Domanda:
Perché Sauron non permette ai suoi seguaci di usare il suo nome?
Rand al'Thor
2019-08-28 13:10:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da Le due torri , capitolo 1, "La partenza di Boromir":

Sui loro scudi [gli orchi] portavano uno strano dispositivo: un piccolo mano al centro di un campo nero; sulla parte anteriore dei loro elmi di ferro era incastonata una runa S, lavorata con del metallo bianco.

"Non ho mai visto questi gettoni prima", disse Aragorn. "Cosa significano?"

"S è per Sauron", disse Gimli. "È facile da leggere."

"No!" disse Legolas. "Sauron non usa le rune degli Elfi."

"Né usa il suo nome corretto, né permette che sia scritto o pronunciato", disse Aragorn. 'E non usa il bianco. Gli Orchi al servizio di Barad-dûr usano il segno dell'Occhio Rosso. ' Rimase per un momento a pensare. "È per Saruman, immagino", disse a lungo.

Perché Sauron non permette ai suoi seguaci di chiamarlo per nome? Il nome "Sauron "stesso ha un significato negativo, derivante da una parola Quenya che significa" fallo "o" abominio ", ma ci sono molti altri nomi usati per lui, inclusi alcuni che usava per se stesso nel Primo e seconde età. Ma al tempo della Guerra dell'Anello, non sembra usare alcun nome reale, né permettere ai suoi seguaci di usarne uno . Per quanto ricordo, non vediamo nemmeno orchi o altri servitori che usano altre parole per lui. (C'è "Lugburz", ma questo significa Barad-dûr non Sauron. E alcuni inviati si riferiscono a lui come "Sauron", ma solo quando comunicano con i suoi nemici che già usano quel nome.) Perché non ' Ha qualche nome che i suoi follower possono usare tra di loro?

Nota che sto chiedendo qui la spiegazione dell ' in-universo . Perché fuori dall'universo, sospetto che questa sia una reincarnazione di un vecchio tropo della letteratura, e l'ho posta come domanda separata.

Correlato, non duplicato: [Sauron preferiva che il suo nome non fosse scritto o pronunciato?] (Https://scifi.stackexchange.com/q/191381/31394) (la mia domanda riguarda * perché *, non * se *).
Correlato, non duplicato: [Perché i servi di Sauron a volte usano il nome "Sauron"?] (Https://scifi.stackexchange.com/q/46581/31394) (la mia domanda riguarda il motivo per cui * generalmente non *,non perché * a volte lo fanno *).
[ObOOTS] (http://www.giantitp.com/comics/oots0254.html).:-)
Cosa si intende qui con il suo nome "giusto"?Questo indica il suo vero nome, da prima della caduta di Melkor?
@tbrookside Dal contesto immagino che significhi "Sauron".Ma dovresti chiedere ad Aragorn.
Aragorn potrebbe non sapere che Sauron non è il nome "giusto".
@Annatar Aragorn sembra abbastanza ben istruito e probabilmente * sarebbe * a conoscenza della litania dei nomi di Sauron.Soprattutto come Mr Many-Names stesso (Aragorn, Strider, Telcontar, Elessar, Thorongil, devo continuare?)
@Randal'Thor Ovviamente non possiamo sapere con certezza cosa ha imparato a Gran Burrone, ma non dà l'impressione di conoscere il contenuto completo del Silmarillion.O è uno stronzo a cui non interessa spiegare qualche dettaglio in più sull'intera faccenda di Gandalf contro Balrog ai suoi amici, per esempio.
Forse conosceva i nomi dalla prima alla terza età (legati alla storia degli Uomini), ma non quello molto più antico di Mairon (dai tempi mitici antichi).
Più spaventoso dell'occhio di Sauron è il team legale di Sauron.Sai molto che volevano per i diritti di licenza?La maggior parte preferirebbe attraversare Mordor ...
Un fattore che non ho ancora visto menzionato è il tropo secondo cui conoscere il nome di un demone conferisce potere su di esso.Non so se questo è qualcosa che Tolkien avrebbe supportato, però
@tbrookside Indipendentemente dal nome che Sauron stesso può considerare giusto, il nome che Aragorn sta prendendo qui è specificamente * Sauron. * L'intento di Aragorn è quello di fornire ulteriori prove a S che non sta per Sauron, quindi avrebbe poco senso per lui pensaredi un nome diverso.
Cinque risposte:
#1
+75
Adamant
2019-08-28 13:49:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche se non credo che sia mai stato dichiarato esplicitamente, penso che sia chiaro che lo scopo è dare al nome di Sauron un'aria mistica tra i suoi servi, instillando così una maggiore paura di Sauron stesso .

