Domanda:
Come è sopravvissuta l'Alleanza Ribelle a Endor?
Xantec
2013-05-27 08:56:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dopo la distruzione, la seconda Morte Nera, l'Alleanza Ribelle, ipotizza una vittoria sull'Impero a Endor; assistiamo a una grande festa su Endor (e in tutta la galassia nelle edizioni "speciali"). Ma come mai non sono stati schiacciati, Morte Nera o non Morte Nera?

Dopo che è stato rivelato che la Morte Nera II è operativa, o per lo meno può sparare con il cannone principale, Lando suggerisce di ingaggiare gli Star Destroyer a distanza ravvicinata e l'ammiraglio Akbar afferma che non dureranno a lungo . Ciò implica che la flotta ribelle è notevolmente inferiore alla pari.

Anche se la perdita della Morte Nera avrebbe probabilmente imposto una grossa penalità morale agli Imperiali, avrebbero comunque dovuto avere il sopravvento sulla flotta ribelle. Cosa è successo poi dopo che la Morte Nera è esplosa che ha causato le forze imperiali, sia a Endor che in tutta la galassia , a rinunciare effettivamente tutte in una volta e consentire all'Impero di crollare praticamente in una grande festa?

Non hanno perso solo la Morte Nera, il che sarebbe stato un grande colpo al morale da solo. Gli Imperiali persero anche la loro nave ammiraglia (l'Esecutore), il loro comando maggiore (sull'Esecutore), l'Imperatore, Vader e qualunque comando anziano fosse sulla Morte Nera - non è stata una grande sorpresa che abbiano messo in rotta.
Sei risposte:
#1
+39
BBlake
2013-05-27 09:14:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La perdita della Morte Nera non è stata ciò che ha portato alla vittoria. La morte dell'Imperatore fu. Palpatine sta tenendo insieme l'Impero usando i suoi poteri di forza per influenzare, controllare e ispirare le persone. Dopo la sua morte, la sua presa fu spezzata e molte delle forze imperiali intorno a Endor e nella galassia furono gettate nel caos per un po '. Almeno fino a quando il Grandammiraglio Thrawn e vari signori della guerra furono in grado di prendere il controllo di pezzi e pezzi e forgiarli di nuovo in forze di combattimento coese. I ribelli non rimasero a lungo intorno alla luna della foresta. Festeggiarono con gli Ewok per un breve periodo, ma anche se lo fecero, la flotta si stava preparando a partire. Questo è toccato in molti libri scritti sul periodo di tempo dopo la battaglia di Endor.

Penso che George Lucas abbia detto che i romanzi non contano.
@user973810 - George Lucas ha detto di non essere vincolato dai romanzi - li considera un materiale secondario separato dalle creazioni di "Lucas". Ma non "non contano" in generale: contano semplicemente meno delle opere di Lucas.
Aspetteremo la prossima trilogia del sequel prima di decidere esattamente quanto "contano" questi particolari romanzi, credo.
Non sono G-canon, ma sono canon. Ci sono implicazioni che la risposta di BBlake sia corretta nei film; anche con il Super Star Destroyer in collisione con esso, la Morte Nera non aveva davvero subito tutti quei danni fino a quando i combattenti non hanno fatto esplodere il nucleo del reattore. Ma, anche prima che i combattenti colpiscano il colpo critico, c'è un travolgente senso di panico nella baia della navetta mentre Luke sta cercando di portare Vader fuori dalla stazione. Gli Imperiali possono facilmente vedere che andrà a finire male.
#2
+12
Joe M
2013-05-27 11:06:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta di BBlake è abbastanza buona, ma è importante notare che l'Impero non è crollato del tutto dopo Endor. Ci è voluto un duro colpo con la perdita della sua (seconda) arma definitiva e dei primi due leader, ma c'erano molti militari imperiali rimasti da affrontare (nel corso di numerosi romanzi, a partire da il Il primo libro della trilogia di Thrawn , Heir to the Empire ) prima che tutto fosse detto e fatto.

