Domanda:
Le navi possono essere tracciate e inseguite nell'iperspazio?
Rapscallion
2017-01-10 17:32:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In Rogue One,

Vader arriva alla battaglia e assiste alla fuga di Tantive IV nell'iperspazio.

A All'inizio di Una nuova speranza, vediamo la nave di Vader che insegue il Tantive IV, alla fine sopraffarlo. Come è riuscito Vader a trovare Tantive IV? Presumibilmente attraverso un metodo per tracciare la nave attraverso l'iperspazio, ma questo solleva altre domande:

  • Se le navi possono essere tracciate attraverso l'iperspazio, perché gli Imperiali devono posizionare un dispositivo di tracciamento sul Falcon?
  • Perché i ribelli non vengono inseguiti nell'iperspazio più spesso? (Ad esempio, dopo aver distrutto con successo entrambe le Death Stars, o praticamente dopo qualsiasi impegno nello show SW: Rebels)
  • Vader stesso usa mezzi non convenzionali per localizzare il Tantive IV?

Quindi la mia domanda è: Le navi possono essere seguite e inseguite nell'iperspazio senza l'uso di un localizzatore piantato o di imbrogli della Forza?

pura speculazione, ma tutto ciò che ci vorrebbe è che gli Imperiali pubblichino un equivalente APB e qualcuno per individuare una nave dall'aspetto simile vicino a Tatooine e segnalarlo.Questo spiegherebbe anche perché Leia pensa che potrebbe essere in grado di negare di essere coinvolta con eventuali ribelli.
Credo che l'adattamento radiofonico abbia messo una spia imperiale sul Tantive IV;ma non credo che ci sia stata ancora una spiegazione canonica
Ora mi chiedo: esiste anche solo un concetto di "posizione" nell'iperspazio?
[È facile raggiungerli se vanno a ... Ludicrous Speed] (https://www.youtube.com/watch?v=ygE01sOhzz0)
Nel romanzo canonico * Twilight Company *, il * Thunderstrike * viene rintracciato nell'iperspazio a causa di un hyperdrive danneggiato che perde iperparticelle (o qualcosa di simile).Tuttavia, presumo che colpire l'hyperdrive di un nemico in modo tale da far fuoriuscire ma funzioni ancora sia incredibilmente difficile da fare apposta.
@Cody ha appena guardato di nuovo Balle Spaziali l'altra sera - la commedia è ancora in piedi._Possa essere lo Schwartz che tu_ mi ha fatto crollare come se avessi di nuovo 8 anni.La beffa non così sottile di George Lucas e del merchandising è classica :)
In Star Wars, non è "velocità della luce", non iperspazio ...?
@GrimmTheOpiner ci sono riferimenti ad entrambi, in realtà.La velocità della luce è una misura della velocità con cui possono viaggiare.L'iperspazio è ciò che attraversano alla luce + velocità.
@Jason Baker - no, nessuna spia nel dramma radiofonico, ma c'è stato un incontro tra Vader / Leia prima;così quando trova il Tantive IV crede che potrebbero aver intercettato la trasmissione prima.
Sei risposte:
#1
+51
enderland
2017-01-10 20:11:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sì, possono, se hanno un vettore di uscita .

In ESB, dopo che il Falcon è scomparso, Vader ordina all'ammiraglio Piett di:

Calcola ogni possibile destinazione lungo la loro ultima traiettoria conosciuta

Vader chiaramente si preoccupa anche di quale sia la loro ultima traiettoria e crede può trovare possibili destinazioni da quelle informazioni.


Se le navi possono essere tracciate attraverso l'iperspazio, perché gli Imperiali hanno bisogno di posizionare un dispositivo di localizzazione sul Falcon?

Immagina che Leia fosse stata abbastanza intelligente da dire a Han "ehi, dal modo in cui probabilmente proveranno a rintracciarci, forse dovremmo prima fare alcuni salti / fermate esca?"

Improvvisamente, qualsiasi traccia visiva attraverso l'iperspazio diventa inutile.

Le navi possono essere tracciate e inseguite nell'iperspazio senza l'uso di un tracker piantato o di imbrogli della Forza?

Sì. Questo accade altrove nell'universo di Star Wars. Ad esempio, dopo l'esempio di Vader sopra, Fett segue Han a Cloud City in questo modo indugiando dopo che tutte le navi imperiali se ne sono andate, lo vediamo osservare il vettore di uscita di Han e gli Imperiali / Fett si dirigono immediatamente a Cloud City e infatti arriva prima di Han.