Considera il linguaggio che gli Orchi al servizio di Sauron usano per descrivere le persone sopra di loro nella gerarchia:

"Di chi è la colpa?" disse il soldato. 'Non mio. Viene da Higher Up.

Il ritorno del re

Oppure:

"Non scenderò più quelle scale", ringhiò Snaga, "sii tu o no. Nar! Tieni le mani lontane dal coltello, o ti metto un'arancia nelle viscere. Non sarai un capitano a lungo quando sentiranno parlare di tutte queste cose. Ho combattuto per la Torre contro quei puzzolenti topi Morgul, ma un bel pasticcio avete combinato voi due preziosi capitani, litigando per il malloppo. "

Il ritorno del re

"Più in alto", "Loro", "La Torre". Costringendo i suoi servi a usare questo linguaggio vago, Sauron si trova così al di sopra di loro che sfidarlo sarebbe impensabile. Se usassero costantemente il suo nome, lo considererebbero una persona che potrebbe essere sfidata, non un Sistema fisso e immutabile.

Nota che questo è comune nella narrativa: ad esempio, in Harry Potter , Lord Voldemort cercava intenzionalmente di far temere il nome che aveva scelto e certamente non permetteva ai suoi seguaci di usarlo. Probabilmente, questo è il vero motivo per cui non è consentito pronunciare il nome di Dio anche in varie tradizioni: farebbe sembrare Dio meno divino e più mondano. Questo è un altro vantaggio del proibire l'uso del suo nome: Sauron si posiziona come un dio. Solo il suo emissario espressamente autorizzato, o metaforicamente il suo sacerdote, può usare il suo nome. In effetti, se consideriamo il cattolicesimo di Tolkien, Eru è forse letteralmente il Dio cristiano, e come tale il nome di Eru dovrebbe essere trattato con rispetto. Adottando questa strategia per se stesso, Sauron prende in giro il potere di Eru e dei Valar.

In ogni caso, Sauron voleva che il suo nome fosse temuto dalla gente della Terra di Mezzo. Penso che avrebbe trovato gradevole un nome dal suono malvagio per questo motivo; in effetti, è molto in linea con la visione di Tolkien del male e della corruzione che qualcuno inizi a fare il male per buone ragioni e finisca per abbracciare la sua cattiva reputazione.

Penso che possiamo scartare l'idea alternativa che Sauron si oppose al suo nome e ne proibì l'uso per questo motivo. Se fosse stato così, di certo non avrebbe ordinato né permesso al suo portavoce ufficiale, la Bocca di Sauron, di usare il suo nome quando si rivolgeva ai suoi nemici, e inoltre lo chiamava "Sauron il Grande".

"Questi sono i termini", disse il Messaggero, e sorrise mentre li guardava uno per uno. «La marmaglia di Gondor e dei suoi alleati illusi si ritirerà immediatamente oltre l'Anduin, prima di giurare di non attaccare mai più Sauron il Grande in armi, apertamente o segrete. Tutte le terre a est di Anduin saranno per sempre di Sauron, esclusivamente.

Il ritorno del re

Sicuramente la Bocca avrebbe potuto riferirsi a Sauron obliquamente, come "Mio Signore" (o "Il Signore degli Anelli") o "Il Maestro della Torre" o qualcosa del genere, se Sauron lo avesse desiderato. se Sauron avesse odiato il suo nome originariamente dispregiativo, avrebbe sicuramente incoraggiato i suoi servi a usare uno dei suoi precedenti nomi preferiti, come Mairon, il suo nome di Maia, o Annatar, il Signore dei doni. Non ci sono prove che l'abbia fatto.

Come nota a margine, fuori dall'universo, la concezione di Tolkien del suo universo era in continua evoluzione. È possibile che nel momento in cui scrisse Il Signore degli Anelli , Sauron non avrebbe mai dovuto avere un altro nome. Nel Silmarillion , ad esempio, non si parla di Mairon; Sauron è usato ovunque e Annatar è menzionato solo come uno pseudonimo che usava per camuffarsi.

