Domanda:
Se l'autodistruzione della nave è un'idea così geniale, perché le vere marine non lo fanno?
user23715
2016-02-12 03:45:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sfondo della mia domanda:

ho guardato un recente episodio di The Expanse dove il capitano della nave

self -nuked una corazzata / ammiraglia principale per impedirne la cattura.

Mi ha fatto pensare, nell'universo questo sembra non avere senso!

Le navi che si autodistruggono sono una cosa comune in molti libri / film. Viene fatto solo per il "dramma"?

Affondare una nave e / o sciogliere determinate tecnologie (ad es. macchine di crittografia) prima della cattura ha senso indipendentemente dall'impostazione ma far saltare in aria tutto e tutti sembra una semplice presunzione per il mestiere degli scrittori.

Posso immaginare che a volte un'autodistruzione possa adattarsi alla storia: l'assimilazione Borg o altre guerre di annientamento totale della specie umana. Altrimenti mi sembra stupido.

Un'ulteriore prova del fatto che questo dispositivo è semplicemente una presunzione e non una cosa coerente nell'universo, è il fatto che non importa quanto gravemente sia danneggiata la nave conserva sempre la capacità di autodistruggersi. Tutti gli altri sistemi sono un gioco equo per essere messi fuori linea, ma l'autodistruzione è in qualche modo indistruttibile (finché non viene effettivamente utilizzata, ovviamente).

Anche il film Galaxy Quest prende in giro questo facendo sì che i personaggi falliscono per disabilitare l'autodistruzione all'ultimo momento e non lo fa esplodere perché, beh, non è mai stato così, quindi ovviamente dovrebbe essere costruito per fermarsi a 0:01:14 tempo rimanente :D”

Mi sto perdendo qualcosa?

~~~ Quindi ecco la mia modifica. ~~~

Nelle risposte e nei commenti si parla molto di "affondare" una nave. Non sto chiedendo come si potrebbe affondare un'astronave. Se rileggi la mia domanda, ora utilmente in grassetto o corsivo per mostrare una chiara enfasi, vedrai che chiamo l'affondamento come una procedura sensata.

Ciò che non è sensato è atomizzare la nave in una massiccia esplosione, in particolare mentre le persone amichevoli sono ancora a bordo o nelle vicinanze. L'autodistruzione non affonda una nave! Lo sta trasformando in un folle IED . Come viene solitamente presentato, l'autodistruzione è semplicemente folle. Ed è la parte dell'attentatore suicida che mi dà fastidio.

Se fosse una così grande idea non si troverebbe solo nella letteratura fantasy, giusto?

Quanto ai metodi per affondare efficacemente un'astronave.

"Affondalo" in un pozzo a gravità; "Affondarlo" per "fuga" di radiazioni; "Affondare" fondendo tutti i componenti elettrici critici; "Affondare" dandogli uno slancio rotazionale estremo al momento dell'abbandono; ecc.

Tranne che nelle ambientazioni fantascientifiche, il vuoto spietato dello spazio sconfinato è un ottimo posto per affondare una nave. Soprattutto se hai tostato i componenti critici, il salvataggio è di dubbio valore. E per coloro che pensano che far girare una nave da mille tonnellate metriche ad alta velocità e spedirla nello spazio profondo non sia un buon modo per affondarla, allora devi considerare come faresti effettivamente a salvare una nave del genere . A parte la tecnologia, questo è davvero solo un nome diverso per la magia che è (tosse> trasportatore < tosse).

~~~ Quindi ecco la mia seconda modifica ~~~

Sembra che la USS Halibut possa aver ricevuto l'ordine di affondare con tutte le mani a bordo se necessario per evitare la cattura. Sebbene questo sia apparentemente un vero esempio di suicidio di massa per decisione di uno (o pochi) alti ufficiali come ordine permanente,

fallisce ancora come Confronto diretto di ciò che accade in The Expanse . Dato il livello tecnologico mostrato nello spettacolo, l'autodistruzione è un metodo completamente inutile per mantenere i segreti IMO.

https://en.wikipedia.org/wiki/USS_Halibut_(SSGN-587)