È abbastanza chiaro che Fett ha ottenuto informazioni sufficienti dal salto di velocità della luce del Falcon per identificare la sua posizione target abbastanza bene da dire a Darth Vader: "Han Solo sarà su Bespin". Data la reputazione di Fett, sembra improbabile che lo dica a Vader per capriccio o per speculazione.

Tieni presente che se conosci il vettore di uscita preciso di una nave ci sono abbastanza pochi pianeti che sarebbero destinazioni fattibili, supponendo che tu faccia un viaggio diretto.

Perché i ribelli non vengono inseguiti nell'iperspazio più spesso?

In generale, è una buona tattica colpire / scappare da un punto di sosta temporaneo. Ciò nega completamente qualsiasi vantaggio nel seguire un salto nell'iperspazio (specialmente se i ribelli usano un punto di incontro nello spazio profondo, come alla fine di ESB).

È interessante notare che Leia sembra coinvolta in quasi tutte le tracce "dal vettore di uscita "situazioni in Star Wars ... quindi ... forse perché non coinvolgevano Leia la maggior parte del tempo? ;-)

Fett che segue Han a Cloud City non si applica davvero perché l'iperguida del Falcon non era operativo in quel momento.Il motivo per cui Han ha deciso di andarci era che era * vicino * e che poteva far riparare l'hyperdrive lì.L'implicazione è che hanno viaggiato fino a Cloud City senza l'iperguida.
@RobertColumbia Han afferma espressamente che "Bespin è piuttosto lontano" da dove si trovano attualmente.Tieni inoltre presente che nessuno sapeva con certezza che l'iperguida del Falcon era rotto (tutti tranne Fett pensavano di essere andati alla velocità della luce).Piett dice a Vader: `` Se il file Millennium Falcon entrò nella luce velocità, sarà dall'altra parte della galassia ormai
Credo che uno dei romanzi spieghi che il Falcon aveva un hyperdrive di riserva che, come una ruota di scorta, era dolorosamente lento ma poteva essere utilizzato per portarlo alla stazione di servizio più vicina.Andare a Bespin da Hoth senza uno richiederebbe sicuramente * anni *.A proposito, una sorta di tracciamento dell'iperguida è presente già da ANH: "Te l'avevo detto che avremmo perso quelle lumache imperiali" disse Han, dopo che era passato un po 'di tempo: Luke + Ben è andato dietro mentre Han è rimasto nell'abitacolo dopo il primo salto avelocità della luce.Doveva aver pilotato manovre evasive, che non sarebbero state necessarie se non fossero state tracciate dopo il salto.
Inoltre, Han Solo sottolinea che i salti iperspaziali richiedono calcoli precisi per evitare di incontrare ostacoli, il che significa che se si è consapevoli del vettore di uscita, le possibili destinazioni saranno piuttosto limitate a causa di detti ostacoli, probabilmente è solo una questione dicollegare il vettore al computer di navigazione e fargli calcolare le possibili destinazioni.
Dovresti dare un'occhiata a questo post sul tempo impiegato per viaggiare tra Hoth e Bespin senza un hyperdrive operativo: https://www.reddit.com/r/MawInstallation/comments/5mk2xm/my_hoth_to_bespin_theory/ La teoria è che non è l'hyperdrive che è rotto, ma il computer di navigazione come senza hyperdrive ci vorrebbe millenni su sublight.Ma facendo molti piccoli salti sono stati in grado di farlo solo leggermente prima che Luke avesse completato il suo allenamento di diverse settimane.
@Daniel Questa è una bella teoria (so che non è tua, quindi non sto mettendo in dubbio la tua inclusione qui), ma non sembra avere senso con il modo in cui l'hyperdrive non funziona in ESB.Tirano le leve dell'iperguida (presumibilmente dopo aver effettuato tutti i calcoli necessari - in SW tirano le leve * per ultime * proprio prima di saltare effettivamente) e poi i motori di salto quasi si innestano ma non lo fanno.Non giocherellano con un computer per un po 'e poi si arrendono frustrati.Quello che trovo strano è che in qualche modo qualcuno pensa di conoscere la distanza "reale" tra Hoth e Bespin quando non è nel film.
Questo sembra il più plausibile.Tracciare il salto di qualcuno in SW è probabilmente facile, dato il loro vettore di uscita.Salti multipli, tuttavia, potrebbero rendere impossibile il monitoraggio se non sei in grado di tenere il passo.Penso che questo si adatti abbastanza bene ai film per lo meno.
#2
+18
Jason Baker
2017-01-10 20:10:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