Penso che anche il messaggero della Montagna Solitaria abbia usato il nome.(I miei libri sono in scatole.)
"" Di chi è la colpa? "disse il soldato. "Non mio. Viene da Higher Up" Questo significa che l'orco non sapeva nemmeno da dove provenisse l'ordine, perché la catena di comando tra Sauron e un orco a caso sarebbe stata piuttosto lunga.
"Penso che avrebbe trovato gradevole un nome dal suono malvagio per questa ragione" Niente affatto perché "Sauron" non era un nome che aveva scelto lui stesso, è un Quenya elfico e gli fu dato dai suoi nemici nella Prima Era.
"se Sauron lo avesse desiderato. Inoltre, se Sauron avesse odiato il suo nome originariamente dispregiativo, avrebbe sicuramente incoraggiato i suoi servi a usare uno dei suoi precedenti nomi preferiti, come Mairon" A meno che questo nome non fosse un doloroso ricordo delle sue glorie passate e precedentiincarnazioni carismatiche: il significato è "l'ammirevole", che si adatta male a un occhio orribile e ardente.
"Nel Silmarillion, per esempio, non si fa menzione di Mairon; Sauron è usato ovunque, e Annatar è menzionato solo come uno pseudonimo che usava per camuffarsi."Allo stesso modo, Melkor è indicato come Morgoth, che era anche un nome dato dai nemici di Melkor.Il Silmarillion viene raccontato dal punto di vista degli elfi.E così Silmarillion si riferisce a Melkor inizialmente come Melkor, poi in seguito come Morgoth dopo che gli elfi hanno iniziato a chiamarlo così.Sauron d'altra parte non fa davvero un'apparizione prima di attaccare Tol Sirion, un'azione malvagia degna dell'epiteto.
@Amarth - Bene, Melkor in realtà si fa chiamare Melkor in una delle sue poche espressioni."Melkor, maestro del destino di Arda" o qualcosa di simile.
@Adamant Sì, quindi non voleva essere chiamato Morgoth perché era un nome datogli da Feanor.Sauron inizia un culto di Melkor a Numenor ecc.
C'è la scena subito prima della battaglia davanti al Morannon dove il portavoce si proclama la "Bocca di Sauron".
#2
+33
Foo Bar
2019-08-29 03:10:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Credo che la risposta di @ Adamant sia parte del motivo, ma tralascia un fattore più importante.

Sauron fingeva di essere morto.

Alla fine della Seconda Era, Sauron era infatti per lo più morto, con il suo corpo spezzato e il suo spirito disperso. Le schiere di Uomini credevano che fosse tutto morto e Sauron non era in grado di contestare la questione.

Ci vollero più di 1000 anni prima che Sauron potesse esercitare la sua volontà, altri 1400 prima che si manifestasse a Dol Guldur, e ancora secoli trascorsi in agguato lì sotto le spoglie di " Il Negromante". ( "Niente da vedere qui, solo un vecchio indovino che lancia ossa e parla ai fantasmi ..." )

Se Sauron si fosse annunciato durante quel periodo, i regni degli Uomini potrebbe essersi riunito contro di lui sotto il giuramento di Elendil. Uomini e / o Elfi potevano distruggere quel poco che aveva costruito, possibilmente riportandolo nell'ombra per millenni. Usare pseudonimi non era solo un'aria di grandezza, era una difesa necessaria.

Quando aveva ricostruito le sue forze a Mordor sufficientemente per resistere ai suoi nemici, aveva già seguito questo principio per molti secoli . Non c'era motivo di cambiarlo e molti motivi per continuare.

