Domanda:
Perché alla fine tutti i Portatori dell'Anello hanno lasciato la Terra di Mezzo?
DavRob60
2012-03-21 21:25:00 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alla fine di Il ritorno del re , Frodo, Bilbo, Gandalf, Elrond e Galadriel lasciarono la Terra di Mezzo su una nave, insieme ad altri elfi. Ho chiamato quei cinque perché erano tutti portatori di anelli e sembra essere un tratto comune. Frodo e Bilbo portavano l'Unico Anello e gli altri tre portavano i tre Anelli elfici.

Perché dovevano farlo? Perché non sono rimasti e hanno avuto una vita pacifica ora che il Signore Oscuro se n'era andato?

Tecnicamente Sam è stato un portatore di anelli per un po 'e non se ne è andato.
@xantec in realtà, alla fine lo fece.
@Kevin Ha lasciato nel libro, ma non ci sono prove nella versione del film che suggeriscano che alla fine se ne sia andato, e poiché nel film la nave che Frodo e Bilbo hanno preso era l '* ultima * nave a partire per le Terre Immortali, è difficile vedere come avrebbe potuto farlo.
@MikeScott Il film non è canonico in cui è in conflitto con il libro (e probabilmente non lo è affatto), e se vuoi sostenerlo, Sam non avrebbe avuto bisogno di andarci perché non aveva messo l'Anello, nel film.
@MikeScott La domanda non dice che riguarda specificamente il canone del film. Se non specificato, le persone di solito utilizzano i libri per impostazione predefinita. E abbastanza ragionevolmente, dal momento che sono * molto * più dettagliate nelle informazioni (specialmente contando negli altri libri canonici), sono in circolazione da molto più tempo e sono anche la versione originale della storia.
@Kevin Ah, colpa mia. Certo, è passato molto tempo dall'ultima volta che ho letto i libri.
@Xantec Per essere onesti, non era nella storia principale.Era nell'addendum alla fine, Appendice B.
Quattro risposte:
#1
+97
Mark Beadles
2012-03-21 21:45:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Gandalf era Istari e in ogni caso non apparteneva propriamente alle terre mortali della Terra di Mezzo.

Elrond (per sua scelta) e Galadriel (per il suo sangue) erano di razza elfica e destinati a stancarsi della Terra di Mezzo. Desiderano ardentemente prendere la Strada diritta 1 fino al Regno benedetto col passare del tempo; non passano i loro giorni per sempre nella Terra di Mezzo.

Gli Hobbit Frodo e Bilbo (e successivamente Samwise ), sebbene di tipo Mortale, in virtù di aver portato l'Unico Anello portava anche una stanchezza nelle ossa. Ma nella Terra di Mezzo non potevano trovare sollievo da questo. Sebbene il dono degli uomini (gli halfling dell'umanità) potesse portare loro sollievo dopo la loro morte, è stato loro concesso un vantaggio di viaggiare in occidente e trascorrere i loro lunghi giorni in pace fino a quando il Dono è stato concesso loro. 2

1 Da quando Bending of the World, l'unico modo viaggiare ad Aman era su navi elfiche che seguivano la strada diritta.

2 È anche raccontato nel Libro rosso di Westmarch che Gimli figlio di Glóin viaggiò nelle Terre Immortali in compagnia del suo fedele compagno elfico Legolas, e per il suo amore per Galadriel.

Istar è il mago, gli istari sono i maghi di ME. Cosa intendi con - "Gandalf era Istari e comunque non apparteneva alla Terra di Mezzo".
@Secko Istari sono abilmente Maiar e vengono nella Terra di Mezzo dall'esterno. A differenza di molta letteratura fantasy, * non * sono solo singoli uomini (o qualche altra razza) che hanno la capacità di usare la magia, ma piuttosto potrebbero essere paragonati a semidei o avatar di qualche tipo.
Ho chiarito la mia dichiarazione e fornito quelli che spero siano riferimenti utili.
@IlariKajaste Sì, lo so. Ero confuso dal riferimento istari.
#2
+23
Jason Baker
2016-01-22 08:52:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ognuno di loro aveva ragioni diverse, che Tolkien discute nelle sue Lettere.

