Domanda:
Gli Assassini della serie Assassin's Creed erano dei veri personaggi storici?
user14700
2013-05-21 05:54:25 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli Assassini della serie Assassin's Creed erano dei veri personaggi storici?

Non conosco la serie del gioco, anche se ne ho parlato brevemente con un amico che insiste sul fatto che la serie è ragionevolmente fedele alla storia.

(da Zaid Saiyed a Quora)

Stai chiedendo se i personaggi immaginari inventati per il gioco sono basati su persone reali, o se le figure storiche reali raffigurate nei giochi erano davvero membri di un ordine segreto di Assassini?
Stai chiedendo degli Assassini specifici come personaggi nel gioco, [Assassini] (http://en.wikipedia.org/wiki/Assassins) come gruppo, o eventi storici generali raffigurati così come altri personaggi (ad es. Templari e Borgia )?
A proposito, +1 per avermi fatto inciampare - come parte della ricerca - sulla frase "[granchio nemico gigante storicamente accurato] (http://gamevideos.1up.com/video/id/29788)" "sublime"
Non so se qualcun altro se ne sia accorto, ma tutti i personaggi principali della serie di giochi hanno lo stesso significato del nome (Arno: Eagle (tedesco o francese), Ezio: eagle (italiano), Aquilar: eagle (spagnolo o latino),Altair: aquila (arabo) eccetto due di loro penso che Edward (fortunato) e Connor (lupo)) e tutti loro siano immaginari ... ma l'assassino (hashashin (حشاشین)) era reale ma non nella forma che ha Ubisoftintrodotto.
l'affettuoso di questi assassini era un filosofo sciita persiano di nome Hassan e sabah e il loro tempio si trovava nella città di alamout in Iran che fu distrutta in seguito da chengiz khan come l'intero paese ovviamente.
Sei risposte:
#1
+28
John Smith Optional
2013-12-10 08:24:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se ti stai chiedendo se gli Assassini della serie fossero basati su prove storiche reali, allora c'è un tentativo di sì.

Se stai chiedendo se sono fedeli alla rappresentazione storica esistente di un tale ordine, è un clamoroso no ... MA QUESTO È SOLO PERCHÉ È QUELLO CHE I TEMPLARI VOGLIONO CHE CREDESSI !! ... Io bambino, io bambino.

Ma sul serio ...

enter image description here

Masyaf era un luogo reale, situato nella Siria occidentale, ed era famoso per essere il quartier generale degli Hashashin.

Gli Hasahsin erano, per quanto ampiamente accettato dal racconto storico, un tipo di soldato che era così obbediente al loro comandante, che avrebbero sottomesso volontariamente la morte in esecuzione del dovere: il proprio o quello di un altro uomo.

William Dalrymple, uno storico dei viaggi, ha visitato il sito mentre seguiva il viaggio di Marco Polo. Prendo questo estratto dalla sua descrizione:

La fortezza di Masyaf è una meravigliosa rovina, uscita direttamente da uno degli angoli più cupi di una tela Burne-Jones. [...] Si accovaccia pesantemente su un pinnacolo di roccia sopra la città, incorniciato da un lato dalle vette dei monti Alawi, dall'altro da un frangivento di cipressi e dalle tende svolazzanti di feltro di un accampamento beduino. La cortina debole e le torri irregolari di granito tagliato in modo irregolare non avrebbero mai potuto essere un deterrente molto serio per gli aggressori, eppure è proprio il tipo di castello in cui ti saresti aspettato che vivesse un Assassino.

TUTTAVIA , Masyaf non è la vera patria degli Assassini.

Gli Assassini esistevano all'interno dell'Assiro impero, (a livello di folklore, parabola o almeno un ordine di paura che erano i primissimi spin doctor di PR!) dal XIII secolo.

In I viaggi di Marco Polo, una lunga sezione del libro è dedicata alla spiegazione di Mulehet, Nido dell'Aquila ; una roccaforte persiana come osservato nel 1270 d.C.

