Domanda:
Qual è stata l'ispirazione di JRR Tolkien per The One Ring?
Mary ML
2015-03-10 11:01:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente stavo leggendo La Repubblica, di Platone, e quando siamo arrivati ​​alla sezione sull'anello di Gige, il mio insegnante ha affermato che questa era l'ispirazione per l'Unico Anello. Dubito che avesse delle prove reali per questo, ma la storia, o almeno alcuni aspetti di essa, sono notevolmente simili, quindi capisco da dove ha avuto l'idea. Ecco la storia di Platone:

Secondo la tradizione, Gige era un pastore al servizio del re di Lidia; ci fu una grande tempesta e un terremoto aprì un'apertura nella terra nel luogo in cui stava pascolando il suo gregge. Stupito alla vista, scese nell'apertura, dove, tra le altre meraviglie, vide un cavallo di bronzo cavo, con porte, alle quali si chinò e guardando dentro vide un corpo morto di statura, come gli appariva, più che umano, e non avere nient'altro che un anello d'oro; questa prese dal dito dei morti e risalì. Ora i pastori si riunivano, secondo l'usanza, per inviare al re il loro rapporto mensile sulle greggi; nella loro assemblea è venuto con l'anello al dito, e mentre era seduto in mezzo a loro ha avuto il caso di girare la pinza dell'anello dentro la sua mano, quando è diventato immediatamente invisibile al resto della compagnia e hanno cominciato a parlare di lui come se non fosse più presente. Ne fu sbalordito, e toccando di nuovo l'anello girò la pinza verso l'esterno e ricomparve; fece diverse prove dell'anello, e sempre con lo stesso risultato: quando girò la pinza verso l'interno divenne invisibile, quando verso l'esterno ricomparve. Al che riuscì a essere scelto come uno dei messaggeri che erano stati inviati alla corte; dove, appena arrivato, sedusse la regina, e con il suo aiuto cospirò contro il re, lo uccise e prese il regno.

La storia viene raccontata da un personaggio che sta cercando di dimostrare che le persone sono per natura malvagie e, data l'opportunità (un anello magico che permette di fare quello che vogliono senza essere scoperti), le persone agiranno male. In altre parole: il potere rende le persone malvagie.

Vediamo che entrambi gli anelli sono anelli dell'invisibilità, sembrano avere origini malvagie ed entrambi causano il male.

Non lo sarei un po 'sorpreso se Tolkien avesse letto La Repubblica, probabilmente nell'originale greco, conoscendolo.

Tuttavia, so anche che, almeno, questa non era l'ispirazione originaria di Tolkien. L'anello non era nemmeno vagamente malvagio nella prima versione dello Hobbit, pubblicata nel 1937. Nel 1951 lo cambiò in modo che funzionasse meglio con Il Signore degli Anelli, su cui stava lavorando all'epoca.

Quindi la domanda è: Tolkien è stato ispirato dall'Anello di Gige o ha inventato un artefatto simile da solo?

Disclaimer: So che sto generalizzando un po 'sulla natura dell'Unico Anello, e questa è un'analisi vaga, quindi non citatemi come una sorta di esperto di Platone. Inoltre, per favore non insultare il mio insegnante.

(In una nota più leggera, scommetto che era sua moglie.Metti un anello a una donna e lei le governa tutte)
Non riesco a smettere di scrivere questo ma non riesco a sfuggire al pensiero che Bilbo è Edipo e l'anello è il Complesso Edipico che dà a Frodo (essendo la sua figura paterna) - puoi tracciare molti paralleli - Aragorn con la sua ansia sopra la spada spezzata per esempio, l'anello che trasforma i portatori di anelli in narcisisti. Sauron e il suo "occhio" sono una figura paterna suprema, yin, mentre la montagna è yin.
Edipico ... Complesso ... un po 'di yoga mentale lì ...
@Boris: Non calcola. Edipo era il figlio, non il padre.
@HenningMakholm Puoi leggere del ruolo di Bilbo nei panni di Edipo su http://www.amazon.com/The-Origins-Tolkiens-Middle-earth-Dummies/dp/0764541862 E l'anello è "il regalo" che fa a Frodo, IMO
Allora devo aver letto una versione diversa di Ring of Gyges. Perché nella mia versione usa l'anello per scoprire chi ruba le pecore, poi picchia alcuni banditi e poi scopre chi ha ucciso il re come parte della cospirazione. Fondamentalmente era il bravo ragazzo.
è anche probabile che J.R.R.Tolkien lo ha copiato perché oltre a renderli invisibili li rende anche "cattivi" come se il narratore stesse cercando di esprimere l'umanità è fondamentalmente malvagia
Cinque risposte:
#1
+45
user8719
2015-03-10 13:26:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per capirlo, è prima necessario rimuovere ciò che è stato aggiunto in seguito all'Anello e concentrarsi su di esso come originariamente presentato nello Hobbit; in particolare la Prima Edizione dello Hobbit.