Navi in mare affondano;navi nello spazio 'splode.Semplice.
Le navi affondate in mare negano l'accesso alla nave.Il salvataggio, sebbene possibile, è costoso, pericoloso e potrebbe non essere possibile in condizioni di conflitto.Tuttavia, una nave nello spazio semplicemente abbandonata è più accessibile al recupero: la differenza tra una nave e un relitto è solo la quantità di propellente utilizzabile che può essere applicata ad essa.Quindi, per ottenere l'equivalente capacità di "negare al nemico" nello spazio, è necessario modificarlo materialmente (ad esempio, BOOM) invece di affondarlo ... (Potresti "affondarlo" in un buco gravitazionale, ovviamente, mache ha altri problemi)
"Affondare" in un pozzo a gravità;"Affondarlo" per "fuga" di radiazioni;"Affondare" fondendo tutti i componenti elettrici critici;"Affondare" dandogli uno slancio rotazionale estremo al momento dell'abbandono;ecc. - Tranne che nelle ambientazioni fantascientifiche, il vuoto duro dello spazio sconfinato è un ottimo posto per affondare una nave.Soprattutto se hai tostato i componenti critici, il costo del salvataggio è di dubbio valore.
Realizzano un'autodistruzione su un veicolo spaziale reale.Se un lancio è fuori dalla traiettoria prevista ed è un potenziale pericolo, ordineranno al razzo di autodistruggersi.
@CBredlow Vero, ma un booster non è una nave spaziale.I compiti del Range Safety Officer terminano quando il carico utile / capsula dell'equipaggio raggiunge l'orbita.Non credo che potrebbero comandare alla Stazione Spaziale Internazionale di autodistruggersi.Né lo vorrebbero: il fetore internazionale causato dal trasformarlo in un altro milione di pezzi di detriti in orbita supererebbe di gran lunga il fetore internazionale causato da qualunque piccolo frammento di esso che potrebbe effettivamente raggiungere il suolo in un rientro incontrollato.
@user23715: Tutti i suggerimenti che date per l'affondamento non rendono veramente inaccessibile la nave e potrebbero essere superati con una tecnologia sufficiente.Affondare una nave durante la seconda guerra mondiale l'ha resa inaccessibile ed è reversibile solo con un grande costo e fatica.In un ambiente futuristico con un numero abbondante di veicoli spaziali, dovresti anche assicurarti che qualunque cosa tu abbia fatto alla tua nave sia difficile da invertire.I tuoi suggerimenti non sembrano essere troppo difficili da invertire per una civiltà sufficientemente avanzata.Ma distruggere l'intera nave è piuttosto difficile da superare e semplice da mettere in atto.
@Ellesedil - Sì, e una "civiltà sufficientemente avanzata" non avrebbe bisogno di salire a bordo della tua corazzata per ottenere i tuoi segreti militari.Il punto con la mia domanda è che l'idea di autodistruzione ** utilizzata nella stragrande maggioranza delle storie ** è palesemente assurda.E più la fantascienza è "dura" (come vediamo nello show * The Expanse *), più è assurda.
Tranne che non è assurdo.Se il tuo piano per affondare una nave è di farla girare molto velocemente, allora tutto ciò che serve per annullare quell'azione è rallentare la velocità di rotazione fino a 0. Tutti i tipi di universi di fantascienza hanno raggi traenti.Distruggere solo alcuni componenti potrebbe rendere inaccessibili alcune cose, ma dovrai assicurarti di non lasciare accidentalmente qualcosa di sensibile disponibile o riparabile.Inoltre, lasciare intatto lo scafo di una nave fornisce a qualcuno uno scafo di nave gratuito, oltre a qualsiasi altro sistema sopravvissuto.L'unico modo per sapere con certezza che una nave è inaccessibile è distruggerla.
Nella vita reale moderna, il modo più semplice per rendere accessibile una nave è affondarla e assicurarsi che affondi perché nessuno intorno è tecnologicamente avanzato per recuperare una nave dal fondo dell'oceano in modo rapido, facile ed economico.Cosa manca in questo confronto?
@Ellesedil - "i raggi del trattore" sono magici.Sto parlando di fantascienza ** non ** di fantascienza nella mia domanda.E ho modificato per aiutare le persone a vedere esattamente cosa sto chiedendo.
I raggi traenti sono un [campo di scoperte scientifiche nella vita reale] (http://www.sciencemag.org/news/2015/10/researchers-create-sonic-tractor-beam).È "magico" solo in termini di applicazione e scala.
Bene, anche le velocità relativistiche sono attualmente magiche, ancor più dei raggi traenti.Penso che tu sia troppo concentrato su "l'affondamento è più realistico che distruggere" e non sei disposto a vedere come i diversi modi di affondare una nave possono essere contrastati e ignorando come distruggere l'intera nave semplifichi l'intera situazione, quindi * non * devia preoccuparsi di come altri esseri senzienti di carenatura spaziale potrebbero contrastare il tuo tentativo di affondamento.Comunque, a questo punto, penso che sia ora di accettare di non essere d'accordo.
Non state nemmeno cercando di capire la mia domanda.Per favore rileggilo.- Oh, e ** La velocità relativistica non è quello che pensi che sia **.Per le navi in * The Expanse * si applica il termine.In * Trek * le navette sottomarine sono in grado di raggiungere velocità relativistiche.Eccetera.
Questa domanda si basa su una premessa palesemente falsa ("le persone che ignorano la scienza militare pensano che questo sia un buon espediente della trama per i loro romanzi fantasy, quindi dovrebbero farlo tutti").
In realtà, una domanda migliore sarebbe "perché le navi moderne non si autodistruggono invece di affondare con l'intento di affondare?"Quindi non ha affatto bisogno di una componente di fantascienza.Se questo è ciò che viene veramente chiesto qui, allora questa domanda è probabilmente fuori tema e dovrebbe essere posta da qualche altra parte perché ora è una domanda di ingegneria navale.
I commenti non sono per discussioni estese;questa conversazione è stata [spostata in chat] (http://chat.stackexchange.com/rooms/35628/discussion-on-question-by-user23715-if-the-ships-self-destruct-is-such-a-grande).
C'è un esempio di autodistruzione disabilitata a causa del danno da combattimento: la battaglia finale di Star Trek: Nemesis.Picard vuole far saltare in aria la nave ma non può.Anche se non posso criticare nessuno per non aver ricordato quel film: P
In particolare per The Expanse: la serie sottolinea quanto sia incredibilmente lontano Marte a livello tecnologico.Ha molto senso per loro includere un'autodistruzione per proteggere quel divario tecnologico.Probabilmente non è nemmeno così difficile o costoso da progettare.Far saltare in aria le cose è facile.
Penso che potremmo supporre che lo spoiler riguardi una nave esplosa dal contesto.
@jameslarge: La ISS non ha bisogno di un'autodistruzione.Lasciarlo cadere dall'orbita sarebbe più che sufficiente per distruggerlo completamente quando rientra nell'atmosfera.
Hai ragione;se fosse una grande idea sarebbe stata utilizzata nella vita reale.Ma quali applicazioni avrebbero bisogno di un'esplosione?Gli aeroplani possono schiantarsi, le navi possono affondare.Forse carri armati?Ma quelli sono così sensibili che non vorresti che cadessero nelle mani del nemico?Le uniche risorse su cui i governi cercano di proteggere e su cui sarebbe utile un meccanismo di autodistruzione sono le navi.E quelli hanno già un ottimo meccanismo di autodistruzione;affondando.
Il punto è che, anche se fosse davvero una buona idea, non c'è bisogno di adottarla.Ma solo perché non è stato adottato non significa che non sia una buona idea ...
"il fatto che, per quanto gravemente danneggiata sia la nave, essa conserva sempre la capacità di autodistruggersi."Tranne quella volta su * Star Trek Voyager *, dove le navi nemiche concentrarono deliberatamente il loro fuoco sull'oscuro "processore di comando secondario" della Voyager.Questo ha disabilitato il meccanismo di autodistruzione!
Cosa, nessuno spoiler per lo spoiler Galaxy Quest?;)
Domanda sorella su Space.SE: [Come può l'autodistruzione di un razzo creare una situazione più sicura dell'essere fuori controllo?] (Http://space.stackexchange.com/questions/14059/how-can-a-razzi-autodistruggono-per-creare-una-situazione-più sicura-che-essere-fuori-co)
Le radiazioni potrebbero non essere efficaci nel prevenire il ripristino della tecnologia, se ci troviamo in un mondo in cui robot o dispositivi controllati a distanza sono all'ordine del giorno.
Come nota a margine: nella ricerca della galassia FANNO fermare l'autodistruzione in tempo - solo il contatore si ferma solo nell'ultimo secondo perché è quello che fa SE FERMI LA DISTRUZIONE DI SÉ.Premono il pulsante ma il timer continua a funzionare;)
L'autodistruzione è spesso intesa a negare la tecnologia e la ricerca sulle armi di qualsiasi altra cosa.
Una cosa fondamentale da ricordare è che se c'è un'autodistruzione che puoi innescare, c'è anche la possibilità per il nemico o un agente del nemico di fare la stessa cosa.Con il metodo utilizzato dalle marine di tutto il mondo è molto più difficile per una persona distruggere la nave.
Nell'esempio fornito da * The Expanse * l'autodistruzione non è solo per impedire la cattura della nave, ma ha il doppio scopo di distruggere effettivamente il nemico allo stesso tempo.È più simile alla distruzione reciproca assicurata che al semplice negare qualcosa al tuo nemico.Specifico per The Expanse, permetteva anche alla navetta di scappare.Il presupposto è che le altre navi avrebbero avuto l'opportunità di vedere, inseguire e catturare o distruggere la navetta se la nave capitale non si fosse autodistrutta e avesse portato via tutto o la maggior parte del nemico con essa.Ha senso.
@JoshuaBigbee - In altre parole stai rispondendo "sì" alla mia domanda secondaria, * È fatto solo per "dramma"? * - È un espediente della trama che raramente ha senso se eseguito in fantascienza "hard".- Se hanno bisogno di quella * una navetta * per scappare, dovrebbero lanciare * tutto ciò che hanno * in modo che ci sia più di 1 bersaglio che lascia la battaglia.- Oppure chiudi il loro Array di comunicazione, prepara e soffia un EMP, quindi invia il flusso di dati su Marte.- O una dozzina di altri modi probabilmente più efficaci ** non ** trasformando la nave principale in un IED + Suicide Vest per tutte le mani (consapevoli o meno).
@user23715 hai anche guardato l'episodio?Ti darò che solo essere in grado di scappare dall'unica navetta, forse un dispositivo di trama per promuovere i personaggi principali, ma c'erano così tante altre cose in corso contro quello che stai dicendo.E anche se facessero tutte quelle cose che dici, usare la nave come arma contro il nemico, dopo tutte quelle altre cose, è comunque la mossa tattica giusta.Anche se è solo un telecomando o un timer.Non capisco davvero quello che non capisci al riguardo.
@JoshuaBigbee - Se è nell'universo, come dici tu, "la giusta mossa tattica" come mai la mia domanda ha generato solo un esempio quasi impossibile del mondo reale in tutta la storia della Terra ??[l'esempio dell'ordine permanente per la * USS Halibut *;un esempio che ho scovato io stesso dopo aver riflettuto sulla risposta di * Shane *] --- Vuoi entrare in una marina dove puoi essere arbitrariamente assegnato allo status di martire suicida per la causa, perché beh, il Cpt è un doof enon riesci a trovare un'idea migliore che abbandonare la battaglia con rabbia tramite l'esplosione della nave?Sì, nemmeno io.;)
@user23715 ci sono molti commenti e risposte qui che già spiegano le principali differenze tra le navi in mare e le navi nello spazio.Tuttavia continui a ignorare, a fraintendere e apparentemente a fraintendere intenzionalmente ciò che dicono tutti.Non ho intenzione di parlarne con qualcuno così ovviamente bellicoso come te.Volevo semplicemente assicurarmi che l'esempio fornito nella distesa fosse rappresentato accuratamente a tutti i lettori.
@JoshuaBigbee - Scusa.Leggi le risposte di Eric Johnson, Shane, Trenin e Peter.Mi sono piaciuti tutti quelli!- Mi hai * aperto il tuo commento precedente * con "hai mai guardato l'episodio?"è ..., ma non mi sono offeso.- Per quanto riguarda il tuo commento di 2 giorni fa;Quand'è stata l'ultima volta che qualcuno ha pensato che la "distruzione reciprocamente assicurata" fosse tattica intelligente?Leggi la pagina Wiki su ** MAD **, un acronimo apt non è vero?- Senti, non ti piace la mia persona (una ** non ** intenzionalmente ignorante o da donnola) ma va bene.Non sono qui per combattere.Ho sentito di capire un dispositivo di trama usato male.Questo forum ha aiutato.
@user23715 La risposta che hai accettato come risposta si conclude dicendo la stessa cosa che sto dicendo.Eppure mi dici che non è tatticamente corretto autodistruggersi ed eliminare i tuoi nemici mentre stanno per ucciderti.I boarder avevano invaso la nave, erano sul ponte di comando.Tutte le altre soluzioni pulite non erano più opzioni.Continui a ignorare o dimenticare i dettagli, motivo per cui la mia domanda se avessi visto l'episodio era seria.Continui a dimostrare una mancanza di familiarità con la situazione nel tuo esempio.Forse The Expanse è solo un cattivo esempio per te.
@JoshuaBigbee: un ultimo tentativo.- Risposta di Shane, "Quando la tua nave viene abbattuta da sotto di te e le tue opzioni tattiche sono: 1) ** Muori con tutte le mani a bordo ** - 2) Bomba suicida, elimina il cattivo; ... Bene,l'attentato suicida è l'opzione tatticamente superiore ".- Notare la parte nella sua risposta che ho ** grassetto **.Quando, nell'universo, era mai successo prima?Mai!- Allora chiedo - Perché è * già * in vigore l'ordine con protocollo stabilito che, se stai perdendo una battaglia, il Cpt ordina alla nave di fare IED?Questo è f-n pazzo !.** ISIS ** fa cose del genere!* Non * governi stabili.Non mai.
Sedici risposte:
#1
+57
Jack B Nimble
2016-02-12 03:55:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Da un lato: spesso l ' autodistruzione non è una caratteristica della nave, ma è più un'opzione inerente al sistema di alimentazione / propulsione. Se spegni tutte le sicurezze e lasci che il nucleo di curvatura / reattore nucleare / unobtainium vada fuori controllo, si sovraccaricherà e farà saltare in aria la nave.

Potresti, in teoria, consentire che il collasso di un reattore si verifichi su una nave a propulsione nucleare e questo fonderebbe la camera del reattore e ucciderebbe tutti a bordo a causa dell'esposizione alle radiazioni. Potrebbe sciogliersi e affondare anche la nave.

Come K-431 che ha avuto un incidente involontario durante il rifornimento che ha provocato un'esplosione.

Alle 10:55 il reattore di tribordo divenne immediatamente critico, determinando un'escursione di criticità di circa 5 × 10 18 fissioni e un'esplosione termica / vapore. L'esplosione ha espulso il nuovo carico di carburante, ha distrutto gli involucri della macchina, ha rotto lo scafo pressurizzato e la paratia di poppa del sottomarino e ha parzialmente distrutto la baracca di rifornimento, con il tetto della baracca che cadeva a 70 metri di distanza nell'acqua.

Potresti anche trasformare la tua nave in un'altra. Questo probabilmente si tradurrà in rovina e sarà dannoso per la salute dell'equipaggio.

D'altra parte: penso che la maggior parte dell'equipaggio sarebbe molto demoralizzata a lavorare su una nave che potrebbe autodistruggersi in qualsiasi momento. Questo è il motivo per cui nella vita reale di solito è necessario un po 'di lavoro per distruggere una risorsa, invece di avere un pulsante pronto per uccidere la nave se dovessi accidentalmente appoggiarti troppo forte contro di essa.

enter image description here

E sulla mano che stringe: tradizionalmente le marine utilizzavano l'affondamento per distruggere a costi contenuti le risorse che non possiedono Non voglio cadere nelle mani del nemico. Le navi da guerra potrebbero anche far esplodere intenzionalmente l'ordinanza che si trova sulla nave (che si tratti di siluri, polvere da sparo o razzi).

Scuttle:”

affondare (una nave) deliberatamente aprendo prese a mare o praticando aperture sul fondo.

Come ho detto ad @gowenfawr "Le navi affondate in mare non atomizzano l'equipaggio rimanente. E del resto nulla impedisce che un'astronave venga affondata (cioè niente dice scuttle = esplosione per astronavi)."È la parte dell '** attentatore suicida ** che mi dà fastidio.Se fosse un'idea così geniale non si troverebbe solo nella letteratura fantasy, giusto?
Alla recente modifica, Jack dice: "Spesso l'autodistruzione non è una caratteristica della nave, ma è più un'opzione inerente al sistema di alimentazione / propulsione".- Sì, ma in tutti gli esempi che ho elencato (e in quelli che non conosco ma che conosco) l'autodistruzione è ** precisamente una caratteristica ** del funzionamento della nave.
Oltre alla risposta di Jack B Nimble, un esempio reale di affondamento di una nave sarebbe la [USS Philadelphia nel 1803] (https://en.wikipedia.org/wiki/USS_Philadelphia_ (1799))
@DarkSkyForever Ho convertito il tuo post in un commento poiché non ha tentato di rispondere alla domanda.In caso contrario, non esitare a rispondere di nuovo.
A causa delle massicce riscritture, credo che la maggior parte di questi commenti sia ormai obsoleta.
@DarkSkyForever: Dopo l'armistizio alla fine della prima guerra mondiale, la Marina tedesca fu internata a Scapa Flow.Quando l'ammiraglio von Reuter seppe che il trattato di pace avrebbe probabilmente incluso la consegna della sua flotta agli alleati, [fece affondare l'intera flotta] (https://en.wikipedia.org/wiki/Scuttling_of_the_German_fleet_in_Scapa_Flow) - dieci corazzate, cinque incrociatori da battaglia, cinque incrociatori e 32 cacciatorpediniere.La maggior parte è stata salvata negli anni successivi.
@user23715: in che modo i tuoi esempi mostrano che l'autodistruzione è una caratteristica?In Star Trek, l'autodistruzione sta semplicemente permettendo che abbia luogo un'esplosione di antimateria non regolamentata.Per una nave contemporanea, le uniche cose che avrebbero le capacità equivalenti sono vettori e sottomarini a propulsione nucleare - e le reazioni incontrollate tenderebbero verso una sindrome della Cina piuttosto che all'esplosione (lasciando ancora un grande buco nello scafo dove brucia la massa del reattore)
+ 1 solo per "On the Gripping Hand".
Difficilmente c'è una nave da guerra SF la cui fonte di energia primaria non ha la capacità di farla a pezzi, anche se non trasporta ordinanze che potrebbero essere utilizzate allo scopo.Il sistema di distruzione consiste semplicemente nel far impazzire il propulsore.L'unica distruzione a cui riesco a pensare non è solo il propulsore era un mestiere Romulano: un'accusa di suicidio ha senso in una cultura che pensa che la morte sia meglio della cattura.
"niente dice scuttle = esplosione per astronavi" - beh, non c'è nient'altro che funzioni davvero.Voglio dire, affondare una nave oceanica in acque profonde rende poco pratico il recupero del nemico: distruggere completamente la nave è l'unico equivalente per un'astronave.
#2
+41
Chris Johns
2016-02-12 04:10:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Storicamente, l'affondamento delle navi è stato abbastanza comune. Le navi da guerra sono risorse costose e preziose, se una delle tue navi viene distrutta, ne hai appena persa una, se viene catturata non solo la perdi ma il tuo nemico ne ha guadagnato l'uso, quindi ora sei effettivamente a due navi.