"Inseguito" sì, "rintracciato" no

Lo vediamo molto chiaramente nel romanzo canonico Tarkin , dove Tarkin e Darth Vader sono costretti a perseguire Tarkin (rubato) spedire in un pacchetto turistico di installazioni imperiali. Inizialmente, Vader è in grado di seguire la nave attraverso la Forza (la sua sfera di meditazione viene caricata nella stiva di carico) ma, una volta che è stata gettata a mare, Tarkin osserva:

"Sono passati alla velocità della luce "Disse Vader.

Tarkin si passò una mano sulla fronte alta. "Quindi sono riusciti a rendersi irrintracciabili, oltre che invisibili."

Tarkin Capitolo 13: "Bersagli morbidi"

Dopo questo, Tarkin è costretto a ricorrere a indovinare i movimenti della sua preda. Fortunatamente, poiché esiste solo un numero finito di rotte iperspaziali fuori da un dato sistema, è relativamente facile indovinare la prossima destinazione di una nave; Tuttavia, ciò diventa esponenzialmente più difficile quando una nave effettua più salti.

Dato che Vader lo chiama esplicitamente il più possibile in ESB (vedi [la mia risposta] (http://scifi.stackexchange.com/a/149819/11841) per la citazione diretta) sono propenso a pensare che Tarkin si riferisca alfatto che una volta che qualcuno salta all'iperspeed alcune volte, è molto facile diventare non rintracciabile.Anche se le fonti canoniche qui sembrano non essere d'accordo (a meno che non ci sia più contesto in _Tarkin_ che suggerisce di non aver ottenuto il vettore di uscita?)
@enderland Sono in riunione in questo momento, ma aggiornerò la mia risposta più tardi.Il tl; dr è che non è possibile tracciare una nave attraverso l'iperspazio ma, poiché ci sono solo rotte iperspaziali finite, è possibile indovinare dove è probabile che una nave emerga.Ma hai ragione, diventa rapidamente impraticabile dopo pochi salti.Il Falcon inoltre non ha un dispositivo di occultamento, come ha la nave di Tarkin;quindi no, in questo caso non hanno un vettore di uscita
#3
+9
Valorum
2017-10-08 04:41:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il nuovo (e completamente canonico) libro Star Wars: From a Certain Point of View tratta questo particolare problema. In breve, un salto nell'iperspazio dovrebbe essere irrintracciabile ma i motori del Tantive IV erano così terribilmente danneggiati che tracciarli attraverso la loro "scia iperspaziale" dovrebbe essere un gioco da ragazzi per l'Impero.

"Il vero problema è quello che ci lasciamo alle spalle", ha continuato l'ufficiale. "Non possiamo esattamente stare tranquilli con un hyperdrive che tiene insieme a malapena. Se l'Impero ha rilevato qualsiasi traccia di una scia iperspaziale anormale quando siamo passati alla velocità della luce, non ci vorrà molto per usarla per rintracciarci. "

Raymus sospirò; aveva temuto questa possibilità e ne aveva avvertito Leia prima di prendere la via di fuga da Scarif. In genere un salto nell'iperspazio significava una fuga pulita, la traiettoria della velocità della luce di una nave impossibile da tracciare. Ma l'iperguida danneggiato del Tantive IV era come una coppa dell'olio che perdeva, lasciandosi dietro una traccia di energia residua che era unica e rintracciabile. Si chiedeva quanto tempo avrebbe impiegato l'Impero, con tutte le sue risorse senza dubbio già deviate per trovare loro, per riprendere le loro tracce e seguirle.

Star Wars: From a Certain Point of View - "Raymus" di Gary Whitta


Potresti anche notare che in Star Wars: Gli ultimi Jedi, l'abilità del malvagio Snoke e della sua flotta di seguire le Le navi della Resistenza attraverso l'iperspazio sono una parte fondamentale della trama. Ciò è stato ottenuto utilizzando una combinazione di elaborazione di numeri a forza bruta e masse di dati.

Il Primo Ordine traccia i bersagli attraverso l'iperspazio usando una combinazione di progressi tecnologici e elaborazione di dati a forza bruta. Il complesso di controllo del tracciamento della nave vanta la potenza di setacciamento dei dati di un hub di informazioni planetarie, che collega enormi array di computer a banche dati caricate con secoli di rapporti di combattimento e dati di astrogazione.