Durante la lettura di questo bellissimo passaggio del libro, tieni presente che la reputazione e la reputazione sono state generate interamente dal passaparola su quello che era un globo in gran parte frammentato, incapace di condividere un linguaggio e una comprensione comuni della propaganda;

Ora il Vecchio della montagna fece racchiudere una certa valle tra due montagne e la fece trasformare in un giardino, il più grande e il più bello mai visto, e lo riempì di ogni varietà di frutta. In essa furono eretti padiglioni e palazzi, i più eleganti che si possano immaginare, tutti ricoperti di dorature e di pregevoli dipinti. E c'erano anche corsi d'acqua, che scorrevano liberamente con vino, latte e miele, e un numero di donne e tutte le più belle donzelle del mondo che suonavano con tutti i tipi di strumenti e cantavano in modo molto dolce, e ballavano in un modo che era affascinante per ecco. Il vecchio desiderava che la sua gente pensasse che questo fosse effettivamente un paradiso.

enter image description here

Suona bene, vero? Il castello di Assassins Creed era un'installazione strettamente militare, e gli uomini sono (per quanto ne sappiamo) più o meno eunuchi. Il loro unico scopo sembra essere l'adempimento delle loro responsabilità e doveri, non il malvagio R&R.

enter image description here Non è nemmeno fino a Black Flag che otteniamo un personaggio principale che sembra appassionato a, ehm, sfoderare la sua spada. E anche allora non è un vero assassino.

Quindi differenze, immediatamente.

Polo continua, descrivendo come sono stati reclutati gli hashashin.

Ora a nessuno era permesso entrare nel giardino, tranne coloro che dovevano essere i suoi Assassini. E c'era una fortezza all'ingresso del giardino, abbastanza forte da resistere a tutto il mondo. Il vecchio teneva alla sua corte un certo numero di giovani del paese ea coloro che era solito raccontare storie di paradiso. Poi li introduceva nel suo giardino, circa quattro o sei o dieci alla volta, dopo aver prima fatto bere loro una certa pozione che li avrebbe gettati in un sonno profondo, e poi li aveva sollevati e portati dentro. Così si svegliarono. e si trovarono nel giardino, e ritenevano che fosse il paradiso in verità; e le dame e le damigelle si dilettavano con loro fino alla contentezza del cuore, in modo che avessero ciò che avranno i giovani; e con la loro buona volontà non avrebbero mai lasciato questo posto.

Onestamente? Neanche io. Sembra un posto carino da frequentare.

Non somiglia molto al nobile senso di scopo che sembra attrarre la maggior parte degli Assassini all'interno dei giochi / libri / ecc., vero? Chi avrebbe mai pensato che Altair stesse facendo le sue cose perché si è ubriacato ed è caduto in una trappola del miele?

Ora, quando voleva che uno dei suoi Assassini mandasse in missione, lo avrebbe causato pozione di cui ho parlato da dare a uno dei giovani nel giardino, e poi lo ha fatto portare nel suo palazzo. Sicché quando il giovane si svegliò si ritrovò nel castello e non più in paradiso; mentre non era troppo contento. E il vecchio diceva a un tale giovane; 'Vai e uccidi così e così; quando però tornerai, i miei angeli ti porteranno in paradiso. "

Così li fece credere; e così non vi era alcun suo ordine che non avrebbero affrontato alcun pericolo di eseguire, per il grande desiderio che avevano di tornare in quel suo paradiso. E in questo modo il vecchio faceva sì che la sua gente uccidesse chiunque lui desiderasse liberarsi ..

Quindi, se la serie di Assassins Creed avesse voluto essere VERAMENTE storicamente accurata, Altair sarebbe stata una testa di crack con cinque giorni di erezione. Quelle sequenze di confessioni sul letto di morte distanziate sarebbero state piuttosto scomode da inserire nel gioco, quindi sono contento che si siano rilassate un po '.

You're Blade is Truly Strong, but your erection is Stronger yet, Altair.

Altri dettagli utilizzati da tuttavia, il team di produzione corrisponde più strettamente ai resoconti storici.

Durante le Crociate, il principe Enrico di Carlo Magno (che in seguito divenne re di Gerusalemme, sicuramente un testimone degno di fiducia !?) fu scortato intorno a Masyaf (Mulehet era stato distrutto dai persiani alcuni anni prima) dal maestro della gilda Hashashins, che si è identificato come Il Gran Maestro dell'Ordine.

Secondo quanto contava come documenti storici dell'epoca, per non parlare della biografia del re:

Il Gran Maestro chiese al Principe se avesse un soggetto obbediente come il suo e senza aspettando una risposta fece un cenno a due dei suoi Fida'i . Immediatamente saltarono giù dalla torre su cui si trovavano e precipitarono dritti verso la morte sulle rocce sottostanti. enter image description here

Finora, piuttosto incostante su come sono stati rappresentati.

Ma sono diventati un maestro dell'ordine che ha plasmato la storia, i templari che hanno sconfitto i ribelli maverick ?!

..No.

Scusa. Secondo tutte le varie fonti, quasi senza contestazione, gli Hashashin caddero in fallo non solo delle orde mongole che stavano rapendo gran parte dell'Europa, ma anche del Sultano mamelucco, Baibars. Da non confondere con i Biebers.

enter image description here

Nel 1273, entrò nell'Al-Garb, massacrò e assediò la fortezza lasciando solo un mucchio di teschi umani come indicazione fisica che gli Hashashin fossero persino vissuti a Masyaf.