Nel 1942 la Marina francese affondò la maggior parte della flotta a Tolone per impedire la cattura da parte delle forze tedesche. Un altro esempio ben noto della seconda guerra mondiale è il Graff Spee, affondato a Montevideo dopo essere stato intrappolato in porto da una flotta britannica.

Oltre a negare le navi stesse al nemico, l'affondamento potrebbe essere utilizzato per proteggere informazioni o tecnologie segrete, ad esempio nel caso dell ' U-110 dove questo non ha avuto successo.

Le navi possono anche essere affondate in acque poco profonde o arenarsi deliberatamente per ragioni tattiche o ingegneristiche, ad esempio per negare l'accesso a un porto o per creare rapidamente un frangiflutti.

In pratica le navi tendono a non aver bisogno di uno specifico sistema di 'autodistruzione' in quanto possono utilizzare le proprie munizioni per violare lo scafo o consentire l'allagamento dello scafo, ad esempio un sottomarino potrebbe essere rapidamente allagato aprendosi entrambe le porte interne ed esterne dei suoi tubi lanciasiluri.

Chiaramente non esiste un equivalente diretto di "affondare" un veicolo spaziale, quindi sembra ragionevole che richiedano qualcosa di un po 'più attivo per metterlo fuori uso, ciò che potrebbe essere dipenderebbe dalla tecnologia coinvolta .

Per rispondere alla domanda sul perché le navi da guerra non si autodistruggano, la risposta è che a volte lo fanno (ad esempio, di nuovo Graff Spee). Questo di solito si verifica in circostanze in cui l'equipaggio ha tutto il tempo per preparare gli esplosivi necessari e per fuggire in sicurezza e quando ciò sarebbe più efficace del semplice affondare la nave, ad esempio in acque poco profonde.

L'aspetto "bomba suicida" della domanda dipende dal fatto che l'equipaggio abbia qualche mezzo di fuga e qualche forma di capsula di salvataggio o navicella è abbastanza comune nella fantascienza. Allo stesso modo un veicolo spaziale offre molte situazioni in cui l'equipaggio è già morto o ha poche possibilità di sopravvivere, ad esempio a causa della depressurizzazione dello scafo o dell'esposizione alle radiazioni. Allo stesso modo, qualsiasi autodistruzione con un timer implica che il tempo è per l'equipaggio di scappare, altrimenti qual è il punto di avere un conto alla rovescia. In ogni caso, qualsiasi misura che metta una nave oltre il salvataggio avrà buone possibilità di uccidere qualsiasi equipaggio rimasto a bordo.

Può anche essere che l'unico modo per impedire che la nave venga catturata sia improvvisare un modo per distruggerla, ad esempio facendo esplodere le sue munizioni a bordo, nel qual caso non è una caratteristica pianificata ma un disperato decisione.

Giusto, ma come altri hanno sottolineato nei commenti su altre risposte;è improbabile che il semplice soffiare un buco nel fianco di una nave stellare impedisca al nemico di catturarlo nello stesso modo in cui può fare l'affondamento di una nave oceanica in acque profonde.Avresti bisogno di fare qualcosa di più drammatico.Forse la domanda _ reale_ dovrebbe essere: perché nessuna di queste astronavi dell'opera spaziale non è equipaggiata con scialuppe di salvataggio?
@jameslarge: Sembrano quasi sempre avere capsule di salvataggio.Naturalmente, per aumentare il dramma, di solito c'è un motivo per cui non possono essere utilizzati.
Per aggiungere, le navi non hanno pulsanti di "autodistruzione" perché, 1) È molto facilmente sfruttabile da qualsiasi membro canaglia della nave, 2) progettare un sistema per distruggersi specificamente quando necessario propone alcuni terribili problemi con il sistema quando non lo fanon voglio esplodere (oops, un filo si è incrociato, addio nave!), e 3) Quando le cose sono progettate per fare qualcosa, sono progettate perché devono farlo con grazia, efficienza o robustezza.Allo stato attuale, far saltare in aria qualcosa non è per lo più nessuna di queste cose, quindi non richiede un design.Usa solo gli esplosivi a bordo per strapparne uno nuovo.
#3
+22
Wad Cheber stands with Monica
2016-02-12 04:30:54 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Perché le vere marine non usano meccanismi dedicati per consentire una rapida autodistruzione quando se ne presenta la necessità?

Ogni forza navale addestra ancora i suoi uomini per affondare le navi e ha protocolli approfonditi per tale situazione, ma non hanno un sistema di "autodistruzione" pronto a partire premendo un pulsante per una serie di motivi:

  • Perché affondare una nave è l'ultima risorsa per evitare che la nave e / o il suo carico cadano nelle mani del nemico, e non accade molto spesso.

  • Perché la nostra tecnologia è limitata. Gli unici mezzi che posso immaginare con cui una nave potrebbe essere affondata sono:

    • Armare le pompe di sentina, i boccaporti, ecc. Per consentire l'ingresso dell'acqua o aspirare attivamente l'acqua.

    • Equipaggia lo scafo con cariche esplosive e non armarle finché non sono necessarie.

      Entrambe queste opzioni sono problematiche: entrambe potrebbero fallire quando ne hai bisogno, dopo essere rimaste inattive per la maggior parte della vita della nave. Entrambi potrebbero attivarsi quando non dovrebbero, sia per malfunzionamento accidentale che per malfunzionamento / sabotaggio, portando alla perdita della nave e / o di alcuni o di tutto l'equipaggio senza motivo. E gli esplosivi, anche se non sono armati, potrebbero esplodere (parzialmente o completamente) se la nave viene attaccata, o anche se colpisce una zona di mare agitato e viene sbattuta un po '.

  • Le singole navi, di per sé, non sono più così importanti, e nell'improbabile caso che, diciamo, una nave USN fosse catturato intatto, non sarebbe un grosso problema:

    • Il vero pericolo nella cattura sarebbe l'intelligence (dati), i dispositivi di raccolta di intelligence e i sistemi d'arma sulla nave. Quasi certamente l'equipaggio sarebbe stato addestrato a renderli inutili al nemico prima della cattura. I computer, ecc., Potrebbero essere disabilitati piuttosto rapidamente, probabilmente secondo protocolli predeterminati in cui l'equipaggio era stato addestrato in anticipo.

    • L'equipaggio della nave avviserebbe il comando su altre navi e sulla terraferma della situazione, e sarebbe relativamente facile per il comando ordinare un attacco alla nave dopo che è stata catturata, sia lanciando un attacco remoto tramite bombardieri e missili, o ordinando un assalto delle forze speciali (probabilmente da parte dei Navy Seals, nell'USN) per riprendere la nave.

  • Il più piccolo la nave, più facile sarebbe per il nemico catturare - è difficile immaginare una forza abbastanza grande da sopraffare con successo una portaerei, con centinaia di aerei e migliaia di membri dell'equipaggio. E più piccola è la nave, meno utile sarebbe per il nemico e minore sarà la minaccia rappresentata dalla sua cattura.

    • Ad esempio: sarebbe relativamente facile superare un rimorchiatore della Marina, ma perché dovresti preoccuparti? Se puoi permetterti un'operazione del genere, probabilmente puoi permetterti di comprare un rimorchiatore da solo. E anche se fosse più economico rubare un rimorchiatore piuttosto che comprarne uno, avrebbe più senso rubare un rimorchiatore civile - i civili non possono chiamare la Marina per riavere il rimorchiatore; la Marina può.

      In altre parole, se devi rubare un rimorchiatore e hai la possibilità di scegliere tra rubarlo a persone che hanno Navy Seals (o i loro equivalenti internazionali) a loro disposizione o persone che non lo fanno, perché sceglieresti di rubarla ai ragazzi che possono inviare i sigilli?

      Più in generale, puoi rubare facilmente una piccola nave, quindi perché rubarne una da qualsiasi marina, sapendo che porterà a seri problemi legali (molto più seri del semplice furto di una nave civile), forse innescherà un incidente internazionale e quasi certamente porterà a un sacco di personale militare addestrato con pistole molto grandi che cercano di ucciderti? >


Il mio amico che è un ufficiale della Guardia Costiera degli Stati Uniti lo conferma:

Posso dirti che i piani di affondamento erano ancora una cosa reale da quando ho lasciato il mio incarico in corso nel 2002. Avevamo istruzioni per l'affondamento di acque basse e profonde e istruzioni per mari amichevoli / ostili. In qualità di Damage Control Assistant, il mio lavoro consisteva nel correre giù per le scale con una grande mazza. I miei compiti nella sala macchine consistevano nel disabilitare i macchinari pesanti in modo che se la nave fosse stata recuperata dai nemici sarebbe stata inutile meccanicamente. L'ufficiale di combattimento ha adottato misure per impedire che informazioni e sistemi sensibili cadessero nelle mani del nemico: non sono sicuro di quanto specifico dovrei essere, non ricordo quanto fosse un segreto commerciale.

Quanto a perché non abbiamo un sistema dedicato o un pulsante - la risposta di base è una di quelle ipotizzate [in questa risposta] - una combinazione di manutenzione e il fatto che anche se avessi esplosivi senza un set di carica, se un nemico potesse scoprire dove quegli esplosivi stavano affondando una nave e uccidere molti dei marinai su di essa diventa MOLTO più facile. Anche le cose importanti non sono destinate a friggere da sole: per friggerle sono necessarie una combinazione di fiammiferi, asce o magneti azionati da persone.


