Domanda:
Nella fantascienza, quale pianeta con forme di vita ha la forza gravitazionale più grande?
camden_kid
2014-10-07 19:08:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho appena iniziato a leggere Foundation e Gaal Dornick è sbarcato su Trantor per la prima volta e nota che:

L'aria sembrava più densa qui, la gravità un po 'più grande che sul suo pianeta Synnax ...

Questo mi ha spinto a chiedermi, qual è il pianeta con la gravità più alta menzionato nella fantascienza che ha forme di vita?

Modifica 1: chiedo specificatamente di pianeti con superfici solide.

Modifica 2: mi riferisco alla forza gravitazionale sulla superficie.

Ci sono state alcune storie con forme di vita in stile zeppelin che fluttuano nelle atmosfere dei giganti gassosi, le conteresti o chiedi solo di pianeti con superfici solide?
Molti esempi qui; http://tvtropes.org/pmwiki/pmwiki.php/Main/Heavyworlder
Ricordo un fumetto pulp che postulava un pianeta gigante che ospitava "mini-umani" (le dimensioni ridotte gli rendono più facile sopportare l'elevata gravità).
Contano come forme di vita se si sono convertiti in entità informatiche e si sono costruiti un computer / pianeta denso di neutronio in cui vivere?
A chi continua a chiudere questo come "troppo ampio" - [il consenso della comunità finora su Meta] (http://meta.scifi.stackexchange.com/questions/5095/why-was-this-question-closed) è che NON è troppo ampio. Per favore rispettalo.
Per chiarimenti, DEVE essere un pianeta? L'ambiente * con la gravità più alta nella finzione che ha forme di vita che io conosca sembra essere la superficie di una stella.
@DVK Meno persone concordano sul fatto che non dovrebbe essere chiusa di quanto sia necessario per chiudere la domanda, quindi penso che sarebbe più giusto / più corretto dire che c'è una discussione sull'opportunità o meno di chiudere la domanda, non che il consenso della comunità è quello non dovrebbe essere.
Penso che la domanda abbia bisogno di un piccolo chiarimento, per dire se intendi la forza gravitazionale sulla superficie o la gravità complessiva (cioè la massa) del pianeta. Un pianeta molto grande ma a bassa densità come un gigante gassoso può avere una gravità superficiale piuttosto bassa (nella misura in cui un gigante gassoso _ha_ una superficie), ma una massa maggiore di un pianeta più denso con gravità superficiale più elevata. Ad esempio, Urano ha 86 volte la massa della Terra, ma solo il 90% della gravità superficiale.
@AnthonyGrist - almeno 7 persone sono d'accordo - tra quelli che frequentano Meta (che è un sottoinsieme di persone sul sito principale).
@AnthonyGrist "Meno persone concordano sul fatto che non dovrebbe essere chiuso di quanto sia necessario per chiudere la domanda" Fonte per tale affermazione? 5 persone hanno già votato per riaprire. Almeno 8 persone (incluso me stesso) concordano con la mia risposta su meta che non dovrebbe essere chiuso. AFAIK, solo 5 sono necessari per chiudere una domanda. Sono d'accordo che potrebbe essere presto per definirlo un consenso, ma finora più persone sostengono che sia aperto che chiuso; Non il contrario.
Stiamo limitando questo alla SF forte, o almeno ai pianeti che sarebbero ragionevolmente plausibili secondo le leggi note della fisica? Perché se no, sono sicuro che da qualche parte c'è una vecchia storia pulp che menziona un pianeta con una gravità di mille o diecimila o un milione di volte la Terra, qualunque cosa abbia colpito l'autore come un numero sufficientemente impressionante.
@Beofett Quando ho scritto quel commento c'erano meno di cinque voti positivi sulla tua meta risposta, quindi meno di quanto ci vuole per chiudere una domanda. Dato che DVK lo usava come base per il "consenso della comunità", questo è quello che stavo guardando; è difficile tenere conto dei voti di riapertura perché il voto è anonimo quindi non possiamo vedere dove si trova la sovrapposizione. Ci sono anche sei voti positivi sulla meta risposta in competizione, quindi ovviamente non è il problema chiaro che DVK stava cercando di capire.
@AnthonyGrist Credo che ci fossero 4 voti positivi quando hai scritto quel commento. 4 voti positivi, più me stesso, dato che non riesco a votare la mia risposta, sono ancora sufficienti per riaprire. Ma sì, ho già ammesso di essere d'accordo che il "consenso" fosse un po 'prematuro.
@Hypnosifl A me sembra l'Endymion di Dan Simmons, giusto?
@Zommuter - Stavo pensando a "The Algebraist" di Iain Banks (sebbene le creature non fossero effettivamente a forma di zeppelin), ma ce ne sono [molti altri] (http://tvtropes.org/pmwiki/pmwiki.php/Main / LivingGasbag).
Otto risposte:
#1
+30
Mike Scott
2014-10-07 19:19:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Probabilmente Hexanerax 2 in Childhood's End di Arthur C Clarke, dato che Dragon's Egg di Robert L Forwards è una stella di neutroni, non un pianeta. Ecco come viene descritto:

Il pianeta era assolutamente piatto. La sua enorme gravità aveva da tempo frantumato in un unico livello uniforme le montagne della sua focosa giovinezza - montagne le cui vette più possenti non avevano mai superato alcuni metri di altezza. Eppure qui c'era vita, perché la superficie era ricoperta da una miriade di motivi geometrici che strisciavano, si muovevano e cambiavano colore. Era un mondo a due dimensioni, abitato da esseri che non potevano avere uno spessore superiore a una frazione di centimetro.

Questo è praticamente tutto ciò che sappiamo al riguardo: è una visione usa e getta , non l'ambientazione per nessuno dei romanzi.

(Mesklin di Hal Clement da Mission of Gravity è un ovvio contendente, ma la sua gravità è un semplice 3G all'equatore dove il noto la vita è, e 665G ai poli, che probabilmente è ancora inferiore a Hexanerax 2 come descritto.)

Stavo prendendo in considerazione Dragons Egg, ma sì, era una stella di neutroni. Tuttavia, se l'OP era interessato alle forme di vita che si evolvono in condizioni di gravità estremamente elevata, è sicuramente una lettura consigliata. IMO è uno dei migliori libri che ho letto.
Ignorerò che la fisica non consentirebbe mai un corpo celeste massiccio, ma completamente piatto. Ma, se il corpo celeste è completamente piatto, potrebbe davvero essere considerato un [pianeta] (http://en.wikipedia.org/wiki/IAU_definition_of_planet)?
Non credo che sia destinato a essere bidimensionale, il che non avrebbe senso, ma piuttosto una sfera esatta localmente piatta.
@MikeScott Dovrebbe anche essere piccolo e costantemente denso per ottenere planarità, piuttosto che grande. Tuttavia non sono convinto che si verifichi una vera piattezza.
Perché dovrebbe essere piccolo? Più è grande, maggiore è il raggio e minore è la curvatura.
#2
+21
Valorum
2014-10-07 23:48:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Azzardo che il vincitore non sia altro che il nostro vecchio preferito; Krypton . Senza concentrarsi su numeri specifici, la gravità superficiale su Krypton dovrebbe essere decine di migliaia di volte più pesante della Terra per soddisfare la descrizione di seguito.

Scrittore di Superman dell'età del bronzo Elliott S Maggin (ex Senior Writer per i fumetti DC) ha descritto Krypton come una " stella fallita " e un " pianeta buco nero" la cui massa era così fantastico che i razzi convenzionali non ti permettessero nemmeno di lasciare la superficie:

Jelassian aveva l'abitudine di assegnare soprannomi come "The Big Rettubzzash", ma i pirati in generale avevano un soprannome comune per Krypton. Era "The Black-Hole Planet". Non è rimasto più niente. Era denso come una stella appena nata e scuro come la fossa. Da un pianeta più convenzionale con oceani ghiacciati incrostati, la vita avrebbe dovuto riflettersi così tanto che gli astronomi nei sistemi vicini avrebbero potuto inizialmente scambiarla per una stella. Era così pesante che lo spazio stesso si contraeva intorno ad esso. Un bagliore verde opaco, la risacca della luce delle stelle che si raccoglieva nella sua atmosfera, si rifletteva verso il basso per riempire il cielo diurno di Krypton con nuvole luminose spostate dal rosso e illuminare le sue notti con una fosforescenza rosa. La luce irradiava da ogni orizzonte. Le giornate erano appena più luminose delle notti di Krypton.

