Domanda:
Qual è il primo lavoro di fantascienza che descrive un mondo in cui gli umani sono sottomessi a un'altra specie terrestre?
Alith
2017-08-30 15:47:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono opere risalenti agli inizi della storia della fantascienza (mi viene in mente HG Wells War of the Worlds), in cui razze aliene vengono sulla Terra e soggiogano o tentano di governare l'umanità, ma che è il primo lavoro di fantascienza / fantasy in cui gli esseri umani sono soggetti a un'altra specie terrestre?

Non sto cercando storie come The Time Machine dove il (mutato ma umano ) Morlock governa l'Eloi. Sto cercando storie in cui la razza umana è governata da un'altra specie.

A memoria so che c'erano le serie Spider World degli anni '80, ma qual è il primo lavoro?

Non una risposta perché sono sicuro che ci sono libri precedenti, che ci riportano indietro di un paio di decenni agli anni Sessanta.Of Men and Monsters di William Tenn 1968
Stai cercando il * mondo intero * governato da altre specie?Perché se no, mi viene in mente I viaggi di Gulliver.
Il romanzo di Pierre Boulle del 1963, La Planète des Singes, tradotto nella serie di film Il pianeta delle scimmie.
@Spencer A differenza dei film, il romanzo del 1963 non era ambientato sulla Terra.
Immagino racconti di viaggio Medioevo / Rinascimento.Hanno immaginato varie idee esotiche: persone con teste di cane, persone con un solo piede ciclopico, ecc. Non ho un nome per il libro, ma ricordo vagamente qualcosa su una terra in cui gli esseri umani sono ridotti in schiavitù dagli animali.
@user14111: Non vedo nulla nella domanda che richiede che il mondo sia la Terra.
@jwodder Bene, se le scimmie intelligenti che governano quel pianeta lontano sono una specie * terrestre *.Come sono arrivate le scimmie su quel pianeta?(Non ho letto il libro.)
@user14111 Gli _umani_ nel romanzo erano una specie terrestre?
@Gnudiff Suona come l '[Houyhnhnms] (http://en.wikipedia.org/wiki/Houyhnhnm) da Gulliver's Travels, come proposto da TenthJustice.
Se consideri gli dei come un'altra specie, forse l'Iliade o anche l'epopea di Gilgamesh.
@Spencer Allora non pensavo ai viaggi di Gulliver, ma sì, anche quello andava bene.Eppure stavo pensando più ai vecchi lavori.Forse anche qualcosa in 100 racconti da 1 notte.
In genere ho letto i morlock come abbastanza divergenti dall'homo sapiens per essere una specie diversa, anche se probabilmente ancora umana (poiché l'umano è un genere, non una specie).
@FuzzyBoots scusa ... cancellato
@CaffeineAddiction: Nessun problema.Non sei il primo in questo thread a dare il suggerimento e la linea guida è sepolta in Meta, credo.
@user14111 Non è la maggior parte del libro, ma il libro termina con (! Spoiler di sessant'anni!) Il protagonista torna sulla Terra per scoprire che lo stesso è accaduto anche lì (dopo i secoli terrestri del loro viaggio relativistico di due anni)- vengono accolti da un gorilla al loro arrivo :)
Sette risposte:
#1
+41
TenthJustice
2017-08-30 18:44:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tuo titolo chiede di "un mondo" in cui gli esseri umani sono soggetti a un'altra specie terrestre. Se è definito in modo piuttosto approssimativo, penso che I viaggi di Gulliver potrebbe essere un buon esempio.

Nella satira di Jonathon Swift del 1726, Gulliver viaggia verso l'isola di Houyhnhnms, c'è una razza di cavalli parlanti che hanno soggiogato gli umani selvatici locali, chiamati Yahoos.

Dalle Cliff Notes:

Gulliver, accompagnato dal destriero grigio, cammina verso la casa dei grigi dove Gulliver incontra molti altri Houyhnhnm. Il grigio (il padrone di casa) poi porta Gulliver in una "corte" dove osserva diversi Yahoos che mangiano radici e carne di "cani e asini". Gulliver viene posto vicino a uno degli Yahoos per il confronto dal grigio e dal suo servitore (un ronzino acetosa). Gulliver, allo stesso tempo, ispeziona Yahoo in piedi accanto a lui con maggiore attenzione e si rende conto molto rapidamente che Yahoo ha "una figura umana perfetta". Per quanto riguarda la reazione degli Houyhnhnm, il grigio e il suo servitore notano che, ad eccezione della copertura del corpo di Gulliver (e dei suoi capelli e unghie più corti), lui e gli Yahoo sono identici.