Erano entrambe le cose; OP in corsivo "attraverso la galassia" nella domanda. Penso che BBlake abbia risposto bene e volevo solo completarlo un po '.
Se prendi la trilogia di Thrawn come canone, credo che sia dichiarato / riconnesso lì che l'Imperatore stava usando i suoi poteri della Forza per controllare o migliorare le prestazioni dell'intera flotta a Endor, proprio come C'Baoth in seguito fece per la flotta di Thrawn.Quindi questo serve come spiegazione del motivo per cui la flotta Endor è stata così rapidamente messa in rotta dopo la morte dell'Imperatore sulla Morte Nera.
#3
+7
OpaCitiZen
2013-05-27 16:35:22 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ecco una possibile risposta "fuori luogo": Temo che tu stia cercando realismo dove non ce n'è. Se ce ne fosse stato, le forze ribelli sarebbero state schiacciate una volta e (forse ) per tutti nella battaglia di Endor, non importa la perdita delle due ammiraglie dell'Impero insieme ai loro leader, proprio come suggerisce la tua Q.

Battere una forza così enormemente superiore (sì, superiore, forse sotto ogni aspetto) è possibile solo nelle fiabe e nei miti, storie in cui un gruppo di adorabili, senzienti ma primitivi cuccioli di orso armati di armi dell'età della pietra può sconfiggere un esercito di commando super elite, il meglio del meglio, selezionato da un milione di mondi (anche se il primo ha l'assistenza di una manciata di bravi ragazzi). Non come se ci fosse qualcosa di sbagliato nelle fiabe e nei miti ( Personalmente ne amo un bel numero), ma non cercare il realismo. :)

PS: Per contrastare alcuni possibili argomenti: rete di forze del Lato Oscuro o no, l'esercito dell'impero era, come abbiamo visto, altamente organizzato, gerarchico e disciplinato (sebbene alcuni dei suoi soldati e gli ufficiali si sono dimostrati piuttosto stupidi, mal addestrati e incredibilmente sfortunati, specialmente quando si sono confrontati con i protagonisti della storia che agitano le armi e urlano follemente.) Sono abbastanza sicuro, tuttavia, che ci fosse (o avrebbe dovuto esserci) un brutalmente forte e efficace catena di comando (ers) sotto le due figure superiori, Palpatine e Vader (+ i loro immediati subordinati), un'organizzazione che era in grado di dominare e governare un'intera galassia per mezzo secolo. Per puro caso statistico, la flotta imperiale rimasta presente a Endor doveva essere guidata da geni strategici militari ... armati della più grande macchina da guerra del suo tempo. Ma mi sto ripetendo.