In breve, l'affondamento è raramente necessario oggi, quindi non vale la pena che i rischi legati all'armamento della tua nave prima del tempo affondino in un attimo nella remota possibilità che tu debba farlo. Se provi ad affondare la tua nave quando se ne presenta la necessità, potresti essere sorpassato prima di poterlo fare, ma anche così, non è un problema così grande come avrebbe potuto essere in passato. Ciò non cambia il fatto che i marinai siano addestrati all'affondamento; tuttavia, viene eseguita raramente.

Sembra esserci qualche prova online che almeno fino alla seconda guerra mondiale, le navi della Marina degli Stati Uniti avevano pianificato e documentato procedure per l'affondamento di una nave.
@NateEldredge - Era 70 anni fa.
@WadCheber - Sono abbastanza sicuro che anche adesso, ogni nave utilizzata dalla Marina degli Stati Uniti avrà una procedura per l'affondamento documentata da qualche parte.So che il libretto di istruzioni per ogni pezzo di equipaggiamento utilizzato dall'esercito britannico include una sezione sulla distruzione per impedire la cattura da parte delle forze nemiche.Tuttavia, sono d'accordo sul fatto che includere un "sistema di affondamento" dedicato non sia praticabile (o sicuro) e richiederebbe che gli esplosivi vengano collocati in punti particolari della nave.
@HorusKol Non lo nego - ci sono ancora addestrati, come ho detto.Ma non succede molto spesso.
Non capisco da dove la gente abbia l'idea che io dica "nessuno affonda più niente".Non lo dico affatto.
@WadCheber - Ti sento.La mia domanda è totalmente fraintesa e sta per essere modificata per "chiarezza" (spero).
Per quanto riguarda l'installazione di apparecchiature dedicate per l'affondamento delle navi, quando la tua navicella ha un reattore a fusione ad alto rendimento nel suo cuore, non hai bisogno di molto altro.Basta portarlo al massimo, scaricare un carico di carburante, tenerlo il più stretto possibile per un momento, quindi tagliare tutta la potenza al contenimento del nucleo.Potrebbe non essere così spettacolare come Hollywood vorrebbe far credere, ma creerà un pasticcio sufficiente da rendere la nave inutilizzabile senza un lavoro serio (cioè non conveniente).[Qualsiasi sistema di azionamento interplanetario decente ha * molta * potenza a disposizione.] (Http://tvtropes.org/pmwiki/pmwiki.php/Main/WeaponizedExhaust)
@anaximander - La domanda riguarda le marine del mondo reale.
@WadCheber Lo so.È solo che molte delle discussioni si concentrano su come le navi del mondo reale non * esplodano * quando le affondano, perché ciò richiederebbe cariche di autodistruzione dedicate, che sono di per sé un rischio.Il punto è che questo non rende irrealistiche le autodistruzione della fantascienza;le navi fantascientifiche hanno solo altre opzioni disponibili quando affondano.
La guardia costiera non è un'agenzia civile negli Stati Uniti?
"E gli esplosivi, anche se non sono armati, potrebbero esplodere (parzialmente o completamente) se la nave viene attaccata, o anche se colpisce una zona di mare mosso e viene sbattuta un po '." Ti andrebbe di ripensare a questo?E i proiettili esplosivi, i siluri, le cariche di profondità, ecc.?Dovrebbero essere pericolosi in questo modo?Gli esplosivi militari sono estremamente stabili e difficili da far partire.Essere colpiti da un proiettile o una bomba nemica, sì.Brutto tempo, no.
@WhatRoughBeast - Nah, sono contento di quello che ho detto.In mare mosso, le cose si scatenano, scivolano sottocoperta, si schiantano contro le cose, ecc.
@Burgi - NO!La guardia costiera degli Stati Uniti è uno dei rami dell'esercito.È una delle 10 marine più grandi del mondo.
Ai miei tempi in Marina, 1974-1984, non ero a conoscenza di alcun piano / procedura per affondare nessuna delle tre navi su cui ho prestato servizio.Tuttavia, ero molto consapevole delle procedure per garantire che alcuni oggetti a bordo non avessero alcun valore per il nemico.
@WhatRoughBeast se colpisci il caricatore di una nave da guerra, le munizioni * esploderanno *.La differenza è che il caricatore è in profondità nella nave e corazzato, mentre le cariche di affondamento sarebbero per necessità proprio all'interno del rivestimento dello scafo.
@Anaximander - Certo, ma stavo rispondendo all'affermazione che gli esplosivi a bordo possono essere impostati dalla nave che incontra mari agitati.E se l'ordigno esplosivo di un attaccante entra in contatto con una carica precipitosa (per farla esplodere), l'attaccante ha già violato lo scafo.La carica di furto peggiorerà le cose, te lo garantisco.
Punto di fatto: almeno una serie televisiva di fantascienza ha messo in luce un danno inteso a disabilitare il sistema di autodistruzione (Star Trek: Voyager, S2 E26, "Basics, Part 1").
#4
+21
Mazura
2016-02-12 08:25:32 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ringraziamo @CBredlow (non ne avevo idea): "Implementano un'autodistruzione su un veicolo spaziale reale. Se un lancio è fuori dalla traiettoria prevista ed è un potenziale pericolo, ordineranno al razzo di autodistruggersi."

enter image description here

( fonte)

Le marine possono affondare qualsiasi nave marittima con l'aiuto di Poseidon da solo. Gli astronauti hanno bisogno di qualcosa con un po 'più di calcio . È quindi decisamente non presente solo nella letteratura fantasy. Sulle navi da guerra spaziali più efficienti l'opzione di schierare " gommoni Wal-Mart" semplicemente non sarebbe disponibile.


Perché nello spazio si arriva a guidare arrabbiato: distruzione reciproca assicurata. Se la Terra diventasse matto, non avremmo questa discussione.

Questa è la migliore decisione tattica a disposizione del capitano della nave. Non solo non può rischiare che la sua nave venga catturata, ma deve assicurare la fuga sicura di coloro che possono prevenire una guerra totale e anche i dati a riguardo. Sa di essere senza armi, quindi deve premere il pulsante.


Lo sta trasformando in un folle IED in scala. Come viene solitamente presentato, l'autodistruzione è semplicemente folle. Ed è la parte dell'attentatore suicida che mi dà fastidio.

Sfortunatamente, c'era una marina che utilizzava quella tattica con successo almeno 730 volte.

Gli aerei

​​ Kamikaze erano essenzialmente missili esplosivi pilotati, costruiti appositamente o convertiti da aerei convenzionali. I piloti avrebbero tentato di far schiantare i loro aerei contro le navi nemiche in quello che è stato chiamato un "attacco al corpo" (体 当 た り; 体 当 り, taiatari) in aerei carichi di una combinazione di esplosivi, bombe, siluri e serbatoi pieni di carburante; la precisione era molto migliore di un attacco convenzionale, il carico utile e l'esplosione maggiori. Un kamikaze potrebbe subire danni che disabiliterebbero un attaccante convenzionale e raggiungerebbero comunque il suo obiettivo. L'obiettivo di paralizzare o distruggere un gran numero di navi alleate, in particolare le portaerei, era considerato dall'Impero del Giappone una giusta ragione per sacrificare piloti e aerei. –Wiki

Sì, è folle e mi dà fastidio anche. Guardare i loro video mi fa venire voglia di vomitare.

Vorrei aggiungere che ogni satellite lanciato in orbita deve avere un protocollo di autodistruzione.
Probabilmente perché un razzo che trasporta la quantità di carburante necessaria per raggiungere l'orbita è indistinguibile da un'arma se raggiunge il centro della tua città.
Inoltre, dovresti essere consapevole che le cariche FTS (Flight Termination System) sono tipicamente cariche a forma di circa 1 libbra di HE, montate sui serbatoi del carburante e dell'ossidante.Non "fanno saltare in aria la nave", bucano i carri armati e lasciano che l'esplosione risultante faccia il resto.Sono stato coinvolto in una missione in cui il comando di distruzione è stato dato proprio alla fine dell'incendio, e il carico utile è sopravvissuto ed era operativo, sebbene il controllo dell'assetto fosse irrimediabilmente compromesso dalla rotazione prodotta dallo squib.
#5
+12
Eric Johnson
2016-02-12 09:05:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le altre risposte entrano nei dettagli di come l'affondamento è l'autodistruzione dei giorni nostri. Per quanto riguarda il motivo per cui nella fantascienza hanno una vera sequenza di autodistruzione rispetto alla procedura di affondamento manuale, è perché hanno un'opzione praticabile che può effettivamente essere automatizzata.

In genere nella fantascienza il sistema di propulsione della nave utilizza una fonte di carburante / energia che può essere altamente instabile ed è molto energica. Cioè, è una bomba che aspetta solo di esplodere. Le brache con nucleo in curvatura di Star Trek sono un ottimo esempio. In questo caso hai solo bisogno degli algoritmi di autodistruzione per disabilitare le sicurezze e impostare il sistema per diventare critico e boom. Non abbiamo nulla di paragonabile nella Marina moderna, da qui le procedure di affondamento manuale.

Si potrebbe immaginare che quei futuri equipaggi studino anche come autodistruggere manualmente le loro navi. Il processo manuale principale sarebbe probabilmente ancora quello di rendere critico il reattore. Esistono metodi secondari per quando il reattore è offline o forse è stato espulso in precedenza perché gli investimenti diventano critici. In generale, ovviamente, la maggior parte dell'equipaggio evacuava prima di utilizzare i metodi automatizzati o manuali.

Questa risposta ha ottenuto il mio primo +1.Tenta di rispondere a ciò che chiedo e penso che tu sia sulla strada giusta.È il metodo di utilizzo dello ** IED ** quello che mi dà più fastidio.Pensaci ancora e crea e modifica (forse) la tua risposta.Darò ai tuoi pensieri una mezza giornata o giù di lì e vedrò cosa penso allora.
"Non abbiamo niente di paragonabile nella Marina moderna" Ehm, reattori nucleari?Per non parlare del fatto che alcune navi trasportano effettivamente armi nucleari * *.
@jpmc26 C'è anche la considerazione del danno ambientale.Le esplosioni di fantascienza sono generalmente descritte come prive di impatto ambientale negativo.Trasformare una nave da guerra in una bomba nucleare per la maggior parte dei governi creerebbe più problemi di quanti ne risolverebbe.
Penso che aggiungerei un punto a questo.Dal momento che hai sempre un carburante energetico instabile a bordo, sarebbe molto facile far esplodere manualmente un'esplosione senza bisogno di un meccanismo di "autodistruzione" appositamente costruito.Il problema è che vuoi anche mantenere in vita l'equipaggio mentre lo fai.Ciò significa che è necessaria l'automazione per eseguire l'autodistruzione da remoto.Questo potrebbe essere fatto tramite detonazione temporizzata o detonazione remota.Tuttavia, la detonazione a distanza può cadere troppo facilmente nelle mani dei nemici, quindi i timer hanno più senso.Ciò presuppone che non si possa utilizzare la giuria su un detonatore remoto, che è oggetto di dibattito.
@Eric Johnson afferma: "Le esplosioni di fantascienza sono generalmente descritte come prive di impatto ambientale negativo. Trasformare una nave da guerra in una bomba nucleare per la maggior parte dei governi creerebbe più problemi di quanti ne risolverebbe". -- Infatti.Posso solo immaginare come fosse la * Luna della Foresta di Endor * dopo che la seconda Morte Nera e un'armata di relitti spaziali caddero sulla sua superficie.* Poveri Ewok * :(
Non sono sicuro di come il danno ambientale neghi il punto.Realisticamente, far esplodere una nave usando l'antimateria probabilmente rilascerebbe una quantità significativa di radiazioni mortali più detriti pericolosi.Anche ignorandolo, è chiaramente pericoloso per l'equipaggio e per chiunque altro nelle vicinanze.L'unico motivo per cui non è davvero un "problema ambientale" è che la situazione è troppo disastrosa per preoccuparsene o sono nello spazio dove non c'è molto ambiente di cui preoccuparsi.
Sembri essere totalmente inconsapevole di come le radiazioni diminuiscono con la distanza (brutalmente) e di quanto sia grande lo spazio.Non c'è nulla di pericoloso che una bomba nucleare esploda a 500 km di distanza nello spazio - nessuna onda d'urto, le radiazioni praticamente da sole creano il problema e questo cade velocemente.E 500 km è la distanza "sono attraccato".Quindi, per gli spachips i tuoi problemi non esistono;)
#6
+12
Shane
2016-02-13 01:14:29 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono alcune cose che fanno sì che un sistema di autodistruzione abbia senso in SciFi, ma non nella vita reale.