"C'è una grande differenza tra la maggior parte dei morti e tutti i morti. Quasi tutti i morti sono leggermente vivi. Con tutti i morti, beh, con tutti i morti di solito c'è solo una cosa che puoi fare."
Se sostituisci "morto" con "andato", ti voterò positivamente.Maiar [non morire del tutto] (https://scifi.stackexchange.com/questions/7932/can-the-valar-or-maiar-die) come fanno gli umani.
@einpoklum Ma non finge di essere andato.* È * andato, ma * finge di essere * morto (e con successo, anche il Saggio non sapeva con certezza se sarebbe stato in grado di tornare dopo aver perso l'Anello).
Immagino che * tu * lo sapresti, @Annatar.
@Randal'Thor Come affermato nella risposta, niente da vedere qui!
Ma Sauron smise di fingere di essere morto molto prima degli eventi a LotR.Era apertamente il sovrano di Barad Dur da molti anni fa.Non avrebbe avuto senso vietare l'uso del nome per restare nascosto, visto che non era più nascosto.
È interessante rileggere __Lo Hobbit__ alla luce di questa risposta.In quella storia precedente, il Consiglio Bianco non aveva alcuna conoscenza che il Negromante fosse il loro antico nemico, Sauron, che finalmente prese forma e forma nuovamente, finché Gandalf penetrò nella roccaforte del Negromante di Dol Guldur alla ricerca di uno dei Sette Anelli delsignori nani;e solo allora il Concilio manifestò il suo potere e lo scacciò dalla sua solidità.A quel punto era troppo tardi: era già abbastanza forte da rioccupare segretamente la Torre Nera.Il suo anonimato fino a quel momento si era dimostrato cruciale per lui.
#3
+8
einpoklum
2019-08-28 23:21:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Né usa il suo nome corretto, né permette che sia scritto o pronunciato,"

Forse è troppo doloroso per lui, dopo tutto quello che ha perso: Il suo posto tra gli Ainur; la sua statura come un secondo rispetto a Melkor, l'integrità e la bellezza (così com'era) della sua forma fisica - tutto sparito. Per essere ora indicato come "The Admirable" (Mairon), deve tagliare come un coltello, anche se viene detto con rispetto.

Avrebbe senso, ma il problema è che la conversazione è stata stimolata dalla visualizzazione di una runa "S", che suppongo non potesse rappresentare Mairon.
Detto questo, sono d'accordo sul fatto che se uno accetta il morso di Mairon come canone, Sauron sarebbe probabilmente ancora più arrabbiato se uno dei suoi sottoposti lo chiamasse Mairon.Questo crea un interessante contrasto con Morgoth: si riferiva a se stesso come Melkor anche quando era ampiamente conosciuto con un nome diverso, e Sauron cercò di convertire i Nümenoreani al culto di Melkor (* non * Morgoth).
La cosa veramente interessante è che la rappresentazione generale è che Sauron è più moderato e meno caduto dalla sua personalità originale rispetto a Morgoth.Sauron vuole proporsi come potere indiscusso nella Terra di Mezzo, perché odia il disordine.Morgoth vuole distruggere Arda perché sa che non potrà mai controllarla completamente.Non dovrebbe importargli cosa pensano gli altri di lui.Eppure Sauron sembra aver abbracciato la sua immagine come odiata, mentre Melkor si aggrappa ancora al suo io originale.
Forse la differenza sta nel significato dei nomi: Sauron non ha più alcun desiderio di essere ammirato, solo obbedito, mentre Melkor non ha problemi ad essere il nemico di Arda, ma si vede ancora come potente (o desidera essere potente).Distruggere Arda sarebbe il supremo atto di forza.
@Adamant: Beh, Gimli non sa che Sauron non è il suo vero nome.E forse nessuno di loro conosce il suo nome originale.
@Adamant: Melkor non era "ampiamente conosciuto con un nome diverso".Era ampiamente indicato, tra i suoi nemici, con un soprannome peggiorativo.Non è la stessa cosa.Inoltre, sulla "distruzione di Arda" - non so tutto questo.Ricorda, il Silmarillion è stato scritto dai suoi nemici, che a loro volta sono un gruppo piuttosto problematico.Non possiamo fidarci della loro descrizione delle sue azioni e dei suoi motivi.
Penso che tu stia imponendo ciò che è fondamentalmente una fan-fiction su ciò che è stato effettivamente scritto.La presunzione del Silmarillion è che è un resoconto accurato della creazione, ecc. Scartalo e sei libero di affermare essenzialmente quello che ti piace sulla Terra di Mezzo (dopotutto, anche il Signore degli Anelli dovrebbe essere una traduzione).Inoltre, in questo caso particolare lo stai facendo per giustificare un personaggio che (come scritto dall'autore) è fondamentalmente puro malvagio, che, pur rivolgendosi a una persona immaginaria, è scomodamente vicino al revisionismo del mondo reale meno innocuo.
Il legendarium di Tolkien è una cruda storia del bene e del male scritta da un anziano inglese che era conservatore anche per il suo tempo, passivamente nazionalista ed etnocentrico.Cercare di trasformarlo in un racconto sfumato di conflitto tra due fazioni che hanno entrambi un punto è una specie di perdita di tempo, e arriva come un tentativo di giustificare il male, perché anche se potremmo non identificarci con gli eroi dello scrittore, i suoi cattivi rimangono ancoraspregevole.
@Adamant: Un'opera che viene attribuita a un personaggio del mondo (o un insieme di personaggi), piuttosto che all'autore fuori dal mondo, è necessariamente limitata dalla conoscenza dell'autore o degli autori e influenzata dai loro pregiudizi e supposizioni.Inoltre, Tolkien ci dà più che sufficienti crepe nella facciata del presunto puro male.Tolkien potrebbe non aver necessariamente _inteso_ aggiungere la sfumatura, ma almeno attraverso i suoi pregiudizi e punti ciechi - è lì.Ecco [un esempio] (https://scifi.stackexchange.com/a/191376/16835).
Oppure, mettiamola un po 'più schiettamente.Qualunque siano le affermazioni contrarie di Tolkien, Sauron è almeno in parte un sostituto di Hitler.Cercando di trovare una scusa per ritrarre lui e il suo capo ancora più cattivo come non così male = non un bell'aspetto.Perché non dire semplicemente che Tolkien era un bigotto moralmente rigido che ha scritto un'opera per eguagliarla e lasciarla così?
Cerchiamo di [continuare questa discussione in chat] (https://chat.stackexchange.com/rooms/98007/discussion-between-adamant-and-einpoklum).
Tolkien non era un "anziano inglese".Iniziò a scrivere il _Silmarillion_ nel 1917, secondo suo figlio in _The History of Middle Earth_, in un momento in cui aveva solo vent'anni.
#4
+2
Amarth
2019-08-30 20:48:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È altamente improbabile che qualcuno di Gimli, Legolas e Aragorn sappia che il nome vero / originale di Sauron come uno degli Ainur era in realtà Mairon . Credono che il suo vero nome sia Sauron.