Interpretazioni dello scopo della satira variano. Alcuni credono che Swift stesse commentando i diritti degli animali, mentre altri credono che fosse una satira più profonda sulla pratica dell'Impero britannico di soggiogare le razze "selvagge".

Mentre Gulliver's Tales è una lettura interessante e corrisponderebbe agli "umani dominati da qualcosa di non umano", è fantascienza?
@T.Sar La scienza del XVIII secolo è così diversa da quella odierna che distinguere tra fantascienza e fantasy può essere difficile da una prospettiva moderna.
@TBear - Può essere effettivamente difficile con la * narrativa moderna *.Ad esempio, uno dei libri successivi della serie Pern di Anne MacCaffery ha convertito retroattivamente l'intera serie da Fantasy a Sci Fi senza toccare una parola dei libri precedenti.Questo è probabilmente il motivo per cui abbiamo un sito per entrambi.
@T.E.D.Anche se sono d'accordo che il tono è cambiato in uno sci-fi più duro, i libri di Pern erano sempre espliciti sull'origine dei Pernesi come coloni spaziali;quei libri finali erano solo la riscoperta di tecnologie e conoscenze perse quando stavano combattendo i primi Threadfalls.
@T.E.D.Distinguere, diciamo, tra fantasy e fantascienza postapocalittica con misteriosi elementi di scienza ancora in giro è davvero difficile.
Comunque tu voglia classificarlo, I viaggi di Gulliver contiene sicuramente elementi di fantascienza.Laputa è un'isola a levitazione magnetica con una tecnologia così avanzata come un computer meccanico che genera libri combinando parole e un apparato per invertire in qualche modo la fotosintesi per estrarre la luce solare dalle piante.
@TenthJustice - Ho accettato la tua risposta, sono d'accordo che Gullivers Travels sia sufficientemente fantascienza per i miei scopi, grazie per il promemoria.Ho bisogno di rileggere il libro prima o poi.
#2
+24
user14111
2017-08-30 17:15:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

1928: "The Master Ants", un romanzo di Francis Flagg (pseudonimo di George Henry Weiss ); pubblicato per la prima volta in Amazing Stories , maggio 1928, disponibile presso l ' Internet Archive; ristampato in Avon Science Fiction Reader # 3, 1952, disponibile anche su Internet Archive.

Da Recensione di Everett F. Bleiler in Science-Fiction: The Gernsback Years :

Professor Reubens, che ha costruito una macchina del tempo francamente alla moda di HG Wells, invita il suo amico Bent a fare un piccolo viaggio nel futuro. Fuori e schiantarsi! I due uomini si svegliano nudi, barbuti e calvi in ​​mezzo a un mucchio di rottami che una volta era una macchina del tempo e scoprono di avere un'età compresa tra i venti ei venticinque anni. Attrito imprevisto causato dal passare del tempo, spiega il professore.

Mentre gli uomini esplorano, vengono quasi immediatamente catturati da formiche intelligenti lunghe un piede che cavalcano umani nudi e devoluti come destrieri. I due uomini vengono portati nella città delle formiche, dove vengono messi in un recinto con altri umani devoluti. Ora diventa ovvio che gli umani sono animali domestici, cavalcati come cavalcature e (le femmine) munte per il cibo delle formiche. Bent subisce l'orribile e umiliante esperienza di essere scassinato da una formica che, usando le antenne come un morso, lo cavalca finché non è esausto e spezzato nello spirito.

Fortunatamente, dopo questo, i due uomini spiano un aerei nel cielo, e una normale donna umana, sbirciando fuori, li salva e li porta al Castello della Scienza, l'ultima roccaforte, per quanto si sa, degli umani. Là, i viaggiatori del tempo imparano dagli umani di lingua inglese cosa è successo alla Terra.