Qualsiasi prova di un vero clan di Assassini è, dopo questo evento, solo una bufala e la spaventosa reputazione del clan originale che veniva dissotterrato e riciclato.

Non avendo contribuito all'architettura, alle arti o all'ambiente che le circonda, l'eredità degli Hashashins è semplicemente la parola "Assassin", che prende la sua etimologia dalla setta.

Per secoli gli Hashashin sono stati considerati i feccia assoluta della società educata. Un gruppo di mercenari vagamente riuniti, lanciati fino al punto di ebollizione da un misto di narcotici e fanatismo, e scatenati su chiunque i loro padroni ritenessero degno.

Nessuna meraviglia che facciano per personaggi di giochi per computer così interessanti! >

In AC1, Al-Mualim nega l'esistenza del giardino - ne parla ad Altair dopo che hai ucciso Garnier de Naplouse.
Questa è la vera buona risposta.
#2
+19
MPelletier
2013-05-21 08:29:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In ogni gioco vengono inserite numerose ricerche per adattarsi all'ambientazione del gioco (3a Crociata, Firenze e Roma dell'era rinascimentale, Istanbul dell'era ottomana, Rivoluzione americana). Ci sono anche diversi tie-in (romanzi, fumetti) che assumono altri aspetti della storia, con il colpo di scena degli Assassini.

Ci sono, tuttavia, errori di fatto all'interno dei colpi di scena, ma questi non erano intenzionali.

La trama principale è nella storia generale dei giochi, poiché la storia stessa è manipolata dall'Ordine dei Templari. Assassini e Templari sono in guerra dal 12 ° secolo in poi, i Templari sono inclini al dominio totale del mondo e gli Assassini sono gli unici a intralciarli. La storia, come la conosciamo IRL, è ciò che i Templari vorrebbero far credere al mondo.

I giochi (in particolare Assassin's Creed II) aggiungono molte più informazioni su vari eventi dei secoli passati, distorcendoli così che i Templari sono dietro la maggior parte degli eventi della storia così come la conosciamo.

Mentre il giocatore visita molti luoghi del mondo reale, vengono aggiunti molti dati storici reali (anche se potenzialmente errati) su vari punti di riferimento , persone ed eventi.

Addendum:

Mi viene improvvisamente in mente la stanza di Villa Auditore con tutti i "grandi assassini del passato". Erano responsabili della morte di vari "tiranni" nella storia, vale a dire Gengis Khan, Cleopatra, Alessandro Magno, ecc. Se ti riferivi a quegli assassini, anche loro sono di fantasia.

#3
+8
Christi
2013-05-21 06:22:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, sono vagamente basati sull ' Hashishin (in realtà un termine dispregiativo usato dai loro nemici) da cui deriva il termine moderno "assassino".

* Molto ** liberamente ** basato * sull'Hashashin.
Beh si. Aggiungerò "liberamente" alla risposta per motivi di chiarezza.
"Molto liberamente" = uccidono le persone usando sotterfugi ... questo è tutto.
#4
+3
djm
2013-05-21 06:25:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sebbene gli assassini siano esistiti nel corso della storia; Assassin's Creed è fantascienza storica.
I creatori hanno cercato disperatamente di creare una versione della Rivoluzione americana storicamente accurata, ma c'erano ancora molte imprecisioni storiche; ecco un esempio

#5
+1
idk
2013-12-04 04:38:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gli assassini non erano personaggi storici reali, tuttavia, i personaggi della storia sono reali come Leonardo Da Vinci, Niccolò Macchiaveli, George Washington, Charles Lee, Barbanera e altri.

#6
+1
brandonderps
2014-02-21 02:47:12 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Aggiungendo il punto di idk, in Assassin's Creed: Brotherhood , il protagonista, Ezio Auditore da Firenze, interagisce con Niccolò Machiavelli così spesso che è implicito che Machiavelli abbia scritto Il principe su di lui. Non sono ancora riuscito a leggere Il principe quindi non posso confermare o negare che Machiavelli abbia presentato un personaggio in quel libro simile a Ezio, ma Ubisoft potrebbe molto bene hanno preso in prestito qualità da quel libro per lo sviluppo del personaggio di Ezio. Tuttavia, non si basa su alcun personaggio storico reale.

Il Principe ("Il principe") non è veramente un romanzo con personaggi, più un saggio esteso sui principi della leadership. Machiavelli menziona però un numero considerevole di "esemplari", in particolare Alessandro Magno, Dario III, Ciro il Grande, ecc ...


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...