo ("anticipando così gli Istari") o ordinato da loro di rimanere lì per dare aiuto agli Elfi.

Sulla base di ciò gli Elfi, ovviamente, avrebbero pensato che fosse un servitore di Aulë, sebbene il sospetto (inconcludente) di Galadriel sia degno di nota.

Anche se sarebbe interessante speculare sugli emissari che ha inviato , Non sono a conoscenza di nessun'altra menzione di loro nei testi.

Più avanti nel testo si menziona che in un certo periodo tra SA 1350 e SA 1400 Sauron aveva persuaso gli Elfi dell'Eregion a ribellarsi contro Galadriel e Celeborn, e che era partito dall'Eregion entro SA 1500, poco dopo l'inizio dei lavori per la realizzazione degli Anelli del Potere.

Il suo tempo era di ca. 300 anni, ma in quel periodo aveva già conquistato la fiducia degli Elfi abbastanza da provocare una ribellione.

Ottima risposta Darth.
@Darth Satan - "Questo è, ovviamente, tipico di Tolkien, che fornisce una versione semi-contraddittoria delle cose ...". Le storie di Tolkien provenivano sempre da un certo punto di vista. Ciò rende naturali le discrepanze. Non che non abbia mai commesso un errore, ma solo che la maggior parte delle cose incerte rientra nella categoria "È una storia alternativa perché proviene da uno storico alternativo". Buona risposta però!
Non vedevo il nome come contraddittorio; sembra essenzialmente che siano stati trasposti gli stessi due elementi del nome, suggerendo che sapeva cosa significava il nome * significa * e le parole per entrambe le parti per tutto il tempo, ma non aveva ancora stabilito l'ordine in cui renderlo.
@user23715: Credo che sia quello che dice la risposta: lo stile di Tolkein è quello di consentire / creare discrepanze, il che è più realistico. Non lo leggo come una critica a Tolkein, ma piuttosto come un complimento, come fai notare.
@Wayne - quello che sto dicendo in realtà è che Tolkien aveva l'abitudine di revisione ed espansione e spesso scriveva nuovi lavori senza fare riferimento a quelli vecchi. Ci sono molti esempi in HoME, ma citerò solo i racconti di varianti multiple della Battle of Unnumbered Tears come uno. Non è necessario invocare una spiegazione nell'universo; questo non è come l'UE di Star Wars dove tutto deve essere razionalizzato o ricollegato; l'uomo ha appena commesso degli errori, ha dimenticato le cose e / o ha cambiato idea. Per sua stessa ammissione (Lettera 236) era "un negro naturale".
Espandendo un punto di quanto sopra, nell'UE di Star Wars tutto è canonico e se due elementi del canone contraddicono dobbiamo inventarne un terzo che spieghi la contraddizione e ci permetta di continuare ad accettare i due originali. In Tolkien non dobbiamo farlo: possiamo semplicemente dire "questo è sbagliato" (o "uno di questi è sbagliato ma non ho intenzione di preoccuparmi dei dettagli su quale") e andare avanti.
@Wayne @ Darth Satan - Hmm ... Tolkien stava scrivendo una storia, non una scrittura. Solo una storia che voleva raccontare. Ha fornito espressamente POV diversi per alcune cose (si vede che nell'Appx a RotK) e in molte altre stava semplicemente ancora scrivendo la storia e non è mai finita (cfr. _Unfinished Tales_ Ed by CT). Un "negro naturale" davvero! Riguardo a quale sia giusto o sbagliato ... beh, questo è principalmente un non sequitur al di fuori dei pochi casi di puro errore (cfr. La stampa iniziale di LotR con i successivi).
@DArthSatan C'è davvero una ragione per invocare una spiegazione nell'universo - questo è ciò che Tolkien faceva tutto il tempo quando poneva domande. Poiché ha accidentalmente usato due volte lo stesso nome Elfo, ha fatto reincarnare l'Elfo, piuttosto che considerarlo un errore. Inoltre, una delle concezioni di guardare Tolkien è trattare tutto ciò che è accaduto come reale. Gli errori di Tolkien possono essere solo nella traduzione. Infine, in qualsiasi canone generale, il presupposto è che l'autore non abbia commesso errori. I personaggi commettono errori, certo, o l'autore riconsidera deliberatamente qualcosa. Ma gli errori vengono sempre ignorati dai fan.
Non sono necessariamente in disaccordo con nessuna delle precedenti. Il modo in cui il concetto di canone deve essere trattato in opere diverse di autori diversi è un argomento di discussione interessante, e la spiegazione dei "diversi punti di vista" è ugualmente valida. :)
#3
+9
Toproller777
2014-09-30 17:46:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da Wikipedia, credo che questo risponda alla mia domanda.