Gandalf

Come lui stesso nota in Il ritorno del re , con Sauron sconfitto il suo ruolo nel mondo è alla fine:

Non hai ancora capito? Il mio tempo è finito: non è più mio compito rimettere le cose a posto, né aiutare le persone a farlo.

Il ritorno del re Libro VI Capitolo 7 : "Homeward Bound"

E come Tolkien scrive nella Lettera 181 che stava semplicemente tornando a casa dopo le sue lunghe fatiche:

Gandalf era ritornando, terminate le sue fatiche e le sue commissioni, a casa sua, la terra dei Valar.

Le lettere di JRR Tolkien 181: A Michael Straights (bozza). 1956

Elrond e Galadriel

Nella Lettera 181, Tolkien scrive che, con la diminuzione dei Tre e l'annullamento dei loro lavori di conservazione, avevano non è rimasto nulla per loro nella Terra di Mezzo:

[W] on la caduta del "Potere" i loro piccoli sforzi per preservare il passato caddero a pezzi. Non c'era altro per loro nella Terra di Mezzo, ma stanchezza. Così Elrond e Galadriel se ne vanno.

Le lettere di J.R.R. Tolkien 181: A Michael Straights (bozza). 1956

Galadriel, in particolare

Vale la pena notare che Galadriel non rimase nella Terra di Mezzo per la sua salute; secondo la lettera 297, in realtà le era proibito andare oltre il mare (enfasi sua):

I Valar ascoltarono le suppliche di Eärendil per conto di Elfi e Uomini (entrambi suoi parenti), e ha inviato una grande schiera in loro aiuto. Morgoth fu rovesciato ed estruso dal mondo (l'universo fisico). Agli Esiliati fu permesso di tornare - ad eccezione di alcuni attori principali nella ribellione dei quali ai tempi del L [ord of the] R [ings] solo Galadriel era rimasto .

Le lettere di JRR Tolkien 297: A Mr. Rang (Bozza). Agosto 1967

In una nota in calce a questa lettera, Tolkien menziona che questo divieto fu revocato dai Valar, come ricompensa per il suo aiuto contro Sauron (enfasi sua):

Al Al tempo del lamento [di Galadriel] a Lórien, lei credeva [il suo divieto] essere perenne, finché la Terra fosse sopravvissuta. Quindi conclude il suo lamento con un desiderio o una preghiera che Frodo possa, come grazia speciale, essere concesso un soggiorno purgatorio (ma non penale) in Eressea , l'isola solitaria in vista di Aman , anche se per lei la strada è chiusa. (La Terra di Aman dopo la caduta di Númenor, non esisteva più fisicamente `` nei cerchi del mondo ''.) La sua preghiera fu esaudita - ma anche il suo divieto personale fu revocato, in ricompensa per i suoi servizi contro Sauron, e oltre tutto per il suo rifiuto della tentazione di prendere l'Anello quando le viene offerto. Quindi alla fine la vediamo prendere la nave.

The Letters of J.R.R. Tolkien 297: A Mr. Rang (Bozza). Agosto 1967

Questo è ripreso a grandi linee nella Lettera 320, anche se con l'aggiunta del dettaglio che Galadriel rifiutava il perdono alla fine della Prima Era:

Galadriel era una penitente: in gioventù un leader nella ribellione contro i Valar (i guardiani angelici). Alla fine della Prima Era ha rifiutato con orgoglio il perdono o il permesso di tornare. È stata graziata per la sua resistenza all'ultima e travolgente tentazione di prendere per sé l'Anello.

The Letters of J.R.R. Tolkien 320: Alla signora Ruth Austin (estratto). Gennaio 1971

Frodo

Arwen intercedette per suo conto; sosteneva che, poiché la sua sofferenza e la sua decisione di diventare mortale facevano parte dello stesso Piano Divino, lui avrebbe dovuto essere idoneo ad andare nelle Terre Immortali al suo posto:

Non è stato reso esplicito come potrebbe organizzare questo. Ovviamente non poteva semplicemente trasferire il suo biglietto sulla barca in quel modo! Per chiunque, eccetto quelli della razza Elfica, la "vela ad Ovest" non era permessa, e ogni eccezione richiedeva "autorità", e lei non era in comunicazione diretta con i Valar, specialmente da quando aveva scelto di diventare "mortale". Ciò che significa è che è stata Arwen la prima a pensare di mandare Frodo in Occidente, e ha fatto un appello per lui a Gandalf (direttamente o tramite Galadriel, o entrambi), e ha usato la sua stessa rinuncia al diritto di andare a Ovest come un argomento. La sua rinuncia e sofferenza erano legate e invischiate con quelle di Frodo: entrambe facevano parte di un piano per la rigenerazione dello stato degli Uomini. La sua preghiera potrebbe quindi essere particolarmente efficace e il suo piano ha una certa equità di scambio. Senza dubbio è stata Gandalf l'autorità che ha accettato la sua richiesta.