La storia non sarebbe d'accordo con la tua valutazione: ci sono state molte battaglie in cui le forze minori hanno vinto contro quelle più grandi. Inoltre, l'esercito imperiale (nonostante "altamente organizzato, gerarchico e disciplinato") non promuoveva necessariamente l'autosufficienza nel suo corpo di ufficiali (qualcosa di più dettagliato in tutto il canone C), lasciando l'ufficiale più anziano rimasto a Endor (Capitano Pelleaon ) per ordinare un ritiro generale con l'obiettivo di riorganizzarsi.
Certo, ci sono state battaglie del genere. Eppure, in questo caso, stiamo parlando di una macchina da guerra imperiale che ha già dimostrato la sua efficacia (cioè la sua superiorità strategica e tecnica) nel sottomettere praticamente * qualsiasi * resistenza aperta in un'intera galassia. Certo, la perdita delle sue figure più importanti, insieme alla sua nave ammiraglia (e una stazione di battaglia che non è stata praticamente mai usata prima e che finora non è stata utilizzata nelle sue conquiste) è un duro colpo ... ma per questo colpo sia abbastanza da provocare la ritirata e la sconfitta è altamente improbabile. (Personalmente, mi fermo al G-canon.;))
Penso che la natura strettamente gerarchica dell'Impero sia il punto chiave qui. Gli ufficiali militari dell'Impero non sono incoraggiati a mostrare iniziativa personale. Dato che l'Imperatore, Darth Vader e un numero qualsiasi di ufficiali di alto rango sono morti in quella battaglia, chi è rimasto a dare ordini? Immagino che ci sia una sorta di ordine permanente per "ritirarsi in un sistema sicuro e riorganizzarsi" in caso di perdita di comunicazione con la leadership.
Penso che stiamo vedendo questa cosa in modo piuttosto diverso qui. Dubito davvero che gli ufficiali imperiali non siano incoraggiati a mostrare iniziativa personale. La mia comprensione dell'intera filosofia Sith dice che non è così. Non è iniziativa che non dovresti avere: è un qualsiasi tipo di debolezza e fallimento che non è tollerato. Ancora una volta, ricorda: l'Impero ha sottomesso milioni di mondi. Sembra piuttosto assurdo supporre che tutte le operazioni militari necessarie per farlo (figuriamoci per mantenere il dominio per cc. 50 anni) siano state pianificate e coordinate da due persone (anche con i loro immediati subordinati), non credi?
Un punto in più: hai, grosso modo, un esercito di carri armati da un lato e alcuni plotoni di fanteria dall'altro, supportati da alcuni APC. Anche se quest'ultima parte riesce a eliminare il carro armato più grande - principalmente per caso che si manifesta sotto forma di orsacchiotti - con i comandanti dell'esercito al suo interno, c'è ancora un numero schiacciante di compagnie di carri armati (piene di plotoni ecc.) guidati da comandanti capaci, temprati in battaglia, ecc. dall'altra parte, che non inizieranno semplicemente a sventolare una bandiera bianca perché l'alto comando è caduto. L'ufficiale di grado successivo avrebbe preso il comando e avrebbe schiacciato la fanteria.
@OpaCitiZen - il fatto che la ribellione sia durata almeno 4 anni (probabilmente più di 30 anni dall'inizio dell'Impero nel canone C) indica che l'esercito imperiale non era neanche lontanamente efficace come te pensare...
@HorusKol Navigando ulteriormente in questo territorio di congetture (nota, non mi piace C-canon): O al contrario? Dal punto di vista dell'Impero, la Ribellione è un piccolo gruppo di partigiani e terroristi scarsamente armati che gestiscono campi di addestramento in settori marginali e ricorrono alla guerriglia e alle missioni suicide per ottenere le loro "vittorie" (possibilità di sopravvivenza contro le Stelle della Morte, la distruzione di l'Esecutore?). Nella migliore delle ipotesi, la Seconda Guerra Mondiale Maquis contro il Terzo Reich. Tale resistenza è difficile da eliminare, perché si nasconde tra la popolazione pacifica e nei boschi. Di fronte allo scoperto, non hanno alcuna reale possibilità.
Hanno appena perso la loro struttura di comando di livello superiore, la loro stazione di battaglia orbitante e quasi certamente il loro piano di battaglia è stato completamente interrotto. Un ritiro strategico sarebbe certamente la prima scelta in quelle circostanze. Se non altro, avrai più comandanti che pensano di essere al comando, senza una conoscenza generale della situazione.
@deworde Di nuovo, * pensi che l'esercito che ha praticamente conquistato e dominato l'intera galassia * (vedi i miei commenti precedenti) * non avesse piani strategici di riserva / emergenza per un tale evento (e un milione di altri)? * Per quanto riguarda la perdita di il loro alto comando: non voglio ripetermi, vedi sopra, pls. :) (Questo esercito governa un'intera galassia. Quanti abili comandanti pensi che avesse, anche se avesse scelto un solo Sun Tzu da ogni pianeta con una popolazione umana moderata?) Ma * anche senza un piano, avrebbero vinto usando la forza bruta *. Un esercito di carri armati contro fanteria e APC, su una pianura aperta, ricorda.
@OpaCitiZen Fare marcia indietro e raggrupparsi * è * un piano di emergenza. Tutto di qualsiasi valore strategico entro 100 anni luce è appena esploso o sta partendo con te. Il morale della flotta è scosso. È probabile che stiano per verificarsi massicci disordini civili e persino aperta rivolta da pianeti dissidenti, per i quali la tua forza sarà vitale. Cosa si guadagna continuando a combattere quel giorno? Nel momento in cui la flotta ribelle si rende conto che non stai facendo marcia indietro, faranno più danni possibili e si disperderanno, lasciandoti con alcuni orsacchiotti, un contrabbandiere, due droidi e una polena. Non ne vale davvero la pena.
Continuare in [chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/info/8968/bombarding-endor)?
@deworde: Chat è carino, ma sfortunatamente non è praticabile per me atm. Potrei provare più tardi, però. Quanto a cosa c'è da guadagnare? * Una vittoria decisiva in cui potresti sradicare non solo i leader ma anche le risorse più critiche - sull'intera flotta! - della Ribellione. Sradica il problema, adesso. * Perché dovrebbero esserci disordini e rivolta aperta? L'intera Ribellione è stata schiacciata, una stazione di battaglia che nessuno sapeva era comunque persa, una singola ammiraglia persa, i leader spirituali hanno perso ancora una nuova leadership con gli stessi principi ispirati ai Sith e il pugno di ferro in atto per mantenere l'ordine esistente. Inoltre, ricorda: "È una trappola!" :)
(Mod: proverò a spostare / incorporare il maggior numero possibile di commenti nella mia risposta. Presto. :))
non voglio aggiungere troppo a questa lunga, lunga discussione - ma la tua antipatia per C-canon è oltre il punto: sono accettati dal fandom generale. I film non sono che una piccola finestra sugli eventi del GFFA. L'Impero non controlla tutto il GFFA: ci sono molti mondi fuori dalla loro portata. Inoltre, la flotta di Endor è l'élite dell'esercito imperiale: la maggior parte dei pianeti e delle regioni hanno solo forze di guarnigione locali. Terminerò il mio contributo accettando che i tuoi vari punti non sono privi di merito, ma non sono nemmeno definitivi della situazione.
E finisco ringraziando tutti voi per il grande dibattito. :) Sono consapevole delle carenze / limitazioni della mia visione (inclusa la mia forte preferenza per il G-canon), e accetto che con le informazioni aggiuntive degli altri canoni i miei punti perdano molta forza. Tuttavia, spero che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che il realismo non è una caratteristica distintiva di Star Wars, un racconto / mito davvero eccezionale (!) Di fate nello spazio. Gli ewok e Jar-Jar, tra molti altri, ci adoreranno per questo. :)
#4
+2
Jeff
2013-05-29 01:29:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Nessuna forza organizzata, guidata abilmente, è mai in inferiorità numerica da una folla scoordinata."

