Domanda:
Silente sta usando la Legilimanzia quando lancia a Harry uno "sguardo penetrante"?
Hashir Omer
2014-07-29 17:23:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In molti punti della storia, quando Silente chiede qualcosa a Harry, gli lancia uno sguardo penetrante. Mi chiedo se quello sia Silente che usa Legilemenza contro di lui. Lo è?

Non ricordo niente nei libri che lo suggerisca. Ho pensato che fosse il tipo di "sguardo penetrante" che ho usato per dare ai miei studenti quando non ero sicuro che stessero dicendo la verità.
@MattGutting Harry ammette che Silente vede attraverso di lui in un modo che nemmeno l'occhio magico di Mad Eye potrebbe. Solo il mio pensiero
@HashirOmer - sì. Mi sono sentito allo stesso modo con alcuni dei miei insegnanti Babbani.
Sette risposte:
#1
+44
ZenLogic
2014-07-29 17:54:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Certamente sembra trovare alcune informazioni quando lancia a Harry questi "sguardi penetranti", ma ancora non sa che Harry ha sentito il basilisco nella Camera dei Segreti, quindi direi di no; è solo estremamente intelligente, quindi fa alcune supposizioni plausibili su ciò che sta pensando Harry.

Direi anche che Silente riterrebbe scortese intromettersi nei pensieri di Harry con legilimanzia, che è probabilmente la ragione per cui dà a Harry molte opportunità di dirgli i suoi pensieri di sua spontanea volontà. Il libero arbitrio di Harry influenzerebbe notevolmente le decisioni di Silente.

Buon punto sul basilisco
Gli sguardi penetranti di Silente vengono tipicamente usati quando sta determinando se gli stanno mentendo o no, o se qualcosa gli viene nascosto. legilimency è un incantesimo molto invasivo, come scopriamo quando Piton lo usa contro Harry, quindi sappiamo per certo che non lo sta usando.
@Himarm:Or forse lo vivi in ​​un altro modo quando SAI che qualcuno ti legge nel pensiero ?!
Dubito seriamente che Silente userebbe un simile incantesimo su Harry, si fida un po 'troppo delle persone che ricordano, quindi non penso che l'avrebbe mai usato su troppe persone, di certo non su persone così vicine a lui
Non credo si possa dire che Silente si fida completamente delle persone, si fida abbastanza delle persone dove conta per portare a termine il lavoro. A parte il suo tradimento da parte di Grendelwald, vedi che non ha mai esteso la sua fiducia. Inoltre Silente farà praticamente qualsiasi cosa per raggiungere i suoi obiettivi, e se sentisse di dover costringere Harry a parlare ... lo costringerebbe a parlare.
Non sono d'accordo. Silente faceva praticamente qualsiasi cosa per raggiungere i suoi obiettivi, specialmente quando cacciava i doni, ma nella sua età avanzata si fida molto che Harry faccia le sue cose. Non sono sicuro di ricordare correttamente (né ho attualmente i libri da controllare), ma penso di ricordare che Silente esitava ad accedere alla mente di Harry a causa della sua connessione con Voldemort. (questo potrebbe ovviamente essere sbagliato, quindi potresti voler controllare, sarebbe in OOTP o HBP se lo ricordo correttamente)
@TylerH Grazie per la modifica, sapevo che "saluti" era la parola sbagliata, ma non riuscivo a pensare a quella corretta in quel momento :)
No. Altrimenti i libri sarebbero finiti molto prima (e con meno avventura) se Harry fosse stato solo onesto con Silente.
Ovviamente non lo è, ma il punto è che * si fida di Harry per dirgli la verità * anche se non lo fa.
#2
+7
Mary
2017-12-27 10:21:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non sono d'accordo. Penso assolutamente che stesse usando la legilimanzia. Ci sono molte prove a sostegno di questo, ma il miglior esempio è quando chiede a Harry, in particolare alla Camera dei Segreti, se c'è qualcosa che desidera dirgli. Il motivo per cui Harry può dire quando Snape gli legge nella mente è perché Snape sta usando la magia per costringerlo a pensare a quelle immagini e pensieri. Silente è molto più sottile, oltre che un mago eccezionalmente dotato, quindi chiede semplicemente a Harry, che è molto onesto e aperto per natura (motivo per cui non riesce a imparare l'occlusione con molte lezioni mentre Draco lo impara quasi immediatamente quando gli viene insegnato da Narcissa ) pensa automaticamente alle cose che avrebbe detto a Silente se non avesse avuto paura, come sentire la voce del Basilisco. Spiega anche la tendenza generale di Silente a sapere molto di più di quanto dovrebbe logicamente. Inizialmente pensavo che stesse solo facendo buone ipotesi, e in un libro scherza sul fatto che le sue ipotesi (non la parola usata ma sto oscurando in questo momento) di solito sono corrette. (Forse la parola è intuizione. Sto divagando) ma ho anche capito che quando Silente si diverte con se stesso è a causa di uno scherzo privato. Ancora una volta vorrei avere una citazione per questo, ma non mi sento di cercarne una.

Inoltre, volevo dire, la parola Legilimens non implica specificamente la lettura della mente, ma la conoscenza della verità.Sospetto che una Legilimanzia più complicata o “profonda” implichi effettivamente vedere i ricordi e che una Legilimità più sottile possa semplicemente percepire se una persona è sincera o meno.Questo spiega anche perché Snape, un Legilimens dotato, sembra sapere se gli studenti, in particolare Harry, (di nuovo, particolarmente facile da "leggere" per così dire) hanno fatto qualcosa che non avrebbero dovuto, indipendentemente dal fatto che abbia delle prove.
Se devi aggiungere alla tua risposta o cambiare qualcosa, puoi fare clic sul pulsante [modifica] sotto il post o nel link a sinistra per ritoccare la tua risposta.
#3
+7
The Dark Lord
2018-01-10 00:41:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sono d'accordo con questa risposta sul fatto che la legilimanzia non è impercettibile, che la "vittima" sa quali informazioni vengono estratte e che l'esempio con Snape e Harry lo dimostra.