The Letters of J.R.R. Tolkien 246: A Eileen Elgar (bozze). Settembre 1963

Bilbo

Gandalf gli diede il permesso, e lo fece per due motivi:

  1. Gli piaceva Bilbo
  2. Frodo aveva bisogno di un compagno hobbit nelle Terre Immortali, per aiutare a scongiurare la follia:

anche Bilbo ci andò. Senza dubbio come completamento del piano dovuto a Gandalf stesso. Gandalf aveva un grandissimo affetto per Bilbo, dall'infanzia dello hobbit in poi. La sua compagnia era davvero necessaria per il bene di Frodo - è difficile immaginare uno hobbit, anche uno che aveva vissuto le esperienze di Frodo, essere davvero felice anche in un paradiso terrestre senza un compagno della sua specie, e Bilbo era la persona che Frodo più amato.

Le lettere di JRR Tolkien 246: A Eileen Elgar (bozze). Settembre 1963

Sam

In realtà non ci viene mai detto il motivo; sappiamo solo che l'ha fatto.

Una ragione plausibile è che, essendo Bilbo presumibilmente morto a questo punto, Frodo aveva bisogno di un nuovo compagno. Dato che era ancora un Portatore dell'Anello, per quanto brevemente, Sam, nei suoi anni in avanti, potrebbe essersi trovato bisognoso di alcune delle cure che Frodo cercava. Ma questa è tutta speculazione.

#3
+16
Andomar
2012-03-22 21:08:34 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Con la distruzione dell'Unico Anello tutto ciò che è stato operato con i Tre è andato a vuoto. Per i portatori dei Tre, questo ha reso la Terra di Mezzo un posto molto più deprimente. Tutto ciò che è stato preservato dai Tre è stato annullato. Non potevano più resistere al richiamo della terra oltre il mare, preservata fin dall'inizio.

I portatori dell'Unico Anello avevano sofferto molto. Per loro la strada diritta era una ricompensa e una possibilità di guarigione. Ad esempio, per Frodo non c'era guarigione nella Terra di Mezzo:

Una sera Sam entrò nello studio e trovò il suo maestro molto strano. Era molto pallido e i suoi occhi sembravano vedere cose lontane.
"Qual è il problema, signor Frodo?", ha detto Sam.
"Sono ferito", ha risposto, "ferito; non guarirà mai veramente. "
Ma poi si è alzato e la svolta sembrava passare, e il giorno dopo era completamente se stesso. Fu solo in seguito che Sam ricordò che la data era il 6 ottobre. Due anni prima, quel giorno, era buio nel Dell under Weathertop.

Ma ad Aman, potrebbe esserci.

#4
+1
Eslenome
2014-06-12 11:25:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il motivo per cui i 3 elfi che portano l'anello sono rimasti è perché il tempo degli elfi era finito, e il tempo degli uomini era giunto, quindi i portatori dell'anello non erano più necessari per la guida. La ragione per cui bilbo e frodo se ne sono andati è perché nella Terra di Mezzo non potevano sfuggire ai fardelli che l'anello aveva posto su di loro, come ad esempio il frodo che veniva pugnalato. Gandalf se ne andò perché aveva adempiuto al suo compito di gandalf il bianco, questo è l'unico motivo per cui è tornato in primo luogo per fare in modo che gli eserciti di mordor fossero sconfitti e l'anello distrutto.

Direi che il tempo degli elfi era finito e il tempo degli uomini era arrivato * perché * gli elfi se ne erano andati.I pochi elfi rimasti non vedevano alcun motivo per essere gli unici rimasti nella Terra di Mezzo.Potresti mettere un po 'il carro davanti ai buoi.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...