  1. Le astronavi sono già bombe : la maggior parte delle volte astronavi utilizzare una qualche forma di anti-materia, buco nero o unobtanium altamente energetico. Tutti i sistemi di ingegneria energetica della nave sono progettati per prevenire continuamente un'esplosione catastrofica. Un "sistema di autodistruzione" consiste nel disabilitare i sistemi di sicurezza. Questi sistemi generalmente non possono fallire, perché se i sistemi di sicurezza si falliscono, vengono spediti subito in aria. Nella vera marina non c'è niente di simile. Le navi dovrebbero portare con sé esplosivi extra solo per trasformarsi in uno IED suicida. Lo spazio utilizzato per quegli esplosivi sarebbe molto meglio riservato alle armi non suicide.
  2. Le astronavi sono veloci : la maggior parte delle volte, se intendi trasformare la tua nave in una kamikaze IED, vuoi soffiare proprio mentre stai speronando il tuo avversario. Con FTL, impulso, scudi o altra tecnologia SciFi, è possibile speronare. Nella vera Marina? Lo speronamento non è una cosa. Non succede. Dall'età della vela nessuna nave è stata speronata con successo. Con l'avvento delle navi di ferro e dei cannoni sulle torrette semplicemente non c'è modo di avvicinarsi a un'altra nave dalle tipiche distanze di ingaggio navale.
  3. Possibilità sconosciute : stiamo parlando di navi che stanno esplorando uno spazio sconosciuto. Spazio che potrebbe avere ostili tecnologicamente avanzati. Potresti non avere il tempo di mandare la tua nave a spirale in un pozzo gravitazionale o una qualsiasi delle altre opzioni che hai elencato.

Inoltre, non so quali aspetti ti preoccupi dell'essere un attentatore suicida. Se vuoi dire esattamente cosa è preoccupante, lo modificherò e lo affronterò. Detto questo, dai Kamikaze della seconda guerra mondiale agli estremisti musulmani di oggi, quando gli attentati suicidi sono la scelta tatticamente superiore, verranno utilizzati. Quando la tua nave viene abbattuta da sotto di te e le tue opzioni tattiche sono:

  1. Muori con tutte le mani a bordo
  2. Bomba suicida, elimina il cattivo; morire ancora con tutte le mani a bordo

Ebbene, l'attentato suicida È l'opzione tatticamente superiore.

+1 e la migliore risposta qui IMO.Sei l'unica persona a rispondere che sembra aver capito ampiamente quello che stavo chiedendo.Inoltre, anche se non consideriamo il problema allo stesso modo (la mia domanda significa che penso sia un problema; la tua risposta dice che in realtà non lo è) non sei stato irriverente con me.Esiste un badge per ** non ** essere uno snarkass?Se è così, te lo meriti!:)
Attentato suicida - Entrambi gli esempi che chiami IRL (Kamikaze / Muslim) sono motivati dalla religione.In * The Expanse * questo non è rilevante.--- Il tuo punto n. 3 è più rilevante in generale.Per il punto # 2 - Con E = MC ^ 2, anche una nave da 1 tonnellata che sbatte contro qualcosa a 0,1 ° C è un grande boom ####!
Tuttavia, ritengo che per la tecnologia sia così importante che devi suicidarti di massa prima di lasciarlo cadere nelle mani del nemico, è più facile tenerlo segreto facendo in modo che l'equipaggio sappia come usare il firmware / software ma ** non sappia nulla ** su come funzionafunziona / come risolverlo.--- La cattura sembra imminente?Imposta una carica di termite sul chipset firmware / software.Facile.Nessuno muore in un suicidio di massa.--- Potresti anche leggere i miei commenti sotto la risposta di Peter e quella di Trenin.
>> Nella vera Marina?Lo speronamento non è una cosa.Non succede.Dall'età della vela nessuna nave è stata speronata con successo. << Ditelo al capitano della PT-109, John F. Kennedy!
#7
+6
Fhnuzoag
2016-02-12 17:26:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Far affondare le astronavi con un metodo simile a quello delle navi in ​​mare è impossibile perché non c'è alcuna garanzia di un oceano vicino da sfruttare. Anche la distruzione sistematica di materiale sensibile è piuttosto lenta. Molti dei metodi suggeriti dall'interrogante prevedono che la nave abbia la piena potenza del motore - nel qual caso, perché affondare? Perché non tentare semplicemente di scappare?

Il miglior confronto non è in realtà affatto le navi, ma invece i carri armati.

Esempio di carro armato della prima guerra mondiale https://www.awm.gov.au/collection/E04927/

O questo Panther https: // i.imgur.com/OkBhKqt.jpg

Per i carri armati, il modo tradizionale per distruggerli è mediante un'esplosione interna, utilizzando le rimanenti riserve di munizioni del serbatoio o una carica di affondamento dedicata.

@ Fhnuzoag dice: "Molti dei metodi suggeriti dall'interrogante prevedono che la nave abbia la piena potenza del motore ..." -- Affatto.L'elettronica per friggere (o il loro equivalente) non richiederebbe piena potenza.- Entrambi i metodi Rotational Momentum e Gravity Well richiedono solo propulsori.
#8
+5
David Richerby
2016-02-12 07:42:15 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'equivalente dell'autodistruzione di un'astronave è affondare una nave (marittima). Le marine reali ce l'hanno. Infatti, tutte le navi possono essere affondate.

Tutte le navi hanno una caratteristica chiamata cassa marina, che è una cavità nello scafo da cui l'acqua può essere disegnato per esempio, zavorramento e antincendio. L'acqua viene pompata all'interno della nave per qualsiasi scopo attraverso tubi, che, come ricordo, sono tipicamente da qualche parte nella regione di 15-30 cm di diametro. Per consentire la sostituzione di queste pompe e tubi quando necessario, è presente una valvola all'inizio del tubo: si chiude la valvola, si sostituisce il tubo, quindi si riapre la valvola. Per affondare la nave, chiudi la valvola, rimuovi il tubo e apri la valvola: ora hai un collegamento di diametro abbastanza grande tra il mare e l'interno della nave, e l'acqua di mare sgorga fino a tonnellate al secondo. A volte le navi vengono perse perché le riparazioni ai tubi di ingresso del pozzo marino vanno male (ad esempio, Sea Breeze al largo dell'Inghilterra sud-occidentale nel marzo 2014.

Forse un'analogia più vicina potrebbe essere l'aereo. Alcuni aerei militari, come il Lockheed U-2, hanno un meccanismo di autodistruzione che distrugge parti dell'aereo con esplosivi per evitare che cadano nelle mani del nemico. Allo stesso modo, quando un EP-3 statunitense l'aereo è entrato in collisione con un aereo da caccia cinese subendo un danno che lo ha costretto ad atterrare, l'equipaggio dell'aereo ha distrutto gran parte dell'attrezzatura a bordo (versando caffè nell'elettronica!) e ne ha scaricato dell'altro in mare. non ha coinvolto esplosivi, ma l'equipaggio dell'elicottero abbattuto nel raid di Osama Bin Laden ha usato esplosivi per distruggere parti sensibili di quell'aereo dopo che è precipitato.

#9
+5
GalacticCowboy
2016-02-12 20:13:16 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Volevo rispondere a un commento in particolare dalla domanda.

"Scuttle" in un pozzo gravitazionale;

In-universe for The Distesa, non ci sono viaggi FTL. Più precisamente, c'è poco viaggio a molto più di 1G, tranne in caso di emergenza. Ciò significa che potresti trovarti a giorni o settimane dal pozzo gravitazionale più vicino, supponendo che la tua nave sia in grado di viaggiare. (cioè non incapace)

C'è anche la piccola questione di cosa c'è in fondo al pozzo. Ci sono diversi passaggi nel libro 1 in particolare in cui menzionano la guerra spaziale con le rocce. Cioè tutto ciò che gli aggressori devono fare è iniziare a far cadere rocce (asteroidi) nel pozzo; nel frattempo, i difensori devono mirare specificamente alle navi (molto più piccole) degli attaccanti. I danni alle infrastrutture e alla popolazione dei difensori sarebbero catastrofici, ma gli aggressori sarebbero relativamente indenni.

Quindi, anche se sei vicino a un pozzo gravitazionale, potrebbe non essere quello che vuoi far cadere a terra .

@ GalacticCowboy dice: "Quindi, anche se sei vicino a un pozzo gravitazionale, potresti non voler far cadere la tua nave". -- Vero.Ma in * The Expanse * in particolare potrebbe essere altrettanto utile puntare il velivolo perpendicolarmente al piano dell'eclittica.Ciò lo renderebbe un ** molto ** costoso salvataggio.
@user23715 Supponendo che tu possa evacuare l'equipaggio e che la nave sia ancora mobile, ovviamente.E nemmeno una nave vuota, automatizzata o controllata a distanza avrebbe bisogno di accelerare a un ritmo confortevole.
#10
+5
Cort Ammon
2016-02-12 21:43:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'affondamento è utile, ma l'autodistruzione è più un dispositivo di trama che altro.

L'obiettivo di distruggere preziose informazioni e materiale prima che cada nelle mani del nemico è una politica molto logica della terra bruciata. Lo vediamo nelle forze armate tutto il tempo. Tuttavia, in genere è ben controllato. La logica è semplice. Su una nave normale, la vasta maggioranza della nave non è poi così sensibile. Non ci importa se il nemico mette le mani su molte cose. Tuttavia, ci sono alcune cose che sono molto sensibili. Sono cose che, se cadono nelle mani del nemico, sono imprevedibilmente pericolose. Ovviamente "una nave da guerra funzionante" è qualcosa che avrebbe costi imprevedibili se la nave fosse rilevata, quindi l'equipaggio si assicurerà che riportare la nave in servizio sia un incubo per la manutenzione. Vediamo una politica simile per le armi militari che devono essere rimosse dal servizio. Spesso vengono resi incapaci di sparare saldando pezzi di metallo in luoghi molto difficili da riparare senza danneggiare la struttura essenziale della pistola. Questo è molto più facile che distruggere completamente la pistola.