Ci è voluta un'enorme spesa di energia per lanciare qualsiasi cosa dalla superficie del mondo. Anche una nave a propulsione nucleare progettata per accelerare attraverso anni luce di spazio aveva bisogno di attingere all'energia termica del sottosuolo del pianeta per innescare una reazione abbastanza grande solo per sfuggire alla terribile attrazione di Krypton. Anche in un mondo il cui uso dissoluto dell'energia da parte della popolazione aveva effettivamente rallentato l'autodistruzione del pianeta, Jor-El si rese conto che il suo uso di così tanto potere in una sola raffica avrebbe sicuramente attirato l'attenzione. Si è dato la possibilità per fare l'unico test del suo prototipo di astronave.


Se stiamo solo guardando heavyworld sci-fi in generale, allora non puoi ha sbagliato molto con Flux di Stephen Baxter. I personaggi principali sono minuscoli umani che vivono all'interno della superficie di una stella di neutroni invece che semplicemente sulla superficie, come le deboli forme di vita in Dragon's Egg

La forza gravitazionale all'interno della stella sarebbe * minore * rispetto alla superficie, no?
@user14111 - Solo assumendo un perfetto oggetto sferico a riposo. Se stesse girando, la gravità a pochi millimetri sotto la superficie sarebbe leggermente superiore
@user14111 non dimenticare la pressione
La stella di neutroni in * Flux * stava sicuramente girando. I vortici formati nel superfluido di neutroni erano un punto importante della trama.
#3
+8
Peregrine Rook
2014-10-08 01:28:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non ricordo il nome della storia; ma non l'hai chiesto.

Credo che la risposta potrebbe essere Giove . Isaac Asimov ha scritto un racconto nella sua serie di robot sulla linea di robot "ZZ", progettata per viaggiare sulla superficie (!) Di Giove. Tre di loro si sono recati lì in un'astronave non ermetica (piuttosto che provare a costruire qualcosa che potesse resistere alla pressione atmosferica). Hanno incontrato creature sufficientemente avanzate da attaccare i robot con le armi (anche se non in modo efficace).

In una nota correlata, gli [idrogues] (http://en.wikipedia.org/wiki/Species_of_The_Saga_of_Seven_Suns#Hydrogues) abitano i giganti gassosi e i [faeros] (http://en.wikipedia.org/wiki/Species_of_The_Saga_of_Seven_Suns#Faeros ) abita le star de La saga dei sette soli.
Il titolo è ["Victory Unintentional"] (http://www.isfdb.org/cgi-bin/title.cgi?44199). C'è una [pagina di Wikipedia] (http://en.wikipedia.org/wiki/Victory_Unintentional) per quella storia.
Giove è anche abitato in ** 2010: Odyssey Two ** di Arthur C. Clarke **, sebbene sia una vita pre-sapiente.
E dalla vita sapiente in [* Manta's Gift *] di Timothy Zhan (http://www.amazon.com/Mantas-Gift-Timothy-Zahn/dp/081258032X)
La domanda è stata modificata per escludere Giove. Solo pianeti con superfici solide.
@MikeScott: Si teorizza che i giganti del gas abbiano una superficie solida, se si scende abbastanza lontano. Tuttavia (tornando alla domanda), la gravità sulla superficie potrebbe non essere altissima, poiché la maggior parte del pianeta è sopra di te (come gas e liquido). Quindi, pressione incredibile ma non incredibile g.
Nella storia di Asimov la superficie di Giove era solida.
Tuttavia, la "superficie" di Giove è decisamente benevola per quanto riguarda la gravità, rispetto alle altre voci qui ...
#4
+4
DevSolar
2014-10-08 17:40:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Di gran lunga non quello con la densità più alta (guardando le risposte di Mike e Richard qui), ma Perry Rhodan, il numero 16, "Die Geister von Gol", parlava di un pianeta di 916 g di superficie gravità, rendendolo una voce # 3 al momento della pubblicazione. ;-)

Rhodan e il suo equipaggio hanno navigato sulla superficie con veicoli multiuso cingolati ("turni"), che avevano bisogno dei loro anti-gravità (solitamente usati per farli volare) funzionanti alla massima potenza solo per mantenere loro mobili (e non schiacciano l'equipaggio).

Non sono sicuro che si possa chiamare gli esseri che hanno incontrato "forme di vita" (e nemmeno i protagonisti), poiché sembravano essere esseri energetici, ma furono attratti dagli scudi del veicolo (reagendo agli stimoli) e prosciugarono la loro alimentazione, crescendo di dimensioni nel processo (alimentazione, crescita), quindi chiamiamoli "vita".