Mentre in verità Sauron era un soprannome datogli dai suoi nemici nella Prima Era, che significa "L'aborrito" / "L'odiato". Avrebbe perfettamente senso vietare l'uso di quel nome per questo motivo: non desiderava essere chiamato il nome che gli era stato dato dai suoi nemici.

Sauron continuava a riferirsi a se stesso come Mairon o Tar-mairon per tutta la Prima e la Seconda Era, e prese anche il nome di Annatar quando viveva tra Gwaith-i-Mírdain e forgiava gli anelli del potere.

Tuttavia, durante Caduta di Numenor, Sauron è stato indebolito e ha perso la capacità di indossare di nuovo una faccia chiara (e forse la capacità di cambiare forma). Forse sarebbe stato doloroso per lui continuare a usare il nome che aveva durante le sue precedenti incarnazioni carismatiche, preferendo invece non essere chiamato direttamente dai suoi tirapiedi. Chi a sua volta non sapeva che altro chiamarlo se non Sauron o forse "il Signore Oscuro" o simili. Ha usato Il negromante come alias mentre stava ancora recuperando i suoi poteri.


Per le fonti vedi http://tolkiengateway.net/wiki/Sauron.

Hmmm.Aragorn non ha detto il suo "vero nome" o il suo "nome originale", ha detto il suo "* giusto * nome".Forse la premessa qui è che "Sauron" è il nome che rappresenta accuratamente la sua vera natura, ed è quindi il nome giusto da usare per lui?
@HarryJohnston ... e quindi Sauron vieta loro di usarlo?Non hai alcun senso.
Eh?Hai già spiegato perfettamente perché a Sauron non piacerebbe il suo nome.Solo non sono convinto che Aragorn non conosca abbastanza bene la storia di Sauron da rendersi conto che il nome gli è stato dato dai suoi nemici.
#5
+1
Henning Kockerbeck
2019-08-29 01:15:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