L'altra cosa che deve essere protetta sono i segreti. In guerra, la conoscenza può superare la metà della battaglia. Questi devono essere distrutti per evitare che cadano nelle mani del nemico. Tali elementi di conoscenza come documenti, codici e hardware sensibile sono facili da riprodurre a casa, ma pericolosi nelle mani del nemico. Alla gente verrà detto di distruggerli.

Allora perché l'autodistruzione? Ci sono alcuni motivi per cui penso che sia popolare, tutti derivanti dalla mancanza di comprensione da parte del pubblico della nave. In una nave reale, le persone hanno letteralmente trascorso la loro carriera imparando i dettagli della nave. Tutti i piccoli dettagli sono nelle loro teste. Se hanno bisogno di distruggerla, possono essere efficienti, prendendo di mira le parti più deboli della nave. In uno spettacolo, è difficile convincere gli spettatori che semplicemente accartocciando questo tubo qui e riempiendo il serbatoio del gas di zucchero farà scuotere la testa un meccanico nemico e dire: "Non vale la pena ripararlo". È meglio assicurarsi che il visualizzatore sappia che l'hardware non sta andando da nessuna parte. Allo stesso modo, gli spettatori in genere non sono consapevoli di quali siano i segreti più importanti e dove siano conservati, soprattutto perché gli scrittori potrebbero non saperlo!

Infine, considera la subitaneità. Ai capitani nelle trame viene spesso chiesto di affondare la loro nave in un attimo. Ci sono alcuni problemi qui. Il primo è che il lavoro di un vero capitano è quello di non sorprendersi. Il secondo problema è che le navi reali hanno migliaia di ore di lavoro dedicate all'esplorazione di queste situazioni ipotetiche e cercano di rendere il più ragionevole possibile gestire la distruzione di ciò che conta. Lo staff di un team di scrittura e di effetti speciali può avere un totale di migliaia di ore di lavoro per costruire l'intera nave, se sono fortunati. Pertanto, un capitano realistico che cerca di affondare la nave in modo realistico rivelerebbe rapidamente tutte le scorciatoie che il team ha dovuto prendere utilizzando un budget di pochi milioni per scrivere una storia su una nave il cui budget era di miliardi. / p>

#11
+3
enderland
2016-02-12 19:14:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Qui c'è un falso dilemma. La tua ipotesi è:

  • Le autodistruzione sono comuni in scifi
  • Le autodistruzione non sono comuni in RL
  • Pertanto, probabilmente non ha senso

È importante considerare come in molti universi scientifici il tempo che un equipaggio potrebbe avere per affondare / inabilitare è dell'ordine dei secondi. Un equipaggio può essere ucciso o rimosso molto più facilmente negli universi scientifici rispetto a un equipaggio del mondo reale rimosso da una nave. Questo rende più importante per loro avere un'opzione per "affondare" la loro nave in modo rapido, affidabile e semplice.

Secondo, in quegli universi, è possibile e probabilmente che un'autodistruzione sia molto di più affidabile e sicuro di quanto lo sarebbe ora. Sono tutti fatti in modo diverso, ma potrebbe essere completamente sicuro nel loro mondo, ma non sarebbe sicuro data la tecnologia del 2016.

Lo scopo dell'affondamento è impedire a qualcuno altrimenti usando la nave o ottenendo l'accesso a informazioni su come funziona, importanti informazioni sensibili, ecc. Funziona bene negli oceani dove puoi metterla diverse migliaia di piedi (o anche diverse miglia) sotto la superficie. O quando il tuo equipaggio ha il tempo di effettuare un ordinato processo di distruzione di tutto e di affondamento della nave.

Se fosse possibile per una portaerei nella seconda guerra mondiale rimuovere immediatamente e completamente il proprio equipaggio in pochi secondi, immagino che sia gli Stati Uniti che il Giappone avrebbero preso in considerazione tipi di funzioni più "autodistruggenti rapidamente" sulle loro navi.

Tieni presente:

  • Nelle tecnologie future, un'autodistruzione può essere più affidabile ed efficace di quanto potrebbe essere ora
  • Riflettere sul perché le tattiche future non sono attualmente utilizzate quando la tecnologia fondamentale è diverso non è un confronto valido in alcun senso
    • È come dire nel 1720, "le persone nel futuro [2016] usano missili e mitragliatrici, ma le persone nel 1700 no - deve non essere una tattica valida da usare. Se è una grande idea perché nessuno lo fa? "

Con lo spazio e le tue specifiche:

"Affondalo" in un pozzo a gravità

E se non lo sei da un pozzo gravitazionale?

"Affondalo" per "fuga" di radiazioni

Questa è un'idea carina in teoria, ma quasi tutte le serie di fantascienza / mostra coinvolge una sorta di "tuta anti-radiazioni" che lo rende invalido.

"Scuttle" fondendo tutti i componenti elettrici critici;

La rimozione dei componenti critici non significa che stai impedendo alla nave di essere utile.

"Affondala" dandogli uno slancio rotazionale estremo al tempo di abbandono; ecc.

Molti spettacoli di fantascienza hanno una sorta di raggio traente. Potrebbe essere difficile da intercettare nella vita reale, ma in fantascienza normalmente non lo è. Considera che in Star Trek le navi si intercettano a vicenda e si avvicinano a velocità di curvatura .

Tranne che nelle ambientazioni fantascientifiche, il vuoto duro dello spazio sconfinato è un ottimo posto per affondare una nave. Soprattutto se hai tostato i componenti critici, il salvataggio è di dubbio valore. E per coloro che pensano che far girare una nave da mille tonnellate metriche ad alta velocità e spedirla nello spazio profondo non sia un buon modo per affondarla, allora devi considerare come faresti effettivamente a salvare una nave del genere . A parte la tecnologia, questo è solo un nome diverso per la magia che è (tosse> trasportatore< tosse).

È un buon posto per affondare una nave usando la tecnologia attuale e reale limitazioni.

@ enderland dice: "Rimuovere i componenti critici non significa che stai impedendo alla nave di essere utile". - Quando è stata l'ultima volta che hai acquistato un'auto usata senza motore, cambio, portiere e ruote?
@ enderland dice: "Questa è un'idea carina in teoria, ma quasi tutte le serie / spettacoli di fantascienza implicano una sorta di" tuta anti-radiazioni "che la rende invalidata." - Le perdite di radiazioni rendono i luoghi inabitabili per anni, decenni o più.Hai mai visto una nave con equipaggio 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con indosso abiti fantastici?Immagino che potrebbero chirurgicamente dare a tutti loro una gamba vuota per risolvere il dilemma del vasino?... yeeeaaaah, no.Proprio no.
@ enderland dice: "È un buon posto per affondare una nave usando le attuali limitazioni tecnologiche della vita reale". - Sì, le ambientazioni fantasy "sci-fi" non sono un grosso problema per la mia domanda quanto la fantascienza ** realistica ** o "hard".L'ho già affermato nella mia domanda.
@user23715 ... ti rendi conto che l'affondamento ha più scopi che negare a qualcuno la capacità di usare _attivamente_ una nave, giusto?Che ha altri vantaggi oltre a quello scopo?
Nello spazio?- L'autodistruzione per capriccio del Capitano (+ 1 ° ufficiale) non farebbe altro che la morale del carro armato.A meno che tu non sia Klingon, suppongo.
@user23715 Non credo che tu capisca le tattiche militari.
@user23715 - "L'unica speranza che hai è accettare il fatto che sei già morto. Prima lo accetti, prima sarai in grado di funzionare come un soldato dovrebbe funzionare: senza pietà, senza compassione, senzarimorso. Tutta la guerra dipende da questo ".- [Speirs] (http://www.badassoftheweek.com/speirs.html)
#12
+3
Trenin
2016-02-12 23:43:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

I vantaggi di un meccanismo di autodistruzione sono:

  • le esplosioni tendono ad essere abbastanza irreversibili per tutto ciò che vuoi distruggere
  • elimini tutti i cattivi nemici che accadono per essere abbastanza vicini
  • le esplosioni sono facili da creare, specialmente su navi da guerra con molti armamenti esplosivi
  • le esplosioni sono veloci. Una volta attivati, non è necessario eseguire alcun lavoro aggiuntivo per finirli.
  • le esplosioni non sono parziali. Un'esplosione non verrà mai interrotta in modo che solo una parte della nave venga "fatta esplodere".

Il lato negativo delle alternative:

  • il pozzo gravitazionale potrebbe non essere vicino, o potrebbe essere un pianeta amico, quindi non sarebbe sempre un'opzione disponibile. Inoltre, dovresti guidarci dentro: gli attacchi potrebbero ostacolarti eliminando la propulsione in anticipo, rimuovendo così questa opzione.
  • la perdita di radiazioni può rendere la maggior parte dell'hardware non sicuro per le persone, ma cosa se inviano un robot per cercare tra i file del computer e salvare qualsiasi tecnologia? Potrebbero essere in grado di decodificarlo sulla base di un'analisi dettagliata dei robot, immagini e feed video. O anche attraverso il funzionamento remoto del robot.
  • la rotazione estrema sembra interessante, ma non necessariamente irreversibile. Forse lanciandogli un po 'di schiuma appiccicosa finché non rallenta? Se la rotazione è così estrema che nulla si attacca, la nave probabilmente volerà a pezzi, e in cosa differisce da un'esplosione? Inoltre, ci vuole tempo per accelerare, durante il quale una forza d'attacco potrebbe eliminare le unità di propulsione che forniscono la rotazione. Se hai tempo illimitato per pianificare il tuo affondamento, allora certo. Ma se devi prendere una decisione rapida, questa potrebbe non essere un'opzione.
  • Anche la fusione di componenti elettrici va bene, ma su una nave ci sono molti componenti elettrici. Ti prenderesti il ​​tempo per fonderli tutti? Dovresti installare meccanismi di fusione in ogni disco rigido e dispositivo multimediale. E se la tecnologia che stai cercando di proteggere fosse su una chiavetta USB trasportata da un VIP? O è una documentazione? Non stai sempre solo cercando di proteggere la tua nave dal cadere nelle mani sbagliate. Forse c'è qualcos'altro sulla nave che stai cercando di proteggere.

Quindi, secondo me, ci sono molte ragioni valide per cui un'esplosione di autodistruzione sarebbe una buona idea.

Nella Distesa, la nave di Marte ha invocato l'autodistruzione solo quando i combattenti nemici hanno minacciato di aprire una breccia nel loro ponte. Se ci fossero riusciti, avrebbero potuto ottenere codici che avrebbero messo a rischio l'intero sistema di comunicazione di Marte. Forse avrebbero potuto distruggere i codici, ma forse il capitano e gli ufficiali potrebbero essere catturati e costretti (torturati) a rivelare informazioni segrete. Il meccanismo di autodistruzione era suicida, ma gli ufficiali e il capitano hanno convenuto che fosse per il migliore interesse. Inoltre, è stata una distruzione reciproca: nessuno dei nemici è sopravvissuto.