In poche parole, l'Imperatore non era interessato ad ucciderli tutti rapidamente. Lo ha ammesso con Luke.

Ha lasciato vivere molti dei suoi (legando le mani alla sua flotta per motivi politici) e ha mantenuto la loro parte della lotta relativamente discreta.

I ribelli non poteva andarsene: se fossero fuggiti, il massiccio colpo al morale avrebbe distrutto l'Alleanza. Anche se fosse sopravvissuta, la Seconda Morte Nera sarebbe stata completata e il loro già impossibile combattimento sarebbe diventato più difficile che mai. I ribelli erano impegnati nella lotta. Dovevano vincere, distruggere la Seconda Morte Nera o morire nel tentativo.

Detto questo, non avevano tendenze suicide. Nessuna delle due parti stava combattendo a tutto campo nell'azione della flotta. L'Impero si stava trattenendo mentre il loro Imperatore cercava di sedurre un giovane nel Lato Oscuro, usando i suoi amici come ostaggi. Se avessero ucciso tutti i ribelli il più velocemente possibile, avrebbe ridotto il tempo di Palpatine per sovvertire gli ultimi Jedi. I ribelli devono aver riconosciuto il fatto che la flotta imperiale non stava dando il massimo e hanno scelto di non colpire troppo forte il gigante addormentato.