Un campo iperspaziale statico generato attorno alle macchine accelera la loro potenza di elaborazione a livelli inauditi. L'ultima traiettoria nota di un bersaglio produce trilioni di potenziali destinazioni, ma il sistema può valutarle con una velocità spaventosa.

Star Wars: The Last Jedi : Incredibili sezioni trasversali

#4
+6
Accio_Answer
2017-01-10 21:11:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Forse la Forza può essere usata per rintracciare la nave.

Dallo script di Episodio I: La minaccia fantasma , la nave di Amidala può essere trovato dopo un salto nell'iperspazio usando la Forza:

DARTH SIDIOUS: Distruggi tutti gli ufficiali di alto rango, Viceré ... lentamente ... silenziosamente. E la regina Amidala, ha firmato il trattato?

NUTE: È scomparsa, mio ​​signore. Un incrociatore Naboo ha superato il blocco.

DARTH SIDIOUS: Viceroy, trovala! Voglio che il trattato venga firmato.

NUTE: Mio Signore, è impossibile localizzare la nave. È fuori dalla nostra portata.

DARTH SIDIOUS: ... non per un Sith ...

Tuttavia questo scambio lascia ambiguo se una nave possa essere tracciato attraverso l ' iperspazio dalla Forza. Ad esempio, potrebbe essere stato che Maul abbia rintracciato il Jedi che lo accompagnava usando la Forza.

Altrettanto probabile, Darth Sidious voleva solo sembrare che i Sith fossero onnipotenti.La nave avrebbe potuto essere trovata con metodi convenzionali: la nave in cui si trovavano è piuttosto unica in un universo in cui la maggior parte delle navi sembrano pezzi di spazzatura.
Se ricordo bene, Darths Sidious e Maul sono stati in grado di rintracciare Padme et.al.a Tatooine a causa di un segnale ricevuto dal loro pianeta natale quando un governatore sotto costrizione Sio Bibble ha riferito che "il bilancio delle vittime è catastrofico, dobbiamo inchinarci ai loro desideri".All'arrivo a Tatooine, Darth Maul ha i suoi droidi alla ricerca dei protagonisti.
#5
+3
King of NES
2017-01-10 20:12:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non possono essere tracciati, ma possono essere tracciati e inseguiti, mentre cercano un'ultima traiettoria conosciuta.

In Empire, c'è stata una conversazione tra il massimo ufficiale (ammiraglio credo) e Vader o il suo sottotenente. Volevano trovare l'ultima traiettoria conosciuta del Falcon e tracciare una rotta lungo quella. Se avessero indovinato, avrebbero visto una nave su uno scanner a distanza ravvicinata. Altrimenti, avrebbero sempre saputo dove si trovava il Falcon, per non parlare della flotta ribelle! Il Tantive IV diede loro una direzione e corse via. Tutto ciò che aveva davvero era un vantaggio.

#6
+1
LevenTrek
2017-12-25 12:40:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

(nuova risposta basata su Episodio VIII: Gli ultimi Jedi )

Prima degli eventi di Gli ultimi Jedi , un computer poteva generare un elenco di possibili destinazioni utilizzando la "traiettoria iniziale" di una nave, ma non c'era modo di sapere in modo definitivo dove la nave stava per uscire dall'Iperspazio. Richiederebbero enormi risorse (come quelle detenute dall'Impero) per esplorare tutte le possibili destinazioni. Anche allora, se una nave uscisse dall'Iperspazio in una parte casuale dello spazio (al contrario di un sistema), non ci sarebbe alcuna speranza di trovarla.

Tuttavia, in Gli ultimi Jedi ,

Il Primo Ordine inventa una nuova tecnologia che consente loro di rintracciare effettivamente la Flotta della Resistenza attraverso l'Iperspazio. Sono in grado di arrivare alla posizione esatta della Flotta della Resistenza pochi secondi dopo essere usciti dall'Iperspazio.

Apprendiamo anche che

Questa nuova la tecnologia ha alcune limitazioni: può essere utilizzata solo da 1 nave alla volta e può essere disabilitata senza rilevamento per la durata di un "ciclo di sistema" (circa 6 minuti).

Non è esattamente una tecnologia nuova (nell'universo): in Rogue One la menzionano come una delle tecnologie memorizzate nell'archivio imperiale.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...