Come parte di un piano per sedurre gli Elfi al suo servizio, Sauron ha assunto un bellissimo aspetto come Annatar, "Signore dei doni", [28] fece amicizia con gli Elfi-fabbri dell'Eregion, guidati da Celebrimbor, e li consigliò nelle arti e nella magia. Sauron ha lasciato intendere che era un emissario dei Valar, in particolare di Aulë, che i Noldor in esilio tenevano in grande considerazione. Alcuni degli Elfi diffidavano di lui, specialmente Galadriel e Gil-galad, l'Alto Re il Noldor. Gli Elfi dell'Eregion, tuttavia, non prestarono attenzione ai loro avvertimenti.

Questo sembra provenire dalla voce di Sauron su Wikipedia, ma non è reperibile lì.
#4
+1
yms
2014-10-01 12:07:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sauron era in grado di apparire e sentirsi giusto (tranne che per quelli di percezione soprannaturale come Galadriel) e il povero Noldor era bloccato nella noiosa Eregion, probabilmente a metà della Seconda Era alla ricerca di nuovi volti, nuovo apprendimento. Non era plausibile che i Valar potessero cedere inviando un emissario per iniettare un po 'di "luce" nella cultura degli artigiani Noldor (hanno inviato agli Istari alcuni millenni dopo, un'idea simile anche se meno carina). A questo punto, anche la venuta dei Numenoreani fu un grande evento con la stessa conoscenza che passò gli Uomini agli Elfi quanto viceversa. Questo Sauron pre-Akallabeth è stato in grado di ingannare e provocare la stessa invasione di Valinor e la distruzione dello stesso Numenor da parte di un avido mortale Ar-Pharazon in molto meno tempo di quanto avrebbe dovuto essere dedicato al corteggiamento di Celebrimbor e compagni.

In effetti non era anche un tema per gli elfi immortali - il loro dolore che a differenza di Aman - nella Terra di Mezzo tutto passa; e Annatar / Sauron sono stati di aiuto nello sviluppo del ringcraft la cui vera essenza stava sfidando la morte / perservazione delle cose esterne e del sé. Celebrimbor potrebbe aver reso i Tre intatti per mano di Sauron, ma ha acquisito conoscenza che è stato chiarito. E mentre i Nove allungavano gli uomini mortali così magri divennero Nazgul, e l'Uno mantenne Sauron intatto nonostante fosse caduto con Numenor e la sua distruzione alla fine della Seconda Era; i Tre hanno reso l'influenza ardente di Gandalf, l'oasi di Elrond a Gran Burrone e il santuario dorato di Galadriel a Lothlorien.

#5
  0
Ron Meyers
2014-10-13 12:14:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

qualche ottimo commento qui ... specialmente anver ... scusate il mio non sapere capitolo e verso, ma penso che da qualche parte sia stato detto che sauron era all'inizio un servitore di aule ... (e sì, un'area letteralmente nebbiosa per tolkien, considerando l'inizio concepito come un gatto). è sempre stata la mia opinione che sauron fosse più intelligente (e più di una donnola) di morgoth (è riuscito a sfuggire ai valar nella guerra dell'ira).

in risposta più diretta all'argomento originale, penso che il mondo della Terra di Mezzo fosse ancora vasto e nuovo per gli elfi della 2a era ... sapevano che altri poteri / spiriti / maiar esistevano, ma loro non li conosceva tutti (compreso l'enigmatico tom bombadil ... per loro annatar avrebbe potuto essere una versione maschile del liutaio tenuviale). l'idea che la sua accettazione sia dovuta alla fame di conoscenza artigianale dei noldos è una speculazione, ma ha senso (celebrimbor era un discendente di feanor) ... e la creazione dei Tre li ha preservati, ma in modo positivo (i immagino) ... un altro pezzo di ironia.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...