L'universo espanso descrive il modo in cui l'Imperatore ha usato la Forza per dirigere la sua flotta, rendendoli molto più efficaci in combattimento. Quando morì, ci fu un'immediata e massiccia confusione nella Flotta Imperiale. Se a questo si aggiungono le spettacolari distruzioni dell'ammiraglia Executor e della Morte Nera "Invincibile", è facile vedere come il loro coordinamento, il loro morale e la loro volontà di combattere verrebbero distrutti.

I ribelli, d'altra parte, avevano già fatto tre cose impossibili quel giorno, hanno visto una possibilità di vittoria completa e l'hanno colta.

Per rispondere alla tua domanda in modo succinto: gli Imperiali hanno iniziato con le mani legate mentre il loro leader giocava a una partita diversa, e quando gli andava male hanno subito enormi colpi al morale, perdite di leadership, confusione e panico. I ribelli avevano un semplice svantaggio numerico. Quando le due principali fonti di minaccia sono state rimosse e il loro nemico è stato preso dal panico e si è messo in rotta, hanno ripulito il campo di battaglia.

La narrativa sugli zombi sembrerebbe sfuggire alla tua citazione.
È la parte "condotta in modo abile" che vola di fronte alla maggior parte della narrativa sugli zombi. Per contro, guarda i fumetti di * The Walking Dead * quando i sopravvissuti sono nell'area "sicura" (intorno al numero 90-95)
Abilmente guidato? I ribelli? Errr ... * "È una trappola!" *;) Per ulteriori controargomentazioni, si prega di vedere la mia A, e il dibattito sotto di essa, nei commenti. Tuttavia, +1 per il grande punto di vista alternativo.
Michael Caine contro gli zulu probabilmente non sarebbe d'accordo. Organizzazione e armi migliori possono darti superiorità tattica, ma non ti rendono invincibile
@Richard: Oh no, non ti rende invincibile. Quello che fa è darti una possibilità di combattere. Potrebbe anche essere una * buona * possibilità, a seconda delle circostanze. Non garantisce nulla. Detto questo, Ackbar è (presumibilmente) un maestro della tattica, esattamente il tipo che potrebbe trarre vantaggio da una tale svolta di eventi.
Immagino che i regolari armati avrebbero una superiorità di 10-1 sugli irregolari leggermente armati. Tutto ciò significa che l'altra parte deve lanciare più uomini al problema finché non se ne va.
#5
+1
Colin D. Welch
2014-01-29 04:39:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'intera NSA saprà il mio nome dopo questo

Immagina se durante una singola battaglia il presidente e il suo intero gabinetto, e circa la metà delle forze statunitensi presenti, venissero uccisi. Questo è ciò che Endor era per l'Impero, solo peggio.

Questo perché l'Imperatore teneva insieme le sue forze con la meditazione di battaglia, immagina di sentirti sicuro, e all'improvviso tu e tutti i tuoi compagni di nave siete meno sicuro di te stesso.

Il morale vince le battaglie, puoi essere l'esercito meglio equipaggiato e addestrato del mondo, ma se sei depresso, risentito, confuso e / o pessimista, non hai le stesse probabilità di resistere il tuo terreno. Anche se sei l'esercito più disciplinato del mondo e prendi così tanti devastanti colpi psicologici in rapida successione, la maggior parte dei quali scuote le fondamenta del tuo universo, non combatterai efficacemente e uscirai dall'inferno lì.

#6
  0
Bjornpalmqvist Palmqvist
2014-10-07 00:31:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Credo che la risposta sia nell'uso dei combattenti. L'Impero impegnò i suoi combattenti nella battaglia, lasciando i cacciatorpediniere stellari senza copertura prima che la stella della morte fosse esplosa. Senza copertura da caccia gli Star Destroyer erano vulnerabili agli attacchi e avendo appena visto cosa era successo all'Executor e ad almeno un altro Star Destroyer per mano di Star Destroyer, l'hanno chiamato un giorno. È vero, l'alleanza aveva subito circa il 90% di vittime tra i suoi combattenti a causa delle prove nel filmato, ma se l'Impero fosse stato fino all'ultima manciata di combattenti, allora forse non avrebbe avuto importanza.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...