Come hai correttamente osservato, le sinistre associazioni che attribuiamo all'Anello semplicemente non ci sono . Non è nemmeno "l'Anello", è "l'Anello". In particolare, due menzioni di " il maestro che li governava " e " un ultimo trucco del ring prima che ci volesse un nuovo maestro " - ovvi riferimenti a Sauron - erano non nel testo della Prima Edizione.

L'anello dello Hobbit è solo un vecchio anello magico, rende invisibile chi lo indossa ma non ha potere corruttore e nessuna origine malvagia .

Questo ci permette di scartare l'anello di Gige.

Per quanto riguarda l'Anello dei Nibelunghi, Tolkien stesso lo rifiutò (Lettera 229):

Entrambi gli anelli erano rotondi, e lì la somiglianza cessa.

Questa risposta dimostra che Tolkien non era del tutto onesto su questo, ma - e ancora una volta - se torniamo ad esaminare l'anello com'era originariamente scritto, dobbiamo ammettere che Tolkien ha ragione.

In The History of the Hobbit John D Rateliff dedica un'intera sezione del suo commento (seconda fase, capitolo V, sezione commento (iii)) per esaminare le fonti per t suona, aprendo con l'avvertimento (l'enfasi è mia):

La fonte di Tolkien per l'anello è stata molto dibattuta. La sua fonte esatta probabilmente non sarà mai nota per il semplice motivo che probabilmente non ne aveva uno ...

Poi passa a parlare di anelli magici e oggetti che conferiscono invisibilità, prima di notare che la combinazione specifica - anelli che conferiscono invisibilità - è piuttosto rara (osservando anche che l'Anello dei Nibelunghi non conferisce invisibilità, supportando così Il commento di Tolkien riportato sopra).

La sua conclusione merita di essere estratta:

... l'unico che più probabilmente abbia influenzato Tolkien nello Hobbit è l'anello di Owein in " La signora della fontana" ... sembra molto probabile, tuttavia, che sia il racconto di Platone che forse quello di Fénelon abbiano contribuito in qualche modo all'Unico Anello come Tolkien lo sviluppò nel Signore degli Anelli - senza mai dimenticare, tuttavia, che l'influenza primaria sull'anello di Frodo è infatti lo Hobbit stesso: qui, come spesso, Tolkien è la sua fonte principale . Senza dubbio esistono altri anelli di invisibilità che hanno eluso le mie ricerche, ma nessun anello esattamente come quello di Bilbo è emerso e sembra probabile che ciò sia dovuto al fatto che è stata un'invenzione di Tolkien ...

La conclusione ovvia Rateliff sta facendo qui è che non si deve presumere che tutto ha un'ispirazione esterna; ci sono alcune opere originali.