Abbiamo un suggerimento che Silente abbia usato la Legilimanzia su Harry, comunque. Dato che è l'unico esempio in canone che lo suggerisce esplicitamente, ho pensato di aggiungere una risposta alla pila.

Ribollendo di rabbia contro Snape, il suo desiderio di fare qualcosa di disperato e rischioso era aumentato di dieci volte negli ultimi minuti. Questo sembrava mostrarsi sul viso di Harry, perché Silente si allontanò dalla finestra e guardò Harry più da vicino , una leggera piega tra le sue sopracciglia argentate.
"Che cosa ti è successo?" "Niente", mentì prontamente Harry.
"Cosa ti ha turbato?"
"Non sono arrabbiato."
" Harry, non sei mai stato un buon occlumeno - "
(Principe mezzosangue, Capitolo 25, Il veggente per caso) .

Il comportamento di Silente qui è coerente con l'uso della legilimanzia. Mantiene il contatto visivo e si concentra intensamente su Harry. Alla fine, è in grado di capire che Harry gli sta mentendo.

Probabilmente, Silente non avrebbe avuto bisogno di usare Legilimanzia per capire che Harry gli stava mentendo. Harry non aveva il controllo delle sue emozioni ed era abbastanza facile da leggere una volta che Silente iniziò ad osservarlo da vicino. Inoltre, Silente non scopre esattamente per cosa è arrabbiato Harry, cosa che probabilmente avrebbe fatto se avesse usato la Legilimanzia.

A conti fatti, non credo che Silente stesse usando la Legilimanzia qui. Tuttavia, Silente fa notare che Harry non è bravo in Occlumanzia, il che potrebbe indicare che lo aveva usato. Non credo che l'abbia fatto, ma è possibile argomentare che ha fatto sulla base delle parole di Silente.

#4
+3
user32390
2016-05-27 02:39:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No.

Harry avrebbe saputo se su di lui veniva usata la legilimità, come quando Piton la usava su Harry (tutte le enfasi aggiunte) :

"Bugiardo," disse Snape. La gola di Harry si seccò. Sapeva cosa avrebbe fatto Snape e non era mai stato in grado di impedirlo. …

Il bagno sembrava brillare davanti ai suoi occhi; si sforzò di bloccare ogni pensiero, ma per quanto poteva, la copia del Principe Mezzosangue di Creazione avanzata di pozioni nuotò confusamente nella sua mente.

E poi stava fissando di nuovo Snape, in mezzo a quel bagno in rovina e fradicio. Fissò gli occhi neri di Snape, sperando contro ogni speranza che Snape non avesse visto ciò che temeva, ma -

Qui, ciò che Snape stava cercando di vedere "nuotò [...] in prima linea nella sua mente [di Harry] ", quindi Harry era un osservatore così come Snape.

Questo non accadde quando Silente lanciò a Harry uno sguardo penetrante ; Immagino che stesse guardando Harry con attenzione.

Ricorda, Silente era estremamente intelligente e aveva molte informazioni che Harry non aveva. È probabile che potesse indovinare qualsiasi cosa di cui fosse un po 'incerto semplicemente osservando Harry da vicino e le sue reazioni a ciò che stava dicendo Silente.

Questo è tutt'altro che conclusivo;Silente potrebbe essere migliore di Snape ed essere in grado di eseguirlo in modo più sottile, oppure Silente potrebbe non andare così in profondità (rilevare solo se Harry stava mentendo, piuttosto che cercare dettagli specifici), ecc.
#5
+1
scott
2018-01-04 23:32:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ne dubito.

Se Silente non avesse usato Legilimanzia su Lumacorno per scoprire cosa aveva detto a Riddle tanti anni prima, contando invece sul fatto che Lumacorno fosse onesto, perché avrebbe letto la mente di Harry invece di chiederglielo? Quello che ZenLogic ha detto sul libero arbitrio di Harry è estremamente importante.

Devi ricordare che Silente aveva insegnato letteralmente a centinaia di studenti, quindi lo "sguardo penetrante" di Silente sarebbe stato qualcosa che aveva usato per decenni. Credo che sia semplicemente leggere i segnali non verbali di un bambino che non ha ancora il controllo delle proprie emozioni.

#6
-1
everwritelove
2016-05-27 00:33:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia opinione è che se Albus Silente in qualità di preside avesse vietato l'uso del veritaserum (pozione della verità), Ordine della fenice , allora perché avrebbe permesso l'uso della legilimità? (ovviamente solo quando era veramente necessario, in Principe Mezzosangue ).

Si fidava abbastanza bene di Harry con tutti i suoi segreti e, cosa più importante, una volta disse che la verità è un cosa buona e terribile.

Ha anche detto che la curiosità dovrebbe essere trattata con cautela e credo che non avrebbe infranto i suoi stessi valori.

#7
-1
Danie
2019-03-22 07:07:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

SÌ.

Allora come facevano Silente e Snape a sapere che Harry era lì sotto il mantello dell'invisibilità? Silente lo vide e seppe che era lì a casa di Hagrid. Come poteva non essere come Queenie? In tutti i film suggerisce di sapere cosa pensano le persone prima di dirlo, specialmente. Ovvio con Leta Lestrange.

Qualche prova in più potrebbe essere una bella aggiunta a quella risposta (puoi [modificarla] in).Dopotutto, non è così difficile indovinare che Harry è dove sono i guai, vero?:) E Silente è molto perspicace anche senza Legilimency.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...