In questo caso, c'è stata una battaglia e la nave di Marte stava per perdere. I marziani venivano uccisi e sembrava esserci il pensiero che gli aggressori non si sarebbero fermati finché non fossero morti tutti. L'autodistruzione ha trasformato il risultato da una sconfitta completa a uno stallo. In effetti, è stata una vittoria minore se si considera che ha permesso a Holden e all'equipaggio di fuggire.

Per me, il buco della trama è che gli aggressori non hanno previsto l'autodistruzione, o lo sapevano e hanno provato a prescindere. Una forza d'attacco più intelligente si sarebbe ritirata con alcune delle loro navi a una distanza di sicurezza mentre le loro unità di imbarco tentavano di mettere al sicuro la nave. In questo modo, almeno alcuni di loro potrebbero sopravvivere se non fossero stati in grado di proteggere il ponte prima che l'autodistruzione fosse attivata.

Nei libri ci sono un po 'più di dettagli su questo. Ci sono tre stazioni principali sulla nave: ingegneria, il ponte e un'altra (non ricordo). Due di questi sono necessari per invocare l'autodistruzione, quindi se uno dei tre viene violato, gli altri due distruggeranno la nave prima che i dati sensibili possano essere raccolti. Holden lo paragona a una gara in cui la forza attaccante cerca di assicurarsi due dei tre prima che la forza in difesa si renda conto che la speranza è persa e distrugga la nave.

+1 e vedere i miei commenti a Peter;alcuni di questi si applicano a te.- Assaltare una nave è molto più difficile di quanto non facciano nello spettacolo * The Expanse *.- Se il ponte, l'ingegneria e l'altro luogo sono così importanti da tenere lontano dal nemico, potrebbero essere facilmente isolati in altri modi.* Almeno isolato per abbastanza tempo da distruggere una tecnologia importante *.
O per dirla in un altro modo: se, ** nell'universo **, dobbiamo capire che * DAVVERO * è stato così facile per gli aggressori sconosciuti, allora il loro livello tecnologico è così lontano da quello del gruppo Marte che la massail suicidio è un modo inutile per proteggere le informazioni sensibili.Semplicemente inutile.
@user23715 Stavano proteggendo i codici di sicurezza che avrebbero compromesso l'MCRN - l'intero esercito di Marte.Pertanto, non stavano necessariamente salvando la loro tecnologia, ma i codici di sicurezza.Inoltre, non menzionano ciò che i pensionanti stavano cercando, sebbene questo sia ciò che è implicito nel libro.
@user23715 Non credo che gli aggressori fossero affatto superiori.C'erano 7 navi attaccanti e nello spettacolo, il Donnager stava chiaramente tenendo il suo posto distruggendone la maggior parte all'inizio del combattimento.Tuttavia, sono stati colti di sorpresa poiché si aspettavano navi OPA ed erano ugualmente abbinati.Gli aggressori avevano cannoni a rotaia ei loro siluri erano abbastanza buoni da eludere il loro Point Defense System (un mucchio di mitragliatrici usate per eliminarli quando si avvicinano).Per me, questo significava che erano ugualmente abbinati, ma sono stati sfortunati nella battaglia, probabilmente a causa della sottovalutazione del nemico.
@user23715 Penso che salire a bordo di una nave nello spazio dovrebbe essere facile.Innanzitutto, è necessario rimuovere l'unità e le difese esterne in modo da potersi avvicinare.Quindi, ti attacchi a una camera di equilibrio e fai breccia.In alternativa, (penso che sia successo nell'ultimo spettacolo della stagione, quindi spoiler) puoi lanciare un pod con persone dentro alla nave.Si attacca e possibilmente fa scattare un piccolo ordigno esplosivo per violare la nave.Le persone entrano dal buco una volta che l'aria è fuoriuscita.Suppongo che le navi possano compartimentalizzare per ridurre al minimo i danni dovuti alla rottura dello scafo.I sottomarini lo fanno, quindi le navi spaziali dovrebbero farlo.
Riguardo alla sicurezza dell'MRCN - I traditori umani sono stati quasi sempre la violazione più grande e fatale in qualsiasi sistema di sicurezza.--- Come ho detto a Shane --- Per la tecnologia è così importante che devi suicidarti in massa prima di lasciarlo cadere nelle mani del nemico, è più facile tenerlo segreto facendo in modo che l'equipaggio sappia come usare il firmware / software ma * non ne sa nullacome funziona / come risolverlo *.--- La cattura sembra imminente?Thermite carica il chipset firmware / software.Facile.Nessuno muore in un suicidio di massa.--- Inoltre, a differenza dei giorni della macchina * Enigma *, la sicurezza * non * sarebbe qualcosa di fisico che un nemico può catturare.
#13
+2
Jon Hanna
2016-02-12 19:04:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink
  1. Lo spazio è grande, i porti sono piccoli.

Quando si affonda nella vita reale si ottengono spesso due vantaggi; impedendo alla nave di cadere nelle mani del nemico e bloccando le rotte marittime più utili al nemico. L'affondamento è stato infatti fatto bloccando una corsia di mare come obiettivo principale (ad esempio le navi Skuldelev affondate dai Vichinghi intorno al 1070 e ora in mostra a Roskilde furono sacrificate per rendere impraticabile un corso d'acqua).

t impatto sulla battaglia spaziale allo stesso modo, almeno non con il tipo di manovrabilità che la maggior parte delle altre astronavi avrebbe in queste storie. Quindi non c'è alcun vantaggio nel lasciare un relitto recuperabile, ma scomodo.
  1. Lo spazio è grande, le aree abitabili della Terra sono (relativamente) piccole.
  2. ol>

    Le marine generalmente non affondano le navi alimentate da un reattore nucleare facendo saltare deliberatamente i loro reattori vicino a un'area abitata. Anche farlo in territorio nemico potrebbe essere considerato illegale. Far saltare in aria un'astronave lontana da chiunque (o comunque da chiunque non sia un nemico) non ha lo stesso problema.

    1. Le navi affondate sono stazionarie o estremamente lente, astronavi sono veloci.

    Al contrario, una nave della marina affondata non sfreccerà attraverso l'atmosfera, esploderà nella terra e lascerà un enorme cratere. Un'astronave potrebbe però. Alcune navi fantascientifiche hanno dimensioni paragonabili a quelle dell'asteroide che ha creato il cratere Chicxulub e ha causato l'evento di estinzione Cretaceo-Paleogene. Questo potrebbe essere considerato indesiderabile.

    Anche con imbarcazioni più piccole, questo è un motivo per cui le vere navi spaziali hanno meccanismi di autodistruzione.

    1. Affondare una nave è pericoloso, affondare un'astronave molto di più.

    Nel Big Scuttle del 1943, 9 marinai danesi furono persi e 10 feriti, nel corso dell'affondamento di 32 navi. Meno di una morte per 3 navi affondate. Nelle profondità dello spazio, però, affondare una nave e poi sopravvivere in qualche modo sarà probabilmente impossibile (nessun posto dove andare) o non più difficile che distruggerla (whee, velivolo di fuga super veloce). Tanto vale far saltare in aria l'intera faccenda, piuttosto che fare attenzione ai piani affondati. (Nello stesso Big Scuttle, 14 navi sono state portate integre, il che probabilmente non sarebbe accaduto se avessero potuto semplicemente farle saltare in aria rapidamente).

    1. Le navi hanno molte cose pericolose che può esplodere. Le astronavi probabilmente ne hanno ancora di più.

    Potrebbero essenzialmente essere una cosa pericolosa che può esplodere, con un piccolo alloggio attaccato. L'autodistruzione potrebbe essere una questione di cessare lo sforzo continuo che normalmente viene fatto per non esplodere. Affondare un carro armato o un obice sarebbe spesso più paragonabile all'autodistruzione fantascientifica che all'affondamento navale, per ragioni simili. Considera che la sequenza di autodistruzione in Alien ha funzionato fermando il raffreddamento della raffineria di minerale e lasciando che la natura facesse il suo corso. (Anche perché il processo non può essere interrotto dopo un certo punto, per un dramma extra).

    1. Le navi affondano. Le astronavi non hanno un posto dove affondare.

    Se affondi una nave, questa affonderà, rendendo il recupero da parte del nemico più difficile di quanto valga la pena. Una nave spaziale affondata ma inesplosa, però, sarebbe probabilmente rimasta lì in attesa di essere imbarcata. Nella peggiore delle ipotesi, il nemico potrebbe riparare i danni causati dall'affondamento, e meglio sarebbe probabilmente in grado di recuperare materiale e / o intelligenza a proprio vantaggio.

    In tutto, mentre ragioni sia tecnologiche che culturali per far esplodere un intero spazio- nave dipenderebbe dalle caratteristiche della costruzione del mondo immaginario, è un'idea molto sensata.

@ Jon Hanna - Riguardo al punto ** 2. ** - Effettivamente.Posso solo immaginare come fosse la * Luna della Foresta di Endor * dopo che la seconda Morte Nera e un'armata di relitti spaziali caddero sulla sua superficie.* Poveri Ewok * :(
@ Jon Hanna - Riguardo al punto ** 3. ** - Vedi il mio commento su Endor sopra.:) - Riguardo ai punti ** 4 e 5. ** - Non rispondere alla mia domanda.
@ Jon Hanna - Riguardo al punto ** 6. ** - Non devi avvicinarti a vaporizzare un'astronave per renderla insalvabile nella pratica.- Vedi alcuni dei metodi che ho menzionato nella mia domanda.
@ Jon Hanna dice: "In tutto, mentre le ragioni sia tecnologiche che culturali per far esplodere un'intera nave spaziale dipenderebbero dalle caratteristiche della costruzione del mondo immaginario, è un'idea molto sensata". -- Sono d'accordo.Può essere.L'ho anche detto nella mia domanda.- Il mio problema è con il modo in cui l'autodistruzione della nave spaziale viene presentata nell'universo attraverso molte storie.* Sono stato abbastanza attento a chiarirlo nella mia domanda *.
4 e 5 si riferiscono entrambi alla praticità dell'autodistruzione come approccio e la praticità implica la fattibilità.Non vedo il senso dei tuoi metodi suggeriti;perché prendersi la briga di procedure complicate che potrebbero funzionare quando puoi semplicemente far saltare in aria?
Un vettore casuale e il massimo momento rotazionale possono essere facilmente pre-programmati e non darebbero alcun rischio all'equipaggio sopravvissuto che fugge tramite scialuppe di salvataggio equivalenti allo spazio.- Ancora una volta, rileggi la mia domanda, L'intera ** domanda.- Non denigrare l'affondamento ma l'idea della decisione * dell'ultimo minuto * di trasformare la nave in un ** IED **.- Da tutto il "calore" che ricevo nelle risposte / commenti, direi che sono abbastanza azzeccato con l'autodistruzione che è in gran parte una presunzione degli autori.
Aspettare.Quindi stai concludendo da molte persone che ti dicono che hai torto nel tuo ragionamento che devi essere "abbastanza azzeccato" nel tuo ragionamento?
No Jon.Sto dicendo che la maggior parte delle risposte sono "calde" e non "leggere" perché o i poster non possono leggere per la comprensione ** o ** scelgono di non leggere per la comprensione, hanno semplicemente sfogliato la mia domanda e quindi hanno risposto alla domanda *pensano che * ho chiesto.
Ci sono un paio di poster che effettivamente * ottengono * la mia domanda.La prossima settimana, prima o poi, probabilmente ne sceglierò una come risposta accettabile.
Non credo che tu capisca la tua domanda.
#14
+1
Peter
2016-02-14 05:30:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'autodistruzione è necessaria per evitare che le tue risorse cadano nelle mani del nemico. In Sci-Fi, salire a bordo di una nave è di solito sorprendentemente facile. Nella vita reale di solito non lo è. Le persone generalmente non tentano di avvicinarsi a una nave da battaglia nemica per abbordarla e catturarla, perché sarebbe un suicidio.