Il pianeta con la gravità più alta a sopportare la vita umana nell'universo di PR sarebbe Oxtorne, un mondo di 4,8 g. Un equipaggio di emigranti naufragati è riuscito, con l'aiuto dell'ingegneria genetica, ad adattarsi al duro ambiente del loro mondo entro quattro generazioni.

+1 Mi sono ricordato di questo vecchio problema, ma per tutta la vita non avrei potuto ricordarne il nome. :)
Ammetto di aver imbrogliato e di averlo cercato su [Perrypedia] (http://www.perrypedia.proc.org/wiki/Hauptseite). Poiché ero abbastanza sicuro che fosse durante la ricerca di ES, ho cercato la [lista dei titoli] (http://www.perrypedia.proc.org/wiki/Die_Dritte_Macht_%28Zyklus%29) e quando i miei occhi sono caduti sul titolo, sapevo di aver trovato solo quello. ;-) È anche lì che ho trovato la * esatta * gravitazione, mi sono appena ricordato che era 900.
#5
+1
Robert
2014-10-08 02:11:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non tanta gravità quanto una stella di neutroni, ma The Algebraist di Iain M Banks presenta una razza chiamata Dwellers che fluttua all'interno di giganti gassosi in tutta la galassia.

ZanLynx menzionata nei commenti la Matrice di Ade dalla serie Revelation Space di Alastair Reynolds, una stella di neutroni che è stata in qualche modo convertita in un computer incredibilmente denso e potente in modo che una razza morta da tempo potesse continuare a vivere come programmi all'interno del matrice. Quindi non sono esattamente forme di vita ad alta gravità, ma forse conta ancora.

E non sono sicuro che conti, ma credo che in uno dei romanzi di Banks ci sia una menzione di una cultura che "trascendeva" spostando le loro menti in un superdenso pianeta computer tipo neutronio. Forse il riferimento è nella materia? O forse il dettaglio della superficie.
@ZanLynx Non lo ricordo dai romanzi di Culture, ma suona molto come la Matrice di Ade della serie [Revelation Space] (http://en.wikipedia.org/wiki/Revelation_Space_universe) di Alastair Reynolds.
Sai, credo che tu abbia ragione. Reynolds lo è.
#6
  0
mg30rg
2014-10-08 18:47:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il primo Mesklin mi è venuto in mente da "Starlight" di Hal Clement. È un vero pianeta (non una stella di neutroni come Hexanerax2) e ha una superficie solida (a differenza dei giganti gassosi sopra menzionati), ma ha le dimensioni di un pianeta gassoso più piccolo e una forma così distorta che la forza della gravità sul suo equatore è leggermente diverso rispetto ai suoi poli.

In realtà anche la Terra ha gradienti di gravità sulla sua superficie, ma probabilmente non è quello che intendi. ;-)
Penso che nel romanzo fosse 2,5 volte maggiore la gravità sui poli.
2.5! = "Leggermente diverso" ...
Alcune idee sbagliate qui. Innanzitutto, Hexanerax 2 è un pianeta e non una stella di neutroni - forse sei confuso dalla mia risposta che dà a Hexanerax 2 anche menzionare (per liquidarlo come non un pianeta) la stella di neutroni chiamata Dragon's Egg. In secondo luogo, la gravità variabile di Mesklin non è causata dalla sua forma, piuttosto sia la sua forma distorta che la sua gravità variabile sono causate dalla sua rotazione estremamente elevata. Terzo, la gravità ai poli di Mesklin è oltre duecento volte più forte di quella all'equatore (660G contro 3G), non "leggermente diversa".
@MikeScott - Potresti avere ragione. Ho letto "Statlight" quando ero bambino.
Piuttosto che leggermente.Iirc è 3G all'equatore e 700G ai poli.
#7
  0
Dennis
2019-02-14 10:31:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Stephen Baxters Flux racconta la storia di una civiltà "umana" che vive su una stella di neutroni. Non proprio umani, ma creati da umani per poter vivere sulla stella di neutroni.

#8
-1
Kristian H
2014-10-09 05:23:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

recente: A Soldier's Duty di Jean Johnson. Il protagonista, Ia, proviene dal pianeta Sanctuary. È un mondo pesante (definito come> 1,5 g) con una gravità di 3,28 g.

3.28g è solo una frazione di ciò che è stato pubblicato nelle risposte precedenti. La domanda non è cercare "cosa sono tutti i mondi pesanti". Sta cercando il ** più pesante **, quindi pubblicare una risposta che è più leggera delle risposte esistenti è piuttosto controproducente.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...