Ora è il 2450 d.C. e le formiche hanno quasi conquistato il mondo, ad eccezione di questo rifugio. Intorno al 1935 voci e notizie menzionavano per la prima volta una piaga di formiche giganti e intelligenti in Sud America. Ma il mondo non ha prestato attenzione. Le storie furono confermate e le formiche continuarono ad avanzare, ma le nazioni erano indifferenti, preoccupate maggiormente delle questioni locali e delle guerre. Quando il pericolo delle formiche fu riconosciuto come tale, era troppo tardi. Le formiche, che possono masticare qualsiasi cosa tranne una certa lega, erano troppo numerose e gli eserciti umani furono semplicemente presi come bestie da soma dalle formiche.

Alcuni scienziati lungimiranti, tuttavia, iniziarono a costruire un inespugnabile fortezza contro le formiche (Castello della Scienza), terminata intorno al 2000 dC. A questo punto l'umanità (tranne che come bestie da soma) si era estinta nell'emisfero occidentale.

Ora voglio fare una domanda sul _perché i viaggiatori del tempo finiscono sempre nudi ._
@n_b Bella domanda.Mi stavo solo chiedendo perché sono finiti 25 anni più vecchi e non 522 anni.
@MrLister Mi chiedevo, se i viaggiatori del tempo sono invecchiati, le loro barbe sono cresciute, ecc., Come mai non sono morti di fame.
@n_b Ho dimenticato dove ho letto che il motivo per cui i viaggiatori del tempo non indossano vestiti è perché non attirano l'attenzione con abiti anacronistici: un essere umano nudo sembra più o meno lo stesso in ogni epoca.
@n_b A seconda dell'autore, le macchine del tempo (e le macchine di teletrasporto) funzionano solo su carne viva, o in alternativa funzionano solo su cose non viventi (vedi ainsible di LeGuin).Puoi pseudo-giustificare entrambi gli approcci con una pseudo-fisica che supporti l'esistenza di una macchina del tempo in primo luogo.
@user14111 - Questa è stata una buona risposta, userò del tempo per leggere quella storia.
#3
+18
PLL
2017-08-31 00:01:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un primo esempio degno di nota è il romanzo di Karel Čapek del 1936 War with the Newts .”

Il libro parte dal (attuale) all'inizio del XX secolo, con la scoperta dei “Tritoni”, una specie intelligente di salamandra limitata a una piccola popolazione in una laguna isolata a Sumatra. Vengono portati fuori, studiati, allevati inizialmente come manodopera sfruttabile, e il resto è ... una storia alternativa piuttosto cupa. Alla fine della narrazione principale, i Tritoni hanno preso il sopravvento; l'autore poi discute il futuro, che segue le linee chieste in questa domanda. Citando il sommario di Wikipedia:

[I] Tritoni distruggeranno tutto tranne la massa continentale della Terra, lasciando solo un minuscolo ammasso di umanità a lavorare per loro nelle loro fabbriche. Alla fine formeranno paesi separati e si autodistruggeranno commettendo le stesse follie dell'umanità; gli esseri umani erediteranno quindi ciò che resta della terra; sorgeranno nuovi continenti e "l'America" ​​sarà vagamente ricordata come una terra mitica simile ad Atlantide.

Karel Čapek è meglio conosciuto per inventare la parola robot , ma La guerra con i tritoni è un classico che resiste ancora bene oggi.

* La guerra con i tritoni * è stata una delle prime cose a cui ho pensato.Non ero sicuro che contasse: alla fine del racconto principale, i tritoni sembrano sterminare piuttosto che soggiogare l'umanità, e non ero sicuro di quanto fosse "canonico" l'epilogo.È diventato discutibile quando ho trovato esempi precedenti.
Perché stiamo combattendo un magizoologo ?!: P
@PLL - anche una buona risposta
#4
+6
Jeremy French
2017-08-30 16:30:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono sicuro che qualcuno troverà qualcosa prima, ma Day Of The Triffids (1953) penso che riempia il brief ed è precedente ai lavori menzionati nei commenti. Penso che ci siano interpretazioni diverse nei film, ma IIRC nei libri I trifidi erano una pianta terrestre che a causa di una inspiegabile "pioggia di meteoriti verdi" ha conquistato il mondo ...

con l'eccezione di alcuni inglesi coraggiosi che sono riusciti a resistere sull'isola di Wight e costruire una società accogliente.