Non sono sicuro che possiamo scartare totalmente l'Anello di Gige così facilmente, per il semplice motivo che l'anello in sé non è malvagio. L'invisibilità garantita dall'anello consente semplicemente a Gyges di mettere in atto i propri impulsi malvagi. Se l'anello causasse direttamente la corruzione vanificherebbe lo scopo della storia.
KSmarts è corretto. Il tentativo di smascherare la teoria di Gige non funziona. La caratteristica principale dell'anello di Gige è che trasmette invisibilità, non che sia malvagio. Lo scopo dell'anello nella storia di Platone è mostrare cosa succede quando una persona cattiva ottiene il potere, non mostrare che il potere corrompe.
Inoltre, il fatto che una versione precedente dell'Anello (quella in Lo Hobbit) funzionasse diversamente è interessante, ma leggermente fuori tema: se Tolkien reimmaginava la natura dell'Anello tra TH e LOTR, allora la domanda diventa naturalmente " Qual è stata l'ispirazione di Tolkien per The One Ring * in LOTR *? " Le ispirazioni possono entrare in qualsiasi momento del processo creativo, quindi una prima bozza con differenze non preclude una bozza successiva con altre ispirazioni.
Presumo che la ragione principale per cui l'anello dà invisibilità sia il permesso a Bilbo di diventare in verità il ladro che è stato preteso di essere da Gandalf. Totalmente guidato dalla trama.
@All - Credo che la fine della mia risposta riguardi gran parte di questo, (1) citando una fonte che accetta l'Anello di Gige come possibile fonte per lo sviluppo successivo e (2) riconoscendo che lo sviluppo successivo è avvenuto.
Non riesco ancora a capire perché tu e Rateliff diate un premio alla combinazione "unica" di anello + invisibilità quando quella esatta combinazione era l'intera caratteristica distintiva dell'anello di Gige.
@ChrisSunami - nessuno ha detto "unico", la parola usata era "raro".
#2
+7
Anthony Barkan
2015-03-10 11:18:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

http://en.wikipedia.org/wiki/Der_Ring_des_Nibelungen

Germania 1876

"Il titolo di Wagner è tradotto letteralmente in inglese come The Anello del Nibelungo. Il Nibelungo del titolo è il nano Alberich, e l'anello in questione è quello che ha modellato dall'oro del Reno. "

" La portata e la portata della storia sono epiche. segue le lotte di divinità, eroi e diverse creature mitiche per l'omonimo anello magico che garantisce il dominio su tutto il mondo. Il dramma e l'intrigo continuano attraverso tre generazioni di protagonisti, fino al cataclisma finale alla fine di Götterdämmerung. "

Sono abbastanza sicuro che sia stata un'ispirazione.

Ha senso. So che gli piacevano quel genere di storie.
Ebbene, per essere precisi, l'ispirazione di Tolkien sono state le storie popolari che hanno ispirato anche Wagner. Non ha preso ispirazione direttamente da Wagner.
#3
+4
Simon Hibbs
2015-03-12 23:16:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È probabile che Tolkien abbia tratto diverse ispirazioni per l'Anello e anche per i Silmaril, gli altri grandi artefatti magici della Terra di Mezzo. È del tutto possibile che l'Anello di Gige sia uno di questi. Un altro molto probabile è il Sampo, il grande artefatto magico che è fonte di molti conflitti nel Kalevala. Sappiamo che il Kalevala era molto influente su Tolkien. Ha scritto:

"Il germe del mio tentativo di scrivere delle mie leggende per adattarle alle mie lingue private è stato il tragico racconto dello sfortunato Kullervo nel Kalevala finlandese. Rimane una questione importante nel leggende della Prima Era (che spero di pubblicare come The Silmarillion) " - JRR Tolkien, Lettera 257

Quindi una linea di influenza diretta porterebbe dal Kalevala ai Silmaril, ma questo non significa che siano la stessa cosa. Non stava letteralmente riscrivendo il Kalevala. Tuttavia, tematicamente, il concetto di un grande artigiano che crea un meraviglioso artefatto magico su cui si combattono molte guerre ha chiaramente influenzato sia il Silmarillion che per estensione il Signore degli Anelli.

Cos'è il Kalevala?
È la leggenda finlandese fondamentale. Ha un posto simile in Finlandia al ciclo arturiano in Gran Bretagna o alle saghe in Islanda.
#4
+2
bbqchickenrobot
2015-03-11 14:58:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una delle principali fonti di ispirazione per Tolkien è stata la Bibbia cristiana. Valinor è un parallelismo relativo a personaggi del calibro di Heaven and the Elves che hanno una somiglianza molto forte paragonata a quelli scelti, ecc ... Tutti i libri hanno il prototipo di storia del male contro il bene come fa la Bibbia altre fonti letterarie). Gli uomini sono corrotti e facilmente influenzabili dal potere e vivono nella terra di mezzo . Sauron fu bandito, ma tornò come doveva Satana secondo le Scritture. Sauron, l'oscuro signore supremo, i suoi servitori e mordor assomigliano tutti a Inferno, Satana e Demoni.

