Domanda:
Instabilità del ringworld di Niven
liewl
2011-01-19 07:13:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho letto che il design del ringworld è in realtà instabile e che andrebbe alla deriva e alla fine entrerebbe in collisione con la stella su cui avrebbe dovuto orbitare. Come viene corretto questo difetto nelle storie successive?

@neilfein Ora è stato risolto, grazie per averlo sollevato.
Nota: il Ringworld * non * è in orbita. Oppure, se preferite che ogni bit sia in un'orbita indipendente, altamente iperbolica; ma il problema sorge a causa della rigida dinamica del corpo della cosa e si verificherebbe comunque se la rallentaste fino alla velocità orbitale (e perdeste l'aria).
Due risposte:
#1
+21
R. Martinho Fernandes
2011-01-19 07:28:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Niven non aveva alcuna intenzione di scrivere un sequel, ma questo grosso difetto nel Ringworld lo ha portato a scrivere The Ringworld Engineers . In quel romanzo, l'anello ha diversi jet assiali alimentati dal vento solare.

La trama ruota attorno ai personaggi che tentano di localizzare il centro di controllo e riparazione del Ringworld per sostituire alcuni dei rottami e jet d'attitudine rubati.

Teela Brown, ora un protettore umano di scena, si rende conto che è troppo tardi per fermare la deriva semplicemente aggiustando i getti d'atteggiamento. L'unica soluzione che immagina richiede l'utilizzo del Meteor Defense System, una griglia di superconduttori che si trova sotto la superficie del Ringworld e può generare potenti campi magnetici, per indurre un'enorme eruzione solare. Un tale bagliore fornirebbe energia sufficiente per rettificare l'orbita del Ringworld, ma ucciderebbe trilioni di abitanti del Ringworld. Incapace di convivere con quella scelta a causa dei suoi istinti protettrici, crea un piano per Louis Wu e il suo equipaggio di ucciderla e poi mettere in atto il piano.

#2
+8
DampeS8N
2011-01-19 07:16:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il Ringworld è dotato di motori che stabilizzano l'anello contro le oscillazioni e dalla caduta al sole, raccolgono energia dal vento solare.

E alcuni dei residenti hanno preso alcuni dei motori per creare navi per fuggire dal mondo circolare.
si potrebbe pensare che scherzando con i quadrati delle ombre, la leggera pressione sull'anello potrebbe essere utilizzata per qualche effetto.
@JustJeff certamente trascurabile contro qualcosa di così massiccio e non altamente riflettente come il Ringworld.
@Martinho Fernandes - massiccia, sì, ma l'area è enorme e più ti avvicini all'anello per essere esattamente centrato sulla primaria, minori sono le forze necessarie per regolare la posizione.
@JustJeff Se pasticci con i quadrati delle ombre per bilanciare l'instabilità nel Ringworld, introdurrai invece instabilità nei quadrati delle ombre: dovrai sistemarli in modo che alcuni archi subiscano una pressione più leggera di altri.
Interessante come Niven lo venisse a sapere, come scrive nella prefazione di "Ringworlds's Children": "Alla Convenzione mondiale di fantascienza del 1970 c'erano studenti del MIT nelle sale che cantavano:" Il Ringworld è instabile! Il Ringworld è instabile! " (Ha fatto il meglio che ho potuto ... quindi, getti d'atteggiamento.) `


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 2.0 con cui è distribuito.
Loading...