Jeremy è l'isola di Wight, non l'isola di White.Ancora l'ASDA ha commesso lo stesso errore.
IIRC i trifidi non stavano tanto soggiogando / governando l'umanità quanto semplicemente dando loro la caccia, ma è passato un po 'di tempo dall'ultima volta che ho letto i libri.
È vero, hanno appena preso il sopravvento e hanno iniziato a mangiarci, piuttosto che a renderci schiavi.
#5
+1
vas
2019-09-17 18:13:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

West of Eden (Eden Trilogy) di Harry Harrison.

Una storia alternativa in cui i rettili si sono evoluti in una specie intelligente e tecnologica, gli Yilanè, milioni di anni prima dell'evoluzione di ominidi intelligenti. Sono le specie dominanti in tutto il pianeta, ad eccezione del Nord America ancora ghiacciato che è troppo freddo per lo Yilanè a sangue freddo.

Mentre l'era glaciale nordamericana si ritira e il continente si riscalda, i rettili iniziano a colonizzarlo, proprio come hanno fatto gli spagnoli nella nostra storia, ponendo le basi per uno scontro tra due specie intelligenti: una molto avanzata, l'altra ancora nell'età della pietra, ciascuna con approcci radicalmente diversi alla manipolazione del mondo (tecnologia).

Testo di marketing citato di seguito. La voce di Wikipedia collegata sopra contiene dettagli più accurati, ma potresti saltarla per evitare spoiler.

Sessantacinque milioni di anni fa, un disastroso cataclisma ha eliminato tre quarti di tutta la vita sulla Terra. Durante la notte, l'era dei dinosauri finì. L'era dei mammiferi era iniziata.

Ma se la storia fosse andata diversamente? E se i rettili fossero sopravvissuti per evolvere una vita intelligente?

In West of Eden, l'autore di bestseller Harry Harrison ha creato una saga ricca e drammatica di un mondo in cui i discendenti dei dinosauri hanno lottato con un clan di umani in una battaglia per la sopravvivenza.

Ecco la storia di Kerrick, un giovane cacciatore che cresce fino all'età adulta tra i dinosauri, scappando finalmente per ricongiungersi alla sua specie. La sua conoscenza delle loro strane usanze lo rende il leader degli umani ... e il più grande nemico dei dinosauri.

Questo non è nemmeno vicino a precedere nessuna delle principali risposte esistenti.Manca di alcuni decenni per la maggior parte e alcuni secoli per la risposta accettata.
ah, scusa, ho perso la parte "prima": P Forse sarà utile comunque?
#6
-2
Mauli
2017-08-31 18:24:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso ancora che il primo esempio che è praticamente riconoscibile come "Fantascienza" sia "Auf zwei Planeten" di Kurd Lasswitz , che proviene da 1897 . Non ho idea se al giorno d'oggi sia disponibile una traduzione adeguata.

Un gruppo di esploratori artici che cercano il Polo Nord trova lì una base marziana. I marziani possono operare solo in una regione polare non per esigenze climatiche, ma perché la loro navicella spaziale non può resistere alla rotazione della Terra ad altre latitudini. Gli alieni assomigliano alle persone della Terra sotto ogni aspetto tranne che hanno occhi molto più grandi, con i quali possono esprimere più emozioni. Il loro nome per gli abitanti della Terra è "gli occhi piccoli". I marziani di Lasswitz sono molto avanzati e inizialmente pacifici; portano con sé alcuni esploratori per visitare Marte dominato dai canali. La storia conclude la corsa agli armamenti delle corazzate contemporanee tra Germania e Gran Bretagna facendo sconfiggere i marziani la Royal Navy.

Quale specie sta soggiogando gli umani?
I marziani, fondamentalmente assumono il governo della Terra perché pensano che gli umani non siano in grado di governare se stessi.
{annuisce} Ho il sospetto che tu abbia attirato i voti negativi perché la gente non vede i marziani come "un'altra specie terrestre".:)
#7
-4
user89269
2017-08-30 21:56:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il più antico che ricordo della mia infanzia è stato Invasion of the Body Snatchers, uscito sul grande schermo nel 1956.

Da imdb:

Un medico di una piccola città scopre che la popolazione della sua comunità è stata sostituita da duplicati alieni privi di emozioni.

Qualche link che puoi fornire al film?O una descrizione di ciò che conteneva, di come si adatta alla domanda.
Gli alieni tendono a non essere specie * terrene *.
C'erano dozzine di invasioni aliene da film di serie B negli anni '50.
Sostituire non è soggiogare.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...