Sebbene Tolkien fosse un devoto cristiano ... Ovviamente stava cercando di creare una storia unica e aveva una fantastica immaginazione e non credo che le sue intenzioni fossero mascherare i concetti nella Bibbia invece di creare un'opera letteraria fantastica e davvero unica di fantascienza. Alcune altre / ulteriori possibili influenze con gli aspetti dettagliati delle razze provengono forse dalla mitologia settentrionale.

L'anello mostra un oggetto generale del desiderio. Uno che è tanto ricercato che alla fine e in modo permanente corrompe un'anima che viene poi torturata e tormentata per la perdita di un oggetto materiale. Gli oggetti del desiderio nella storia documentata del mondo tendono a portare a guerre, omicidi, ecc ... Credo che questo sia il suo uso principale dell'anello come strumento illustrativo. Un altro corollario arriva quando Gandalf afferma (Intorno a 1:24 in The Fellowship of the Ring): "C'è solo un Lord of the Ring, c'è solo uno che può piegarlo alla sua volontà e lo fa non condividere il potere. " Ovviamente questo è un riferimento a Sauron ed è illustrativo del concetto di Gesù e / o Dio e di come non siano soggetti ai desideri dell'uomo normale. E proprio come Gesù portò il fardello dell'uomo e lo sollevò dal suo peccato - Frodo fa lo stesso (almeno concettualmente) per tutte le razze della Terra di Mezzo. Non sono a conoscenza di lavori precedenti che abbiano un concetto simile di un singolo anello a parte ciò che è già stato menzionato nelle altre risposte.

Ecco un estratto dal link sottostante:

Influenze religiose

Tolkien una volta descrisse Il Signore degli Anelli al suo amico, il padre gesuita inglese Robert Murray, come "un'opera fondamentalmente religiosa e cattolica, inconsciamente all'inizio, ma coscientemente nella revisione". 1 Molti temi teologici sono alla base della narrazione, inclusa la battaglia del bene contro il male, il trionfo dell'umiltà sull'orgoglio e l'attività della grazia, come si vede con la pietà di Frodo verso Gollum. Inoltre l'epopea include i temi della morte e dell'immortalità, della misericordia e della pietà, della risurrezione, della salvezza, del pentimento, del sacrificio di sé, del libero arbitrio, della giustizia, dell'amicizia, dell'autorità e della guarigione. Tolkien menziona la Preghiera del Signore, in particolare la frase "E non guidaci in tentazione ma liberaci dal male" in connessione con le lotte di Frodo contro il potere dell'Unico Anello. Tolkien ha anche detto “Certamente Dio è nel Signore degli Anelli. Il periodo era pre-cristiano, ma era un mondo monoteista "e quando gli fu chiesto chi fosse l'Unico Dio della Terra di Mezzo, Tolkien rispose" Quello, ovviamente! Il libro parla del mondo che Dio ha creato, il mondo reale di questo pianeta. "

Controlla questo link:

Wikipedia - Tolkien Influences

Hai detto "C'è un solo Signore dell'Anello, c'è solo uno che può piegarlo alla sua volontà e non condivide il potere". Ovviamente questo è un riferimento a Frodo ... "Ma ho sempre pensato che questa persona" un Signore "fosse Sauron. Dopotutto, Frodo non" si è piegato alla sua volontà "; per la maggior parte della serie ha lottato con / it / controllandolo.
Spiacenti, errore di battitura - correggerà il ref Frodo con Sauron. Colpa mia, ero un po 'stanco :)
#5
  0
Gretchen Roach
2018-11-29 07:53:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La "volontà" creata da Sauron nell'anello stesso è il Suo desiderio di possedere la volontà del possessore di tutti gli anelli che ha contribuito a forgiare con la luce Simaril. In questo, è un riflesso di come il male può corrompere il libero arbitrio nella scelta del desiderio egoistico sul bene. (Buono nella comprensione cristiana che è un assoluto.) Nella creazione di Tolkien in essa non c'è una cosa. È una combinazione delle storie degli antichi, della sua fede e dell'originalità della sua mente. Ma alla fine è che il male è una scelta, non in un anello, ma nelle nostre stesse decisioni.

Benvenuto in SciFi.SE!Hai qualche prova (cioè dichiarazioni di Tolkien) che l'Unico Anello abbia preso ispirazione dalla Bibbia, o è solo una tua supposizione?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...