La cattura di una nave (spaziale) fornisce i seguenti potenziali vantaggi:

  • Puoi tentare di riparare l'astronave e aggiungerla alla tua flotta.
  • Puoi conoscere la sua integrità strutturale e i suoi sistemi di difesa, impilando tutte le future battaglie contro scafi simili fortemente a tuo favore.
  • Puoi imparare a replicare parti della tecnologia nemica e incorporarle nei tuoi dispositivi.
  • Puoi ottenere prigionieri che, mediante interrogatori, possono divulgare informazioni.
  • Puoi cercare macchinari e dati classificati sulla nave, sperando che i sistemi e i protocolli in atto per distruggerli fallito a causa di danni in battaglia (vedi enigma).
  • Puoi conoscere la cultura, le abitudini e le debolezze della nazione che schiera la nave, ad es. guarda quanto è grande la scorta di cibo e sai quanto tempo possono resistere senza rifornimenti.
  • Puoi recuperare parti della nave per riparare o costruire le tue cose.
  • Puoi usare la nave come trofeo per la propaganda.
  • Potresti persino essere in grado di restituire la nave al nemico se ha un valore simbolico o di altro tipo.

In mare, tutte queste cose possono essere prevenute o gravemente ritardate affondando la nave in un punto in cui il mare è troppo profondo per i subacquei. Nello spazio non puoi affondare una nave. Poiché hai bisogno di una quantità eccessiva di energia per la propulsione, devi solo rilasciare quell'energia = atomizzare la nave.

Elenchi le seguenti alternative per far saltare in aria la nave:

  1. Mettere la nave in un pozzo gravitazionale, cioè schiantarsi su una luna, un pianeta, un buco nero del sole, ecc. - Questo non offre alcun vantaggio per far saltare in aria la nave. Richiede ancora quantità significative di energia per cambiare la rotta di un oggetto, dà al nemico il tempo di reagire prima che la nave venga distrutta e può essere prevenuta in varie impostazioni SciFi dai raggi traenti. Al contrario, se fai saltare in aria l'unità invece di usarla per cambiare rotta, la distruzione è immediata e definitiva, il che è molto preferibile.
  2. Irradia la nave - Bella idea, finché il nemico non costruisce droni a prova di radiazioni per catturare la nave ormai indifesa. Hai anche bisogno di un modo per irradiare la nave, il che potrebbe essere più difficile del semplice far saltare in aria l'unità.
  3. Fondi tutti i componenti elettrici: richiede la capacità di fondere tutti i componenti elettrici, fornisce comunque al nemico intelligenza riguardo al scafo, può fallire a causa di danni in battaglia, consente comunque al nemico di imparare di più sulla tua tecnologia, consente comunque al nemico di recuperare la nave per le materie prime, ecc. È solo una pessima idea.
  4. Rotazione estrema energia - Rompiamo il 4 ° muro: molti lettori avranno difficoltà a comprendere questo concetto. C'è anche il problema noi raggi traenti e simili tecnologie SciFi che presumibilmente possono annullare questo. Anche scanner specializzati che scansionano la nave in rotazione per settimane potrebbero essere in grado di ottenere ulteriori informazioni. Se la nave gira troppo velocemente viene strappata in parti, che sono quasi certamente più grandi e più preziose delle parti rimaste dopo aver fatto esplodere l'unità. Far girare la nave richiede anche il controllo del motore, che potresti usare per far saltare in aria la nave. Far saltare in aria il motore e quindi atomizzare la nave è molto più difficile da annullare.

Quindi, finalmente: far saltare in aria un'astronave è facile e funziona. Altri modi per affondare una nave sono difficili e non impediscono al nemico di ottenere un vantaggio con la stessa efficacia con cui fa esplodere la tua nave.

- +1 e grazie per una risposta completa così tardi nel gioco (la mia domanda è ora "in attesa" e presto sarà "chiusa" per impostazione predefinita).- Nella mia domanda ho provato potentemente a separare l'affondamento di una nave dall'usarla come un enorme ** IED ** che uccide anche l'equipaggio rimanente (chi lo fa?!?).- Ma ho fallito.:( - Pensavo che la mia domanda fosse buona. Mi stavo godendo * The Expanse * fino a quando il ** Donnager ** non esplode in micro-frammenti. Quell'evento mi ha portato fuori dalla storia.
Hai sollevato alcuni punti positivi con la tua risposta ma: Nell'esempio di * The Expanse * è chiaro che il nemico sconosciuto ha, ** - ** Navigazione / manovrabilità superiori ** - ** Motori superiori ** - ** Tecnologia invisibile superiore ** - ** ECM superiore ** - ** Capacità tattiche superiori di violazione e assalto ** - ** Rete di intelligenza superiore
È probabile che la tecnologia di crittografia sia quasi interamente software.Non c'è nessuna macchina * Enigma *, nessun libro di codici, da catturare.- Quindi tutto ciò che deve essere tenuto segreto è probabilmente su un singolo chip / chip-set che sarebbe molto vulnerabile alla * thermite * o al nuovo equivalente tecnologico.
Nello spettacolo * The Expanse *, considerato quanto fosse pericoloso essere arenati anche a pochi (cento?) Chilometri al di fuori delle normali rotte di "navigazione";affondare una nave spedendola fuori dall'eclittica è una scelta molto migliore.Basta far saltare i sigilli e mandarlo a roteare nella distesa "inesplorata".Nessuno ha i soldi / voglia di recuperarli. - Tutti i combattenti sono umani.Non esiste un equivalente alla Convenzione di Ginevra?Se no, perché no?
@user23715 Un suggerimento per quanto riguarda la domanda: penso che sia stata votata fuori tema a causa del pubblico sbagliato.Probabilmente otterresti 40 voti positivi in un giorno se lo pubblicassi su worldbuilding.
@user23715 Riguardo al Donnager: L'autodistruzione è stata costruita quando il Donnager è stato costruito, non quando sono comparsi i nemici sconosciuti, quindi è ** il ** modo per evitare di far trapelare informazioni e / o prigionieri al nemico, che a quel tempo eramolto probabilmente sarà la Terra, che sappiamo avere un forte interesse per la tecnologia militare marziana.Il nemico è sconosciuto, quindi mandare via la nave da qualche parte e sperare che i sistemi di propulsione dei nemici non siano in grado di affrontarlo non sarebbe saggio, lasciando far saltare in aria la nave come il modo più semplice e sicuro per impedire la cattura di informazioni, tecnologia oarmamento.
@user23715 ** spoiler ** Tieni presente che i marziani tendono a conservare documenti altamente classificati in casseforti facilmente incrinate a bordo di qualsiasi nave militare dispari.Inoltre, spostarsi da qualche parte dove il nemico non può raggiungerti non è sempre possibile dopo che la tua nave ha subito danni in battaglia.Far saltare in aria il tuo carburante è facile: è molto più probabile che i danni da battaglia alle celle a combustibile facciano saltare in aria la nave piuttosto che impedirti di farlo esplodere.
@user23715 E la Convenzione di Ginevra non funziona sulla Terra, quindi perché dovrebbe funzionare nello spazio, contro un nemico sconosciuto e non contrassegnato (violazione della Convenzione di Ginevra!)?
Ricevo i tuoi commenti, ma la ragione per avere ** il ** modo di mantenere i segreti è uccidere tutti - amici / nemici allo stesso modo - è semplicemente stupido.- Oggi lo praticano anche tutti i firmatari della * Convenzione di Ginevra *.- In * The Expanse * ci sarebbero ** solo tre firmatari ** per qualsiasi cosa sia equivalente.- Infine, di nuovo, ** nell'universo ** spingere una nave affondata fuori dall'eclittica sarebbe il = affondare una nave storicamente.E questo potrebbe essere fatto con propulsori e portelli strategicamente soffiati.Perché, a parte "Magic Tech" (aka Space Opera), lo spazio extra-Terra è * implacabilmente inospitale *.-- Saluti!
@user23715 Ma se sei in una battaglia, i tuoi nemici sono vicini.Non puoi semplicemente inviare la tua nave nella vasta distesa di spazio, perché i tuoi nemici semplicemente ti seguiranno.Una nave che non può essere vista visivamente può facilmente perdersi al di fuori delle normali rotte di navigazione.Ma non puoi semplicemente nascondere una nave quando tutti quelli che ti cercano possono vedere dove stai andando.
#15
+1
Brian Drummond
2016-02-14 21:36:42 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Affondare una nave non la distrugge, ma la invia letteralmente a un'altra dimensione!

Pochissime navi sono progettate per operare con successo in quella dimensione alternativa e tornare in sicurezza (sottomarini), quindi le operazioni di soccorso sono difficili e costosi e troppo vulnerabili per essere intrapresi durante la guerra.

Se non hai la tecnologia per spostare un'astronave in una dimensione relativamente inaccessibile, forse distruggerla è l'unica alternativa adatta.

#16
  0
Blackbeagle
2016-02-13 08:34:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Affronterò un punto leggermente diverso, a parte la perdita / guadagno materiale o la perdita / guadagno militare. Sul pianeta, in genere puoi camminare fuori dal lato della nave e fluttuare e, si spera, essere salvato al tuo fianco o al loro fianco. La maggior parte delle navi da guerra non ha molto spazio per l'equipaggio di una nave che si perde, specialmente una grande. Ci sono anche problemi di sicurezza. Di conseguenza, possono lasciarti provare ad atterrare, lasciarti galleggiare, venirti a prendere, chiamare qualcun altro che ti venga a prendere ... e per tutto il tempo hai un certo grado di sopravvivenza.

Lo spazio è una questione diversa - non è facile respirare l'aspirapolvere e vivere ei problemi di freddo / caldo / radiazioni ... Non va bene - specialmente fluttuare nel mezzo di un mucchio di disordine di battaglia. Sul pianeta, testate, siluri, missili, semplici proiettili affondano lasciando la possibilità di essere avvicinati. Nello spazio formerebbero una nuvola di cattivi intorno al sito di battaglia, ancora una volta non invitando nessuno a venire a prenderti.

Capisco il tuo pensiero ma lo spazio è * PIÙ GRANDE * di quanto pensi.:)


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...