C'è il vecchio concetto del vero nome: se conosci il vero nome di una persona o di una cosa, quella conoscenza ti dà potere su di essa o su di essa. Ad esempio, la dea egizia Iside riesce a scoprire il vero nome di Ra. Ciò le consente di assicurarsi il trono di Ra per suo figlio Horus. Nella Bibbia ebraica, accanto a tutte le menzioni di Dio sono state redatte secoli fa con "pseudonimi" come "adonai" (che significa "Signore"). Perché non sarebbe solo blasfemo pronunciare il (vero) nome di Dio, ma darebbe anche potere su praticamente tutta la creazione. E molti di voi hanno probabilmente sentito parlare del piccolo folletto della fiaba che potrebbe essere sconfitto se indovinassi correttamente il suo nome.

Molti autori hanno incorporato questa idea nelle loro opere. In "Earthsea" di Ursula K. LeGuin, il vero nome di una persona viene rivelato loro quando raggiungono la pubertà. Dire a qualcuno il tuo vero nome è un tremendo segno di fiducia, perché quella conoscenza conferisce all'altra persona un potere magico su di te. In "Eragon" di Christopher Paolini, tutti e ogni cosa ha un vero nome nella "vecchia lingua". Conoscere quei nomi comporta anche un enorme potere. E quando l'ultimo dei "Nove miliardi di nomi di Dio" viene scoperto nell'omonimo racconto di Arthur C. Clarke, l'universo finisce.

Nelle opere di Tolkien, Bilbo Baggins è molto attento a non lasciare che Smaug impari il suo nome. Perché anche lui sa che sarebbe una pessima idea.

Non so se Tolkien lo abbia mai spiegato in merito a Sauron, ma possiamo probabilmente presumere che Sauron non volesse che nessuno guadagnasse potere su di lui conoscendo il suo vero nome. Quindi non ha permesso ai suoi sottoposti di usarlo.

I nomi che hanno potere non sono un tema importante in LotR, ei nomi di Sauron ([tutti] (https://tvtropes.org/pmwiki/pmwiki.php/Main/IHaveManyNames)) sono ben noti ai suoi avversari.
Correggimi se sbaglio, ma non pensavo che Bilbo avesse paura che Smaug avesse un potere magico su di lui.
@Mark: Sauron è un soprannome peggiorativo che gli è stato dato da alcuni degli Elfi.Non è il suo vero nome.
Conosco bene (https://literature.stackexchange.com/a/1728/17) il tropo letterario dei "veri nomi" ;-) Ma in questo caso sicuramente è qualcosa di diverso.Nessun altro personaggio ha un nome che non dovrebbe essere pronunciato, solo Sauron.E la mia domanda è anche chiedere, anche se non gli piace che venga usato "Sauron", perché non scegliere un altro nome che i suoi servi potrebbero usare per lui?
Ebbene, certamente i suoi subalterni non saprebbero nemmeno il suo vero nome, per timore di urlargli.
E lo stesso Bilbo dice il suo nome e indirizzo di casa a un losco drogato di metanfetamina Gollum.
Potrebbe essere che Bilbo si sia reso conto che dare il suo nome a un grande drago sputafuoco sarebbe stata una cattiva idea, nel caso in cui l'intero piano fallisse.Gollum avrebbe potuto sembrare meno intimidatorio, ma poi come si è scoperto, non è stata una grande idea nemmeno far conoscere il suo nome a Gollum.
Ad ogni modo, scusa ma questa risposta è solo speculazione selvaggia e teoria del complotto.Stai persino (come Aragorn) non riesci a capire che Sauron non è il suo vero nome.Quindi no, non ha assolutamente nulla a che fare con la bestemmia o con i veri nomi che detengono il potere.
I nomi hanno potere: * A Elbereth Gilthoniel *
@PM2Ring, Elbereth è un Valar, e in particolare il nemico più temuto di Melkor.Invocarla per nome (qualsiasi nome: "Elbereth Gilthoniel" è semplicemente il suo nome tra gli elfi Sindarin) è presumibilmente un buon modo per attirare la sua attenzione.
È "[I nove miliardi di nomi di Dio] (https://en.wikipedia.org/wiki/The_Nine_Billion_Names_of_God)".


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...